FAST FIND : NN12774

D. P.R. 22/09/1988, n. 447

Approvazione del codice di procedura penale.
In vigore dal 24/10/1989.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- D.L. 04/07/2024, n. 92
- L. 28/06/2024, n. 90
- D.L. 29/06/2024, n. 89
- Sent. Corte Cost. 23/05/2024, n. 93
- D. Leg.vo 19/03/2024, n. 31
- D. Min. Giustizia 29/12/2023, n. 217
- L. 27/12/2023, n. 206
- D. Leg.vo 07/12/2023, n. 203
- L. 24/11/2023, n. 168
- Sent. Corte Cost. 26/10/2023, n. 192
- L. 26/09/2023, n. 138
- D.L. 15/09/2023, n. 123 (L. 13/11/2023, n. 159)
- D.L. 10/08/2023, n. 105 (L. 09/10/2023, n. 137)
- Sent. Corte Cost. 05/06/2023, n. 111
- L. 24/05/2023, n. 60
- Sent. Corte Cost. 07/04/2023, n. 65
- D.L. 10/03/2023, n. 20 (L. 05/05/2023, n. 50)
- Sent. Corte Cost. 20/01/2023, n. 3
- Sent. Corte Cost. 02/12/2022, n. 243
- D. Leg.vo 10/10/2022, n. 151
- D. Leg.vo 10/10/2022, n. 150
- D. Leg.vo 10/10/2022, n. 149
- Sent. Corte Cost. 12/07/2022, n. 173
- Sent. Corte Cost. 24/06/2022, n. 159
- Sent. Corte Cost. 16/06/2022, n. 149
- Sent. Corte Cost. 14/06/2022, n. 146
- Sent. Corte Cost. 09/05/2022, n. 111
- Sent. Corte Cost. 21/01/2022, n. 16
- Sent. Corte Cost. 18/01/2022, n. 7
- D. Leg.vo 08/11/2021, n. 188
- D.L. 30/09/2021, n. 132 (L. 23/11/2021, n. 178)
- L. 27/09/2021, n. 134
- L. 22/04/2021, n. 70
- D. Min. Giustizia 13/01/2021
- D.L. 09/11/2020, n. 149
- Sent. Corte Cost. 20/10/2020, n. 218
- Sent. Corte Cost. 14/02/2020, n. 19
- Sent. Corte Cost. 11/02/2020, n. 14
- D.L. 30/12/2019, n. 161 (L. 28/02/2020, n. 7)
- L. 19/07/2019, n. 69
- D.L. 14/06/2019, n. 53 (L. 08/08/2019, n. 77)
- L. 12/04/2019, n. 33
- Sent. Corte Cost. 11/04/2019, n. 82
- L. 09/01/2019, n. 3
- D. Leg.vo 02/10/2018, n. 123
- D.L. 04/10/2018, n. 113 (L. 01/12/2018, n. 132)
- Sent. Corte Cost. 05/07/2018, n. 141
- D. Leg.vo 01/03/2018, n. 21
- Sent. Corte Cost. 02/03/2018, n. 41
- D. Leg.vo 06/02/2018, n. 11
- L. 11/01/2018, n. 6
- L. 11/01/2018, n. 4
- D. Leg.vo 29/12/2017, n. 216
- L. 27/12/2017, n. 205
- D. Leg.vo 03/10/2017, n. 149
- L. 14/07/2017, n. 110
- Sent. Corte Cost. 17/07/2017, n. 206
- L. 03/07/2017, n. 105
- L. 23/06/2017, n. 103
- Sent. Corte Cost. 28/04/2017, n. 90
- D.L. 17/02/2017, n. 13 (L. 13/04/2017, n. 46)
- D. Leg.vo 19/01/2017, n. 6
- L. 29/10/2016, n. 199
- D. Leg.vo 15/09/2016, n. 184
- L. 21/07/2016, n. 149
- Sent. Corte Cost. 21/07/2016, n. 201
- Sent. Corte Cost. 21/07/2016, n. 200
- Sent. Corte Cost. 01/06/2016, n. 125
- D.L. 16/05/2016, n. 67
- L. 23/03/2016, n. 41
- D. Leg.vo 15/12/2015, n. 212
- Sent. Corte Cost. 09/07/2015, n. 139
- Sent. Corte Cost. 15/06/2015, n. 109
- Sent. Corte Cost. 05/06/2015, n. 97
- L. 27/05/2015, n. 69
- L. 28/04/2015, n. 58
- L. 16/04/2015, n. 47
- D. Leg.vo 16/03/2015, n. 28
- Sent. Corte Cost. 26/03/2015, n. 48
- L. 23/02/2015, n. 19
- Sent. Corte Cost. 27/02/2015, n. 23
- D.L. 18/02/2015, n. 7 (L. 17/04/2015, n. 43)
- D. Leg.vo 11/02/2015, n. 9
- D. Leg.vo 30/01/2015, n. 6
- Sent. Corte Cost. 22/01/2015, n. 1
- Sent. Corte Cost. 05/12/2014, n. 273
- D.L. 26/06/2014, n. 92 (L. 11/08/2014, n. 117)
- D. Leg.vo 01/07/2014, n. 101
- Sent. Corte Cost. 25/06/2014, n. 184
- Sent. Corte Cost. 21/05/2014, n. 135
- L. 28/04/2014, n. 67
- D. Leg.vo 04/03/2014, n. 39
- D. Leg.vo 04/03/2014, n. 32
- D. Leg.vo 04/03/2014, n. 24
- D.L. 23/12/2013, n. 146 (L. 21/02/2014, n. 10)
- Sent. Corte Cost. 06/12/2013, n. 293
- D.L. 14/08/2013, n. 93 (L. 15.10.2013, n. 119)
- Sent. Corte Cost. 23/07/2013, n. 232
- Sent. Corte Cost. 18/07/2013, n. 213
- Sent. Corte Cost. 18/07/2013, n. 210
- Sent. Corte Cost. 09/07/2013, n. 183
- D.L. 01/07/2013, n. 78 (L. 09/08/2013, n. 94)
- Sent. Corte Cost. 29/03/2013, n. 57
- Sent. Corte Cost. 26/10/2012, n. 237
- L. 01/10/2012, n. 172
- Sent. Corte Cost. 03/05/2012, n. 110
- Sent. Corte Cost. 22/07/2011, n. 233
- Sent. Corte Cost. 22/07/2011, n. 231
- Sent. Corte Cost. 12/05/2011, n. 164
- L. 21/04/2011, n. 62
- Sent. Corte Cost. 07/04/2011, n. 113
- L. 13/08/2010, n. 136
- Sent. Corte Cost. 21/07/2010, n. 265
- Sent. Corte Cost. 08/07/2010, n. 249
- D.L. 12/02/2010, n. 10 (L. 06/04/2010, n. 52)
- Sent. Corte Cost. 18/12/2009, n. 333
- Sent. Corte Cost. 04/12/2009, n. 317
- Sent. Corte Cost. 29/10/2009, n. 274
- L. 23/07/2009, n. 99
- L. 15/07/2009, n. 94
- L. 30/06/2009, n. 85
- L. 18/06/2009, n. 69
- Sent. Corte Cost. 11/06/2009, n. 173
- Sent. Corte Cost. 24/04/2009, n. 121
- D.L. 23/02/2009, n. 11 (L. 23/04/2009, n. 38)
- Sent. Corte Cost. 05/12/2008, n. 400
- Sent. Corte Cost. 10/10/2008 n. 336
- Sent. Corte Cost. 30/07/2008, n. 305
- Sent. Corte Cost. 20/06/2008, n. 219
- D.L. 23/05/2008, n. 92 (L. 24/07/2008, n. 125)
- Sent. Corte Cost. 04/04/2008, n. 85
- L. 18/03/2008, n. 48
- Sent. Corte Cost. 20/07/2007, n. 320
- Sent. Corte Cost. 06/02/2007, n. 26
- Sent. Corte Cost. 21/11/2006, n. 381
- L. 20/02/2006, n. 46
- Sent. Corte Cost. 03/11/2005, n. 408
- D.L. 27/07/2005, n. 144 (L. 31/07/2005, n. 155)
- Sent. Corte Cost. 22/07/2005, n. 299
- D.L. 21/02/2005, n. 17 (L. 22/04/2005, n. 60)
- Sent. Corte Cost. 29/01/2005, n. 63
- Sent. Corte Cost. 21/07/2004, n. 253
- L. 03/05/2004, n. 112
- L. 08/04/2004, n. 95
- L. 11/08/2003, n. 228
- Sent. Corte Cost. 18/06/2003, n. 212
- Sent. Corte Cost. 23/05/2003, n. 169
- D.P.R. 14/11/2002, n. 313
- L. 07/11/2002, n. 248
- D.P.R. 30/05/2002, n. 115
- Sent. Corte Cost. 16/04/2002 n. 120
- D. Leg.vo 11/04/2002, n. 61
- D.L. 18/10/2001, n. 374 (L. 15/12/2001, n. 438)
- Sent. Corte Cost. 06/07/2001, n. 224
- Sent. Corte Cost. 04/04/2001, n. 95
- L. 27/03/2001, n. 97
- L. 26/03/2001, n. 128
- L. 19/03/2001, n. 92
- L. 06/03/2001, n. 60
- L. 01/03/2001, n. 63
- L. 07/12/2000, n. 397
- D.L. 24/11/2000, n. 341 (L. 19/01/2001, n. 4)
- Sent. Corte Cost. 18/11/2000, n. 504
- Sent. Corte Cost. 14/07/2000, n. 283
- Sent. Corte Cost. 13/06/2000, n. 186
- D.L. 07/04/2000, n. 82 (L. 05/06/2000, n. 144)
- L. 16/12/1999, n. 479
- D.L. 27/09/1999, n. 330 (L. 23 /11/1999, n. 438)
- Sent. Corte Cost. 22/07/1999, n. 341
- L. 12/07/1999, n. 231
- Sent. Corte Cost. 17/06/1999, n. 241
- Sent. Corte Cost. 02/04/1999, n. 109
- D.L. 22/02/1999, n. 29 (L. 21/04/1999, n. 109)
- Sent. Corte Cost. 17/02/1999, n. 32
- L. 02/12/1998, n. 420
- L. 23/11/1998, n. 405
- Sent. Corte Cost. 02/11/1998, n. 361
- Sent. Corte Cost. 18/07/1998, n. 290
- Sent. Corte Cost. 09/07/1998, n. 262
- Sent. Corte Cost. 16/04/1998, n. 112
- D. Leg.vo 19/02/1998, n. 51
- Sent. Corte Cost. 30/12/1997, n. 446
- Sent. Corte Cost. 21/11/1997, n. 346
- Sent. Corte Cost. 22/10/1997, n. 311
- Sent. Corte Cost. 30/07/1997, n. 283
- L. 16/07/1997, n. 234
- Sent. Corte Cost. 24/06/1997, n. 192
- Sent. Corte Cost. 03/04/1997, n. 77
- Sent. Corte Cost. 23/01/1997, n. 10
- Sent. Corte Cost. 02/11/1996, n. 371
- D.L. 23/10/1996, n. 553 (L. 23/12/1996, n. 652)
- Sent. Corte Cost. 22/10/1996, n. 354
- Sent. Corte Cost. 22/10/1996, n. 353
- Sent. Corte Cost. 25/07/1996, n. 310
- Sent. Corte Cost. 09/07/1996, n. 238
- Sent. Corte Cost. 27/06/1996, n. 223
- Sent. Corte Cost. 20/05/1996, n. 155
- Sent. Corte Cost. 24/04/1996, n. 131
- Sent. Corte Cost. 15/03/1996, n. 71
- Sent. Corte Cost. 15/03/1996, n. 70
- Sent. Corte Cost. 29/12/1995, n. 530
- Sent. Corte Cost. 11/12/1995, n. 497
- Sent. Corte Cost. 15/09/1995, n. 432
- L. 08/08/1995, n. 332
- Sent. Corte Cost. 24/02/1995, n. 60
- Sent. Corte Cost. 24/02/1995, n. 59
- Sent. Corte Cost. 20/02/1995, n. 50
- Sent. Corte Cost. 30/12/1994, n. 453
- Sent. Corte Cost. 27/07/1994, n. 353
- Sent. Corte Cost. 30/06/1994, n. 265
- Sent. Corte Cost. 08/06/1994, n. 219
- Sent. Corte Cost. 31/03/1994, n. 109
- Sent. Corte Cost. 10/03/1994, n. 77
- Sent. Corte Cost. 16/12/1993, n. 439
- Sent. Corte Cost. 03/12/1993, n. 423
- D.L. 14/05/1993, n. 139 (L. 14/07/1993, n. 222)
- Sent. Corte Cost. 05/05/1993, n. 214
- Sent. Corte Cost. 21/04/1993, n. 180
- Sent. Corte Cost. 11/03/1993, n. 76
- Sent. Corte Cost. 16/02/1993, n. 54
- Sent. Corte Cost. 10/02/1993, n. 41
- Sent. Corte Cost. 20/07/1992, n. 340
- D.L. 08/06/1992, n. 306 (L. 07/08/1992, n. 356)
- Sent. Corte Cost. 03/06/1992, n. 255
- Sent. Corte Cost. 03/06/1992, n. 254
- Sent. Corte Cost. 03/06/1992, n. 241
- Sent. Corte Cost. 22/04/1992, n. 186
- Sent. Corte Cost. 15/04/1992, n. 174
- Sent. Corte Cost. 25/03/1992, n. 124
- Sent. Corte Cost. 31/01/1992, n. 24
- Sent. Corte Cost. 31/01/1992, n. 23
- Sent. Corte Cost. 17/01/1992, n. 453
- Sent. Corte Cost. 30/12/1991, n. 502
- D.L. 20/11/1991 n. 367 (L. 20/01/1992, n. 8)
- Sent. Corte Cost. 12/11/1991, n. 401
- Sent. Corte Cost. 31/10/1991, n. 390
- D.L. 09/09/1991 n. 292 (L. 08/11/1991, n. 356)
- Sent. Corte Cost. 12/06/1991, n. 259
- D.L. 31/05/1991, n. 164 (L. 22/07/1991, n. 221)
- D.L. 13/05/1991, n. 152 (L. 12/07/1991, n. 203)
- Sent. Corte Cost. 23/04/1991, n. 176
- D.L. 01/03/1991 n. 60 (L. 22/04/1991, n. 133)
- Sent. Corte Cost. 15/02/1991, n. 81
- D. Leg.vo 14/01/1991, n. 12
- Sent. Corte Cost. 03/12/1990, n. 529
- Sent. Corte Cost. 26/10/1990, n. 496
- Sent. Corte Cost. 12/10/1990, n. 443
- Sent. Corte Cost. 02/07/1990, n. 313
- Sent. Corte Cost. 31/05/1990, n. 274
- Sent. Corte Cost. 12/04/1990, n. 183
- L. 19/03/1990, n. 55
- D. Leg.vo 30/10/1989, n. 351
- D.P.R. 22/09/1988, n. 448
Scarica il pdf completo
1152823 11738207
Premessa

 

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

 

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738208
Art. 1.

1. È approvato il testo del codice di procedura penale, allegato al presente decreto.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738209
PARTE PRIMA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738210
LIBRO I - SOGGETTI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738211
TITOLO I - GIUDICE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738212
Capo I - GIURISDIZIONE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738213
Art. 1. - Giurisdizione penale

1. La giurisdizione penale è esercitata dai giudici previsti dalle leggi di ordinamento giudiziario secondo le norme di questo co

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738214
Art. 2. - Cognizione del giudice

1. Il giudice penale risolve ogni questione da cui dipende la decisione, salvo che sia diversamente stabilito.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738215
Art. 3. - Questioni pregiudiziali

1. Quando la decisione dipende dalla risoluzione di una controversia sullo stato di famiglia o di cittadinanza, il giudice, se la questione è

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738216
Capo II - COMPETENZA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738217
Sezione I - Disposizione generale
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738218
Art. 4. - Regole per la determinazione della competenza

1. Per determinare la competenza si ha riguardo alla pena stabilita dalla legge per ciascun reato consumato o tentato. Non si tiene

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738219
Sezione II - Competenza per materia
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738220
Art. 5. - Competenza della corte di assise

1. La corte di assise è competente:

a) per i delitti per i quali la legge stabilisce la pena dell'ergastolo o della reclusione non inferiore nel massimo a ventiquattro anni, esclusi i delitti, comunque aggravati, di tentato omicidio, di rapina, di estorsione e di associazioni di tipo mafioso anche st

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738221
Art. 6. - Competenza del tribunale

1. Il tribunale è competente per i reati che non appartengono alla competenza della corte di assise o del giudice di pace.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738222
Art. 7. - Competenza del pretore

N5

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738223
Sezione III - Competenza per territorio
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738224
Art. 8. - Regole generali

1. La competenza per territorio è determinata dal luogo in cui il reato è stato consumato.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738225
Art. 9. - Regole suppletive

1. Se la competenza non può essere determinata a norma dell'articolo 8, è competente il giudice dell'ultimo luogo in cui è

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738226
Art. 10. - Competenza per reati commessi all'estero

1. Se il reato è stato commesso interamente all'estero, la competenza è determinata successivamente dal luogo della residenza, della dimora, del domicilio, dell'arresto o della consegna dell'imputato. Nel caso di pluralità di imputati, procede il giudice c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738227
Art. 11. - Competenza per i procedimenti riguardanti i magistrati

1. I procedimenti in cui un magistrato assume la qualità di persona sottoposta ad indagini, di imputato ovvero di persona offesa o danneggiata dal reato, che secondo le norme di questo capo sarebbero attribuiti alla competenza di un ufficio gi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738228
Art. 11-bis. - Competenza per i procedimenti riguardanti i magistrati della Direzione nazionale antimafia

N8

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738229
Sezione IV - Competenza per connessione
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738230
Art. 12. - Casi di connessione

1. Si ha connessione di procedimenti:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738231
Art. 13. - Connessione di procedimenti di competenza di giudici ordinari e speciali

1. Se alcuni dei procedimenti connessi appartengono alla competenza di un giudice ordinario e altri a quella della Corte costituzion

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738232
Art. 14. - Limiti alla connessione nel caso di reati commessi da minorenni

1. La connessione non opera fra procedimenti relativi a imputati che al momento del fatto erano minorenni e procedimenti relativi a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738233
Art. 15. - Competenza per materia determinata dalla connessione

1. Se alcuni dei procedimenti connessi appartengono alla competenza della corte di assise ed altri a quella del tribunale, è comp

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738234
Art. 16. - Competenza per territorio determinata dalla connessione

1. La competenza per territorio per i procedimenti connessi rispetto ai quali più giudici sono ugualmente competenti per materia appartiene al giudice competente per i

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738235
Capo III - RIUNIONE E SEPARAZIONE DI PROCESSI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738236
Art. 17. - Riunione di processi

1. La riunione di processi pendenti nello stesso stato e grado davanti al medesimo giudice può essere disposta "quando non determini un ritardo nella definizione degli stessi"

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738237
Art. 18. - Separazione di processi

1. La separazione di processi è disposta, salvo che il giudice ritenga la riunione assolutamente necessaria per l'accertamento dei fatti:

a) se, nell'udienza preliminare, nei confronti di uno o più imputati o per una o più imputazioni è possibile pervenire prontamente alla decisione, mentre nei confronti di altri imput

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738238
Art. 19. - Provvedimenti sulla riunione e separazione

1. La riunione e la separazione di processi sono disposte con ordinanza, anche di ufficio, sentite le parti.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738239
Capo IV - PROVVEDIMENTI SULLA GIURISDIZIONE E SULLA COMPETENZA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738240
Art. 20. - Difetto di giurisdizione

1. Il difetto di giurisdizione è rilevato, anche di ufficio, in ogni stato e grado del procedimento.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738241
Art. 21. - Incompetenza

1. L'incompetenza per materia è rilevata, anche di ufficio, in ogni stato e grado del processo, salvo quanto previsto dal comma 3

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738242
Art. 22. - Incompetenza dichiarata dal giudice per le indagini preliminari

1. Nel corso delle indagini preliminari il giudice, se riconosce la propria incompetenza per qualsiasi causa, pronuncia ordinanza e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738243
Art. 23. - Incompetenza dichiarata nel dibattimento di primo grado

1. Se nel dibattimento di primo grado il giudice ritiene che il processo appartiene alla competenza di altro giudice, dichiara con s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738244
Art. 24. - Decisioni del giudice di appello sulla competenza

1. Il giudice di appello pronuncia sentenza di annullamento e ordina la trasmissione degli atti al giudice di primo grado competente

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738245
Art. 24-bis - Rinvio pregiudiziale alla Corte di cassazione per la decisione sulla competenza per territorio

N28

1. Prima della conclusione dell'udienza preliminare o, se questa manchi, entro il termine previsto dall'articolo 491, comma 1, la questione concernente la competenza per territorio può essere

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738246
Art. 25. - Effetti delle decisioni della corte di cassazione sulla giurisdizione e sulla competenza

1. La decisione della corte di cassazione sulla giurisdizione o sulla competenza è vincolante nel corso del processo, salvo che r

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738247
Art. 26. - Prove acquisite dal giudice incompetente

1. L'inosservanza delle norme sulla competenza non produce l'inefficacia delle prove già acquisite.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738248
Art. 27. - Misure cautelari disposte dal giudice incompetente

1. Le misure cautelari disposte dal giudice che, contestualmente o successivamente, si dichiara incompetente per qualsiasi causa ces

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738249
Capo V - CONFLITTI DI GIURISDIZIONE E DI COMPETENZA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738250
Art. 28. - Casi di conflitto

1. Vi è conflitto quando in qualsiasi stato e grado del processo:

a) uno o piÃ

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738251
Art. 29. - Cessazione del conflitto

1. I conflitti previsti dall'articolo 28 cessano per effetto del provvedimento di uno dei giudici che dichiara, anche di ufficio, la

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738252
Art. 30. - Proposizione del conflitto

1. Il giudice che rileva un caso di conflitto pronuncia ordinanza con la quale rimette alla corte di cassazione copia degli atti necessari alla sua risoluzione co

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738253
Art. 31. - Comunicazione al giudice in conflitto

1. Il giudice che ha pronunciato l'ordinanza o ricevuto la denuncia previste dall'articolo 30 ne dà immediata comunicazione al gi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738254
Art. 32. - Risoluzione del conflitto

1. I conflitti sono decisi dalla corte di cassazione con sentenza in camera di consiglio secondo le forme previste dall'articolo 127

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738255
Capo VI - CAPACITA' E COMPOSIZIONE DEL GIUDICE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738256
Art. 33. - Capacità del giudice

1. Le condizioni di capacità del giudice e il numero dei giudici necessario per costituire i collegi sono stabiliti dalle leggi di ordi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738257
Art. 33-bis. - Attribuzioni del tribunale in composizione collegiale

N16

1. Sono attribuiti al tribunale in composizione collegiale i seguenti reati, consumati o tentati:

a) delitti indicati nell'articolo 407, comma 2, lettera a), numeri 3), 4) e 5), sempre che per essi non sia stabilita la competenza della corte di assise;

b) delitti previsti dal capo I dei titolo II del libro II del codice penale, esclusi quelli indicati dagli articoli 329, 331, primo comma, 332, 334 e 335;

c) delitti previsti dagli articoli 416, 416-bis, 416-ter, 420, terzo comma, 429, secondo comma, 431, secondo comma, 432, terzo comma, 433, terzo comma, “433-bis, secondo comma,”N

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738258
Art. 33-ter. - Attribuzioni del tribunale in composizione monocratica

N16

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738259
Art. 33-quater. - Effetti della connessione sulla composizione del giudice

N20

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738260
Capo VI-bis - PROVVEDIMENTI SULLA COMPOSIZIONE COLLEGIALE O MONOCRATICA DEL TRIBUNALE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738261
Art. 33-quinquies. - Inosservanza delle disposizioni sulla composizione collegiale o monocratica del tribunale

N20

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738262
Art. 33-sexies. - Inosservanza dichiarata nell'udienza preliminare

N16

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738263
Art. 33-septies. - Inosservanza dichiarata nel dibattimento di primo grado

N16

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738264
Art. 33-octies. - Inosservanza dichiarata dal giudice di appello o dalla corte di cassazione

N20

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738265
Art. 33-nonies. - Validità delle prove acquisite

N20

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738266
Capo VII - INCOMPATIBILITA', ASTENSIONE E RICUSAZIONE DEL GIUDICE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738267
Art. 34. - Incompatibilità determinata da atti compiuti nel procedimento

1. N26 Il giudice che ha pronunciato o ha concorso a pronunciare sentenza in un grado del procedimento non può esercitare funzioni di giudice negli altri gradi, né partecipare al giudizio di rinvio dopo l'annullamento o al giudizio per revisione.

2. N22 Non può partecipare al giudizio il giudice che ha emesso il provvedimento conclusivo dell'udienza preliminare o ha disposto il giudizio immediato o ha emesso decreto penale di condanna o ha deciso sull'impugnazione avverso la s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738268
Art. 35. - Incompatibilità per ragioni di parentela, affinità o coniugio

1. Nello stesso procedimento non possono esercitare funzioni, anche separate o diverse, giudici che sono tra loro coniugi, parenti o

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738269
Art. 36. - Astensione

1. Il giudice ha l'obbligo di astenersi:

a) se ha interesse nel procedimento o se alcuna delle parti private o un difensore è debitore o creditore di lui, del coniuge o dei figli;

b) se è tutore, curatore, procuratore o datore di lavoro di una delle parti private ovvero se il difensore, procurator

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738270
Art. 37. - Ricusazione

1. Il giudice può essere ricusato dalle parti:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738271
Art. 38. - Termini e forme per la dichiarazione di ricusazione

1. La dichiarazione di ricusazione può essere proposta, nell'udienza preliminare, fino a che non siano conclusi gli accertamenti relativi alla costituzione delle parti; nel giudizio, fino a che non sia scaduto il termine previsto dall'articolo 491

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738272
Art. 39. - Concorso di astensione e di ricusazione

1. La dichiarazione di ricusazione si considera come non proposta quando il giudice, anche successivamente ad essa, dichiara di aste

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738273
Art. 40. - Competenza a decidere sulla ricusazione

1. Sulla ricusazione di un giudice del tribunale o della corte di assise o della corte di assise di appello decide la corte di appel

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738274
Art. 41. - Decisione sulla dichiarazione di ricusazione

1. Quando la dichiarazione di ricusazione è stata proposta da chi non ne aveva il diritto o senza l'osservanza dei termini o delle forme previsti dall'articolo 38 ovvero quando i motivi addotti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738275
Art. 42. - Provvedimenti in caso di accoglimento della dichiarazione di astensione o ricusazione

1. Se la dichiarazione di astensione o di ricusazione è accolta, il giudice non può compiere alcun atto del procedimento.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738276
Art. 43. - Sostituzione del giudice astenuto o ricusato

1. Il giudice astenuto o ricusato è sostituito con altro magistrato dello stesso ufficio designato secondo le leggi di ordinament

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738277
Art. 44. - Sanzioni in caso di inammissibilità o di rigetto della dichiarazione di ricusazione

1. Con l'ordinanza che dichiara inammissibile o rigetta la dichiarazione di ricusazione, la parte privata che l'ha proposta può e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738278
Capo VIII - RIMESSIONE DEL PROCESSO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738279
Art. 45. - Casi di rimessione

1. In ogni stato e grado del processo di merito, quando gravi situazioni locali, tali da turbare lo svolgimento del processo e non a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738280
Art. 46. - Richiesta di rimessione

1. La richiesta è depositata, con i documenti che vi si riferiscono, nella cancelleria del giudice ed è notificata entro sette

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738281
Art. 47. - Effetti della richiesta

1. In seguito alla presentazione della richiesta di rimessione il giudice può disporre con ordinanza la sospensione del processo fino a che non sia intervenuta l'ordinanza che dichiara inammissibile o rigetta la richiesta. La Corte di cassazione può sempre disporre con ordinanza la sospensione del processo.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738282
Art. 48. - Decisione

N33

1. La Corte di cassazione decide in camera di consiglio a norma dell'articolo 127, dopo aver assunto, se necessario, le opportune informazioni.

2. Il Presidente della Corte di cassazione, se rileva una causa d'inammissibilità della richiesta, dispone che per essa si proceda a norma dell

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738283
Art. 49. - Nuova richiesta di rimessione

1. Anche quando la richiesta è stata accolta, il pubblico ministero o l'imputato può chiedere un nuovo provvedimento per la revoca di quello precedente o per la desig

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738284
TITOLO II - PUBBLICO MINISTERO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738285
Art. 50. - Azione penale

1. Il pubblico ministero esercita l'azione penale quando non sussistono i presupposti per la richiesta di archiviazione.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738286
Art. 51. - Uffici del pubblico ministero - Attribuzioni del procuratore della Repubblica distrettuale

N36

1. Le funzioni di pubblico ministero sono esercitate:

a) nelle indagini preliminari e nei procedimenti di primo grado dai magistrati della procura della Repubblica presso il tribunale; N37

b) nei giudizi di impugnazione dai magistrati della procura generale presso la corte di appello o presso la corte di cassazione.

2. Nei casi di avocazione, le funzioni previste dal comma 1 lettera a) sono esercitate dai magistrati della procura generale presso la corte

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738287
Art. 52. - Astensione

1. Il magistrato del pubblico ministero ha la facoltà di astenersi quando esistono gravi ragioni di convenienza.

2. Sulla dichiarazione di astensione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738288
Art. 53. - Autonomia del pubblico ministero nell'udienza. Casi di sostituzione

1. Nell'udienza, il magistrato del pubblico ministero esercita le sue funzioni con piena autonomia.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738289
Art. 54. - Contrasti negativi tra pubblici ministeri

N42

1. Il pubblico ministero, se durante le indagini preliminari ritiene che il reato appartenga alla competenza d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738290
Art. 54-bis. - Contrasti positivi tra uffici del pubblico ministero)

N43

1. Quando il pubblico ministero riceve notizia che presso un altro ufficio sono in corso indagini preliminari a carico della stessa persona e per il medesimo fatto in relazi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738291
Art. 54-ter. - Contrasti tra pubblici ministeri in materia di criminalità organizzata

N44

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738292
Art. 54-quater. - Richiesta di trasmissione degli atti a un diverso pubblico ministero

N45

1. La persona sottoposta alle indagini che abbia conoscenza del procedimento ai sensi dell'articolo 335 o dell'articolo 369 e la persona offesa dal reato che abbia conoscenza del procedimento ai sensi dell'articolo 369, nonché i rispettivi difensori, se ritengono che il reato appartenga alla competenza di un giudice divers

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738293
TITOLO III - POLIZIA GIUDIZIARIA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738294
Art. 55. - Funzioni della polizia giudiziaria

1. La polizia giudiziaria deve, anche di propria iniziativa, prendere notizia dei reati, impedire che vengano portati a conseguenze

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738295
Art. 56. - Servizi e sezioni di polizia giudiziaria

1. Le funzioni di polizia giudiziaria sono svolte alla dipendenza e sotto la direzione dell'autorità giudiziaria:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738296
Art. 57. - Ufficiali e agenti di polizia giudiziaria

1. Salve le disposizioni delle leggi speciali, sono ufficiali di polizia giudiziaria:

a) i dirigenti, i commissari, gli ispettori, i sovrintendenti e gli altri appartenenti alla polizia di Stato ai quali l'ordinamento dell'amministrazione della pubblica sicurezza ri

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738297
Art. 58. - Disponibilità della polizia giudiziaria

1. Ogni procura della Repubblica dispone della rispettiva sezione; la procura generale presso la corte di appello dispone di tutte l

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738298
Art. 59. - Subordinazione della polizia giudiziaria

1. Le sezioni di polizia giudiziaria dipendono dai magistrati che dirigono gli uffici presso i quali sono istituite.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738299
TITOLO IV - IMPUTATO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738300
Art. 60. - Assunzione della qualità di imputato

1. Assume la qualità di imputato la persona alla quale è attribuito il reato nella richiesta di rinvio a giudizio, di giudizio immediato, di decreto penale di condanna, di applicazione della pena a no

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738301
Art. 61. - Estensione dei diritti e delle garanzie dell'imputato

1. I diritti e le garanzie dell'imputato si estendono alla persona sottoposta alle indagini preliminari.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738302
Art. 62. - Divieto di testimonianza sulle dichiarazioni dell'imputato

1. Le dichiarazioni comunque rese nel corso del procedimento dall'imputato o dalla persona sottoposta alle indagini non possono form

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738303
Art. 63. - Dichiarazioni indizianti

1. Se davanti all'autorità giudiziaria o alla polizia giudiziaria una persona non imputata ovvero una persona non sottoposta alle

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738304
Art. 64. - Regole generali per l'interrogatorio

1. La persona sottoposta alle indagini, anche se in stato di custodia cautelare o se detenuta per altra causa, interviene libera all'interrogatorio, salve le cautele necessarie per prevenire il pericolo di fuga o di violenze.

2. Non possono essere utilizzati, neppure con il consenso della persona interrogata, metodi o tecniche idonei a infl

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738305
Art. 65. - Interrogatorio nel merito

1. L'autorità giudiziaria contesta alla persona sottoposta alle indagini in forma chiara e precisa il fatto che le è attribuit

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738306
Art. 66. - Verifica dell'identità personale dell'imputato

1. Nel primo atto cui è presente l'imputato, l'autorità giudiziaria lo invita a dichiarare le proprie generalità e quant'altro può valere a identificarlo, ammonendolo circa le conseguenze cui si espone chi si rifiuta di dare le propr

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738307
Art. 66-bis. - Verifica dei procedimenti a carico dell'imputato

N49

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738308
Art. 67. - Incertezza sull'età dell'imputato

1. In ogni stato e grado del procedimento, quando vi è ragione di ritenere che l'imputato sia minorenne, l'autorità giudiziari

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738309
Art. 68. - Errore sull'identità fisica dell'imputato

1. Se risulta l'errore di persona, in ogni stato e grado del processo il giudice, sentiti il pubblico ministero e il difensore, pron

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738310
Art. 69. - Morte dell'imputato

1. Se risulta la morte dell'imputato, in ogni stato e grado del processo il giudice, sentiti il pubblico ministero e il difensore, p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738311
Art. 70. - Accertamenti sulla capacità dell'imputato

1. N50 Quando non deve essere pronunciata sentenza di proscioglimento o di non luogo a procedere e vi è ragione di ritenere che,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738312
Art. 71. - Sospensione del procedimento per incapacità dell'imputato

1. N728 Se, a seguito degli accertamenti previsti dall'articolo 70, risulta che lo stato mentale dell'imputato è tale da impedirne la cosciente partecipazione al procedimento e che tale stato è reversibile, il giudice dispone con

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738313
Art. 72. - Revoca dell'ordinanza di sospensione

1. N729 Allo scadere del sesto mese dalla pronunc

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738314
Art. 72-bis - Definizione del procedimento per incapacità irreversibile dell'imputato

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738315
Art. 73. - Provvedimenti cautelari

1. In ogni caso in cui lo stato di mente dell'imputato appare tale da renderne necessaria la cura nell'ambito del servizio psichiatrico, il giudice informa con il mezzo più rapido l'autorità competente p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738316
TITOLO V - PARTE CIVILE, RESPONSABILE CIVILE E CIVILMENTE OBBLIGATO PER LA PENA PECUNIARIA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738317
Art. 74. - Legittimazione all'azione civile

1. L'azione civile per le restituzioni e per il risarcimento del danno di cui all'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738318
Art. 75. - Rapporti tra azione civile e azione penale

1. L'azione civile proposta davanti al giudice civile può essere trasferita nel processo penale fino a quando in sede civile non sia stata pronunciata sentenza di merito anch

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738319
Art. 76. - Costituzione di parte civile

1. L'azione civile nel processo penale è esercitata, anche a mezzo di procuratore speciale, mediante la costituzione di parte civ

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738320
Art. 77. - Capacità processuale della parte civile

1. Le persone che non hanno il libero esercizio dei diritti non possono costituirsi parte civile se non sono rappresentate, autorizzate o assistite nelle forme prescritte per l'esercizio delle azioni civili.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738321
Art. 78. - Formalità della costituzione di parte civile

1. La dichiarazione di costituzione di parte civile è depositata nella cancelleria del giudice che procede o presentata in udienza e deve contenere, a pena di inammissibilità:

a) le generalità della persona fisica o la denominazione dell'associazione o dell'ente che si costituisce parte civile e le generalità del suo legale rappresentante;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738322
Art. 79. - Termine per la costituzione di parte civile

1. La costituzione di parte civile può avvenire per l'udienza preliminare, prima che siano ultimati gli accertamenti relativi alla costituzione delle parti, o, quando manca l'udienza prel

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738323
Art. 80. - Richiesta di esclusione della parte civile

1. Il pubblico ministero, l'imputato e il responsabile civile possono proporre richiesta motivata di esclusione della parte civile.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738324
Art. 81. - Esclusione di ufficio della parte civile

1. Fino a che non sia dichiarato aperto il dibattimento di primo grado, il giudice, qualora accerti che non esistono i requisiti per

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738325
Art. 82. - Revoca della costituzione di parte civile

1. La costituzione di parte civile può essere revocata in ogni stato e grado del procedimento con dichiarazione fatta personalmente dalla parte o da un suo procuratore

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738326
Art. 83. - Citazione del responsabile civile

N54

1. Il responsabile civile per il fatto dell'imputato può essere citato nel processo penale a richiesta della parte civile e, nel caso previsto dall'articolo 77 comma 4, a richiesta del pubblico ministero. L'imputato può essere citato come responsabile civile per il fatto dei coimputati per il caso in cui venga prosciolto o sia pronunciata nei suoi confronti sentenza di non luogo a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738327
Art. 84. - Costituzione del responsabile civile

1. Chi è citato come responsabile civile può costituirsi in ogni stato e grado del processo, anche a mezzo di procuratore speciale, con dichiarazione depositata nella cancelleria del giudice che procede o presentata in udienza.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738328
Art. 85. - Intervento volontario del responsabile civile

1. Quando vi è costituzione di parte civile o quando il pubblico ministero esercita l'azione civile a norma dell'articolo 77 comma 4, il responsabile civile può intervenire volontariamente nel processo, anche a mezzo di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738329
Art. 86. - Richiesta di esclusione del responsabile civile

1. La richiesta di esclusione del responsabile civile può essere proposta dall'imputato nonché dalla parte civile e dal pubblico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738330
Art. 87. - Esclusione di ufficio del responsabile civile

1. Fino a che non sia dichiarato aperto il dibattimento di primo grado, il giudice, qualora accerti che non esistono i requisiti per

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738331
Art. 88. - Effetti dell'ammissione o dell'esclusione della parte civile o del responsabile civile

1. L'ammissione della parte civile o del responsabile civile non pregiudica la successiva decisione sul diritto alle restituzioni e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738332
Art. 89. - Citazione del civilmente obbligato per la pena pecuniaria

1. La persona civilmente obbligata per la pena pecuniaria è citata per l'udienza preliminare o per il giudizio a richiesta del pu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738333
TITOLO VI - PERSONA OFFESA DAL REATO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738334
Art. 90. - Diritti e facoltà della persona offesa dal reato

1. La persona offesa dal reato, oltre ad esercitare i diritti e le facoltà ad essa espressamente riconosciuti dalla legge, in ogni stato e grado del procedimento può presentare memorie e, con esclusione del giudizio di cassazione, indicare elementi di prova.

1-bis. La persona offesa ha

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738335
Art. 90-bis. - Informazioni alla persona offesa

1. Alla persona offesa, sin dal primo contatto con l'autorità procedente, vengono fornite, in una lingua a lei comprensibile, informazioni in merito:

a) alle modalità di presentazione degli atti di denuncia o querela, al ruolo che assume nel corso delle indagini e del processo, al diritto ad avere conoscenza della data, del luogo del processo e della imputazione e, ove costituita parte civile, al diritto a ricevere notifica della sentenza, anche per estratto;

a-bis) all'obbligo del querelante di dichiarare o eleggere domicilio per la comunicazione e la notificazione degli atti del procedimento, con l'avviso che la dichiarazione di domicilio può essere effettuata anche dichiarando un indirizzo di posta elettronica certificata o altro servizio elettronico di recapito certificato qualificato; N704

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738336
Art. 90-bis.1 - Informazioni alla vittima di cui all'articolo 42, comma 1, lettera b), del decreto legislativo attuativo della legge 27 settembre 2021, n. 134

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738337
Art. 90-ter. - Comunicazioni dell'evasione e della scarcerazione

1. Fermo quanto previsto dall'articolo 299, nei procedimenti per delitti commessi con violenza alla persona sono immediatamente comunicati alla persona offesa che ne faccia richiesta, c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738338
Art. 90-quater. - Condizione di particolare vulnerabilità
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738339
Art. 91. - Diritti e facoltà degli enti e delle associazioni rappresentativi di interessi lesi dal reato

1. Gli enti e le associazioni senza scopo di lucro ai quali, anteriormente alla commissione del fatto per cui si procede, sono state

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738340
Art. 92. - Consenso della persona offesa

1. L'esercizio dei diritti e delle facoltà spettanti agli enti e alle associazioni rappresentativi di interessi lesi dal reato è

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738341
Art. 93. - Intervento degli enti o delle associazioni

1. Per l'esercizio dei diritti e delle facoltà previsti dall'articolo 91 l'ente o l'associazione presenta all'autorità procedente un atto di intervento che contiene a pena di inammissibilità:

a) le indicazioni

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738342
Art. 94. - Termine per l'intervento

1. Gli enti e le associazioni rappresentativi di interessi lesi dal reato possono intervenire nel procedimento fino a che non siano

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738343
Art. 95. - Provvedimenti del giudice

1. Entro tre giorni dalla notificazione eseguita a norma dell'articolo 93 comma 3, le parti possono opporsi con dichiarazione scritta all'intervento dell'ente o dell'associazione. L'opposizione è notificata al legale

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738344
TITOLO VII - DIFENSORE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738345
Art. 96. - Difensore di fiducia

1. L'imputato ha diritto di nominare non più di due difensori di fiducia.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738346
Art. 97. - Difensore di ufficio

1. L'imputato che non ha nominato un difensore di fiducia o ne è rimasto privo è assistito da un difensore di ufficio.

2. Il difensore d'ufficio nominato ai sensi del comma 1 è individuato nell'ambito degli iscritti all'elenco nazionale di cui all'articolo 29 delle disposizioni di attuazione. I Consigli dell'ordine circondariali di ciascun distretto di Corte d'appello predispongono, mediante un apposito ufficio centralizz

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738347
Art. 98. - Patrocinio dei non abbienti

1. L'imputato, la persona offesa dal reato, il danneggiato che intende costituirsi parte civile e il responsabile civile possono chi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738348
Art. 99. - Estensione al difensore dei diritti dell'imputato

1. Al difensore competono le facoltà e i diritti che la legge riconosce all'imputato, a meno che essi siano riservati personalmen

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738349
Art. 100. - Difensore delle altre parti private

1. La parte civile, il responsabile civile e la persona civilmente obbligata per la pena pecuniaria stanno in giudizio col ministero di un difensore, munito di procura speciale conferita con atto pubblico o scrittura privata autenticata dal difensore o da altra persona a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738350
Art. 101. - Difensore della persona offesa

1. La persona offesa dal reato, per l'esercizio dei diritti e delle facoltà ad essa attribuiti, può nominare un difensore nelle forme previste dall'articolo 96 comma 2. A

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738351
Art. 102. - Sostituto del difensore

1. Il difensore di fiducia e il difensore d'ufficio possono nominare un sostituto.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738352
Art. 103. - Garanzie di libertà del difensore

1. Le ispezioni e le perquisizioni negli uffici dei difensori sono consentite solo:

a) quando essi o altre persone che svolgono stabilmente attività nello stesso ufficio sono imputati, limitatamente ai fini dell'accertamento del reato loro attribuito;

b) per rilevare tracce o altri effetti materiali del reato o per ricercare cose o persone specificamente predeterminate.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738353
Art. 104. - Colloqui del difensore con l'imputato in custodia cautelare

1. L'imputato in stato di custodia cautelare ha diritto di conferire con il difensore fin dall'inizio dell'esecuzione della misura.

2. La persona arrestata in flagranza o fermata a norma dell'articolo 384 ha diritto di conferire con il

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738354
Art. 105. - Abbandono e rifiuto della difesa

1. Il consiglio dell'ordine forense ha competenza esclusiva per le sanzioni disciplinari relative all'abbandono della difesa o al rifiuto della difesa di ufficio.

2.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738355
Art. 106. - Incompatibilità della difesa di più imputati nello stesso procedimento

1. Salva la disposizione del comma 4-bis la difesa di più imputati può essere assunta da un difensore comune, purché le diverse posizioni non siano tra loro incompatibili.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738356
Art. 107. - Non accettazione, rinuncia o revoca del difensore

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738357
Art. 108. - Termine per la difesa

1. Nei casi di rinuncia, di revoca, di incompatibilità, e nel caso di abbandono, il nuovo difensore dell'imputato o quello design

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738358
LIBRO II - ATTI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738359
TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738360
Art. 109. - Lingua degli atti

1. Gli atti del procedimento penale sono compiuti in lingua italiana.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738361
Art. 110. - Forma degli atti

1. Quando è richiesta la forma scritta, gli atti del procedimento penale so

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738362
Art. 111. - Data e sottoscrizione degli atti

1. Quando la legge richiede la data di un atto, informatico o analogico, sono indicati il giorno, il mese, l'anno e il luogo in cui l'atto è compiuto. L'indicazione dell'ora è necessaria solo se espressamente descritta.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738363
Art. 111-bis - Deposito telematico

1. Salv

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738364
Art. 111-ter - Fascicolo informatico e accesso agli atti

1. I fascicoli informatici del procedimento penale sono formati, conservati, aggiornati e trasmessi nel rispetto della no

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738365
Art. 112. - Surrogazione di copie agli originali mancanti

1. Salvo che la legge disponga altrimenti, quando l'originale di una sentenza o di un altro atto del procedimento, del quale occorre

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738366
Art. 113. - Ricostituzione di atti

1. Se non è possibile provvedere a norma dell'articolo 112, il giudice, anche di ufficio, accerta il contenuto dell'atto mancante

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738367
Art. 114. - Divieto di pubblicazione di atti e di immagini

1. È vietata la pubblicazione, anche parziale o per riassunto, con il mezzo della stampa o con altro mezzo di diffusione, degli atti coperti dal segreto o anche solo del loro contenuto.

2. È vietata la pubblicazione, anche parziale, degli atti non più coperti dal segreto fino a che non siano concluse le indagini preliminari ovvero fino al termine dell'udienza preliminare, fatta eccezione per l’ordinanza indicata dall’articolo 292.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738368
Art. 115. - Violazione del divieto di pubblicazione

1. Salve le sanzioni previste dalla legge penale, la violazione del divieto di pubblicazione previsto dagli articoli 114 e 329 comma

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738369
Art. 115-bis - Garanzia della presunzione di innocenza

1. Salvo quanto previsto dal comma 2, nei provvedimenti diversi da quelli volti alla decisione in merito alla responsabilità penale dell'imputato, la persona sottoposta a indagini o l'imputato non possono essere indicati come colpevoli fino a quando l

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738370
Art. 116. - Copie, estratti e certificati

1. Durante il procedimento e dopo la sua definizione, chiunque vi abbia interesse può ottenere il rilascio a proprie spese di copie, estratti o certificati di singoli atti.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738371
Art. 117. - Richiesta di copie di atti e di informazioni da parte del pubblico ministero

1. Fermo quanto disposto dall'articolo 371, quando è necessario per il compimento delle proprie indagini, il pubblico ministero può ottenere dall'autorità giudiziaria competente, anche in deroga al divieto stabilito dall'articolo 329, copie di atti relativi ad altri

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738372
Art. 118. - Richiesta di copie di atti e di informazioni da parte del ministro dell'interno

1. Il ministro dell'interno, direttamente o a mezzo di un ufficiale di polizia giudiziaria o del personale della Direzione investigativa antimafia appositamente delegato, può ottenere dall'autoritÃ

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738373
Art. 118-bis. - Richiesta di copie di atti e di informazioni da parte del Presidente del Consiglio dei ministri

1. Il Presidente del Consiglio dei ministri può richiedere all'autorità giudiziaria competente, anche in deroga al divieto stabilito dall'articolo 329, direttamente o a mez

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738374
Art. 119. - Partecipazione del sordo, muto o sordomuto ad atti del procedimento

1. Quando un sordo, un muto o un sordomuto vuole o deve fare dichiarazioni, al sordo si presentano per iscritto le domande, gli avvertimen

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738375
Art. 120. - Testimoni ad atti del procedimento

1. Non possono intervenire come testimoni ad atti del procedimento:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738376
Art. 121. - Memorie e richieste delle parti

1. In ogni stato e grado del procedimento le parti e i difensori possono presentare al giudice memorie o richieste scritte, mediante

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738377
Art. 122. - Procura speciale per determinati atti

1. Quando la legge consente che un atto sia compiuto per mezzo di un procuratore speciale, la procura deve, a pena di inammissibilità, essere rilasciata per atto pubblico o scrittura privata autenticata e deve contenere, oltre alle indicazioni richieste specificamente dalla legge, la determinazione del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738378
Art. 123. - Dichiarazioni e richieste di persone detenute o internate

1. L'imputato detenuto o internato in un istituto per l'esecuzione di misure di sicurezza ha facoltà di presentare impugnazioni, dichiarazioni e richieste con atto ricevuto dal direttore. Esse sono iscritte in apposito registro, sono immediatamente comunica

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738379
Art. 124. - Obbligo di osservanza delle norme processuali

1. I magistrati, i cancellieri e gli altri ausiliari e collaboratori del giudice, gli ufficiali giudiziari, gli ufficiali e gli agen

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738380
TITOLO II - ATTI E PROVVEDIMENTI DEL GIUDICE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738381
Art. 125. - Forme dei provvedimenti del giudice

1. La legge stabilisce i casi nei quali il provvedimento del giudice assume la forma della sentenza, dell'ordinanza o del decreto.

2. La sentenza è pronunciata in nome del popolo italiano.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738382
Art. 126. - Assistenza al giudice

1. Il giudice, in tutti gli atti ai quali procede, è assistito dall'ausiliario a ciò designato a norma dell'ordinamento, se la

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738383
Art. 127. - Procedimento in camera di consiglio

1. Quando si deve procedere in camera di consiglio, il giudice o il presidente del collegio fissa la data dell'udienza e ne fa dare avviso alle parti, alle altre persone interessate e ai difensori. L'avviso è comunicato o notificato almeno dieci giorni prima della data predetta. Se l'imputato è privo di difensore, l'avviso è dato a quello di ufficio.

2. Fino a cinque giorni prima dell'udienza possono essere presentate memorie in ca

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738384
Art. 128. - Deposito dei provvedimenti del giudice

1. Salvo quanto disposto per i provvedimenti emessi nell'udienza preliminare e nel dibattimento, gli originali dei provvedimenti del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738385
Art. 129. - Obbligo della immediata declaratoria di determinate cause di non punibilità

1. In ogni stato e grado del processo, il giudice, il quale riconosce che il fatto non sussiste o che l'imputato non lo ha commesso

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738386
Art. 129-bis - Accesso ai programmi di giustizia riparativa

N61

1. In ogni stato e grado del procedimento l'autorità giudiziaria può disporre, anche d'ufficio, l'invio dell'imputato e della vittima del reato di cui all'articolo 42, comma 1, lettera b), del decreto legislativo 10 ottobre 2022, n. 150, al Centro per la giustizia riparativa di riferimento, per l'avvio di un programma di giustizia riparativa. N795

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738387
Art. 130. - Correzione di errori materiali

1. La correzione delle sentenze, delle ordinanze e dei decreti inficiati da errori od omissioni che non determinano nullità, e la cui eliminazione non comporta una modificazione essenziale dell'atto, è d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738388
Art. 131. - Poteri coercitivi del giudice

1. Il giudice, nell'esercizio delle sue funzioni, può chiedere l'intervento della polizia giudiziaria e, se necessario, della for

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738389
Art. 132. - Accompagnamento coattivo dell'imputato

1. L'accompagnamento coattivo è disposto, nei casi previsti dalla legge, con decreto motivato, con il quale il giudice ordina di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738390
Art. 133. - Accompagnamento coattivo di altre persone

1. Se il testimone, il perito, la persona sottoposta all'esame del perito diversa dall'imputato, il consulente tecnico, l'interprete o il custode di cose sequestrate, regolarmente citati o convoc

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738391
TITOLO II-BIS PARTECIPAZIONE A DISTANZA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738392
Art. 133-bis - (Disposizione generale)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738393
Art. 133-ter - (Modalità e garanzie della partecipazione a distanza)

1. L'autorità giudiziaria, quando dispone che un atto sia compiuto a distanza o che una o più parti partecipino a distanza al compimento di un atto o alla celebrazione di un'udienza, provvede con decreto motivato. Quando non è emesso in udienza, il decreto è notificato o comunicato alle parti unitamente al provvedimento che fissa la data per il compimento dell'atto o la celebrazione dell'udienza, almeno tre giorni prima della data suddetta, salvo i casi di urgenza, ferma restando l’esigenza di garantire al difensore l’esercizio delle facoltà di cui al comma 7. Il decreto è comunicato anche alle autorità interessate.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738394
TITOLO III - DOCUMENTAZIONE DEGLI ATTI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738395
Art. 134. - Modalità di documentazione

1. Alla documentazione degli atti si procede mediante verbale e, nei casi previsti dalla legge, anche mediante riproduzione audiovisiva o fonografica.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738396
Art. 135. - Redazione del verbale

1. Il verbale è redatto dall'ausiliario che assiste il giudice.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738397
Art. 136. - Contenuto del verbale

1. Il verbale contiene la menzione del luogo, dell'anno, del mese, del giorno e, quando occorre, dell'ora in cui è cominciato e c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738398
Art. 137. - Sottoscrizione del verbale

1. Salvo quanto previsto dall'articolo 483 comma 1, il verbale, previa lettura, è sottoscritto alla fine di ogni foglio dal pubbl

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738399
Art. 138. - Trascrizione del verbale redatto con il mezzo della stenotipia

1. Salvo quanto previsto dall'articolo 483 comma 2, i nastri impressi con i caratteri della stenotipia sono trascritti in caratteri

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738400
Art. 139. - Riproduzione fonografica o audiovisiva

1. La riproduzione fonografica o audiovisiva è effettuata da personale tecnico, anche estraneo all'amministrazione dello Stato, sotto la direzione dell'ausiliario che assiste il giudice.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738401
Art. 140. - Modalità di documentazione in casi particolari

1. Il giudice dispone che si effettui soltanto la redazione contestuale del verbale in forma riassuntiva quando gli atti da verbaliz

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738402
Art. 141. - Dichiarazioni orali delle parti

1. Quando la legge non impone la forma scritta, le parti possono fare, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, richieste o

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738403
Art. 141-bis. - Modalità di documentazione dell'interrogatorio di persona in stato di detenzione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738404
Art. 142. - Nullità dei verbali

1. Salve particolari disposizioni di legge, il verbale è nullo se vi è incertezza assoluta sulle persone intervenute o se manc

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738405
TITOLO IV - TRADUZIONE DEGLI ATTI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738406
Art. 143 - (Diritto all'interprete e alla traduzione di atti fondamentali)

1. L'imputato che non conosce la lingua italiana ha diritto di farsi assistere gratuitamente, indipendentemente dall'esito del procedimento, da un interprete al fine di poter comprendere l'accusa contro di lui formulata e di seguire il compimento degli atti e lo svolgimento delle

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738407
Art. 143-bis. - Altri casi di nomina dell'interprete

1. L'autorità procedente nomina un interprete quando occorre tradurre uno scritto in lingua straniera o in un dial

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738408
Art. 144. - Incapacità e incompatibilità dell'interprete

1. Non può prestare ufficio di interprete, a pena di nullità:

a) il minorenne, l'interdetto,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738409
Art. 145. - Ricusazione e astensione dell'interprete

1. L'interprete può essere ricusato, per i motivi indicati nell'articolo 144, dalle parti private e, in rapporto agli atti compiuti o disposti dal giudi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738410
Art. 146. - Conferimento dell'incarico

1. L'autorità procedente accerta l'identità dell'interprete e gli chiede se versi in una delle situazioni previste dagli articoli 144 e 145.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738411
Art. 147. - Termine per le traduzioni scritte. Sostituzione dell'interprete

1. Per la traduzione di scritture che richiedono un lavoro di lunga durata, l'autorità procedente fissa all'interprete un termine

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738412
TITOLO V - NOTIFICAZIONI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738413
Art. 148. - Organi e forme delle notificazioni

N63

1. Salvo che la legge disponga altrimenti, le notificazioni degli atti sono eseguite, a cura della segreteria o della cancelleria, con modalità telematiche che, nel rispetto della normativa anche regolamentare concernente la trasmissione e la ricezione dei documenti informatici, assicurano la identità del mittente e del destinatario, l'integrità del documento trasmesso, nonché la certezza, anche temporale, dell'avvenuta trasmissione e ricezione.

2.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738414
Art. 149. - Notificazioni urgenti a mezzo del telefono e del telegrafo

1. Quando nei casi previsti dall'articolo 148, comma 4, ricorre una situazione di urgenza, il giudice o il pubblico ministero dispongono, anche su richiesta di parte, che le persone

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738415
Art. 150. - Forme particolari di notificazione disposte dal giudice

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738416
Art. 151. - Notificazioni richieste dal pubblico ministero

N64

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738417
Art. 152. - Notificazioni richieste dalle parti private

1. Salvo che la legge disponga altrimenti, le notificazioni richieste dalle parti private possono essere sostituite dalla notificazi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738418
Art. 153. - Notificazioni e comunicazioni al pubblico ministero

1. Le notificazioni al pubblico ministero sono eseguite, con le modalità previste dall'articolo 148, comma 1, e, nei casi indicati dall'articolo 148, comma 4, direttamente dall

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738419
Art. 153-bis - Domicilio del querelante. Notificazioni al querelante

1. Il querelante, nella querela, dichiara o elegge domicilio per la comunicazione e la notificazione degli atti del procedimento. A tal fine, può dichiarare un indirizzo di posta elettron

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738420
Art. 154. - Notificazioni alla persona offesa, alla parte civile, al responsabile civile e al civilmente obbligato per la pena pecuniaria

1. Le notificazioni alla persona offesa che non ha proposto querela e non ha nominato un difensore sono eseguite secondo le disposizioni dell'articolo 153-bis, comma 4, e, quando anche la dichiarazione o l'elezione di domicilio mancano o sono insufficienti o inidonee, secondo le disposizioni dell'articolo 157, commi 1, 2, 3, 4 e 8. Se sono ignoti i luoghi ivi indicati, la notificazione è eseguita mediante deposito dell'atto nella segreteria o nella cancelleria. Qualora risulti dagli atti notizia precisa del luogo di residenza, di dimora o di lavoro abituale all'estero, la persona offesa è invitata mediante raccomandata con avviso di ricevimento a dichiarare o eleggere domicilio n

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738421
Art. 155. - Notificazioni per pubblici annunzi alle persone offese

1. Quando per il numero dei destinatari o per l'impossibilità di identificarne alcuni, la notificazione nelle forme ordinarie alle persone offese risulti difficile, l'autorità giudiziaria può disporre, con decreto,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738422
Art. 156. - Notificazioni all'imputato detenuto

1. Le notificazioni all'imputato detenuto, anche successive alla prima, sono sempre eseguite nel luogo di detenzione mediante consegna di copia alla persona. N459

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738423
Art. 157. - Prima notificazione all'imputato non detenuto

1. Nei casi di cui all'articolo 148, comma 4, la prima notificazione all'imputato non detenuto, che non abbia già ricevuto gli avvertimenti di cui all'articolo 161, comma 01, è eseguita mediante consegna di copia dell'atto in forma di documento analogico alla persona. Se non è possibile consegnare personalmente la copia, la notificazione è eseguita nella casa di abitazione o nel luogo in cui l'imputato esercita abitualmente l'attività lavorativa. Nella casa di abitazione la consegna è eseguita a una persona che conviva anche temporaneamente ovvero addetta alla casa ovvero al servizio del destinatario o, in mancanza, al portiere o a chi ne fa le veci. In caso di notifica nel luogo in cui l'imputato esercita abitualmente l'attività lavorativa, se non è possibile consegnare personalmente la copia, la consegna è eseguita al datore di lavoro, a persona addetta al servizio del destinatario, ad una persona addetta alla ricezione degli atti o, in mancanza, al portiere o a chi ne fa le veci.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738424
Art. 157-bis - Notifiche all'imputato non detenuto successive alla prima

1. In ogni stato e grado del procedimento, l

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738425
Art. 157-ter - Notifiche degli atti introduttivi del giudizio all'imputato non detenuto

1. La notificazione all'imputato non detenuto dell'avviso di fissazione dell'udienza preliminare, della citazione a giudizio ai sensi degli articoli 450, comma 2, 456, 552 e 601,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738426
Art. 158. - Prima notificazione all'imputato in servizio militare

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738427
Art. 159. - Notificazioni all'imputato in caso di irreperibilità

1. Nei casi di cui all'articolo 148, comma 4, se non è possibile eseguire la notificazione nei modi previsti dall'articolo 157, l'autorità giudiziar

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738428
Art. 160. - Efficacia del decreto di irreperibilità

1. Il decreto di irreperibilità emesso dal giudice o dal pubblico ministero nel c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738429
Art. 161. - Domicilio dichiarato, eletto o determinato per le notificazioni

01. La polizia giudiziaria, nel primo atto compiuto con l'intervento della persona sottoposta alle indagini, se è nelle condizioni di indicare le norme di legge che si assumono violate, la data e il luogo del fatto e l'autorità giudiziaria procedente, ne dà comunicazione alla persona sottoposta alle indagini e la avverte che le successive notificazioni, diverse da quelle riguardanti l'avviso di fissazione dell'udienza preliminare, la citazione in giudizio ai sensi degli articoli 450, comma 2, 456, 552 e 601 e il decreto penale di condanna, saranno effettuate mediante consegna al difensore di fiducia o a quello nominato d'ufficio. Contestualmente la persona sottoposta alle indagini è altresì avvertita che

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738430
Art. 162. - Comunicazione del domicilio dichiarato o del domicilio eletto

1. Il domicilio dichiarato, il domicilio eletto e ogni loro mutamento sono comunicati dall'imputato all'autorità che procede, con le modalità previste dall'articolo 111-bis o con dichiarazione raccolta a verbale ovvero mediante telegramma o lettera raccomandata con sottoscrizione autenticata da un notaio o da persona aut

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738431
Art. 163. - Formalità per le notificazioni nel domicilio dichiarato o eletto

1. Per le notificazioni eseguite nel domicilio dichiarato o eletto a norma degli articoli 161 e 162 si osservano, in quanto applicab

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738432
Art. 164. - Efficacia della dichiarazione e dell'elezione di domicilio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738433
Art. 165. - Notificazioni all'imputato latitante o evaso

1. Le notificazioni all'imputato latitante o evaso sono eseguite mediante consegna di copia al difensore.

1-bis. Per le notificazioni dell'avviso di fissazione dell'udienza prelimin

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738434
Art. 166. - Notificazioni all'imputato interdetto o infermo di mente

1. Se l'imputato è interdetto, le notificazioni si eseguono a norma degli articoli precedenti e presso il tutore; se l'imputato s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738435
Art. 167. - Notificazioni ad altri soggetti

1. Le notificazioni a soggetti diversi da quelli indicati negli articoli precedenti si eseguono a norma dell'articolo 148, comma 1.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738436
Art. 168. - Relazione di notificazione

1. Per le notificazioni effettuate con modalità telematiche la ricevuta di avvenuta consegna, generata dal sistema, assume valore di relazione di notificazione. Quando la notificazione non è eseguita con moda

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738437
Art. 169. - Notificazioni all'imputato all'estero

1. Quando l'autorità giudiziaria non può procedere alla notificazione con modalità telematiche e risulta dagli atti notizia precisa del luogo di residenza o di dimora all'estero della persona nei cui confronti si deve procedere ovvero del luogo in cui all'estero la stessa esercita abitualmente l'attività lavorativa, il giudice o il pubblico ministero le invia raccomandata con avviso di ricevimento, contenente l'indic

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738438
Art. 170. - Notificazioni col mezzo della posta

1. Nei casi di cui all'articolo 148, comma 4, e ai fini di cui all'articolo 157-ter, le notificazioni possono essere eseguite anche

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738439
Art. 171. - Nullità delle notificazioni

1. La notificazione è nulla:

a) se l'atto è notificato in modo incompleto, fuori dei casi nei quali la legge consente la notificazione per estratto;

b) se vi è incertezza assoluta sull'autorità o sulla parte privata mittente o richiedente ovvero sul desti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738440
TITOLO VI - TERMINI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738441
Art. 172. - Regole generali

1. I termini processuali sono stabiliti a ore, a giorni, a mesi o ad anni.

2. I termini si computano secondo il calendario comune.

3. Il termine stabilito a giorni, il quale scade in giorno festivo, è prorogat

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738442
Art. 173. - Termini a pena di decadenza. Abbreviazione

1. I termini si considerano stabiliti a pena di decadenza soltanto nei casi previsti dalla legge.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738443
Art. 174. - Prolungamento dei termini di comparizione

1. Se la residenza dell'imputato risultante dagli atti ovvero il domicilio dichiarato o eletto a norma dell'articolo 161 è fuori del comune nel quale ha sede l'autorità giudi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738444
Art. 175. - Restituzione nel termine

1. Il pubblico ministero, le parti private e i difensori sono restituiti nel termine stabilito a pena di decadenza, se provano di non averlo potuto osservare per caso fortuito o per forza maggiore. La richiesta per la restituzione nel termine è presentata, a pena di decadenza, entro dieci giorni da quello nel quale è cessato il fatto costituente caso fortuito o forza maggiore. N65

2. L'imputato condannato con decreto penale, che non ha avuto tempestivamente effettiva conoscenza del provvedimento, è restituito, a sua richiesta, nel termine per proporre opposizione, salvo che vi abbia volontariamente rinunciato.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738445
Art. 175-bis - Malfunzionamento dei sistemi informatici

1. Il malfunzionamento dei sistemi informatici dei domini del Ministero della giustizia è certificato dal direttore generale per i servizi informativi automatizzati del Ministero della giustizia, attestato sul portale dei servizi telematici del Ministero della giustizia e comunic

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738446
Art. 176. - Effetti della restituzione nel termine

1. Il giudice che ha disposto la restituzione provvede, a richiesta di parte e in quanto sia possibile, alla rinnovazione degli atti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738447
TITOLO VII - NULLITÀ
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738448
Art. 177. - Tassatività

1. L'inosservanza delle disposizioni stabilite per gli atti del procedimento è causa di nullità soltanto nei casi previsti dal

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738449
Art. 178. - Nullità di ordine generale

1. È sempre prescritta a pena di nullità l'osservanza delle disposizioni concernenti:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738450
Art. 179. - Nullità assolute

1. Sono insanabili e sono rilevate di ufficio in ogni stato e grado del procedimento le nullità previste dall'articolo 178 comma

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738451
Art. 180. - Regime delle altre nullità di ordine generale

1. Salvo quanto disposto dall'articolo 179, le nullità previste dall'articolo 178 sono rilevate anche di ufficio, ma non possono

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738452
Art. 181. - Nullità relative

1. Le nullità diverse da quelle previste dagli articoli 178 e 179 comma 2 sono dichiarate su eccezione di parte.

2. Le nullità c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738453
Art. 182. - Deducibilità delle nullità

1. Le nullità previste dagli articoli 180 e 181 non possono essere eccepite da chi vi ha dato o ha concorso a darvi causa ovvero

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738454
Art. 183. - Sanatorie generali delle nullità

1. Salvo che sia diversamente stabilito, le nullità sono sanate:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738455
Art. 184. - Sanatoria delle nullità delle citazioni, degli avvisi e delle notificazioni

1. La nullità di una citazione o di un avviso ovvero delle relative comunicazioni e notificazioni è sanata se la parte interes

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738456
Art. 185. - Effetti della dichiarazione di nullità

1. La nullità di un atto rende invalidi gli atti consecutivi che dipendono da quello dichiarato nullo.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738457
Art. 186. - Inosservanza di norme tributarie

1. Quando la legge assoggetta un atto a una imposta o a una tassa, l'inosservanza della norma tributaria non rende inammissibile l'a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738458
LIBRO III - PROVE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738459
TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738460
Art. 187. - Oggetto della prova

1. Sono oggetto di prova i fatti che si riferiscono all'imputazione, alla punibilità e alla determinazione della pena o della mis

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738461
Art. 188. - Libertà morale della persona nell'assunzione della prova

1. Non possono essere utilizzati, neppure con il consenso della persona interessata, metodi o tecniche idonei a influire sulla liber

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738462
Art. 189. - Prove non disciplinate dalla legge

1. Quando è richiesta una prova non disciplinata dalla legge, il giudice può assumerla se essa risulta idonea ad assicurare l'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738463
Art. 190. - Diritto alla prova

1. Le prove sono ammesse a richiesta di parte. Il giudice provvede senza ritardo con ordinanza escludendo le prove vietate dalla leg

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738464
Art. 190-bis. - Requisiti della prova in casi particolari

1. Nei procedimenti per taluno dei delitti indicati nell' articolo 51, comma 3-bis, quando è richiesto l'esame di un testimone o di una delle persone indicate nell'articolo 210 e queste hanno già reso dichiarazioni in sede di incidente probatorio o in dibatt

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738465
Art. 191. - Prove illegittimamente acquisite

1. Le prove acquisite in violazione dei divieti stabiliti dalla legge non possono essere utilizzate.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738466
Art. 192. - Valutazione della prova

1. Il giudice valuta la prova dando conto nella motivazione dei risultati acquisiti e dei criteri adottati.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738467
Art. 193. - Limiti di prova stabiliti dalle leggi civili

1. Nel processo penale non si osservano i limiti di prova stabiliti dalle leggi civili, eccettuati quelli che riguardano lo stato di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738468
TITOLO II - MEZZI DI PROVA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738469
Capo I - TESTIMONIANZA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738470
Art. 194. - Oggetto e limiti della testimonianza

1. Il testimone è esaminato sui fatti che costituiscono oggetto di prova. Non può deporre sulla moralità dell'imputato, salvo che si tratti di fatti specifici, idon

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738471
Art. 195. - Testimonianza indiretta

1. Quando il testimone si riferisce, per la conoscenza dei fatti, ad altre persone, il giudice, a richiesta di parte, dispone che queste siano chiamate a deporre.

2. Il giudice può disporre anche di ufficio l'esame delle persone indicate nel comma 1.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738472
Art. 196. - Capacità di testimoniare

1. Ogni persona ha la capacità di testimoniare.

2. Q

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738473
Art. 197. - Incompatibilità con l'ufficio di testimone

1. Non possono essere assunti come testimoni:

a) i coimputati del medesimo reato o le persone imputate in un procedimento connesso a norma dell'articolo 12, comma 1, lette

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738474
Art. 197-bis. - Persone imputate o giudicare in un procedimento connesso o per reato collegato che assumono l'ufficio di testimone

1. L'imputato in un procedimento connesso ai sensi dell'articolo 12 o di un reato collegato a norma dell'articolo 371, comma 2, lettera b), può essere sempre sentito come testimone quando nei suoi confronti è stata pronunciata sentenza irrevocabile di proscioglimento, di condanna o di applicazione della pena ai sensi dell'articolo 444.

2. L'impu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738475
Art. 198. - Obblighi del testimone

1. Il testimone ha l'obbligo di presentarsi al giudice e di attenersi alle prescrizioni date dal medesimo per le esigenze processual

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738476
Art. 199. - Facoltà di astensione dei prossimi congiunti

1. I prossimi congiunti dell'imputato non sono obbligati a deporre. Devono tuttavia deporre quando hanno presentato denuncia, querela o istanza ovvero essi o un loro prossimo congiunto sono offesi dal reato.

2. Il gi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738477
Art. 200. - Segreto professionale

1. Non possono essere obbligati a deporre su quanto hanno conosciuto per ragione del proprio ministero, ufficio o professione, salvi i casi in cui hanno l'obbligo di riferirne all'autorità giudiziaria:

a) i ministri di confessioni religiose, i cui sta

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738478
Art. 201. - Segreto di ufficio

1. Salvi i casi in cui hanno l'obbligo di riferirne all'autorità giudiziaria, i pubblici ufficiali, i pubblici impiegati e gli in

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738479
Art. 202 - Segreto di Stato

1. I pubblici ufficiali, i pubblici impiegati e gli incaricati di un pubblico servizio hanno l'obbligo di astenersi dal deporre su fatti coperti dal segreto di Stato.

2. Se il testimone oppone un segreto di Stato, l'autorità giudiziaria ne informa il Presidente del Consiglio dei ministri, ai fini dell'eventuale conferma, sospendendo ogni iniziativa volta ad acquisire la notizi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738480
Art. 203. - Informatori della polizia giudiziaria e dei servizi di sicurezza

1. Il giudice non può obbligare gli ufficiali e gli agenti di polizia giudiziaria nonché il personale dipendente dai servizi p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738481
Art. 204 - Esclusione del segreto

1. Non possono essere oggetto del segreto previsto dagli articoli 201, 202 e 203 fatti, notizie o documenti concernenti reati diretti all'eversione dell'ordinamento costituzionale nonché i delitti previsti dagli articoli 285, 416-bis, 416-ter e 422 del codice penale. Se viene opposto il segreto, la natura del rea

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738482
Art. 205. - Assunzione della testimonianza del Presidente della Repubblica e di grandi ufficiali dello Stato

1. La testimonianza del Presidente della Repubblica è assunta nella sede in cui egli esercita la funzione di Capo dello Stato.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738483
Art. 206. - Assunzione della testimonianza di agenti diplomatici

1. Se deve essere esaminato un agente diplomatico o l'incaricato di una missione diplomatica all'estero durante la sua permanenza fu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738484
Art. 206-bis - Assunzione della testimonianza di cardinali

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738485
Art. 207. - Testimoni sospettati di falsità o reticenza. Testimoni renitenti

1. Se nel corso dell'esame un testimone rende dichiarazioni contraddittorie, incomplete o contrastanti con le prove già acquisite, il presidente o i

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738486
Capo II - ESAME DELLE PARTI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738487
Art. 208. - Richiesta dell'esame

1. Nel dibattimento, l'imputato, la parte civile che non debba essere esaminata come testimone, il responsabile civile e la persona

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738488
Art. 209. - Regole per l'esame

1. All'esame delle parti si applicano le disposizioni previste dagli articoli 194, 198 comma 2 e 499 e, se è esaminata una parte

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738489
Art. 210. - Esame di persona imputata in un procedimento connesso

1. Nel dibattimento, le persone imputate in un procedimento connesso a norma dell'articolo 12, comma 1, lettera a), nei confronti delle quali si procede o si è proceduto separatamente e che non possono assumere l'ufficio di testimone, sono esaminate a richiesta di parte, ovvero, nel caso indicato nell'articolo 195, anche di ufficio.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738490
Capo III - CONFRONTI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738491
Art. 211. - Presupposti del confronto

1. Il confronto è ammesso esclusivamente fra persone già esaminate o interrogate, quando vi è disaccordo fra esse su fatti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738492
Art. 212. - Modalità del confronto

1. Il giudice, richiamate le precedenti dichiarazioni ai soggetti tra i quali deve svolgersi il confronto, chiede loro se le conferm

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738493
Capo IV - RICOGNIZIONI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738494
Art. 213. - Ricognizione di persone. Atti preliminari

1. Quando occorre procedere a ricognizione personale, il giudice invita chi deve eseguirla a descrivere la persona indicando tutti i part

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738495
Art. 214. - Svolgimento della ricognizione

1. Allontanato colui che deve eseguire la ricognizione, il giudice procura la presenza di almeno due persone il più possibile somiglianti, anche nell'abbigliamento, a quella sottoposta a ricognizione. Invita quindi quest'ult

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738496
Art. 215. - Ricognizione di cose

1. Quando occorre procedere alla ricognizione del corpo del reato o di altre cose pertinenti al reato, il giudice procede osservando

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738497
Art. 216. - Altre ricognizioni

1. Quando dispone la ricognizione di voci, suoni o di quanto altro può essere oggetto di percezione sensoriale, il giudice proced

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738498
Art. 217. - Pluralità di ricognizioni

1. Quando più persone sono chiamate ad eseguire la ricognizione della medesima persona o del medesimo oggetto, il giudice procede

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738499
Capo V - ESPERIMENTI GIUDIZIALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738500
Art. 218. - Presupposti dell'esperimento giudiziale

1. L'esperimento giudiziale è ammesso quando occorre accertare se un fatto sia o possa essere avvenuto in un determinato modo.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738501
Art. 219. - Modalità dell'esperimento giudiziale

1. L'ordinanza che dispone l'esperimento giudiziale contiene una succinta enunciazione dell'oggetto dello stesso e l'indicazione del giorno, dell'ora e del luogo in cui si procederà alle operazioni. Co

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738502
Capo VI - PERIZIA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738503
Art. 220. - Oggetto della perizia

1. La perizia è ammessa quando occorre svolgere indagini o acquisire dati o valutazioni che richiedono specifiche competenze tecn

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738504
Art. 221. - Nomina del perito

1. Il giudice nomina il perito scegliendolo tra gli iscritti negli appositi albi o tra persone fornite di particolare competenza nel

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738505
Art. 222. - Incapacità e incompatibilità del perito

1. Non può prestare ufficio di perito, a pena di nullità:

a) il minorenne, l'inter

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738506
Art. 223. - Astensione e ricusazione del perito

1. Quando esiste un motivo di astensione, il perito ha l'obbligo di dichiararlo.

2. Il per

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738507
Art. 224. - Provvedimenti del giudice

1. Il giudice dispone anche di ufficio la perizia con ordinanza motivata, contenente la nomina del perito, la sommaria enunciazione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738508
Art. 224-bis - Provvedimenti del giudice per le perizie che richiedono il compimento di atti idonei ad incidere sulla libertà personale

1. Quando si procede per delitto non colposo, consumato o tentato, per il quale la legge stabilisce la pena dell'ergastolo o della reclusione superiore nel massimo a tre anni “, per i delitti di cui agli articoli 589-bis e 590-bis del codice penale” N254 e negli altri casi espressamente previsti dalla legge, se per l'esecuzione della perizia è necessario compiere atti idonei ad incidere sulla libertà personale, quali il prelievo di capelli, di peli o di mucosa del cavo orale su persone viventi ai fini della determinazione del profilo del DNA o accertamenti medici, e non vi è il consenso della pers

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738509
Art. 225. - Nomina del consulente tecnico

1. Disposta la perizia, il pubblico ministero e le parti private hanno facoltà di nominare propri consulenti tecnici in numero no

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738510
Art. 226. - Conferimento dell'incarico

1. Il giudice, accertate le generalità del perito, gli chiede se si trova in una delle condizioni previste dagli articoli 222 e 2

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738511
Art. 227. - Relazione peritale

1. Concluse le formalità di conferimento dell'incarico, il perito procede immediatamente ai necessari accertamenti e risponde ai quesiti con parere raccolto nel verbale.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738512
Art. 228. - Attività del perito

1. Il perito procede alle operazioni necessarie per rispondere ai quesiti. A tal fine può essere autorizzato dal giudice a prendere visione degli atti, dei documenti e delle cose prodotti dalle parti dei qu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738513
Art. 229. - Comunicazioni relative alle operazioni peritali

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738514
Art. 230. - Attività dei consulenti tecnici

1. I consulenti tecnici possono assistere al conferimento dell'incarico al perito e presentare al giudice richieste, osservazioni e riserve, delle quali è fatt

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738515
Art. 231. - Sostituzione del perito

1. Il perito può essere sostituito se non fornisce il proprio parere nel termine fissato o se la richiesta di proroga non è accolta ovvero se svolge negligentemente l'incarico affidatogli.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738516
Art. 232. - Liquidazione del compenso al perito

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738517
Art. 233. - Consulenza tecnica fuori dei casi di perizia

1. Quando non è stata disposta perizia, ciascuna parte può nominare, in numero non superiore a due, propri consulenti tecnici. Questi possono esporre al giudice il proprio parere, anche presentando memorie a norma dell'articolo 121.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738518
Capo VII - DOCUMENTI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738519
Art. 234. - Prova documentale

1. È consentita l'acquisizione di scritti o di altri documenti che rappresentano fatti, persone o cose mediante la fotografia, la

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738520
Art. 234-bis. - Acquisizione di documenti e dati informatici

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738521
Art. 235. - Documenti costituenti corpo del reato

1. I documenti che costituiscono corpo del reato devono essere acquisiti qualunque sia la persona che li abbia formati o li detenga.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738522
Art. 236. - Documenti relativi al giudizio sulla personalità

1. È consentita l'acquisizione dei certificati del casellario giudiziale, della documentazione esistente presso gli uffici del se

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738523
Art. 237. - Acquisizione di documenti provenienti dall'imputato

1. È consentita l'acquisizione, anche di ufficio, di qualsiasi documento proveniente dall'imputato, anche se sequestrato presso a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738524
Art. 238. - Verbali di prove di altri procedimenti

1. È ammessa l'acquisizione di verbali di prove di altro procedimento penale, se si tratta di prove assunte nell'incidente probatorio o nel dibattimento.

2. È ammessa l'acquisizione di verbali di prove assunte in un giudizio civile definito con

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738525
Art. 238-bis. - Sentenze irrevocabili

1. Fermo quanto previsto dall'articolo 236, le sentenze divenute irrevocabili possono essere acquisite ai fini della prova di fatto

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738526
Art. 239. - Accertamento della provenienza dei documenti

1. Se occorre verificarne la provenienza, il documento è sottoposto per il riconoscimento alle parti private o ai testimoni.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738527
Art. 240. - Documenti anonimi ed atti relativi ad intercettazioni illegali

1. I documenti che contengono dichiarazioni anonime non possono essere acquisiti né in alcun modo utilizzati, salvo che costituiscano corpo del reato o provengano comunque dall'imputato.

2. Il pubblico ministero dispone l'immediata secretazione e la custodia in luogo protetto dei documenti, dei supporti e degli atti concernenti dati e contenuti di conversaz

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738528
Art. 241. - Documenti falsi

1. Fuori dei casi previsti dall'articolo 537, il giudice, se ritiene la falsità di un documento acquisito al procedimento, dopo l

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738529
Art. 242. - Traduzione di documenti. Trascrizione di registrazioni

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738530
Art. 243. - Rilascio di copie

1. Quando dispone l'acquisizione di un documento che non deve rimanere segreto, il giudice, a richiesta di chi ne abbia interesse, p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738531
TITOLO III - MEZZI DI RICERCA DELLA PROVA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738532
Capo I - ISPEZIONI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738533
Art. 244. - Casi e forme delle ispezioni

1. L'ispezione delle persone, dei luoghi e delle cose è disposta con decreto motivato quando occorre accertare le tracce e gli altr

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738534
Art. 245. - Ispezione personale

1. Prima di procedere all'ispezione personale l'interessato è avvertito della facoltà di farsi assistere da persona di fiducia

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738535
Art. 246. - Ispezione di luoghi o di cose

1. All'imputato e in ogni caso a chi abbia l'attuale disponibilità del luogo in cui è eseguita l'ispezione è consegnata, ne

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738536
Capo II - PERQUISIZIONI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738537
Art. 247. - Casi e forme delle perquisizioni

1. Quando vi è fondato motivo di ritenere che taluno occulti sulla persona il corpo del reato o cose pertinenti al reato, è disposta perquisizione personale. Quando vi è fondato motivo di ri

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738538
Art. 248. - Richiesta di consegna

1. Se attraverso la perquisizione si ricerca una cosa determinata, l'autorità giudiziaria può invitare a consegnarla. Se la co

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738539
Art. 249. - Perquisizioni personali

1. Prima di procedere alla perquisizione personale è consegnata una copia del decreto all'interessato, con l'avviso della facolt�

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738540
Art. 250. - Perquisizioni locali

1. Nell'atto di iniziare le operazioni, copia del decreto di perquisizione locale è consegnata all'imputato, se presente, e a chi abbia l'attuale disponibilità del luogo, con l'avviso dell

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738541
Art. 251. - Perquisizioni nel domicilio. Limiti temporali

1. La perquisizione in un'abitazione o nei luoghi chiusi adiacenti a essa non può essere iniziata prima delle ore sette e dopo le

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738542
Art. 252. - Sequestro conseguente a perquisizione

1. Le cose rinvenute a seguito della perquisizione sono sottoposte a sequestro con l'osservanza delle prescrizioni degli articoli 25

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738543
Art. 252-bis - Opposizione al decreto di perquisizione emesso dal pubblico ministero

1. Salv

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738544
Capo III - SEQUESTRI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738545
Art. 253. - Oggetto e formalità del sequestro

1. L'autorità giudiziaria dispone con decreto motivato il sequestro del corpo del reato e delle cose pertinenti al reato necessar

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738546
Art. 254. - Sequestro di corrispondenza

1. Presso coloro che forniscono servizi postali, telegrafici, telematici o di telecomunicazioni è consentito procedere al sequestro di lettere, pieghi, pacchi, valori, tel

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738547
Art. 254-bis. - Sequestro di dati informatici presso fornitori di servizi informatici, telematici e di telecomunicazioni

1. L'autorità giudiziaria, quando dispone il sequestro, presso i fornitori di servizi informatici, telematici o di telecomunicazi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738548
Art. 255. - Sequestro presso banche

1. L'autorità giudiziaria può procedere al sequestro presso banche di documenti, titoli, valori, somme depositate in conto cor

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738549
Art. 256. - Dovere di esibizione e segreti

1. Le persone indicate negli articoli 200 e 201 devono consegnare immediatamente all'autorità giudiziaria, che ne faccia richiesta, gli atti e i documenti, anche in originale se così è ordinato, nonché i dati, le informazioni e i programmi informatici, anche mediante copia di essi su adeguato supporto, e ogni alt

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738550
Art. 256-bis - Acquisizione di documenti, atti o altre cose da parte dell'autorità giudiziaria presso le sedi dei servizi di informazione per la sicurezza

1. Quando deve disporre l'acquisizione di documenti, atti o altre cose presso le sedi dei servizi di informazione per la sicurezza, presso gli uffici del Dipartimento delle informazioni per la sicurezza o comunque presso uffici collegati all'esercizio delle funzioni di informazione per la sicurezza della Repubblica, l'autorità giudiziaria indica nell'ordine di esibizione, in modo quanto più possibile specifico, i documenti, gli atti e le c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738551
Art. 256-ter - Acquisizione di atti, documenti o altre cose per i quali viene eccepito il segreto di Stato

1. Quando devono essere acquisiti, in originale o in copia, documenti, atti o altre cose per i quali il responsabile dell'ufficio detentor

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738552
Art. 257. - Riesame del decreto di sequestro

1. Contro il decreto di sequestro l'imputato, la persona alla quale le cose sono state sequestrate e quella che avrebbe diritto alla

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738553
Art. 258. - Copie dei documenti sequestrati

1. L'autorità giudiziaria può fare estrarre copia degli atti e dei documenti sequestrati, restituendo gli originali, e, quando il sequestro di questi è mantenuto, può autorizzare la cancelleria o la segreteria a rilasciare gratuitamente co

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738554
Art. 259. - Custodia delle cose sequestrate

1. Le cose sequestrate sono affidate in custodia alla cancelleria o alla segreteria. Quando ciò non è possibile o non è opportuno, l'autorità giudiziaria dispone che la cu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738555
Art. 260. - Apposizione dei sigilli alle cose sequestrate. Cose deperibili. Distruzione di cose sequestrate

1. Le cose sequestrate si assicurano con il sigillo dell'ufficio giudiziario e con le sottoscrizioni dell'autorità giudiziaria e dell'ausiliario che la assiste ovvero, in relazione alla natura delle cose, con altro mezzo, anche di carattere elettronico o informatico, idoneo a indicare il vincolo imposto a fini di giustizia. N791

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738556
Art. 261. - Rimozione e riapposizione dei sigilli

1. L'autorità giudiziaria, quando occorre procedere alla rimozione dei sigilli, ne verifica prima l'identità e l'integrità

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738557
Art. 262. - Durata del sequestro e restituzione delle cose sequestrate

1. Quando non è necessario mantenere il sequestro a fini di prova, le cose sequestrate sono restituite a chi ne abbia diritto, anche prima della sentenza. Se occorre, l'autorità giudiziaria prescrive di presentare a ogni richiesta le cose resti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738558
Art. 263. - Procedimento per la restituzione delle cose sequestrate

1. La restituzione delle cose sequestrate è disposta dal giudice con ordinanza se non vi è dubbio sulla loro appartenenza.

2. Quando le cose sono state

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738559
Art. 264. Provvedimenti in caso di mancata restituzione

N73

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738560
Art. 265. - Spese relative ai sequestro penale

N74

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738561
Capo IV - INTERCETTAZIONI DI CONVERSAZIONI O COMUNICAZIONI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738562
Art. 266. - Limiti di ammissibilità

1. L'intercettazione di conversazioni o comunicazioni telefoniche e di altre forme di telecomunicazione è consentita nei procedimenti relativi ai seguenti reati:

a) delitti non colposi per i quali è prevista la pena dell'ergastolo o della reclusione superiore nel massimo a cinque anni determinata a norma dell'articolo 4;

b) delitti contro la pubblica amministrazione per i quali è prevista la pena della reclusione non inferiore nel massimo a cinque anni determinata a norma dell'articolo 4;

c) delitti concernenti sostanze stupefacenti o psicotrope;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738563
Art. 266-bis. - Intercettazioni di comunicazioni informatiche o telematiche

1. Nei procedimenti relativi ai reati indicati nell'articolo 266, nonché a quelli commessi mediante l'impiego di tecnologie infor

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738564
Art. 267. - Presupposti e forme del provvedimento

1. Il pubblico ministero richiede al giudice per le indagini preliminari l'autorizzazione a disporre le operazioni previste dall'articolo 266. L'autorizzazione è data con decreto motivato quando vi sono gravi indizi di reato e l'intercettazione è assolutamente indispensabile ai fini della prosecuzione delle indagini. Il decreto che autorizza l’intercettazione tra presenti mediante inserimento di captatore informatico su dispositivo elettronico portatile espone con autonoma valutazione le specifiche ragioni che rendono necessaria, in concreto, tale modalità per lo svolgimento delle indagini; nonché, se si procede per delitti diversi da quelli di cui all’articolo 51, commi 3-bis e 3-quater, e dai delitti dei pubblici ufficiali o degli incaricati di pubblico servizio c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738565
Art. 268. - Esecuzione delle operazioni

1. Le comunicazioni intercettate sono registrate e delle operazioni è redatto verbale.

2. Nel verbale è trascritto, anche sommariamente, soltanto il contenuto delle comunicazioni intercettate rilevante ai fini delle indagini, anche a favore della persona sottoposta ad indagine. Il contenuto non rilevante ai fini delle indagini non è trascritto neppure sommariamente e nessuna menzione ne viene riportata nei verbali e nelle annotazioni della polizia giudiziaria, nei quali è apposta l'espressa dicitura: 'La conversazione omessa non è utile alle indagini'. N749

2-bis. Il pubblico ministero dà indicazioni e vigila affinché i verbali siano redatti in conformità a quanto previsto dal comma 2 e negli stessi non siano riportate espressioni lesive della reputazione delle persone o quelle che riguardano fatti e circostanze afferenti alla vita privata degli interlocutori, salvo che risultino rilevanti ai fini delle in

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738566
Art. 268-bis - Art. 268-quater

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738567
Art. 269. - Conservazione della documentazione

1. I verbali e le registrazioni, e ogni altro atto ad esse relativo, sono conservati integralmente in apposito archivio gestito e tenuto sotto la direzione e la sorveglianza del Procuratore della Repubblica dell'ufficio che ha richiesto ed eseguito le intercettazioni. Non sono coperti da segreto solo i verbali e le registrazioni delle comunic

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738568
Art. 270. - Utilizzazione in altri procedimenti

1. I risultati delle intercettazioni non possono essere utilizzati in procedimenti diversi da quelli nei quali sono stati disposti, salvo che risultino rilevanti e indispensabili per l’accertamento di delitti per i quali è obbligatorio l’arre

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738569
Art. 270-bis - Comunicazioni di servizio di appartenenti al Dipartimento delle informazioni per la sicurezza e ai servizi di informazione per la sicurezza

1. L'autorità giudiziaria, quando abbia acquisito, tramite intercettazioni, comunicazioni di servizio di appartenenti al Dipartimento delle informazioni per la sicurezza o ai servizi di informazione per la sicurezza, dispone l'immediata secretazione e la custodia in luogo protetto dei documenti, dei supporti e degli atti concernenti tali comunicazioni.

2. Terminate le intercettazioni, l'autorità giudiziaria trasmette al Presidente del Consiglio dei ministri

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738570
Art. 271. - Divieti di utilizzazione

1. I risultati delle intercettazioni non possono essere utilizzati qualora le stesse siano state eseguite fuori dei casi consentiti dalla legge o qualora non siano state osservate le disposizioni previste dagli articoli 267 e 268 commi 1 e 3.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738571
LIBRO IV - MISURE CAUTELARI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738572
TITOLO I - MISURE CAUTELARI PERSONALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738573
Capo I - DISPOSIZIONI GENERALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738574
Art. 272. - Limitazioni alle libertà della persona

1. Le libertà della persona possono essere limitate con misure cautelari soltanto a norma delle disposizioni del presente titolo.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738575
Art. 273. - Condizioni generali di applicabilità delle misure

1. Nessuno può essere sottoposto a misure cautelari se a suo carico non sussistono gravi indizi di colpevolezza.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738576
Art. 274. - Esigenze cautelari

1. Le misure cautelari sono disposte:

a) quando sussistono specifiche ed inderogabili esigenze attinenti alle indagini relative ai fatti per i quali si procede, in relazione a situazioni di concreto ed attuale pericolo per l'acquisizione o la genuinità della prova, fondate su circostanze di fatto espressamente indicate nel provvedimento a pena di nullità rilevabile anche di ufficio. Le situazioni di concreto ed attuale pericolo non possono essere in

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738577
Art. 275. - Criteri di scelta delle misure

1. Nel disporre le misure, il giudice tiene conto della specifica idoneità di ciascuna in relazione alla natura e al grado delle esigenze cautelari da soddisfare nel caso concreto.

1-bis. Contestualmente ad una sentenza di condanna, l'esame delle esigenze cautelari è condotto tenendo conto anche dell'esito del procedimento, delle modalità del fatto e degli elementi sopravvenuti, dai quali possa emergere che, a seguito della sentenza, risulta taluna delle esigenze indicate nell'articolo 274, comma 1, lettere b) e c). N772

2. Ogni misura deve essere proporzionata all'entità del fatto e alla sanzione sia stata o che si ritiene possa essere irrogata. N773

2-bis. Non può essere applicata la misura della custodia cautelare in carcere o quella degli arresti domiciliari se il giudice ritiene che con la sentenza possa essere concessa la sospensione condizionale della pena. Salvo quanto previsto dal comma 3 e ferma restando l'applicabilità degli articoli 276, comma 1-ter, e 280, comma 3, non può applicarsi la misura della custodia cautelare in carcere se il giudice ritiene che, all'esito del giudizio, la pena detentiva irrogata non sarà superiore a tre anni. Tale disposizione non si applica nei procedimenti per i delitti di cui agli

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738578
Art. 275-bis. - Particolari modalità di controllo

N82

1. Nel disporre la misura degli arresti domiciliari anche in sostituzione della custodia cautelare in carcere, il giudice

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738579
Art. 276. - Provvedimenti in caso di trasgressione alle prescrizioni imposte

1. In caso di trasgressione alle prescrizioni inerenti a una misura cautelare, il giudice può disporre la sostituzione o il cumulo con altra più grave, tenuto conto dell'entità, dei motivi e delle circostanze della violazione. Quando si tratta di trasgressione alle prescrizioni inerenti a una misura interdittiv

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738580
Art. 277. - Salvaguardia dei diritti della persona sottoposta a misure cautelari

1. Le modalità di esecuzione delle misure devono salvaguardare i diritti della persona ad esse sottoposta, il cui esercizio non s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738581
Art. 278. - Determinazione della pena agli effetti dell'applicazione delle misure

1. Agli effetti dell'applicazione delle misure, si ha riguardo alla pena stabilita dalla legge per ciascun reato consumato o tentato

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738582
Art. 279. - Giudice competente

1. Sull'applicazione e sulla revoca delle misure nonché sulle modifiche delle loro modalità esecutive, provvede il giudice che

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738583
Capo II - MISURE COERCITIVE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738584
Art. 280. - Condizioni di applicabilità delle misure coercitive

1. Salvo quanto disposto dai commi 2 e 3 del presente articolo e dall'articolo 391, le misure previste in questo capo possono esser

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738585
Art. 281. - Divieto di espatrio

1. Con il provvedimento che dispone il divieto di espatrio, il giudice prescrive all'imputato di non uscire dal territorio nazionale

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738586
Art. 282. - Obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria

1. Con il provvedimento che dispone l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, il giudice prescrive all'imputato di presen

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738587
Art. 282-bis. - Allontanamento dalla casa familiare

1. Con il provvedimento che dispone l'allontanamento il giudice prescrive all'imputato di lasciare immediatamente la casa familiare, ovvero di non farvi rientro, e di non accedervi senza l'autorizzazione del giudice che procede. L'eventuale autorizzazione può prescrivere determinate modalità di visita.

2. Il giudice, qualora sussistano esigenze di tutela dell'incolumità della persona offesa o dei suoi prossimi congiunti, può inoltre prescrivere all'imputato di non avvicinarsi a luoghi determinati abitualmente frequentati dalla persona offesa, in particolare il luogo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738588
Art. 282-ter. - Divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa

1. Con il provvedimento che dispone il divieto di avvicinamento il giudice prescrive all’imputato di non avvicinarsi a luoghi determinati abitualmente frequentati dalla persona offesa ovvero di mantenere una determinata distanza, comunque non inferiore a cinquecento metri, da tali luoghi o dall

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738589
Art. 282-quater. - Obblighi di comunicazione

1. I provvedimenti di cui agli articoli 282-bis e 282-ter sono comunicati all'autorità di pubblica sicurezza competente, ai fini dell'eventuale adozione dei provvedimenti in

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738590
Art. 283. - Divieto e obbligo di dimora

1. Con il provvedimento che dispone il divieto di dimora, il giudice prescrive all'imputato di non dimorare in un determinato luogo e di non accedervi senza l'autorizzazione del giudice che procede.

2. Con il provvedimento che dispone l'obbligo di dimora, il giudice prescrive all'imputato di non allontanarsi, senza l'autorizzazione del giudice che procede, dal territorio del comune di dimora abituale ovvero, al fine di assicurare u

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738591
Art. 284. - Arresti domiciliari

1. Con il provvedimento che dispone gli arresti domiciliari, il giudice prescrive all'imputato di non allontanarsi dalla propria abitazione o da altro luogo di privata dimora ovvero da un luogo pubblico di cura o di assistenza ovvero, ove istituita, da una casa famiglia protetta.

1-bis. Il giudice dispone il luogo degli arresti domiciliari in modo da assicurare comunque le prioritari

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738592
Art. 285. - Custodia cautelare in carcere

1. Con il provvedimento che dispone la custodia cautelare, il giudice ordina agli ufficiali e agli agenti di polizia giudiziaria che l'imputato sia catturato e immediata

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738593
Art. 285-bis. - Custodia cautelare in istituto a custodia attenuata per detenute madri

1. Nelle ipotesi di cui all'articolo 275, comma 4, se la persona da sottoporre a custodia cautelare sia donna incinta o madre di pro

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738594
Art. 286. - Custodia cautelare in luogo di cura

1. Se la persona da sottoporre a custodia cautelare si trova in stato di infermità di mente che ne esclude o ne diminuisce grande

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738595
Art. 286-bis. - Divieto di custodia cautelare

1. N86

2. Con decreto del Ministro del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738596
Capo III - MISURE INTERDITTIVE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738597
Art. 287. - Condizioni di applicabilità delle misure interdittive

1. Salvo quanto previsto da disposizioni particolari, le misure previste in questo capo possono essere applicate solo quando si proc

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738598
Art. 288. - Sospensione dall'esercizio della responsabilità genitoriale

1. Con il provvedimento che dispone la sospensione dall'esercizio della responsabilità genitoriale, il giudice priva temporaneame

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738599
Art. 289. - Sospensione dall'esercizio di un pubblico ufficio o servizio

1. Con il provvedimento che dispone la sospensione dall'esercizio di un pubblico ufficio o servizio, il giudice interdice temporaneamente all'imputato, in tutto o in parte, le attività a essi inerenti.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738600
Art. 289-bis. - Divieto temporaneo di contrattare con la pubblica amministrazione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738601
Art. 290. - Divieto temporaneo di esercitare determinate attività professionali o imprenditoriali

1. Con il provvedimento che dispone il divieto di esercitare determinate professioni, imprese o uffici direttivi delle persone giuri

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738602
Capo IV - FORMA ED ESECUZIONE DEI PROVVEDIMENTI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738603
Art. 291. - Procedimento applicativo

1. Le misure sono disposte su richiesta del pubblico ministero, che presenta al giudice competente gli elementi su cui la richiesta si fonda, “compresi i verbali di cui all’articolo 268, comma 2, limitatamente alle comunicazioni e conversazioni rilevanti,”

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738604
Art. 292. - Ordinanza del giudice

1. Sulla richiesta del pubblico ministero il giudice provvede con ordinanza.

2. L'ordinanza che dispone la misura cautelare contiene, a pena di nullità rilevabile anche d'ufficio:

a) le generalità dell'imputato o quanto altro valga a identificarlo;

b) la descrizione sommaria del fatto con l'indicazione delle norm

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738605
Art. 293. - Adempimenti esecutivi

1. Salvo quanto previsto dall'articolo 156, l'ufficiale o l'agente incaricato di eseguire l'ordinanza che ha disposto la custodia cautelare consegna all'imputato copia del provvedimento unitamente a una comunicazione scritta, redatta in forma chiara e precisa e, per l'imputato che non conosce la lingua italiana, tradotta in una lingua a lui comprensibile, con cui lo informa:

a) della facoltà di nominare un difensore di fiducia e di essere ammesso al patrocinio a spese dello Stato nei casi previsti dalla legge;

b) del diritto di ottenere informazioni in merito all'accusa;

c) del diritto all'interprete ed alla traduzione di atti fondamentali;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738606
Art. 294. - Interrogatorio della persona sottoposta a misura cautelare personale

1. N90 Fino alla dichiarazione di apertura del dibattimento, il giudice che ha deciso in ordine all'applicazione della misura cautelare se non vi ha proceduto nel corso dell'udienza di convalida dell'arresto o del fermo di indiziato di delitto procede all'interrogatorio della persona in stato di custodia cautelare in carcere immediatamente e comunque non oltre cinque giorni dall'inizio dell'esecuzione della custodia, salvo il caso in cui essa sia assolutamente impedita. N91

1-bis. Se la persona è sottoposta

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738607
Art. 295. - Verbale di vane ricerche

1. Se la persona nei cui confronti la misura è disposta non viene rintracciata e non è possibile procedere nei modi previsti dall'articolo 293, l'ufficiale o l'agente redige ugualmente il verbale, indicando specificamente le indagini svolte, e lo trasmette senza ritardo al giudice che ha emesso l'ordinanza.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738608
Art. 296. - Latitanza

1. È latitante chi volontariamente si sottrae alla custodia cautelare, agli arresti domiciliari, al divieto di espatrio, all'obbligo di dimora o a un ordine con cui si dispone la carcerazione.

2. La latitanza è dichiarata con decreto motivato. Se la dichiarazione consegu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738609
Art. 297. - Computo dei termini di durata delle misure

1. Gli effetti della custodia cautelare decorrono dal momento della cattura, dell'arresto o del fermo.

2. Gli effetti delle altre misure decorrono dal momento in cui l'ordinanza che le dispone è notificata a norma dell'articolo 293.

3. Se nei confronti di un imputato so

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738610
Art. 298. - Sospensione dell'esecuzione delle misure

1. L'esecuzione di un ordine con cui si dispone la carcerazione nei confronti di un imputato al quale sia stata applicata una misura

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738611
Capo V - ESTINZIONE DELLE MISURE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738612
Art. 299. - Revoca e sostituzione delle misure

1. Le misure coercitive e interdittive sono immediatamente revocate quando risultano mancanti, anche per fatti sopravvenuti, le condizioni di applicabilità previste dall'articolo 273 o dalle disposizioni relative alle singole misure ovvero le esigenze cautelari previste dall'articolo 274.

2. Salvo quanto previsto dall'art. 275, comma 3, quando le esigenze cautelari risultano attenuate ovvero la misura applicata non appare più proporzionata all'entità del fatto o alla sanzione che si ritiene possa essere irrogata, il giudice sostituisce la misura con un'altra meno grave ovvero ne dispone l'applicazione con modalità meno gravose.

2-bis. I provvedimenti di cui ai commi 1 e 2 relativi alle misure previste dagli articoli 282-bis, 282-ter, 283, 284, 285 e 286, applicate nei procedimenti aventi ad oggetto delitti commessi con violenza alla persona, devono essere immediatamente comunicati, a cura della polizia giudiziaria, ai servizi socio-assistenziali e alla persona offesa e, ove nominato, al suo difensore. N779

2-ter. Nei procedimenti per i delitti di cui all’articolo 4, comma 1, lettera i-ter), del codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, di cui al decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, l’estinz

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738613
Art. 300. - Estinzione o sostituzione delle misure per effetto della pronuncia di determinate sentenze

1. Le misure disposte in relazione a un determinato fatto perdono immediatamente efficacia quando, per tale fatto e nei confronti della medesima persona, è disposta l'archiviazione ovvero è pronunciata sentenza di non luogo a procedere o di proscioglimento.

2. Se

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738614
Art. 301. - Estinzione di misure disposte per esigenze probatorie

1. Le misure disposte per le esigenze cautelari previste dall'articolo 274 comma 1 lettera a) perdono immediatamente efficacia se alla scadenza del termine previsto dall'articolo 292 comma 2 lettera d), non ne è ordinata la rinnovazione.

2. L

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738615
Art. 302. - Estinzione della custodia per omesso interrogatorio della persona in stato di custodia cautelare

1. La custodia cautelare disposta nel corso delle indagini preliminari perde immediatamente efficacia se il giudice non procede all'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738616
Art. 303. - Termini di durata massima della custodia cautelare

1. N96 La custodia cautelare perde efficacia quando:

a) dall'inizio della sua esecuzione sono decorsi i seguenti termini senza che sia stato emesso il provvedimento che dispone il giudizio o l'ordinanza con cui il giudice dispone il giudizio abbreviato ai sensi dell'articolo 438, ovvero senza che sia stata pronunciata la sentenza di applicazione della pena su richiesta delle parti:

1) tre mesi, quando si procede per un delitto per il quale la legge stabilisce la pena della reclusione non superiore nel massimo a sei anni;

2) sei mesi, quando si procede per un delitto per il quale la legge stabilisce la pena della reclusione superiore nel massimo a sei anni, salvo quanto previsto dal numero 3);

3) un anno, quando si procede per un delitto per il quale la legge stabilisce la pena dell'ergastolo o la pena della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738617
Art. 304. - Sospensione dei termini di durata massima della custodia cautelare

1. I termini previsti dall'articolo 303 sono sospesi, con ordinanza appellabile a norma dell'articolo 310, nei seguenti casi:

a) nella fase del giudizio, durante il tempo in cui il dibattimento è sospeso o rinviato per impedimento dell'imputato o del suo difensore ovvero su richiesta dell'imputato o del suo difensore, sempre che la sospensione o il rinvio non siano stati disposti per esigenze di acquisizione della prova o a seguito di concessione di termini per la difesa;

b) nella fase del giudizio, durante il tempo in cui il dibattimento è sospeso o rinviato a causa della mancata presentazione, dell'allontanamento o della mancata partecipazione di uno o più difensori che rendano privo di assistenza uno o più imputati;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738618
Art. 305. - Proroga della custodia cautelare

1. In ogni stato e grado del procedimento di merito, quando è disposta perizia sullo stato di mente dell'imputato, i termini di custodia cautelare sono prorogati per il periodo di tempo asseg

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738619
Art. 306. - Provvedimenti conseguenti alla estinzione delle misure

1. Nei casi in cui la custodia cautelare perde efficacia secondo le norme del presente titolo, il giudice dispone con ordinanza l'im

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738620
Art. 307. - Provvedimenti in caso di scarcerazione per decorrenza dei termini

1. Nei confronti dell'imputato scarcerato per decorrenza dei termini, il giudice, dispone le altre misure cautelari di cui ricorrano i presupposti, solo se sussistono le ragioni che avevano determinato la custodia cautelare.

1-bis. Qualora si proceda per taluno dei reati indicati nell'articolo 407, comma 2, lettera a), il giudice dispone le misure cautelari indicate dagli articoli 281, 282 e 283 anche cumulativamente.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738621
Art. 308. - Termini di durata massima delle misure diverse dalla custodia cautelare

1. Le misure coercitive diverse dalla custodia cautelare p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738622
Capo VI - IMPUGNAZIONI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738623
Art. 309. - Riesame delle ordinanze che dispongono una misura coercitiva

1. Entro dieci giorni dalla esecuzione o notificazione del provvedimento, l'imputato può proporre richiesta di riesame, anche nel merito, della ordinanza che dispone una misura coercitiva, salvo che si tratti di ordinanza emessa a seguito di appello del pubblico ministero.

2. Per l'imputato latitante il termine decorre dalla data di notificazione eseguita a norma dell'articolo 165. Tuttavia, se sopravviene l'esecuzione della misura, il termine decorre da tale momento quando l'imputato prova di non aver avuto tempestiva conoscenza del provvedimento.

3. Il difensore dell'imputato può proporre la richiesta di riesame entro dieci giorni dalla notificazione dell'avviso di deposito dell'ordinanza che dispone la misura.

3-bis. Nei termini previsti dai commi 1, 2 e 3 non si computano i giorni per i quali è stato disposto il differimento del colloquio, a norma dell'articolo 104, comma 3.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738624
Art. 310. - Appello

1. Fuori dei casi previsti dall'articolo 309 comma 1, il pubblico ministero, l'imputato e il suo difensore possono proporre appello contro le ordinanze in materia di misure cautelari personali, enunciandone contestualmente i motivi.

2. Si osservano le d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738625
Art. 311. - Ricorso per cassazione

1. Contro le decisioni emesse a norma degli articoli 309 e 310, il pubblico ministero che ha richiesto l'applicazione della misura, l'imputato e il suo difensore possono proporre ricorso per cassazione entro dieci giorni dalla comunicazione o dalla notificazione dell'avviso di deposito del provvedimento. Il ricorso può essere proposto anche dal pubblico ministero presso il tribunale indicato nel comma 7 dell'articolo 309. N386

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738626
Capo VII - APPLICAZIONE PROVVISORIA DI MISURE DI SICUREZZA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738627
Art. 312. - Condizioni di applicabilità

1. Nei casi previsti dalla legge, l'applicazione provvisoria delle misure di sicurezza è disposta dal giudice, su richiesta del p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738628
Art. 313. - Procedimento

1. Il giudice provvede con ordinanza a norma dell'articolo 292, previo accertamento sulla pericolosità sociale dell'imputato. Ove non sia stato possibi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738629
Capo VIII - RIPARAZIONE PER L'INGIUSTA DETENZIONE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738630
Art. 314. - Presupposti e modalità della decisione

1. N105 Chi è stato prosciolto con sentenza irrevocabile perché il fatto non sussiste, per non aver commesso il fatto, perché il fatto non costituisce reato o non è previsto dalla legge come reato, ha diritto a un'equa riparazione per la custodia cautelare subita, qualora non vi abbia dato o concorso a darvi causa per dolo o colpa grave. L'esercizio d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738631
Art. 315. - Procedimento per la riparazione

1. La domanda di riparazione deve essere proposta, a pena di inammissibilità, entro due anni dal giorno in cui la sentenza di pro

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738632
TITOLO II - MISURE CAUTELARI REALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738633
Capo I - SEQUESTRO CONSERVATIVO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738634
Art. 316. - Presupposti ed effetti del provvedimento

1. Se vi è fondata ragione di ritenere che manchino o si disperdano le garanzie per il pagamento delle spese di procedimento e di ogni altra somma dovuta all'erario dello Stato, il pubblico ministero, in ogni stato e grado del processo di merito, chiede il sequestro conservativo dei beni mobili o immobili dell'imputato o delle somme o cose a lui dovute, nei limiti in cui la legge ne con

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738635
Art. 317. - Forma del provvedimento. Competenza

1. Il provvedimento che dispone il sequestro conservativo a richiesta del pubblico ministero o della parte civile è emesso con ordinanza del giudice che procede.

2. Se è stata pronunciata s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738636
Art. 318. - Riesame dell'ordinanza di sequestro conservativo

1. Contro l'ordinanza di sequestro conservativo chiunque vi abbia interesse può proporre richiesta di riesame, anche nel merito,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738637
Art. 319. - Offerta di cauzione

1. Se l'imputato o il responsabile civile offre cauzione idonea a garantire i crediti indicati nell'articolo 316, il giudice dispone

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738638
Art. 320. - Esecuzione sui beni sequestrati

1. Il sequestro conservativo si converte in pignoramento quando diventa esecutiva la sentenza che condanna l'imputato e il responsabile civile al risarcimento del danno in favore della parte civi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738639
Capo II - SEQUESTRO PREVENTIVO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738640
Art. 321. - Oggetto del sequestro preventivo

1. Quando vi è pericolo che la libera disponibilità di una cosa pertinente al reato possa aggravare o protrarre le conseguenze di esso ovvero agevolare la commissione di altri reati, a richiesta del pubblico ministero il giudice competente a pronunciarsi nel merito ne dispone il sequestro con decreto motivato. Prima dell'esercizio dell'azione penale provvede il giudice per le indagini preliminari.

2. Il giudice può altresì disporre il sequestro delle cose di cui è c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738641
Art. 322. - Riesame del decreto di sequestro preventivo

1. Contro il decreto di sequestro emesso dal giudice l'imputato e il suo difensore, la persona alla quale le cose sono state sequest

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738642
Art. 322-bis. - Appello

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738643
Art. 323. - Perdita di efficacia del sequestro preventivo

1. Con la sentenza di proscioglimento o di non luogo a procedere, ancorché soggetta a impugnazione, il giudice ordina che le cose sequestrate siano restituite a chi ne abbia diritto, quando non deve disporre la confisca a norma dell'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738644
Capo III - IMPUGNAZIONI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738645
Art. 324. - Procedimento di riesame

1. La richiesta di riesame è presentata, nella cancelleria del tribunale indicato nel comma 5, entro dieci giorni dalla data di esecuzione del provvedimento che ha disposto il sequestro o dalla diversa data in cui l'interessato ha avuto conoscenza dell'avvenuto sequestro.

2. La richiesta è presentata con le forme previste dall'articolo 582. Se la richiesta è proposta dall'imputato non detenuto né internato, questi, ove non abbia già dichiarato o eletto domicilio, deve indicare il domicilio presso il quale intende ricevere l'avvi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738646
Art. 325. - Ricorso per cassazione

1. Contro le ordinanze emesse a norma degli articoli 322-bis e 324, il pubblico ministero, l'imputato e il suo difensore, la persona alla quale le cose sono state

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738647
PARTE SECONDA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738648
LIBRO V - INDAGINI PRELIMINARI E UDIENZA PRELIMINARE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738649
TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738650
Art. 326. - Finalità delle indagini preliminari

1. Il pubblico ministero e la polizia giudiziaria svolgono, nell'ambito delle rispettive attribuzioni, le indagini necessarie per le

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738651
Art. 327. - Direzione delle indagini preliminari

1. Il pubblico ministero dirige le indagini e dispone direttamente della polizia giudiziaria che, anche dopo la comunicazione della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738652
Art. 327-bis. - Attività investigativa del difensore

1. Fin dal momento dell'incarico professionale, risultante da atto scritto, il difensore ha facoltà di svolgere investigazioni per

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738653
Art. 328. - Giudice per le indagini preliminari

1. Nei casi previsti dalla legge, sulle richieste del pubblico ministero, delle parti private e della persona offesa dal reato, provvede il giudice per le indagini preliminari.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738654
Art. 329. - Obbligo del segreto

1. Gli atti di indagine compiuti dal pubblico ministero e dalla polizia giudiziaria, le richieste del pubblico ministero di autorizzazione al compimento di atti di indagin

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738655
TITOLO II - NOTIZIA DI REATO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738656
Art. 330. - Acquisizione delle notizie di reato

1. Il pubblico ministero e la polizia giudiziaria prendono notizia dei reati di propria iniziativa e ricevono le notizie di reato pr

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738657
Art. 331. - Denuncia da parte di pubblici ufficiali e incaricati di un pubblico servizio

1. Salvo quanto stabilito dall'articolo 347, i pubblici ufficiali e gli incaricati di un pubblico servizio che, nell'esercizio o a causa delle loro funzioni o del loro servizi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738658
Art. 332. - Contenuto della denuncia

1. La denuncia contiene la esposizione degli elementi essenziali del fatto e indica il giorno dell'acquisizione della notizia nonch�

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738659
Art. 333. - Denuncia da parte di privati

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738660
Art. 334. - Referto

1. Chi ha l'obbligo del referto deve farlo pervenire entro quarantotto ore o, se vi è pericolo nel ritardo, immediatamente al pubblico ministero o a qualsiasi ufficiale di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738661
Art. 334-bis. - Esclusione dell'obbligo di denuncia nell'ambito dell'attività di investigazione difensiva

1. Il difensore e gli altri soggetti di cui all'articolo 391-bis non hanno obbligo di denuncia neppure relativamente ai reati dei qu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738662
Art. 335. - Registro delle notizie di reato

1. Il pubblico ministero iscrive immediatamente, nell'apposito registro custodito presso l'ufficio, ogni notizia di reato che gli perviene o che ha acquisito di propria iniziativa, contenente la rappresentazione di un fatto, determinato e non inverosimile, riconducibile in ipotesi a una fattispecie incriminatrice. Nell'iscrizione sono indicate, ove risultino, le circostanze di tempo e di luogo del fatto. N504

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738663
Art. 335-bis - Limiti all'efficacia dell'iscrizione ai fini civili e amministrativi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738664
Art. 335-ter - Ordine di iscrizione del nome della persona sottoposta ad indagini

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738665
Art. 335-quater - Accertamento della tempestività dell'iscrizione nel registro delle notizie di reato

1. La persona sottoposta alle indagini può chiedere al giudice di accertare la tempestività dell'iscrizione nel registro di cui all'articolo 335 della notizia di reato che la riguarda e del suo nome, con richiesta di retrodatazione che indichi, a pena di inammissibilità, le ragioni che la sorreggono e gli atti del procedimento dai quali è desunto il ritardo.

2. La retrodatazione è disposta dal giudice quando il ritardo è inequivocabile e non

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738666
TITOLO III - CONDIZIONI DI PROCEDIBILITA'
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738667
Art. 336. - Querela

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738668
Art. 337. - Formalità della querela

1. La dichiarazione di querela è proposta, con le forme previste dall'articolo 333 comma 2, alle autorità alle quali può essere presentata denuncia ovvero a un agente consolare all'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738669
Art. 338. - Curatore speciale per la querela

1. Nel caso previsto dall'articolo 121 del codice penale, il termine per la presentazione della querela deco

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738670
Art. 339. - Rinuncia alla querela

1. La rinuncia espressa alla querela è fatta personalmente o a mezzo di procuratore speciale, con dichiarazione sottoscritta, ril

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738671
Art. 340. - Remissione della querela

1. La remissione della querela è fatta e accettata personalmente o a mezzo di procuratore speciale, con dichiarazione ricevuta dall'autorità proced

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738672
Art. 341. - Istanza di procedimento

1. L'istanza di procedimento è proposta dalla persona offesa con le forme della querela.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738673
Art. 342. - Richiesta di procedimento

1. La richiesta di procedimento è presentata al pubblico ministero con atto sottoscritto dall'autorità competente.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738674
Art. 343. - Autorizzazione a procedere

1. Qualora sia prevista l'autorizzazione a procedere, il pubblico ministero ne fa richiesta a norma dell'articolo 344.

2. Fino a quando non sia stata concessa l'autorizzazione, è fatto divieto di d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738675
Art. 344. - Richiesta di autorizzazione a procedere

1. Il pubblico ministero chiede l'autorizzazione prima di procedere a giudizio direttissimo o di richiedere il giudizio immediato, il rinvio a giudizio, il decreto penale di condanna o di emettere il decreto di citazione a giudizio. La richiesta deve, comunque, e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738676
Art. 344-bis. - Improcedibilità per superamento dei termini di durata massima del giudizio di impugnazione

1. La mancata definizione del giudizio di appello entro il termine di due anni costituisce causa di improcedibilità dell’azione penale.

2. La mancata definizione del giudizio di cassazione entro il termine di un anno costituisce causa di improcedibilità dell’azione penale.

3. I termini di cui ai commi 1 e 2 del presente articolo decorrono dal novantesimo giorno successivo alla scadenza del termine previsto dall’articolo 544, come eventualmente prorogato ai sensi dell’articolo 154 delle norme di attuazione, di coordinamento e transitorie del presente codice, per il deposito della motivazione della sentenza.

4. Quando il giudizio di impugnazione è particolarmente complesso, in ragione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738677
Art. 345. - Difetto di una condizione di procedibilità. Riproponibilità dell'azione penale

1. Il provvedimento di archiviazione e la sentenza di proscioglimento o di non luogo a procedere, anche se non più soggetta a impugnazione, con i quali è stata dichiarata la mancan

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738678
Art. 346. - Atti compiuti in mancanza di una condizione di procedibilità

1. Fermo quanto disposto dall'articolo 343, in mancanza di una condizione di procedibilità che può ancora sopravvenire, posson

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738679
TITOLO IV - ATTIVITÀ A INIZIATIVA DELLA POLIZIA GIUDIZIARIA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738680
Art. 347. - Obbligo di riferire la notizia del reato

1. Acquisita la notizia di reato, la polizia giudiziaria, senza ritardo, riferisce al pubblico ministero, per iscritto, gli elementi essenziali del fatto e gli altri elementi sino ad allora raccolti, indicando le fonti di prova e le attività compiute, delle quali trasmette la relativa documentazione.

2. Comunica, inoltre, quando è possibile, le generalità, il domicilio e quant

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738681
Art. 348. - Assicurazione delle fonti di prova

1. Anche successivamente alla comunicazione della notizia di reato, la polizia giudiziaria continua a svolgere le funzioni indicate nell'articolo 55 raccogliendo in specie ogni elemento utile alla ricostruzione del fatto e alla individuazione del colpevole.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738682
Art. 349. - Identificazione della persona nei cui confronti vengono svolte le indagini e di altre persone

1. La polizia giudiziaria procede alla identificazione della persona nei cui confronti vengono svolte le indagini e delle persone in grado di riferire su circostanze rilevanti per la ricostruzione dei fatti.

2. Alla identificazione della persona nei cui confronti vengono svolte le indagini può procedersi anche eseguendo, ove occorra, rilievi dattiloscopici, fotografici e antropometrici nonché altri accertamenti. I rilievi di cui al periodo precedente sono sempre eseguiti quando si procede nei confronti di un apolide, di una persona della quale è ignota la cittadinanza, di un cittadino di uno Stato non appartenente all’Unione europea ovve

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738683
Art. 350. - Sommarie informazioni dalla persona nei cui confronti vengono svolte le indagini

1. Gli ufficiali di polizia giudiziaria assumono, con le modalità previste dall'articolo 64, sommarie informazioni utili per le investigazioni dalla persona nei cui confronti vengono svolte le indagini che non si trovi in stato di arresto o di fermo a norma dell'articolo 384, e nei casi di cui all'articolo 384-bis. N509

2. Prima di assumere le somma

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738684
Art. 351. - Altre sommarie informazioni

1. La polizia giudiziaria assume sommarie informazioni dalle persone che possono riferire circostanze utili ai fini delle indagini. Si applicano le disposizioni del secondo e terzo periodo del comma 1 dell'articolo 362. N511

1-bis. All'assunzione di informazioni da persona imputata in un procedimento connes

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738685
Art. 352. - Perquisizioni

1. Nella flagranza del reato o nel caso di evasione, gli ufficiali di polizia giudiziaria procedono a perquisizione personale o locale quando hanno fondato motivo di ritenere che sulla persona si trovino occultate cose o tracce pertinenti al reato che possono essere cancellate o disperse ovvero che tali cose o tracce si trovino in un determinato luogo o che ivi si trovi la persona sottoposta alle indagini o l'evaso.

1-bis. Nella flagranza del reato, ovvero nei casi di cui al comma 2 quando sussistono i presuppost

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738686
Art. 353. - Acquisizione di plichi o di corrispondenza

1. Quando vi è necessità di acquisire plichi sigillati o altrimenti chiusi, l'ufficiale di polizia giudiziaria li trasmette intatti al pubblico ministero per l'eventuale sequestro.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738687
Art. 354. - Accertamenti urgenti sui luoghi, sulle cose e sulle persone. Sequestro

1. Gli ufficiali e gli agenti di polizia giudiziaria curano che le tracce e le cose pertinenti al reato siano conservate e che lo stato dei luoghi e delle cose non venga mutato prima dell'intervento del pubblico ministero.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738688
Art. 355. - Convalida del sequestro e suo riesame

1. Nel caso in cui abbia proceduto a sequestro, la polizia giudiziaria enuncia nel relativo verbale il motivo del provvedimento e ne consegna copia alla persona alla quale le cose sono state sequestrate. Il verbale è trasmesso senza ritardo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738689
Art. 356. - Assistenza del difensore

1. Il difensore della persona nei cui confronti vengono svolte le indagini ha facoltà di assistere, senza diritto di essere preve

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738690
Art. 357. - Documentazione dell'attività di polizia giudiziaria

1. La polizia giudiziaria annota secondo le modalità ritenute idonee ai fini delle indagini, anche sommariamente, tutte le attività svolte, comprese quelle dirette alla individuazione delle fonti di prova.

2. Fermo quanto disposto in relazione a specifiche attività, redige verbale dei seguenti atti:

a) denunce, querele e istanze presentate oralmente;

b) sommarie informazioni rese e dichiarazioni spontanee ricevute dalla persona nei

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738691
TITOLO V - ATTIVITÀ DEL PUBBLICO MINISTERO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738692
Art. 358. - Attività di indagine del pubblico ministero

1. Il pubblico ministero compie ogni attività necessaria ai fini indicati nell'articolo 326 e svolge altresì accertamenti su f

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738693
Art. 359. - Consulenti tecnici del pubblico ministero

1. Il pubblico ministero, quando procede ad accertamenti, rilievi segnaletici, descrittivi o fotografici e ad ogni altra operazione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738694
Art. 359-bis - Prelievo coattivo di campioni biologici su persone viventi

1. Fermo quanto disposto dall'articolo 349, comma 2-bis, quando devono essere eseguite le operazioni di cui all'articolo 224-bis e non vi è il consenso della persona interessata, il pubblico ministero ne fa richiesta al giudice per le indagini preliminari che le autorizza con ordinanza quando ricorrono le condizioni ivi previste.

2. Nei casi di urgenza, quando vi è fondato motivo di ritenere che dal ritardo possa derivare grave o irreparabile pregiudizio alle indagini, il pubblico ministero dispone lo svolgimento delle operazioni con decreto motivato contenente i medesimi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738695
Art. 360. Accertamenti tecnici non ripetibili

1. Quando gli accertamenti previsti dall'articolo 359 riguardano persone, cose o luoghi il cui stato è soggetto a modificazione, il pubblico ministero avvisa, senza ritardo, la persona sottoposta alle indagini, la persona offesa dal reato e i difensori del giorno, dell'ora e del luogo fissati per il conferimento dell'incarico e della facoltà di nominare consulenti tecnici.

2. Si applicano l

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738696
Art. 361. - Individuazione di persone e di cose

1. Quando è necessario per la immediata prosecuzione delle indagini, il pubblico ministero procede alla individuazione di persone

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738697
Art. 362. - Assunzione di informazioni

1. Il pubblico ministero assume informazioni dalle persone che possono riferire circostanze utili ai fini delle indagini. Alle persone già sentite dal difensore o dal suo sostituto non possono essere chieste informazioni sulle domande formulate e sulle risposte date. Si applicano le disposizioni degli articoli 197, 197-bis, 198, 199, 200, 201, 202 e 203. N404

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738698
Art. 362-bis - Misure urgenti di protezione della persona offesa

1. Qualora si proceda per il delitto di cui all’articolo 575, nell’ipotesi di delitto tentato, o per i d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738699
Art. 363. - Interrogatorio di persona imputata in un procedimento connesso

1. Le persone imputate in un procedimento connesso a norma dell'articolo 12 sono interrogate dal pubblico ministero sui fatti per cu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738700
Art. 364. - Nomina e assistenza del difensore

1. Il pubblico ministero, se deve procedere a interrogatorio, ovvero a ispezione “, a individuazione di persone” N264 o confronto cui deve partecipare la persona sottoposta alle indagini, la invita a presentarsi a norma dell'articolo 375.

2. La persona sottoposta alle indagini priva d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738701
Art. 365. - Atti ai quali il difensore ha diritto di assistere senza avviso

1. Il pubblico ministero, quando procede al compimento di atti di perquisizione o sequestro, chiede alla persona sottoposta alle ind

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738702
Art. 366. - Deposito degli atti cui hanno diritto di assistere i difensori

1. Salvo quanto previsto da specifiche disposizioni, i verbali degli atti compiuti dal pubblico ministero e dalla polizia giudiziaria ai quali il difensore ha diritto di assistere, sono depositati nella segreteria de

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738703
Art. 367. - Memorie e richieste dei difensori

1. Nel corso delle indagini preliminari, i difensori hanno facoltà di presentare memorie e richieste scritte al pubblico minister

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738704
Art. 368. - Provvedimenti del giudice sulla richiesta di sequestro

1. Quando, nel corso delle indagini preliminari, il pubblico ministero ritiene che non si debba disporre il sequestro richiesto dall

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738705
Art. 369. - Informazione di garanzia

1. Solo quando deve compiere un atto al quale il difensore ha diritto di assistere, il pubblico ministero notifica alla persona sottoposta alle indagini e alla persona offesa una informazione di garanzia con indicazione delle nor

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738706
Art. 369-bis. - Informazione della persona sottoposta alle indagini sul diritto di difesa

1. Al compimento del primo atto a cui il difensore ha diritto di assistere e, comunque, prima dell'invito a presentarsi per rendere l'interrogatorio ai sensi del combinato disposto degli articoli 375, comma 3, e 416, "ovvero, al più tardi, contestualmente all'avviso della conclusione delle indagini preliminari ai sensi dell'articolo 415-bis,"

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738707
Art. 370. - Atti diretti e atti delegati

1. Il pubblico ministero compie personalmente ogni attività di indagine. Può avvalersi della polizia giudiziaria per il compimento di attività di indagine e di atti specificamente delegati, ivi compresi gli interrogatori ed i confronti cui partecipi la persona sottoposta alle indagini che si trovi in stato di liberta,' con l'assistenza necessaria del difensore. N407

1-bis. Quando la persona sottoposta alle indagini e il difensore vi consentono, il pubblico ministero può disporre che l'interrogatorio della persona sottoposta alle in

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738708
Art. 371. - Rapporti tra diversi uffici del pubblico ministero

1. Gli uffici diversi del pubblico ministero che procedono a indagini collegate, si coordinano tra loro per la speditezza, economia ed efficacia delle indagini medesime. A tali fini provvedono allo scambio di atti e di informazioni nonché alla comunicazione delle direttive rispet

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738709
Art. 371-bis. - Attività di coordinamento del procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo

1. Il procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo esercita le sue funzioni in relazione ai procedimenti per i delitti indicati nell'articolo 51 comma 3-bis e comma 3-quater e in relazione ai procedimenti di prevenzione antimafia e antiterrorismo. In relazione ai procedimenti per i delitti di cui all'articolo 51, comma 3-bis dispone della direzione investigativa antimafia e dei servizi centrali e interprovinciali delle forze di polizia e impartisce direttive intese a regolarne l'impiego a fini investigativi. In relazione ai procedimenti per i delitti di cui all'articolo 51, comma 3-quater, si avvale altresì dei servizi centrali e interprovinciali delle forze di polizia e impartisce direttive intese a regolarne l'impiego a fini investigativi.N235

2. Il procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo esercita funzioni di impulso nei confronti dei procuratori distrettuali al fine di rendere effettivo il coor

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738710
Art. 372. - Avocazione delle indagini

1. Il procuratore generale presso la corte di appello dispone con decreto motivato, e assunte, quando occorre, le necessarie informazioni, l'avocazione delle indagini preliminari quando:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738711
Art. 373. - Documentazione degli atti

1. Salvo quanto disposto in relazione a specifici atti, è redatto verbale:

a) delle denunce, querele e istanze di procedimento presentate oralmente;

b) degli interrogatori e dei confronti con la persona sottoposta alle indagini;

c) delle ispezioni, delle perquisizioni e dei sequestri;

d) delle informazioni assunte a norma dell'articolo 362; N523

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738712
Art. 374. - Presentazione spontanea

1. Chi ha notizia che nei suoi confronti sono svolte indagini, ha facoltà di presentarsi al pubblico ministero e di rilasciare di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738713
Art. 375. - Invito a presentarsi

1. Il pubblico ministero invita la persona sottoposta alle indagini a presentarsi quando deve procedere ad atti che ne richiedono la presenza.

2. L'invito a presentarsi contiene:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738714
Art. 376. - Accompagnamento coattivo per procedere a interrogatorio o a confronto

1. Quando si tratta di procedere ad atti di interrogatorio o confronto, l'accompagnamento coattivo è disposto dal pubblico minist

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738715
Art. 377. - Citazioni di persone informate sui fatti

1. Il pubblico ministero può emettere decreto di citazione quando deve procedere ad atti che richiedono la presenza della persona offesa e delle persone in grado di riferire su circostanze utili ai fini

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738716
Art. 378. - Poteri coercitivi del pubblico ministero

1. Il pubblico ministero ha, nell'esercizio delle sue funzioni, i poteri indicati nell'articolo 131.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738717
TITOLO VI - ARRESTO IN FLAGRANZA E FERMO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738718
Art. 379. - Determinazione della pena

1. Agli effetti delle disposizioni di questo titolo, la pena è determinata a norma dell'articolo 278.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738719
Art. 380. - Arresto obbligatorio in flagranza

1. Gli ufficiali e gli agenti di polizia giudiziaria procedono all'arresto di chiunque è colto in flagranza di un delitto non colposo, consumato o tentato, per il quale la legge stabilisce la pena dell'ergastolo o della reclusione non inferiore nel minimo a cinque anni e nel massimo a venti anni.

2. Anche fuori dei casi previsti dal comma 1, gli ufficiali e gli agenti di polizia giudiziaria procedono all'arresto di chiunque è colto in flagranza di uno dei seguenti delitti non colposi, consumati o tentati:

a) delitti contro la personalità dello Stato previsti nel titolo I del libro II del codice penale per i quali è stabilita la pena della reclusione non inferiore nel minimo a cinque anni o nel massimo a dieci anni;

a-bis) delitto di violenza o minaccia ad un Corpo politico, amministrativo o giudiziario o ai suoi singoli componenti previsto dall'articolo 338 del codice penale; N285

b) delitto di devastazione e saccheggio previsto dall'articolo 419 del codice penale;

c) delitti contro l'incolumità pubblica previsti nel titolo VI del libro II del codice penale per i quali è stabilita la pena della reclusione non inferiore nel minimo a tre anni o nel massimo a dieci anni;

d) delitto di riduzione in schiavitù previsto dall'articolo 600, delitto di prostituzione minorile previsto dall'articolo 600-bis, primo comma, delitto di pornografia minorile previsto dall'articolo 600-ter, commi primo e secondo, anche se relativo al materiale pornografico di cui all'articolo 600-quater.1, e delitto di iniziative turistiche volte allo sfruttamento della prostituzione minorile previsto dall'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738720
Art. 381. - Arresto facoltativo in flagranza

1. Gli ufficiali e gli agenti di polizia giudiziaria hanno facoltà di arrestare chiunque è colto in flagranza di un delitto non colposo, consumato o tentato, per il quale la legge stabilisce la pena della reclusione superiore nel massimo a tre anni ovvero di un delitto colposo per il quale la legge stabilisce la pena della reclusione non inferiore nel massimo a cinque anni.

2. Gli ufficiali e gli agenti di polizia giudiziaria hanno altresì facoltà di arrestare chiunque è colto in flagranza di uno dei seguenti delitti:

a) peculato mediante profitto dell'errore altrui previsto dall'articolo 316 del codice penale;

b) corruzione per un atto contrario ai doveri d'ufficio prevista dagli articoli 319 comma 4 e 321 del codice penale;

c) violenza o minaccia a un pubblico ufficiale prevista dall'articolo 336 comma 2 del codice penale;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738721
Art. 382. - Stato di flagranza

1. È in stato di flagranza chi viene colto nell'atto di commettere il reato ovvero chi, subito dopo il reato, è inseguito dall

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738722
Art. 382-bis - Arresto in flagranza differita

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738723
Art. 383. - Facoltà di arresto da parte dei privati

1. Nei casi previsti dall'articolo 380 ogni persona è autorizzata a procedere all'arresto in flagranza, quando si tratta di delit

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738724
Art. 384. - Fermo di indiziato di delitto

1. Anche fuori dei casi di flagranza, quando sussistono specifici elementi che, anche in relazione alla impossibilità di identificare l'indiziato fanno ritenere fondato il pericolo di fuga, il pubblico ministero dispone il fermo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738725
Art. 384-bis. - Allontanamento d'urgenza dalla casa familiare

1. Gli ufficiali ed agenti di polizia giudiziaria hanno facoltà di disporre, previa autorizzazione del pubblico ministero, scritta, oppure resa oralmente e confermata per iscritto, o per via telematica, l'allontanamento urgente dalla casa familiare con il divieto di avvicinarsi ai luoghi abitualmente frequentati dalla persona offesa, nei confronti di chi è colto in flagranza dei delitti di cui all'articolo 282-bis, comma 6, ove sussistano fondati motivi per ritenere che le condotte criminose possano essere reiterate ponendo in grave ed attuale pericolo la vita o l'integrità fisica o psichica della pers

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738726
Art. 385. - Divieto di arresto o di fermo in determinate circostanze

1. L'arresto o il fermo non è consentito quando, tenuto conto delle circostanze del fatto, appare che questo è stato compiuto

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738727
Art. 386. - Doveri della polizia giudiziaria in caso di arresto o di fermo

1. Gli ufficiali e gli agenti di polizia giudiziaria che hanno eseguito l'arresto o il fermo o hanno avuto in consegna l'arrestato, ne danno immediata notizia al pubblico ministero del luogo ove l'arresto o il fermo è stato eseguito. Consegnano all'arrestato o al fermato una comunicazione scritta, redatta in forma chiara e precisa e, se questi non conosce la lingua italiana, tradotta in una lingua a lui comprensibile, con cui lo informano:

a) della facoltà di nominare un difensore di fiducia e di essere ammesso al patrocinio a spese dello Stato nei casi previsti dalla legge;

b) del diritto di ottenere informazioni in merito all'accusa;

c) del diritto all'interprete ed alla traduzione di atti fondamentali;

d) del diritto di avvalersi della facoltà di non rispondere;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738728
Art. 387. - Avviso dell'arresto o del fermo ai familiari

1. La polizia giudiziaria, con il consenso dell'arrestato o del fermato, deve senza ritardo dare notizia ai familiari dell'avvenuto

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738729
Art. 387-bis - Adempimenti della polizia giudiziaria nel caso di arresto o di fermo di madre di prole di minore età

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738730
Art. 388. - Interrogatorio dell'arrestato o del fermato

1. Il pubblico ministero può procedere all'interrogatorio dell'arrestato o del fermato, dandone tempestivo avviso al difensore di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738731
Art. 389. - Casi di immediata liberazione dell'arrestato o del fermato

1. Se risulta evidente che l'arresto o il fermo è stato eseguito per errore di persona o fuori dei casi previsti dalla legge o se

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738732
Art. 390. - Richiesta di convalida dell'arresto o del fermo

1. Entro quarantotto ore dall'arresto o dal fermo il pubblico ministero, qualora non debba ordinare la immediata liberazione dell'arrestato o del fermato, richiede la convalida al giud

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738733
Art. 391. - Udienza di convalida

1. L'udienza di convalida si svolge in camera di consiglio con la partecipazione necessaria del difensore dell'arrestato o del fermato. Quando l'arrestato, il fermato o il difensore ne fanno richiesta il giudice può autorizzarli a partecipare a distanza. N534

2. Se il difensore di fiducia o di ufficio non è stato reperito o non è comparso, il giudice provvede a norma dell'articolo 97 comma 4. Il giudice altresì, anche d'ufficio, verifica che all'arrestato o al fermato sia stata data la comunicazione di cui all'articolo 386, comma 1, o che

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738734
TITOLO VI-BIS - INVESTIGAZIONI DIFENSIVE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738735
Art. 391-bis. - Colloquio, ricezione di dichiarazioni e assunzione di informazioni da parte del difensore

1. Salve le incompatibilità previste dall'articolo 197, comma 1, lettere c) e d), per acquisire notizie il difensore, il sostituto, gli investigatori privati autorizzati o i consulenti tecnici possono conferire con le persone in grado di riferire circostanze utili ai fini dell'attività investigativa. In questo caso, l'acquisizione delle notizie avviene attraverso un colloquio non documentato.

2. Il difensore o il sostituto possono inoltre chiedere alle persone di cui al comma 1 una dichiarazione scritta ovvero di rendere informazioni da documentare secondo le modalità previste dall'articolo 391-ter.

3. In ogni caso, il difensore, il sostituto, gli investigatori privati autorizzati o i consulenti tecnici avvertono le persone indicate nel comma 1:

a) della propria qualità e dello scopo del colloquio;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738736
Art. 391-ter. - Documentazione delle dichiarazioni e delle informazioni

1. La dichiarazione di cui al comma 2 dell'articolo 391-bis, sottoscritta dal dichiarante, è autenticata dal difensore o da un suo sostituto, che redige una relazione nella quale sono riportati:

a) la data in cui ha ricevuto la dichiarazione;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738737
Art. 391-quater. - Richiesta di documentazione alla pubblica amministrazione

1. Ai fini delle indagini difensive, il difensore può chiedere i documenti in possesso della pubblica amministrazione e di estrar

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738738
Art. 391-quinquies. - Potere di segretazione del pubblico ministero

1. Se sussistono specifiche esigenze attinenti all'attività di indagine, il pubblico ministero può, con decreto motivato, viet

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738739
Art. 391-sexies. - Accesso ai luoghi e documentazione

1. Quando effettuano un accesso per prendere visione dello stato dei luoghi e delle cose ovvero per procedere alla loro descrizione o per eseguire rilievi tecnici, grafici, planimetrici, fotogr

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738740
Art. 391-septies. - Accesso ai luoghi privati o non aperti al pubblico

1. Se è necessario accedere a luoghi privati o non aperti al pubblico e non vi è il consenso di chi ne ha la disponibilità,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738741
Art. 391-octies. - Fascicolo del difensore

1. Nel corso delle indagini preliminari e nell'udienza preliminare, quando il giudice deve adottare una decisione con l'intervento della parte privata, il difensore puÃ

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738742
Art. 391-nonies. - Attività investigativa preventiva

1. L'attività investigativa prevista dall'articolo 327-bis, con esclusione degli atti che richiedono l'autorizzazione o l'interve

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738743
Art. 391-decies. - Utilizzazione della documentazione delle investigazioni difensive

1. Delle dichiarazioni inserite nel fascicolo del difensore le parti possono servirsi a norma degli articoli 500, 512 e 513.

2. Fuori del caso in cui è app

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738744
TITOLO VII - INCIDENTE PROBATORIO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738745
Art. 392. - Casi

1. Nel corso delle indagini preliminari il pubblico ministero e la persona sottoposta alle indagini possono chiedere al giudice che si proceda con incidente probatorio:

a) all'assunzione della testimonianza di una persona, quando vi è fondato motivo di ritenere che la stessa non potrà essere esaminata nel dibattimento per infermità o altro grave impedimento;

b) all'assunzione di una testimonianza quando, per elementi concreti e specifici, vi è fondato motivo di ritenere che la per

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738746
Art. 393. - Richiesta

1. La richiesta è presentata entro i termini per la conclusione delle indagini preliminari e comunque in tempo sufficiente per l'assunzione della prova prima della scadenza dei medesimi termini e indica:

a) la prova da assumere, i fatti che ne costituiscono l'oggetto e le ragioni della sua rilevanza per la dec

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738747
Art. 394. - Richiesta della persona offesa

1. La persona offesa può chiedere al pubblico ministero di promuovere un incidente probatorio.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738748
Art. 395. - Presentazione e notificazione della richiesta

1. La richiesta di incidente probatorio è depositata nella cancelleria del giudice per le indagini preliminari, unitamente a even

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738749
Art. 396. - Deduzioni

1. Entro due giorni dalla notificazione della richiesta, il pubblico ministero ovvero la persona sottoposta alle indagini può pre

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738750
Art. 397. - Differimento dell'incidente probatorio

1. Il pubblico ministero può chiedere che il giudice disponga il differimento dell'incidente probatorio richiesto dalla persona sottoposta alle indagini quando la sua esecuzione pregiudicherebbe uno o più atti di indagine preliminare. Il differimento non è consentito quando pregiudicherebbe l'assunzione della prova.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738751
Art. 398. - Provvedimenti sulla richiesta di incidente probatorio

1. Entro due giorni dal deposito della prova della notifica e comunque dopo la scadenza del termine previsto dall'articolo 396 comma 1, il giudice pronuncia ordinanza con la quale accoglie, dichiara inammissibile o rigetta la richiesta di incidente probatorio. L'ordinanza di inammissibilità o di rigetto è immediatamente comunicata al pubblico ministero e notificata alle persone interessate.

2. Con l'ordinanza che accoglie la richiesta il giudice stabilisce:

a) l'oggetto della prova nei limiti della richiesta e delle deduzioni;

b) le persone interessate all'assunzione della prova individuate sulla base della richiesta e delle deduzioni;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738752
Art. 399. - Accompagnamento coattivo della persona sottoposta alle indagini

1. Se la persona sottoposta alle indagini, la cui presenza è necessaria per compiere un atto da assumere con l'incidente probator

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738753
Art. 400. - Provvedimenti per i casi di urgenza

1. Quando per assicurare l'assunzione della prova è indispensabile procedere con urgenza all'incidente probatorio, il giudice dis

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738754
Art. 401. - Udienza

1. L'udienza si svolge in camera di consiglio con la partecipazione necessaria del pubblico ministero e del difensore della persona sottoposta alle indagini. Ha altresì diritto di parteciparvi il difensore della persona offesa.

2. In caso di mancata comparizione del difensore della persona sottoposta alle indagini, il giudice designa a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738755
Art. 402. - Estensione dell'incidente probatorio

1. Se il pubblico ministero o il difensore della persona sottoposta alle indagini chiede che la prova si estenda ai fatti o alle dic

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738756
Art. 403. - Utilizzabilità nel dibattimento delle prove assunte con incidente probatorio

1. Nel dibattimento le prove assunte con l'incidente probatorio sono utilizzabili soltanto nei confronti degli imputati i cui difens

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738757
Art. 404. - Efficacia dell'incidente probatorio nei confronti della parte civile

1. La sentenza pronunciata sulla base di una prova assunta con incidente probatorio a cui il danneggiato dal reato non è stato po

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738758
TITOLO VIII - CHIUSURA DELLE INDAGINI PRELIMINARI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738759
Art. 405. - Termini per la conclusione delle indagini preliminari

1. N695

1-bis.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738760
Art. 406. - Proroga dei termini

1. N118 Il pubblico ministero, prima della scadenza, può richiedere al giudice, quando le indagini sono complesse, la proroga del termine previsto dall'articolo 405. La richiesta contiene l'indicazione della notizia di reato e l'esposizione dei motivi che la giustificano. N546

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738761
Art. 407 - Termini di durata massima delle indagini preliminari

1. Salvo quanto previsto dall'articolo 393 comma 4, la durata delle indagini preliminari non può comunque superare diciotto mesi o, se si procede per una contravvenzione, un anno. N546

2. La durata massima è tuttavia di due anni se le indagini preliminari riguardano:

a) i delitti appresso indicati:

1) delitti di cui agli articoli 285, 286, 416-bis e 422 del codice penale, 291-ter, limitatamente alle ipotesi aggravate previste dalle lettere a), d) ed e) del comma 2, e 291-quater, comma 4, del testo unico approvato con decreto del Presidente della Repubblica 23 gennaio 1973, n. 43; N548

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738762
Art. 407-bis - Inizio dell'azione penale. Forme e termini
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738763
Art. 408. - Richiesta di archiviazione per infondatezza della notizia di reato

1. Quando gli elementi acquisiti nel corso delle indagini preliminari non consentono di formulare una ragionevole previsione di condanna o di applicazione di una misura di sicurezza diversa dalla confisca, il pubblico ministero, presenta al giudice richiesta di archiviazione. Con la richiesta è trasmesso il fascicolo contenente la notizia di reato, la documentazione relativa

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738764
Art. 409. - Provvedimenti del giudice sulla richiesta di archiviazione

1. Fuori dei casi in cui sia stata presentata l'opposizione prevista dall'articolo 410, il giudice, se accoglie la richiesta di archiviazione, pronuncia decreto motivato e restituisce gli atti al pubblico ministero. Il provvedimento che dispone l'archiviazione è notificato alla persona sottoposta alle indagini se nel corso del procedimento è stata applicata nei suoi confronti la misura della custodia cautelare.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738765
Art. 410. - Opposizione alla richiesta di archiviazione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738766
Art. 410-bis - Nullità del provvedimento di archiviazione

1. Il decreto di archiviazione è nullo se è emesso in mancanza dell'avviso di cui ai commi 2 e 3-bis dell'articolo 408 e al comma 1-bis dell'articolo 411 ovvero prima che il termine d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738767
Art. 411. - Altri casi di archiviazione

1. Le disposizioni “degli articoli 408, 409, 410 e 410-bis”N272 si applicano anche quando risulta che manca una condizione di procedibilità “, che la persona sottoposta alle

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738768
Art. 412. - Avocazione delle indagini preliminari per mancato esercizio dell'azione penale

1. Il procuratore generale presso la corte di appello può disporre, con decreto motivato, l’avocazione delle indagini preliminari se il pubblico ministero non ha disposto la notifica dell’avviso di conclusione delle indagini preliminari, oppure non ha esercitato l’azione penale o richiesto l’archiviazione, entro i termini previsti dall’articolo 407-bis,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738769
Art. 413. - Richiesta della persona sottoposta alle indagini o della persona offesa dal reato

1. La persona sottoposta alle indagini o la persona offesa dal reato può chiedere al procuratore generale di disporre l'avocazion

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738770
Art. 414. - Riapertura delle indagini

1. Dopo il provvedimento di archiviazione emesso a norma degli articoli precedenti, il giudice autorizza con decreto motivato la riapertura delle indagini su richiesta del pubbli

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738771
Art. 415. - Reato commesso da persone ignote

1. Quando è ignoto l'autore del reato il pubblico ministero entro sei mesi dalla data della registrazione della notizia di re

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738772
Art. 415-bis. - Avviso all'indagato della conclusione delle indagini preliminari

1. Prima della scadenza del termine previsto dal comma 2 dell'articolo 405, anche se prorogato, il pubblico ministero, se non deve formulare richiesta di archiviazione ai sensi degli articoli 408 e 411, fa notificare alla persona sottoposta alle indagini e al difensore nonché, quando si procede per i reati di cui agli articoli 572 e 612-bis del codice penale, anche al difensore della persona offesa o, in mancanza di questo, alla persona offesa avviso della conclusione delle indagini preliminari. N563

2. L'avviso contiene la sommaria enunciazion

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738773
Art. 415-ter - Scadenza dei termini per l’assunzione delle determinazioni inerenti all’esercizio dell’azione penale. Diritti e facoltà dell’indagato e della persona offesa

1. Salvo quanto previsto dal comma 2, alla scadenza dei termini di cui all’articolo 407-bis, comma 2, se il pubblico ministero non ha esercitato l’azione penale o richiesto l’archiviazione e non ha già disposto la notifica dell’avviso della conclusione delle indagini preliminari, la documentazione relativa alle indagini espletate è depositata in segreteria. Alla persona sottoposta alle indagini e alla persona offesa che, nella notizia di reato o successivamente, abbia dichiarato di volere essere informata della conclusione delle indagini è immediatamente notificato avviso dell’avvenuto deposito della documentazione e della facoltà di esaminarla ed estrarne copia. L’avviso contiene altresì l’indicazione della facoltà di cui al comma 4. Copia dell’avviso è comunicata al procuratore generale presso la corte di appello.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738774
TITOLO IX - UDIENZA PRELIMINARE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738775
Art. 416. - Presentazione della richiesta del pubblico ministero

1. N120 La richiesta di rinvio a giudizio è depositata dal pubblico ministero nella cancelleria del giudice. La richie

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738776
Art. 417. - Requisiti formali della richiesta di rinvio a giudizio

1. La richiesta di rinvio a giudizio contiene:

a) le generalità dell'imputato o l

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738777
Art. 418. - Fissazione dell'udienza

1. Entro cinque giorni dal deposito della richiesta, il giudice fissa con decreto il giorno, l'ora e il luogo dell'udienza in camera

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738778
Art. 419. - Atti introduttivi

1. Il giudice fa notificare all'imputato e alla persona offesa, della quale risulti agli atti l'identità e il domicilio, l'avviso del giorno, dell'ora e del luogo dell'udienza, con la richiesta di rinvio a giudizio formulata dal pubblico ministero e con l'avvertimento all'imputato che, qualora non compaia, si applicheranno le disposizioni di cui agli articoli 420-bis, 420-ter, 420-quater, 420-quinquies e 420-sexies e potranno essere disposte, ove ne ricorrano le condizioni, le sanzioni e le misure, anche di confisca, previste dalla legge in

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738779
Art. 420. - Costituzione delle parti

1. L'udienza si svolge in camera di consiglio con la partecipazione necessaria del pubblico ministero e del difensore dell'imputato.

2. Il giudice procede agli

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738780
Art. 420-bis. - Assenza dell'imputato

1. Se l'imputato, libero o detenuto, non è presente all'udienza, il giudice procede in sua assenza:

a) quando l'imputato è stato citato a comparire a mezzo di notificazione dell'atto in mani proprie o di persona da lui espressamente delegata al ritiro dell'atto;

b) quando l'imputato ha espressamente rinunciato a comparire o, sussistendo un impedimento ai sens

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738781
Art. 420-ter. - Impedimento a comparire dell'imputato o del difensore

1. Quando l'imputato, anche se detenuto, non si presenta ad una udienza e risulta che l'assenza è dovuta ad assoluta impossibilità di comparire per caso fortuito, forza maggiore o altro legittimo impedimento, il giudice, anche d'ufficio, rinvia con ordinanza ad una nuova udienza e dispone la notific

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738782
Art. 420-quater. - Sentenza di non doversi procedere per mancata conoscenza della pendenza del processo da parte dell'imputato

1. Fuori dei casi previsti dagli articoli 420-bis e 420-ter, se l'imputato non è presente, il giudice pronuncia sentenza inappellabile di non doversi procedere per mancata conoscenza della pendenza del processo da parte dell'imputato.

2. La sentenza contiene:

a) l'intestazione "in nome del popolo italiano" e l'indicazione dell'autorità che l'ha pronunciata;

b) le generalità dell'imputato o le altre indicazioni personali che valgono a identificarlo, nonché le generalità delle altre parti private;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738783
Art. 420-quinquies. - Atti urgenti

1. Finch�

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738784
Art. 420-sexies - Revoca della sentenza di non doversi procedere per mancata conoscenza della pendenza del processo

1. Quando rintraccia la persona nei cui confronti è stata emessa sentenza di non doversi procedere ai sensi dell'articolo 420-quater, la polizia giudiziaria le notifica la sentenza e le dà avviso della riapertura del processo, nonché della data dell'udienza, individuata ai sensi dell'articolo 420-quater, comma 4, lettera b), nella quale è citata a comparire da

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738785
Art. 421. - Discussione

1. Conclusi gli accertamenti relativi alla costituzione delle parti, se rileva una violazione dell'articolo 417, comma 1, lettera b), il giudice, sentite le parti, invita il pubblico ministero a riformulare l'imputazione. Qualora il pubblico ministero non provveda, il giudice, sentite le parti, dichiara anche d'ufficio la nullità della richiesta di rinvio a giudizio e dispone, con ordinanza, la restituzione degli atti al pubblico ministero.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738786
Art. 421-bis. - Ordinanza per l'integrazione delle indagini

1. Quando non provvede a norma del comma 4 dell'articolo 421, il giudice, se le indagini preliminari sono incomplete, indica le ulte

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738787
Art. 422. - Attività di integrazione probatoria del giudice

1. Quando non provvede a norma del comma 4 dell'articolo 421, ovvero a norma dell'articolo 421-bis, il giudice può disporre, anche d'ufficio, l'assunzione delle prove delle quali appare evidente la decisivit�

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738788
Art. 423. - Modificazione dell'imputazione

1. Se nel corso dell'udienza il fatto risulta diverso da come è descritto nell'imputazione ovvero emerge un reato connesso a norma dell'articolo 12 comma 1 lettera b), o una circostanza aggravante, il pubblico ministero modifica l'imputazione.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738789
Art. 424. - Provvedimenti del giudice

1. Subito dopo che è stata dichiarata chiusa la discussione, il giudice procede alla deliberazione pronunciando sentenza di non l

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738790
Art. 425. - Sentenza di non luogo a procedere

1. N121 Se sussiste una causa che estingue il reato o per la quale l'azione penale non doveva e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738791
Art. 426. - Requisiti della sentenza

1. La sentenza contiene:

a) l'intestazione "in nome del popolo italiano" e l'indicazione dell'autorità che l'ha pronunciata;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738792
Art. 427. - Condanna del querelante alle spese e ai danni

1. Quando si tratta di reato per il quale si procede a querela della persona offesa, con la sentenza di non luogo a procedere perché il fatto non sussiste o l'imputato non lo ha commesso il giudice condanna il querelante al pagamento delle spese del procedimento an

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738793
Art. 428. - Impugnazione della sentenza di non luogo a procedere

1. Contro la sentenza di non luogo a procedere possono proporre appello:

a) il procuratore della Repubblica e il procuratore generale nei casi di cui all’articolo 593-bis, comma 2; N578

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738794
Art. 429. - Decreto che dispone il giudizio

1. Il decreto che dispone il giudizio contiene:

a) le generalità dell'imputato e le altre indicazioni personali che valgono a identificarlo nonché le generalità delle altre parti private, con l'indicazione dei difensori;

b) l'indicazione della persona offesa dal reato qualora risulti identificata;

c) l'enunciazione, in forma chiara e p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738795
Art. 430. - Attività integrativa di indagine del pubblico ministero e del difensore

1. Successivamente all'emissione del decreto che dispone il giudizio, il pubblico ministero e il difensore possono, ai fini delle pr

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738796
Art. 430-bis. - Divieto di assumere informazioni

1. È vietato al pubblico ministero, alla polizia giudiziaria e al difensore assumere informazioni dalla persona ammessa ai sensi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738797
Art. 431. - Fascicolo per il dibattimento

1. Immediatamente dopo l'emissione del decreto che dispone il giudizio, il giudice provvede nel contraddittorio delle parti alla formazione del fascicolo per il dibattimento. Se una delle parti ne fa richiesta il giudice fissa una nuova udienza, non oltre il termine di quindici giorni, per la formazione del fascicolo. Nel fascicolo per il dibattimento sono raccolti:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738798
Art. 432. - Trasmissione e custodia del fascicolo per il dibattimento

1. Il decreto che dispone il giudizio è trasmesso senza ritardo, con il fascicolo previsto dall'articolo 431 e con l'eventuale pr

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738799
Art. 433. - Fascicolo del pubblico ministero

1. Gli atti diversi da quelli previsti dall'articolo 431 sono trasmessi al pubblico ministero con gli atti acquisiti all'udienza pre

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738800
TITOLO X - REVOCA DELLA SENTENZA DI NON LUOGO A PROCEDERE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738801
Art. 434. - Casi di revoca

1. Se dopo la pronuncia di una sentenza di non luogo a procedere sopravvengono o si scoprono nuove fonti di prova che, da sole o uni

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738802
Art. 435. - Richiesta di revoca

1. Nella richiesta di revoca il pubblico ministero indica le nuove fonti di prova, specifica se queste sono già state acquisite o

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738803
Art. 436. - Provvedimenti del giudice

1. Sulla richiesta di revoca il giudice provvede con ordinanza.

2. Quando

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738804
Art. 437. - Ricorso per cassazione

1. Contro l'ordinanza che dichiara inammissibile o rigetta la richiesta di revoca il pubblico ministero può proporre ricorso per

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738805
LIBRO VI - PROCEDIMENTI SPECIALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738806
TITOLO I - GIUDIZIO ABBREVIATO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738807
Art. 438. - Presupposti del giudizio abbreviato

1. L'imputato può chiedere che il processo sia definito all'udienza preliminare allo stato degli atti, salve le disposizioni di cui al comma 5 del presente articolo e all'articolo 441, comma 5.

1-bis. Non è ammesso il giudizio abbreviato per i delitti puniti con la pena dell’ergastolo. N591

2. La richiesta può essere proposta, oralmente o per iscritto, fino a che non siano formulate le conclusioni a norma degli articoli 421 e 422.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738808
Art. 439. - Richiesta di giudizio abbreviato

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738809
Art. 440. - Provvedimenti del giudice

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738810
Art. 441. - Svolgimento del giudizio abbreviato

1. Nel giudizio abbreviato si osservano, in quanto applicabili, le disposizioni previste per l'udienza preliminare, fatta eccezione per quelle di cui ag

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738811
Art. 441-bis. - Provvedimenti del giudice a seguito di nuove contestazioni sul giudizio abbreviato

1. Se, nei casi disciplinati dagli articoli 438, comma 5, e 441, comma 5, il pubblico ministero procede alle contestazioni previste dall'articolo 423, comma 1, l'imputato può chiedere che il procedimento prosegua nelle forme ordinarie.

1-bis. Se, a seguito delle contestazioni, si procede per delitti puniti con la

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738812
Art. 442. - Decisione

1. Terminata la discussione, il giudice provvede a norma degli articoli 529 e seguenti.

1-bis. Ai fini della deliberazione il giudice utilizza gli atti contenuti nel fascicolo di cui all'articolo 416, comma 2,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738813
Art. 443. - Limiti all'appello

1. L'imputato e il pubblico ministero non possono proporre appello contro le sentenze di proscioglimento.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738814
TITOLO II - APPLICAZIONE DELLA PENA SU RICHIESTA DELLE PARTI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738815
Art. 444. - Applicazione della pena su richiesta

1. L'imputato e il pubblico ministero possono chiedere al giudice l'applicazione, nella specie e nella misura indicata, di una pena sostitutiva o di una pena pecuniaria, diminuita fino a un terzo, ovvero di una pena detentiva quando questa, tenuto conto delle circostanze e diminuita fino a un terzo, non supera cinque anni soli o congiunti a pena pecuniaria. L'imputato e il pubblico ministero possono altresì chiedere al giudice di non applicare le pene accessorie o di applicarle per una durata determinata, salvo quanto previsto dal comma 3-bis, e di non ordinare la confisca facoltativa o di ordinarla con riferimento a specifici beni o a un importo determinato. N601

1-bis. Sono esclusi dall'ap

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738816
Art. 445. - Effetti dell'applicazione della pena su richiesta

1. La sentenza prevista dall'articolo 444, comma 2, quando la pena irrogata non superi i due anni di pena detentiva soli o congiunti a pena pecuniaria, non comporta la condanna al pagamento delle spese del procedimento né l'applicazione di pene accessorie e di misure di sicurezza, fatta eccezione della confisca nei casi previsti dall'articolo 240 del codice penale. Nei casi previsti dal presente comma è fatta salva l’applicazione d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738817
Art. 446. - Richiesta di applicazione della pena e consenso

1. Le parti possono formulare la richiesta prevista dall'articolo, 444, comma 1, fino alla presentazione delle conclusioni di cui agli articoli 421, comma 3, e 422, comma 3, e fino alla dichiarazione di apertura del dibattimento di primo grado nel giudizio direttissimo. Se è stato notificato il decreto di giudizio imme

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738818
Art. 447. - Richiesta di applicazione della pena nel corso delle indagini preliminari

1. Nel corso delle indagini preliminari, il giudice, se è presentata una richiesta congiunta o una richiesta con il consenso scritto dell'altra parte, fissa, con decreto, l'udienza per la decisione, assegnando, s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738819
Art. 448. - Provvedimenti del giudice

1. Nell'udienza prevista dall'articolo 447, nell'udienza preliminare, nel giudizio direttissimo e nel giudizio immediato, il giudice se ricorrono le condizioni per accogliere la richiesta prevista dall'articolo 444, comma 1, pronuncia immediatamente sentenza. Nel caso di dissenso da parte del pubblico ministero o di rigetto della richiesta da parte del giudice per le indagini preliminari, l'imputato, prima della dichiarazione di apertura del dibattimento di primo grado, può rinnovare la richiesta

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738820
TITOLO III - GIUDIZIO DIRETTISSIMO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738821
Art. 449. - Casi e modi del giudizio direttissimo

1. Quando una persona è stata arrestata in flagranza di un reato, il pubblico ministero, se ritiene di dover procedere, può presentare direttamente l'imputato in stato di arresto davanti al giudice del dibattimento, per la convalida e il contestuale giudizio, entro quarantotto ore dall'arresto. Si applicano al giudizio di convalida le disposizioni dell'articolo 391, in quanto compatibili.

2. Se l'arresto non è convali

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738822
Art. 450. - Instaurazione del giudizio direttissimo

1. Quando procede a giudizio direttissimo, il pubblico ministero fa condurre direttamente all'udienza l'imputato arrestato in flagranza o in stato di custodia cautelare. N609

2. Se l'im

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738823
Art. 451. - Svolgimento del giudizio direttissimo

1. Nel corso del giudizio direttissimo si osservano le disposizioni degli articoli 470 e seguenti.

2. La persona offesa e i testimoni possono essere citati anche oralmente da un uff

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738824
Art. 452. - Trasformazione del rito

1. Se il giudizio direttissimo risulta promosso fuori dei casi previsti dall'articolo 449, il giudice dispone con ordinanza la restituzione degli atti al pubblico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738825
TITOLO IV - GIUDIZIO IMMEDIATO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738826
Art. 453. - Casi e modi di giudizio immediato

1. Quando la prova appare evidente, il pubblico ministero può chiedere il giudizio immediato salvo che ciò pregiudichi gravemente le indagini, il pubblico ministero chiede il giudizio immediato se la persona sottoposta alle indagini è stata interrogata sui fatti dai quali emerge l'evidenza della prova ovvero, a seguito di invito a pre

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738827
Art. 454. - Presentazione della richiesta del pubblico ministero

1. Entro novanta giorni dalla iscrizione della notizia di reato nel registro previsto dall'articolo 335, il pubblico ministero trasmette la richiesta di giudizio immediato alla cancelleria del giudice per le indagini preliminari.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738828
Art. 455. - Decisione sulla richiesta di giudizio immediato

1. Il giudice, entro cinque giorni, emette decreto con il quale dispone il giudizio immediato ovvero rigetta la richiesta ordinando

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738829
Art. 456. - Decreto di giudizio immediato

1. Al decreto che dispone il giudizio immediato si applicano le disposizioni dell'articolo 429 commi 1 e 2.

2. Il decreto contiene anche l'avviso che l'imputato può chiedere il giudizio abbreviato, l'applicazi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738830
Art. 457. - Trasmissione degli atti

1. Decorsi i termini previsti dall'articolo 458 comma 1, il decreto che dispone il giudizio immediato è trasmesso, con il fascico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738831
Art. 458. - Richiesta di giudizio abbreviato

1. L'imputato, a pena di decadenza, può chiedere il giudizio abbreviato depositando nella cancelleria del giudice per le indagini preliminari la richiesta, con la prova della avvenuta notifica al pubblico ministero, entro quindici giorni dalla notificazione del decreto di giudizio immediato. Si applicano le disposizioni di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738832
Art. 458-bis - Richiesta di applicazione della pena

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738833
TITOLO V - PROCEDIMENTO PER DECRETO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738834
Art. 459. - Casi di procedimento per decreto

1. N225 Nei procedimenti per reati perseguibili di ufficio ed in quelli perseguibili a querela se questa è stata validamente presentata e se il querelante non ha nella stessa dichiarato di opporvisi, il pubblico ministero, quando ritiene che si debba applicare soltanto una pena pecuniaria, anche se inflitta in sostituzione di una pena detentiva, può presentare al giudice per le indagini preliminari, entro un anno dalla data in cui il nome della persona alla quale il reato è attribuito è iscritto nel registro delle notizie di reato e previa trasmissione del fascicolo, richiesta motivata di emissione del decreto pena

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738835
Art. 460. - Requisiti del decreto di condanna

1. Il decreto di condanna contiene:

a) le generalità dell'imputato o le altre indicazioni personali che valgano a identificarlo nonché, quando occorre, quelle della persona civilmente obbligata per la pena pecuniaria;

b) l'enunciazione del fatto, delle circostanze e delle disposizioni di legge violate;

c) la concisa esposizione dei motivi di fatto e di diritto su cui la decisione è fondata, comprese le ragioni dell'eventuale diminuzione della pena al di sotto del minimo edittale;

d) il dispositivo, con l'indicazione specifica della riduzione di un quinto della pena pecuniaria nel caso previsto dalla lettera h-ter);

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738836
Art. 461. - Opposizione

1. Nel termine di quindici giorni dalla notificazione del decreto, l'imputato e la persona civilmente obbligata per la pena pecuniaria, personalmente o a mezzo del difensore eventualmente nominato, possono proporre opposizione con le forme previste dall'articolo 582 nella cancelleria del giudice per le indagini preliminar

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738837
Art. 462. - Restituzione nel termine per proporre opposizione

1. L'imputato e la persona civilmente obbligata per la pena pecuniaria sono restituiti nel termine per proporre opposizione a norma

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738838
Art. 463. - Opposizione proposta soltanto da alcuni interessati

1. L'esecuzione del decreto di condanna pronunciato a carico di più persone imputate dello stesso reato rimane sospesa nei confro

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738839
Art. 464. - Giudizio conseguente all'opposizione

1. Se l'opponente ha chiesto il giudizio immediato, il giudice emette decreto a norma dell'articolo 456, comma, 3 e 5. Se l'opponente ha chiesto il giudizio abbreviato, il giudice fissa con decreto l'udienza dandone avviso almeno cinque giorni prima al pubblico ministero, all'imputato, al difensore e alla persona offesa; nel giudizio si osservano, in quanto applicabili, le disposizioni degli articoli 438, commi 3 e 5, 441, 441-bis, 442 e 443; “si applicano altresì le disposizioni di cui

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738840
TITOLO V-BIS - SOSPENSIONE DEL PROCEDIMENTO CON MESSA ALLA PROVA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738841
Art. 464-bis. - Sospensione del procedimento con messa alla prova

1. Nei casi previsti dall'articolo 168-bis del codice penale l'imputato, anche su proposta del pubblico ministero, può formulare richiesta di sospensione del procedimento con messa alla prova. Se il pubblico ministero formula la proposta in udienza, l'imputato può chiedere un termine non superiore a venti giorni per presentare la richiesta di sospensione del procedimento con messa alla prova.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738842
Art. 464-ter. - Richiesta di sospensione del procedimento con messa alla prova nel corso delle indagini preliminari

1. Nel corso delle indagini

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738843
Art. 464-ter.1 - Sospensione del procedimento con messa alla prova su proposta del pubblico ministero nel corso delle indagini preliminari

1. Il pubblico ministero, con l'avviso previsto dall'articolo 415-bis, può proporre alla persona sottoposta ad indagini la sospensione del procedimento con messa alla prova, indicando la durata e i contenuti essenziali del programma trattamentale. Ove lo ritenga necessario per formulare la proposta, il pubblico ministero può avv

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738844
Art. 464-quater. - Provvedimento del giudice ed effetti della pronuncia

1. Il giudice, se non deve pronunciare sentenza di proscioglimento a norma dell'articolo 129, decide con ordinanza nel corso della stessa udienza, sentite le parti nonché la persona offesa, oppure in apposita udienza in camera di consiglio, della cui fissazione è dato contestuale avviso alle parti e alla persona offesa. Si applica l'articolo 127.

2. Il giudice,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738845
Art. 464-quinquies. - Esecuzione dell'ordinanza di sospensione del procedimento con messa alla prova

1. Nell'ordinanza che dispone la sospensi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738846
Art. 464-sexies. - Acquisizione di prove durante la sospensione del procedimento con messa alla prova

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738847
Art. 464-septies. - Esito della messa alla prova

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738848
Art. 464-octies. - Revoca dell'ordinanza

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738849
Art. 464-novies. - Divieto di riproposizione della richiesta di messa alla prova

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738850
LIBRO VII - GIUDIZIO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738851
TITOLO I - ATTI PRELIMINARI AL DIBATTIMENTO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738852
Art. 465. - Atti del presidente del tribunale o della corte di assise

1. Il presidente del tribunale o della corte di assise, ricevuto il decreto che dispone il giudizio, può, con decreto, per giusti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738853
Art. 466. - Facoltà dei difensori

1. Durante il termine per comparire, le parti e i loro difensori hanno facoltà di prendere visione, nel luogo dove si trovano, de

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738854
Art. 467. - Atti urgenti

1. Nei casi previsti dall'articolo 392, il presidente del tribunale o della corte di assise dispone, a richiesta di parte, l'assunzi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738855
Art. 468. - Citazione di testimoni, periti e consulenti tecnici

1. Le parti che intendono chiedere l'esame di testimoni, periti o consulenti tecnici nonché delle persone indicate nell'articolo 210devono, a pena di inammissibilità, depositare in cancelleria, almeno sette giorni prima della data fissata per il dibattimento, la lista con la indicazione delle circostanze su cui deve vertere l'esame.

2. Il

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738856
Art. 469. - Proscioglimento prima del dibattimento

1. Salvo quanto previsto dall'articolo 129 comma 2, se l'azione penale non doveva essere iniziata o non deve essere proseguita ovvero se il reato è estinto

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738857
TITOLO II - DIBATTIMENTO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738858
Capo I - DISPOSIZIONI GENERALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738859
Art. 470. - Disciplina dell'udienza

1. La disciplina dell'udienza e la direzione del dibattimento sono esercitate dal presidente che decide senza formalità; in sua a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738860
Art. 471. - Pubblicità dell'udienza

1. L'udienza è pubblica a pena di nullità.

2. Non sono ammessi nell'aula di udienza coloro che non hanno compiuto gli anni diciotto, le persone che sono sottoposte a mis

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738861
Art. 472. - Casi in cui si procede a porte chiuse

1. Il giudice dispone che il dibattimento o alcuni atti di esso si svolgano a porte chiuse quando la pubblicità può nuocere al buon costume ovvero, se vi è richiesta dell'autorità competente, quando la pubblicità può comportare la diffusione di notizie da mantenere segrete nell'interesse dello Stato.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738862
Art. 473. - Ordine di procedere a porte chiuse

1. Nei casi previsti dall'articolo 472, il giudice, sentite le parti, dispone, con ordinanza pronunciata in pubblica udienza, che il dibattimento o alcuni att

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738863
Art. 474. - Assistenza dell'imputato all'udienza

1. L'imputato assiste all'udienza libero nella persona, anche se detenuto, salvo che in questo caso siano necessarie cautele per pre

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738864
Art. 475. - Allontanamento coattivo dell'imputato

1. L'imputato che, dopo essere stato ammonito, persiste nel comportarsi in modo da impedire il regolare svolgimento dell'udienza, Ã

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738865
Art. 476. - Reati commessi in udienza

1. Quando viene commesso un reato in udienza, il pubblico ministero procede a norma di legge, disponendo l'arresto dell'autore nei c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738866
Art. 477. - Durata e organizzazione del dibattimento

1. Quando non è possibile esaurire

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738867
Art. 478. - Questioni incidentali

1. Sulle questioni incidentali proposte dalle parti nel corso del dibattimento il giudice decide immediatamente con ordinanza, previ

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738868
Art. 479. - Questioni civili o amministrative

1. Fermo quanto previsto dall'articolo 3, qualora la decisione sull'esistenza del reato dipenda dalla risoluzione di una controversia civile o amministrat

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738869
Art. 480. - Verbale di udienza

1. L'ausiliario che assiste il giudice redige il verbale di udienza, nel quale sono indicati:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738870
Art. 481. - Contenuto del verbale

1. Il verbale descrive le attività svolte in udienza e riporta sinteticamente le richieste e le conclusioni del pubblico minister

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738871
Art. 482. - Diritto delle parti in ordine alla documentazione

1. Le parti hanno diritto di fare inserire nel verbale, entro i limiti strettamente necessari, ogni dichiarazione a cui abbiano inte

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738872
Art. 483. - Sottoscrizione e trascrizione del verbale

1. Subito dopo la conclusione dell'udienza o la chiusura del dibattimento, il verbale, sottoscritto alla fine di ogni foglio dal pubblico ufficiale che lo ha redatto, è present

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738873
Capo II - ATTI INTRODUTTIVI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738874
Art. 484. - Costituzione delle parti

1. Prima di dare inizio al dibattimento, il presidente controlla la regolare costituzione delle parti.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738875
Art. 485. - Rinnovazione della citazione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738876
Art. 486. - Impedimento a comparire dell'imputato o del difensore

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738877
Art. 487. - Contumacia dell'imputato

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738878
Art. 488. - Assenza e allontanamento volontario dell'imputato

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738879
Art. 489. - Rimedi per l'imputato contro il quale si è proceduto in assenza nell'udienza preliminare

1. Se vi è la prova che nel corso dell'udienza preliminare l'imputato è stato dichiarato assente in mancanza dei presupposti previsti dall'articolo 420-bis, il giudice, anche d'uff

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738880
Art. 490. - Accompagnamento coattivo dell'imputato assente o contumace

1. Il giudice, a norma dell'articolo 132, può disporre l'accompagnamento coattivo dell'imputato assente

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738881
Art. 491. - Questioni preliminari

1. Le questioni concernenti la competenza per territorio o per connessione, le nullità indicate nell'articolo 181 commi 2 e 3, la costituzione di parte civile, la

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738882
Art. 492. - Dichiarazione di apertura del dibattimento

1. Compiute le attività indicate negli articoli 484 e seguenti, il presidente dichiara aperto il dibattimento.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738883
Art. 493. - Richieste di prova

1. Il pubblico ministero, i difensori della parte civile, del responsabile civile, de

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738884
Art. 493-bis - Trascrizione delle intercettazioni

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738885
Art. 494. - Dichiarazioni spontanee dell'imputato

1. Esaurita l'esposizione introduttiva, il presidente informa l'imputato che egli ha facoltà di rendere in ogni stato del dibatti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738886
Art. 495. - Provvedimenti del giudice in ordine alla prova

1. Il giudice, sentite le parti, provvede con ordinanza all'ammissione delle prove a norma degli articoli 190, comma 1, e 190-bis.Quando è stata ammessa l'acquisizione di verbali di prove di altri procedimenti, il giudice provvede in ordine alla richiesta di nuova assunzione della stessa prova solo dopo l'acquisizione della documentazione relativa alla prova dell'altro procedimento.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738887
Capo III - ISTRUZIONE DIBATTIMENTALE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738888
Art. 496. - Ordine e modalità dell'assunzione delle prove

1.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738889
Art. 497. - Atti preliminari all'esame dei testimoni

1. I testimoni sono esaminati l'uno dopo l'altro nell'ordine prescelto dalle parti che li hanno indicati.

2. Prima che l'esame abbia inizio, il presidente avverte il testimone dell'obbligo di dire la verità. Salvo che si tratti di pers

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1152823 11738890
Art. 498. - Esame diretto