FAST FIND : NR27214

L. P. Trento 06/03/1998, n. 4

Disposizioni in materia di grandi derivazioni a scopo idroelettrico e altre disposizioni connesse.
Scarica il pdf completo
627004 7341430
[Premessa]

N75

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341431
Art. 1 - Oggetto e finalità della legge

N76

1. In attuazione dell'articolo 13 dello Statuto speciale, questa legge disciplina le modalità e le procedure di assegnazione delle concessioni di grandi derivazioni a scopo idroelettrico, stabilendo in particolare:

a) le norme procedurali per lo svolgimento delle gare, i termini per la loro indizione, i criteri di ammissione e di aggiudicazione, i requisiti finanziari, organizzativi e tecnici dei partecipanti;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341432
Art. 1.1 - Trasparenza nelle concessioni

N2

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341433
Art. 1.2 - Rapporto di fine concessione

N72

1. Prima della scadenza della concessione di grande derivazione d'acqua a scopo idroelettrico (GDI), il concessionario uscente trasmette alla Provincia un rapporto di fine concessione con i seguenti contenuti:

a) l'inventario dei beni, delle opere e degli impianti relativi alla concessione, con separata indicazione dei beni cui si applica l'articolo 13, comma 2, dello Statuto, distinguendo quelli utilizzati e quelli non più utilizzabili. L'inventario deve comprendere anche i sistemi di automazione, di controllo, di regolazione e di teleconduzione nonché quelli di misurazione e di registrazione dei dati afferenti le opere e gli impianti. Per tutti i beni, opere e impianti inventariati sono indicati gli elementi di identificazione catastale e tavolare nonché i rapporti giuridici ad essi inerenti;

b) una relazione analitica sullo stato di fatto e sulle caratteristiche tecnico-funzionali dei beni, delle opere e degli impianti di cui alla lettera a);

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341434
Art. 1.3 - Obblighi informativi del concessionario uscente

N79

1. Fermo restando quanto previsto dall'articolo 1.2, il conces

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341435
Art. 1.4 - Cessione dei beni alla scadenza delle concessioni di grandi derivazioni a scopo idroelettrico

N79

1. Alla scadenza delle concessioni di grandi derivazioni a scopo idroelettrico, o in caso di decadenza o rinuncia, ai beni inerenti alla concessione si applica la disciplina prevista dall'articolo 13, comma 2, dello Statuto speciale. N84

2. Ai sensi dell'articolo 13, comma 2, dello Statuto e dell'articolo 1-bis, comma 13, del decreto del Presidente della Repubblica n. 235 del 1977, i beni previsti dall'arti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341436
Art. 1-bis - Disposizioni in materia di cessione dell'utenza

1. N3

2. Ai fini dell'applicazione della disciplina stabilita dall'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341437
Art. 1-bis 1 - Procedimento per l'assegnazione delle concessioni di grandi derivazioni a scopo idroelettrico

1. Prima di avviare le procedure per l'assegnazione delle concessioni di grandi derivazioni a scopo idroelettrico è previamente accertato, per ciascuna di esse, se sussista un prevalente interesse pubblico a un diverso uso delle acque, in tutto o in parte incompatibile con l'uso a fine idroelettrico ", o se sussiste un interesse di terzi ad un uso diverso delle stesse con il procedimento di cui all'articolo 1-bis 1.1. Il provvedimento contenente le valutazioni previste da questo comma è inviato ai ministeri competenti in materia di ambiente, infrastrutture e sviluppo economico per eventuali osservazioni. N85

1.1 Nel piano di tutela delle acque o in altri provvedimenti a carattere pianificatorio o in altri strumenti approvati con specifica deliberazione della Giunta provinciale "previo parere della competente commissione permanente del Consiglio provinciale"N81 possono essere definiti i criteri ambientali per la definizione del contenuto delle concessioni di grande derivazione d'acqua a scopo idroelettrico. I criteri ambientali possono essere definiti con riguardo specifico a ciascuna delle concessioni oggetto della deliberazione prevista dal comma 1. N74

1.2 Concluse le verifiche previste dal comma 1 e al fine di avviare le procedure per l'assegnazione delle concessioni di grandi derivazioni a scopo idroelettrico, la Provincia richiede, ove necessario, la valutazione d'impatto ambientale (VIA) alla competente autorità statale o provinciale secondo quanto previsto dal decreto legislativo n. 152 del 2006. N82

1.3. Con riguardo alla valutazione di impatto ambientale finalizzata alla assegnazione delle concessioni di grandi derivazioni a scopo idroelettrico prorogate ai sensi dell'articolo 13, comma 6, dello Statuto, la Provincia può definire d'intesa con il Ministero competente in materia di ambiente indirizzi operativi finalizzati a definire la portata e il livello di dettaglio delle informazioni necessarie da considerare per la redazione degli studi di impatto ambientale. N82

1.4 Se la valutazione d'impatto ambientale è di competenza provinciale, il provvedimento di VIA è relativo anche agli impianti esistenti ed è rilasciato dalla struttura provinciale competente in materia di autorizzazioni e valutazioni ambientali sulla base di un livello informativo e di dettaglio almeno equivalente al progetto di fattibilità e secondo la procedura di cui alla legge provinciale 17 settembre 2013, n. 19 (legge provinciale sulla valutazione d'impatto ambientale 2013). N82

1.5. Le concessioni di grandi derivazioni a scopo idroelettrico possono essere assegnate:

a) ad operatori economici individuati attraverso lo svolgimento di una procedura di gara a evidenza pubblica;

b) a società a capitale misto pubblico - privato costituite secondo quanto previsto da questa legge;

c) mediante forme di partenariato pubblico privato, ai sensi dell'articolo 179 del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 (Codice dei contratti pubblici). N82

1.5.1. In via ordinaria, la Provincia ricorre alla procedura ad evidenza pubblica prevista dal comma 1.5, lettera a), o a quella per l'individuazione del socio privato della società a capitale misto pubblico - privato prevista dalla lettera b) del medesimo comma. N86

1.6. L'assegnazione della concessione di grande derivazione a scopo idroelettrico può riguardare anche:

a) congiuntamente più concessioni aventi scadenza nello stesso anno, quando la gestione unitaria risulta opportuna sotto il profilo economico-produttivo o gestionale o in relazione ad altri interessi pubblici;

b) concessioni riferite a derivazioni in precedenza regolate in modo unitario da un'unica concessione di grande derivazione a scopo idroelettrico, se questo risulta opportuno sotto il profilo economico-produttivo, gestionale, in relazione ad altri interessi pubblici o per incentivare l'autoproduzione di energia nei territori interessati dalle derivazioni. A queste concessioni si applica la procedura di gara prevista da questa legge anche se la relativa potenza nominale annua media è inferiore a 3000 kW, ad esclusione del requisito previsto dall'articolo 1-bis 1.2, comma 2, lettera a). N82

1.7. L'assegnazione delle concessioni di grandi derivazioni a scopo idroelettrico avviene mediante procedura ristretta a evidenza pubblica secondo quanto previsto da questa legge, nel rispetto dei principi di economicità, efficacia, imparzialità, parità di trattamento, trasparenza, proporzionalità, pubblicità, tutela dell'ambiente ed efficienza energetica. Il principio di economicità può essere subordinato a criteri, previsti nei documenti di gara, ispirati a esigenze sociali, nonché alla tutela della salute, dell'ambiente, del patrimonio culturale e alla promozione dello sviluppo sostenibile, anche dal punto di vista energetico. N82

1.8. Entro due anni antecedenti alla scadenza delle concessioni di grandi derivazioni a scopo idroelettrico sono indette le procedure per la loro assegnazione. Con riguardo alle concessioni prorogate ai sensi dell'articolo 13, comma 6, dello Statuto speciale, le procedure di assegnazione sono indette entro nove mesi prima della scadenza prevista dal medesimo articolo 13. N82

1.9. Nei cinque anni antecedenti alla scadenza delle concessioni di grandi derivazioni a scopo idroelettrico e fino alla conclusione della procedura per la loro assegnazione non possono essere presentate domande volte a ottenere una variante alla concessione o un nuovo utilizzo idroelettrico dell'acqua oggetto della concessione che riguardino il tratto compreso tra il punto di presa e il punto di restituzione dell'acqua. N82

1-bis. N8

1 bis 1. In relazione all'abrogazione dei predetti commi da 6 a 12 dell'articolo 1 bis del decreto del Presidente della Repubblica n. 235 del 1977, le procedure concorrenziali avviate ai sensi del comma 6 dell'articolo 1 bis del decreto del Presidente della Repubblica n. 235 del 1977 e sospese per effetto di quanto previsto dai commi 1-sexies e 1-septies di quest'articolo sono estinte senza oneri a carico della Provincia. Entro trenta giorni dall'entrata in vigore di questo comma la Provincia provvede con avviso da pubblicare sul proprio sito internet e nella Gazzetta Ufficiale dell'Un

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341438
Art. 1 bis 1.1 - Verifica della sussistenza di interessi ad un uso concorrente delle acque

N72

1. Per verificare eventuali interessi di terzi ad un uso concorrente delle acque ai sensi dell'articolo 1 bis 1, comma 1, la Provincia pubblica, per un periodo non inferiore a novanta giorni, sul BUR e all'albo dei comuni i cui territori sono posti a monte della restituzione delle acque, un avviso che assegna un termine non inferiore a sessanta giorni entro il quale chiu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341439
Art. 1-bis 1.2 - Operatori economici e requisiti di partecipazione

N79

1. Alla procedura di gara per l'assegnazione delle concessioni di grandi derivazioni a scopo idroelettrico possono partecipare gli operatori economici previsti dall'articolo 45 del decreto legislativo n. 50 del 2016 per i quali non sussiste alcuna delle cause di esclusione previste dall'articolo 80 del medesimo decreto. Inoltre essi devono possedere i requisiti tecnici, organizzativi, finanziari e patrimoniali previsti da quest'articolo. N89

2. Gli operatori economici devono essere in possesso dei seguenti requisiti di capacità tec-nica e organizzativa:

a) aver gestito, per un periodo di almeno cinque anni continuativi antecedenti alla data di indizione della procedura per l'assegnazione della concessione, un impianto idroelettri-co avente potenza nominale media annua pari ad almeno 3000 kW;

b) aver gestito, in un periodo minimo di tre anni antecedenti alla data di indizione della procedura per l'assegnazione della concessione, impianti idroelettrici che abbiano im-messo in rete energia elettrica per una quantità non inferiore a un terzo della producibilità media attesa dell'impianto. N90

3. Gli operatori economici devono essere in possesso dei seguenti requisiti di carattere patrimoniale e finanziario:

a) dimostrare di possedere un patrimonio netto, relativo all'ultimo bilancio approvato prima della data di indizione della procedura per l'asse

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341440
Art. 1-bis 1.3 - Canoni di concessione e altre somme dovute dal concessionario

N79

1. Il canone annuo di concessione per l'utilizzo delle acque pubbliche a scopo idroelettrico è calcolato secondo quanto previsto dalla normativa provinciale in materia di canoni per l'utilizzo di acqua pubblica. L'annualità è dovuta in via anticipata dal 1° gennaio al 31 dicembre di ogni anno. Il canone decorre dalla data di affidamento della concessione.

2. Il canone per l'utilizzo dell'impianto idroelettrico provinciale, oggetto della concessione, è articolato in una componente fissa, legata alla potenza nominale media della concessione, e in una componente variabile, legata all'energia immessa in rete dagli impianti della concessione e al prezzo di mercato dell'energia elettrica. Con deliberazione della Giunta provinciale sono stabiliti, per ogni concessione, i valori unitari delle co

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341441
Art. 1-bis 1.4 - Criterio di aggiudicazione

N79

1. La concessione è aggiudicata in base al criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa, attribuendo prevalenza agli aspetti di carattere economico o, se motivato con riguardo alle caratteristiche della concessione oggetto della procedura di gara, attribuendo prevalenza ad altri aspetti. Tra i criteri di selezione, oltre a quello inerente l'offerta economica relativa ai canoni posti a base di gara, possono rientrare in relazione alle caratteristiche della concessione oggetto della procedura di gara:

a) gli interventi e gli investimenti per il miglioramento dell'efficienza nella capacità produttiva dell'impianto idroelettrico provinciale tramite l'aumento dell'energia prodotta o della potenza degli impianti o tramite l'aumento del grado tecnologico e di automazione dell'impianto idroelettrico o di sue parti;

b) le misure e gli interventi di miglioramento e risanamento ambientale e paesaggistico del bacino idrografico di pertinenza, quelli di compensazione territoriale e le modalità di attuazione delle misure e degli interventi definiti in esito alle procedure in materia di valutazione d'impatto amb

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341442
Art. 1-bis 1.5 - Verifica di congruità delle offerte

N82

1. La verifica di congruità delle offerte è effettuata in co

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341443
Art. 1-bis 1.6 - Garanzie per la partecipazione alla procedura

N82

1. L'offerta è corredata da una garanzia provvisoria pari a un centesimo della sommatoria per l'intera concessione della componente fissa del canone annuo indicato nel bando ai sensi dell'articolo 1-bis 1.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341444
Art. 1-bis 1.7 - Garanzia definitiva e polizze assicurative

N82

1. Oltre a quanto stabilito nell'articolo 11, secondo comma, del regio decreto n. 1775 del 1933, per sottoscrivere la concessione il concessionario deve costituire una garanzia definitiva, p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341445
Art. 1-bis 1.8 - Provvedimento unico di concessione di grande derivazione a scopo idroelettrico

N79

1. Il provvedimento unico di concessione di grande derivazione a scopo idroelettrico comprende la concessione di grande derivazione a scopo idroelettrico e tutti i provvedimenti, le autorizzazioni, i nulla osta, i pareri, comunque denominati, necessari per l'esercizio degli impianti, e ne reca l'indicazione esplicita. Devono essere successivamente acquisiti i provvedimenti, le autorizzazioni, i nulla osta, i pareri, comunque denominati necessari per la realizzazione degli interventi e degli investimenti presentati ai fini della valutazione prevista dall'articolo 1-bis 1.4. Nell'ambito del provvedimento unico la concessione per l'utilizzo dell'acqua pubblica tiene luogo della concessione per l'occupazione dell'area del demanio idrico eventualmente necessaria. Con riferimento ai titoli abilitativi necessari per l'esercizio degli impianti, se la normativa di settore ammette il cambio di titolarità mediante la presentazione di una comunicazione, la r

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341446
Art. 1-bis 1.9 - Obblighi dei concessionari in materia di sicurezza

N79

1. Fatte salve le competenze delegate in materia di dighe ai s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341447
Art. 1-bis 1.10 - Regolamento

N79

1. Con regolamento possono essere emanate disposizioni di coor

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341448
Art. 1-bis 1.11 - Tavolo di confronto

N79

1. È istituito il tavolo provinciale di confronto tra la Provincia e i soggetti interessati dalle concessioni di grandi derivazioni a scopo idroelettrico per assicurare l'informazione e la partecipazione alle strategie e agli indirizzi sull'assegnazione e la gestione delle medesime concessioni.

2. Il tavolo è nominato dalla Giunta provinciale per la durata della legislatura ed è composto da:

a) l

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341449
Art. 1 bis 2 - Collaudi

N41

1. La Provincia è autorizzata ad assumere gli oneri derivanti dall'effettuazione dei collaudi delle concessioni di grandi derivazioni d'acqua a scopo idro

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341450
Art. 1-bis 3 - Attuazione dell'articolo 6 della direttiva 2001/77/CE relativa alla promozione dell'energia elettrica prodotta da fonti energetiche rinnovabili nel mercato interno dell'elettricità

N41

1. Nelle more di emanazione di un quadro legislativo organico in materia di energia a livello provinciale, il presente articolo stabilisce le disposizioni attuative dell'articolo 6 della direttiva 2001/77/CE, del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 settembre 2001, concernente le procedure amministrative applicabili agli impianti per la produzione di elettricità da fonti energetiche rinnovabili.

2. Per l'acquisizione dei provvedimenti e degli atti necessari per la costruzione e l'esercizio degli impianti di produzione di energia elettrica alimentati da fonti rinnovabili - ivi compresi gli interventi di modifica, potenziamento, rifacimento totale o parziale e riattivazione degli stessi - nonché delle opere connesse e dell

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341451
Art. 1-bis 4 - Disposizione transitoria sull'indizione delle gare per l'aggiudicazione delle concessioni di grande derivazione d'acqua per uso idroelettrico

N67

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341452
Art. 1-bis 5 - Disposizioni per l'attuazione dell'articolo 13 dello Statuto speciale

N71

1. Le concessioni di grandi derivazioni d'acqua a scopo idroel

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341453
Art. 1-ter - Disciplina applicabile per il trasferimento degli impianti di distribuzione dell'ENEL

N4

1. Per l'attuazione di quanto previsto dagli

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341454
Art. 2 - Costituzione dell'azienda

N46

1. Ai sensi dell'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341455
Art. 3 - Compiti dell'azienda

1. L'azienda speciale provinciale per l'energia provvede, secondo direttive impartite dalla Giunta provinciale, ai seguenti compiti:

a) promuovere un equilibrato sviluppo dell'offerta di servizi sull'intero territorio provinciale, l'elevazione della qualità dei servizi erogati all'utenza nonché l'efficienza e la redditività nel settore dei servizi energetici, anche attraverso la proposta di politiche tariffarie incentivanti;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341456
Art. 4 - Operatività

N45

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341457
Art. 5 - Organi dell'azienda

N46

1. Sono organi dell'azienda:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341458
Art. 6 - Consiglio di amministrazione e presidente dell'azienda

N46

1. Il consiglio di amministrazione è composto dal presidente dell'azienda e da quattro consiglieri scelti tra persone che non si trovino nelle condizi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341459
Art. 7 - Attribuzioni del consiglio di amministrazione

N46

1. Il consiglio di amministrazione è l'organo preposto alla gestione dell'azienda. Esso in particolare delibera:

a) i programmi annuali e pluriennali;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341460
Art. 8 - Attribuzioni del presidente

N46

1. Il presidente:

a) ha la rappresentanza legale dell'azienda, salvo che per i casi pre

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341461
Art. 9 - Collegio dei revisori dei conti

N46

1. Il collegio dei revisori dei conti esercita il controllo amministrativo-contabile sugli atti di amministrazione dell'azienda. Accerta la regolare tenuta della contabilità e la

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341462
Art. 10 - Direttore dell'azienda

N46

1. Il direttore:

a) rappresenta l'azienda in giudizio, con l'autorizzazione del consiglio di amministrazione qualo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341463
Art. 11 - Incompatibilità

N46

1. Le cariche di membro del consiglio di amministrazione dell'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341464
Art. 12 - Indennità

N46

1. Al presidente dell'azienda, ai membri del consiglio di ammi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341465
Art. 13 - Controllo sugli atti

N46

1. Le deliberazioni del consiglio di amministrazione di cui all'articolo 7, comma 1, lettera b), gli atti concernenti l'acq

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341466
Art. 14 - Statuto dell'azienda

N46

1. Lo statuto dell'azienda, contenente le norme di funzionamen

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341467
Art. 15 - Capitale di dotazione

N46

1. Il capitale di dotazione dell'azienda è costituito dai ben

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341468
Art. 16 - Investimenti

N46

1. Per il finanziamento delle spese relative agli investimenti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341469
Art. 17 - Entrate dell'azienda

N46

1. Costituiscono entrate dell'azienda:

a) i proventi derivanti dai servizi resi a pagamento;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341470
Art. 18 - Scioglimento del consiglio di amministrazione

N46

1. Nei casi in cui si abbia motivo di ritenere che il consigli

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341471
Art. 19 - Personale dell'azienda

N46

1. Il rapporto di lavoro fra l'azienda ed i propri dipendenti ha natura privatistica ai sensi dell'articolo 2093 del codice civile.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341472
Art. 20 - Piano energetico provinciale

N50

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341473
Art. 21 - Destinazione dell'energia elettrica spettante alla provincia ai sensi dell'articolo 13 dello statuto speciale e di quella acquisita ai sensi dell'articolo 8 del D.P.R. 26 marzo 1977, n. 235

N51

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341474
Art. 22 - Criteri per la determinazione del prezzo e delle tariffe dell'energia elettrica spettante alla Provincia ai sensi dell'articolo 13 dello statuto speciale e di quella acquisita ai sensi dell'articolo 8 del D.P.R. 26 marzo 1977, n. 235

N52

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341475
Art. 23 - Modalità di utilizzo dell'energia di cui all'articolo 21

N53

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341476
Art. 23-bis - Disposizioni per l'attuazione dell'articolo 13 dello Statuto speciale e per la corresponsione dei sovracanoni

N56

1. N54

2.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341477
Art. 23-ter - Rideterminazione dei parametri di concessione idrica per effetto dei deflussi minimi vitali

N57

1. A seguito dell'applicazione delle disposizioni previste dall'articolo 6, comma 4, del decreto del Presidente della Repubblica n. 381 del 1974, relative ai deflussi minimi vitali, il servizio provinciale competente in materia di acque pubbliche ridetermina i parametri caratteristici delle concessioni idriche, con riferimento dalla data da cui decorre l'obbligo di attivazione di questi deflussi.

2. Se a seguito della rideterminazione dei parametri caratteristici si verifica una riduzione della potenza nominale media di concessione il concessionario non ha diritto ad alcun indennizzo né al riconoscimento di interessi o meccanismi di rivalutazione relativi a periodi antecedenti alla data di entrata in vigore di questo articolo, ma alla sola riduzione dei canoni di concessione, fatto salvo quanto previsto dal comma 3. Per i fini di questo comma e del comma 4

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341478
Art. 24 - Società per l'esercizio di attività elettriche

N59

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341479
Art. 25 - Criteri per la redazione del piano della distribuzione

N60

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341480
Art. 26 - Abrogazioni di norme

1. Fatto salvo quanto previsto dal comma 2, sono abrogate con effetto dalla data di cui al comma 3 le seguenti disposizioni:

a) la legge provinciale 15 nov

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341481
Art. 26-bis - Disposizioni in materia di determinazione dell'ambito minimo per la distribuzione di gas naturale

N61

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341482
Art. 26-ter - Disposizione transitoria

N62

1. Ai fini della concessione di grande derivazione a scopo idroelettrico relativa alla centrale di San Floriano, interessante il territorio delle province autonome di Trento e di Bolzano, la Provincia esprime l'intesa ai sensi dell'articolo 36, comma 1, delle norme di attuazione del piano generale di utilizzazione delle acque pubbliche reso esecutivo con decreto del Presidente delia Repubblica 15 febbraio 2006, nel rispetto di quanto previsto da questo articolo.

2. Per l'espressione dell'intesa prevista dal comma 1, la Provincia stipula con la Provincia autonoma di Bolzano un apposito accordo reca

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341483
Art. 26-quater - Disposizione finale in materia di investimenti del concessionario

N64

1. Allo scopo di migliorare l'utilizzo degli impianti, il concessionario può eseguire, a proprie spese e nel periodo di validità della concessione, investimenti sui beni di cui al primo comma dell'articolo 25 del regio decreto n. 1775 del 1933, anche previsti dagli atti di concessione, previa autorizzazione della Provincia, purchè si realizzi l'aumento della producibilità complessiva dell'impianto ovvero della sua capacità modulante o del rendimento complessivo dello stesso. In s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341484
Art. 26-quinquies - Disposizioni per la revisione del piano generale di utilizzazione delle acque

N65

1. La Provincia, tenendo conto dei deflussi minimi vitali e de

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341485
Art. 26-sexies - Investimenti del concessionario su beni della Provincia

N79

1. Il titolare della concessione assegnata ai sensi dell'articolo 1-bis 1 ha l'obbligo di progettare e realizzare, con oneri a proprio carico e nel periodo di concessione, gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria e gli investimenti per rinnovazione o sostituzione, nonché per il miglioramento tecnologico e strutturale, necessari per assicurare nel tempo la sicurezza e l'efficienza dell'impianto idroelettrico provinciale, o di parte di esso, che sono individuati nel piano degli interventi e investimenti obbligatori.

2. Prima della realizzazione di ogni intervento o investimento previsto dal comma 1, a eccezione degli interventi di manutenzione ordinaria, è necessario il rilascio di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341486
Art. 26-septies - Disposizioni transitorie per l'avvio dei procedimenti per l'assegnazione delle concessioni di grandi derivazioni a scopo idroelettrico

N79

1. L'articolo 1-bis 1, comma 1.9, si applica anche alle concessioni p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341487
Art. 26-octies - Disposizioni transitorie concernenti la sperimentazione gestionale

N93

1. Nella prima applicazione dell'articolo 1-bis 1, commi 1.5, lettera c), e 1.5.1, la Provincia pro-muove forme di partenariato ai sensi dell'articolo 28 della legge provinciale di recepimento delle direttive europee in materia di contratti pubblici 2016, e può conseguentemente disporre, sulla base di apposito accordo di programma con i comuni territorialmente interessati, il temporaneo mantenimento di concessioni di grandi derivazioni a scopo idroelettrico esistenti alla data di en-trata in vigore di questo articolo, allo scopo di attuare un progetto di sperimentazione gestionale per il conseguimento delle seguenti finalità:

a) tutelare la libertà di iniziativa e l'equilibrio del mercato, promuovendo un'effettiva concor-renza, anche diretta ad evitare la concentrazione delle procedure

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341488
Art. 27 - Prima costituzione degli organi statutari e prima organizzazione dell'azienda ed inizio dell'attività

N46

1. Entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore della prese

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341489
Art. 28 - Modifica all'articolo 20 della legge provinciale 13 luglio 1995, n. 7 (Disciplina delle funzioni provinciali inerenti l'impianto di opere elettriche con tensione nominale fino a 150.000 Volt)

1. All'alinea del comma 1 dell'articolo 20 della legge provinci

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341490
Art. 29 - Modifica all'articolo 3 della legge provinciale 15 dicembre 1980, n. 38 (Interventi per la costruzione ed il potenziamento di impianti di produzione e trasporto di energia idroelettrica)

N66

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341491
Art. 30 - Autorizzazione di spesa

N24

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341492
Art. 31 - Copertura degli oneri

1. Alla copertura dell'onere di lire 200.000.000 a carico dell'esercizio finanziario 1998, derivante dall'applicazione dell'articolo 30, comma 1, si provvede mediante riduzione del fondo iscritto al capitolo 84180 dello stato di previsione della sp

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
627004 7341493
Art. 32 - Variazioni di bilancio

1. La Giunta provinciale è autorizzata ad apportare al bilancio le variazioni conseguenti alla presente legge, ai sensi del terzo comma dell'articolo 27 della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Testo coordinato con modifiche fino alla L.P. 1/2014.

Dalla redazione

  • Impiantistica
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Fonti alternative
  • Distributori di carburanti
  • Provvidenze
  • Ospedali e strutture sanitarie
  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico
  • Edilizia e immobili
  • Trasporti
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili

Emilia Romagna: 6,2 milioni di euro per sanità green e mobilità elettrica

Riqualificazione energetica degli edifici pubblici delle aziende sanitarie regionali e di infrastrutture di ricarica per la mobilità elettrica dei veicoli aziendali. La Regione Emilia-Romagna sostiene le Aziende sanitarie pubbliche regionali affinché vengano conseguiti obiettivi di risparmio energetico, uso razionale dell’energia, valorizzazione delle fonti rinnovabili, riduzione delle emissioni di gas serra, con particolare riferimento allo sviluppo di misure di miglioramento della efficienza energetica negli edifici pubblici e ad incentivare politiche di mobilità elettrica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Impiantistica
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Provvidenze
  • Fonti alternative
  • Energia e risparmio energetico
  • Finanza pubblica

Veneto: incentivi per i sistemi di accumulo di energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici - anno 2019

A cura di:
  • Anna Petricca
  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Fonti alternative
  • Certificazione energetica

Requisiti minimi di prestazione energetica e vincoli per la progettazione di edifici e impianti

RIFERIMENTI LEGISLATIVI E NORMATIVI (Leggi e decreti di riferimento; Norme tecniche per il calcolo della prestazione energetica; Strumenti di calcolo e software commerciali) - AMBITO APPLICATIVO DEI REQUISITI MINIMI DI PRESTAZIONE ENERGETICA (Tipologie edilizie soggette al rispetto dei requisiti minimi; Interventi edilizi soggetti al rispetto dei requisiti minimi; Zone climatiche; Applicazione delle prescrizioni alle varie categorie di interventi; Tabella riepilogativa interventi edilizi soggetti al rispetto dei requisiti minimi) - REQUISITI MINIMI DI PRESTAZIONE ENERGETICA (Riepilogo dei requisiti di prestazione energetica degli edifici; Prestazione energetica globale dell’edificio; Edificio di riferimento; Requisiti di prestazione energetica per gli impianti termici - Scarico dei fumi) - EDIFICI A ENERGIA QUASI ZERO (NZEB), CARATTERISTICHE E OBBLIGHI -. INTEGRAZIONE DELLE FONTI RINNOVABILI NEGLI EDIFICI - INTEGRAZIONE DELLE TECNOLOGIE PER LA RICARICA DEI VEICOLI ELETTRICI.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Provvidenze
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Energia e risparmio energetico
  • Finanza pubblica
  • Fonti alternative
  • Impiantistica

Lombardia: sistemi di accumulo di energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici - Bando accumulo 2019-2020

Destinatari del bando sono tutti i privati cittadini residenti in Lombardia che sono o saranno titolari entro il 31/12/2020 di un impianto fotovoltaico a servizio di un’utenza domestica. Si tratta di un contributo a fondo perduto di importo variabile fino ad un massimo di 3.000,00 euro e pari al 50% delle spese ammissibili sostenute, per acquistare e installare un sistema di accumulo elettrochimico connesso ad un impianto fotovoltaico di potenza nominale non superiore a 20 kW.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Provvidenze
  • Impiantistica
  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico
  • Imprese
  • Fonti alternative

Abruzzo: fondi alle imprese per impianti da fonti rinnovabili ed efficientamento energetico

Il bando intende sostenere, con aiuti in regime di esenzione, le imprese che, all’interno di unità operative ubicate nel territorio regionale, realizzino investimenti per l’autoconsumo, volti all’efficientamento energetico o alla produzione di energia proveniente da fonti rinnovabili da parte delle PMI e, per le Grandi imprese, all’installazione di impianti di cogenerazione/trigenerazione ad alto rendimento.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Impiantistica
  • Professioni
  • Fonti alternative
  • Energia e risparmio energetico
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento

Toscana, formazione installatori impianti alimentati da FER: avvio e proroga termine