FAST FIND : AR1236

Ultimo aggiornamento
16/10/2018

Il Conto Termico 2.0 per le fonti rinnovabili e i piccoli interventi di efficienza energetica

PREMESSA E NORMATIVA DI RIFERIMENTO - ASPETTI GENERALI (Categorie di interventi e di soggetti ammessi; Edifici esistenti; Soggetti beneficiari; Tetto massimo cumulato di spesa; Altri soggetti coinvolti nel meccanismo; Definizioni) - DETTAGLIO INTERVENTI INCENTIVABILI - DETTAGLIO SPESE AMMISSIBILI AI FINI DELL’INCENTIVO (Tabella generale; Diagnosi energetica e APE) - CATALOGO DEGLI APPARECCHI DOMESTICI - PROCEDURA PER L’ACCESSO ALL’INCENTIVO E LA FRUIZIONE (Procedura per l’accesso; Fruizione dell’incentivo e ammontare; Confronto con Ecobonus e Bonus ristrutturazioni).
A cura di:
  • Alfonso Mancini

2780448 4981004
PREMESSA E NORMATIVA DI RIFERIMENTO

Va sotto il nome di “Conto termico” la disciplina degli incentivi alla produzione di energia termica da fonti rinnovabili nonché ad interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni.

Detta disciplina di incentivi è dettata in attuazione dell’art. 28 del D. Leg.vo 03/03/2011, n. 28, che ha infatti previsto l’incentivazione degli interventi in questione realizzati dal 01/01/2012, definendo i criteri generali e rimettendo a successivi decreti ministeriali le modalità di attuazione.


Tabella 1

Criteri generali per gli incentivi del “Conto termico” ai sensi dell’art. 28 del D. Leg.vo 28/2011


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2780448 4981005
ASPETTI GENERALI

L’incentivo - che può arrivare fino ad un massimo del 65% del costo dell’investimento sostenuto per int

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2780448 4981006
Categorie di interventi e di soggetti ammessi

Le macro-categorie di interventi che possono accedere all’incentivo sono le seguenti.

1) Interventi di incremento dell’efficienza energetica in edifici esistenti, parti di edifici esistenti o unità immobiliari

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2780448 4981007
Edifici esistenti

Si noti pertanto che gli interventi devono in ogni caso riguardare edifici “esistenti”, a loro volta de

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2780448 4981008
Soggetti beneficiari

Possono accedere all’incentivo per interventi di TIPO 1 solo le pubbliche amministrazioni, ivi compresi gli ex

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2780448 4981009
Tetto massimo cumulato di spesa

Per entrambe le categorie di intervento è previsto un tetto massimo cumulato agli incentivi, in misura pari a 200 milioni di Euro per gli interventi realizzati dalle pubbliche amministrazioni ed a 700 milioni di Euro per quelli realizzati da privati. Trascorsi 60 giorni dal raggiungimento dei menzionati limiti massimi, non sono più ammesse richieste di incentivo fino all’entrate in vigore del successivo aggiornamento del meccanismo incentivante.


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2780448 4981010
Altri soggetti coinvolti nel meccanismo

Il soggetto responsabile (come sopra definito) può avvalersi di un “soggetto delegato”, a sua volta definito come la “persona fisica o giuridica che opera, tramite delega, per nome e per conto del soggetto responsabile sul portale predisposto dal GSE”. Tale soggetto delegato può coincidere con un “tecnico abilitato”, quest’ultimo definito dal

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2780448 4981011
Definizioni
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2780448 4981012
Contratto di rendimento energetico o di prestazione energetica (EPC, Energy performance contract)

Accordo contrattuale tra il beneficiario o chi per esso esercita il potere negoziale e il fornitore di una misura di migli

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2780448 4981013
Contratto di servizio energia (EPC, Energy performance contract)

Atto contrattuale che disciplina l’erogazione dei beni e servizi necessari a mantenere le condizioni di comfort negli edifici nel r

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2780448 4981014
ESCo

Persona fisica o giuridica che fornisce servizi energetici ovvero altre misure di miglioramento dell’efficienza ener

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2780448 4981015
DETTAGLIO INTERVENTI INCENTIVABILI

Si riporta di seguito la tabella con l’elenco degli interventi incentivati (in grassetto le lettere che contraddistinguono le tipologie di intervento non previste nel sistema di incentivazione disciplinato dal D.M. 28/12/2012 oppure modificate/ampliate). La terza colonna riporta altresì i requisiti che gli interventi in questione devono rispettare, mentre la quarta colonna riporta la durata dell’incentivo in anni secondo quanto indicato nella Tabella A dell’art. 7 del D.M. 16/02/2016.


Si noti che per gli interventi realizzati allo scopo di assolvere all’obbligo di fonti rinnovabili negli edifici ai sensi dell’art. 11 del D. Leg.vo 28/2011, l’art. 4 del D.M. 16/02/2016, comma 6, dispone che gli interventi accedono agli incentivi del Conto termico limitatamente alla quota eccedente quella necessaria per il rispetto dei medesimi obblighi.

Tale “quota d’obbligo” deve essere determinata dal progettista degli impianti e riportata nella relazione tecnica di progetto, mentre la quota eccedente deve essere indicata dal soggetto responsabile nella scheda-domanda (si veda più avanti la parte concernente le procedure di accesso).


Tabella 3

Dettaglio tipologia di interventi, requisiti e durata incentivi


MACRO-CATEGORIA DI INTERVENTO

DETTAGLIO INTERVENTI AMMESSI

REQUISITI DA RISPETTARE

DURATA

TIPO 1

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2780448 4981016
DETTAGLIO SPESE AMMISSIBILI AI FINI DELL’INCENTIVO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2780448 4981017
Tabella generale

Si riporta di seguito la tabella con il dettaglio delle spese che - per gli interventi incentivabili sopra elencati - possono concorrere alla determinazione dell’incentivo.

Si noti che l’IVA può essere conteggiata tra le spese, nel caso in cui questa rappresenti un costo, quindi per tutti i privati e per gli altri soggetti che per qualsiasi motivo non hanno diritto in tutto in parte alla detrazione dell’Iva pagata sugli acquisti di beni e sulle prestazioni di servizi.


Tabella 4

Dettaglio spese ammissibili ai fini dell’incentivo


TIPOLOGIA DI INTERVENTO

SPESE AMMISSIBILI ALL’INCENTIVO

NOTE

A

Interventi impiantistici concernenti la produzione di energia termica, anche se destinata, con la tecnologia solar cooling, alla climatizzazione estiva

- Smontaggio e dismissione dell’impianto esistente, parziale o totale.

- Fornitura e posa in opera di tutte le apparecchiature termiche, meccaniche, elettriche ed elettroniche.

- Opere idrauliche e murarie necessarie per la realizzazione a regola d’arte degli impianti organicamente collegati alle utenze.

- Prestazioni professionali connesse alla realizzazione degli interventi e alla redazione di diagnosi energetiche e di attestati di prestazione energetica relativi agli edifici oggetto degli interventi.

Può riguardare tutti gli interventi di TIPO 2 e gli interventi di TIPO 1, lettere C), E).

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2780448 4981018
Diagnosi energetica e APE

L’art. 15 del D.M. 16/02/2016 prevede in alcuni casi l’obbligatorietà di corredare le richieste di incentivo da una diagnosi energetica preventiva e dall’attestato di prestazione energetica successivo, come di seguito specificato:

- interventi di TIPO 1, lettere A) ed E);

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2780448 4981019
CATALOGO DEGLI APPARECCHI DOMESTICI

Per gli interventi di TIPO 1, lettera C) e per quelli di TIPO 2, il GSE predispone, rende pubblico e aggiorna costantemente un elenco (brevemente detto &

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2780448 4981020
PROCEDURA PER L’ACCESSO ALL’INCENTIVO E LA FRUIZIONE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2780448 4981021
Procedura per l’accesso

Si riporta di seguito una schematica tabella relativa alla procedura di accesso agli incentivi, rinviando per ulteriori dettagli alla consultazione dell’art. 6 del D.M. 16/02/2016, delle regole applicative e del sito web del GSE.


Tabella 5

Sintesi procedura di accesso all’incentivo


Modalità di presentazione della domanda

Per l’accesso agli incentivi il soggetto responsabile presenta domanda al GSE attraverso la scheda-domanda

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2780448 4981022
Fruizione dell’incentivo e ammontare

L’incentivo è erogato in rate costanti annuali, per il numero di anni indicato nella precedente Tabella 3, a meno che non risulti di ammontare inferiore a 5.000 Euro, nel qual caso sarà erogato in una rata unica.

Per le sole pubbliche amministrazioni:

- qualora optino per la procedura di accesso diretto (di cui all’art. 6, comma 1), è possibile richiedere l’erogazione dell’incentivo in una unica rata anche se di importo superiore a 5.000 Euro;

- qualora optino per la procedura di accesso con

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2780448 4981023
Confronto con Ecobonus e Bonus ristrutturazioni

In conclusione, va sottolineato come l’alto limite massimo dell’incentivo erogato con il Conto termico e la sua erogazione in 2 o 5 anni lo rende - a parità di altre circostanze - più appetibile rispetto agli altri incentivi previsti dall’art. 16-bis del D.P.R. 917/1986 e norme correlate (detrazioni fiscali per interventi di riqualificazione energetica e di recupero del patrimonio edilizio), che prevedono invece una fruizione in 10 anni.

Su questi ultimi incentivi si veda Detrazioni pe

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Certificazione energetica
  • Fonti alternative
  • Impiantistica
  • Energia e risparmio energetico
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Efficienza e risparmio energetico

Requisiti minimi di prestazione energetica e vincoli per la progettazione di edifici e impianti

RIFERIMENTI LEGISLATIVI E NORMATIVI (Leggi e decreti di riferimento; Norme tecniche per il calcolo della prestazione energetica; Strumenti di calcolo e software commerciali) - TIPOLOGIE EDILIZIE SOGGETTE AL RISPETTO DEI REQUISITI MINIMI (Edilizia privata e edilizia pubblica; Categorie di edifici ; Esclusioni per tipologie di edifici; Tabella riepilogativa degli edifici soggetti agli obblighi) - INTERVENTI EDILIZI SOGGETTI AL RISPETTO DEI REQUISITI MINIMI (Definizione degli interventi edilizi ai fini del rispetto dei requisiti minimi; Applicazione delle prescrizioni alle varie categorie di interventi) - EDIFICI A ENERGIA QUASI ZERO (NZEB), CARATTERISTICHE E OBBLIGHI - REQUISITI MINIMI DI PRESTAZIONE ENERGETICA (Riepilogo dei requisiti di prestazione energetica degli edifici; Prestazione energetica globale dell’edificio; Edificio di riferimento; Requisiti di prestazione energetica per gli impianti termici - Scarico dei fumi) - INTEGRAZIONE DELLE FONTI RINNOVABILI NEGLI EDIFICI.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Titoli abilitativi
  • Fonti alternative
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Impiantistica

Fonti rinnovabili negli edifici nuovi e ristrutturati: obblighi e decorrenze

NORMATIVA DI RIFERIMENTO - PROGETTI COINVOLTI DAGLI OBBLIGHI - DETTAGLIO DEGLI OBBLIGHI (Percentuali di copertura dei consumi; Potenza elettrica degli impianti da installare) - DEROGHE PER GLI EDIFICI PUBBLICI ED I CENTRI STORICI (Le deroghe previste; Copertura del fabbisogno per acqua calda sanitaria; Copertura complessiva del fabbisogno per ACS, riscaldamento e raffrescamento; Potenza elettrica impianti da installare) - ULTERIORI DETTAGLI - PREMIALITÀ.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Fonti alternative
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Energia e risparmio energetico
  • Impiantistica

Incentivi per gli impianti alimentati da fonti rinnovabili - FER elettriche

Normativa di riferimento - Incentivi di cui al D. Min. Sviluppo Econ. 06/07/2012 - Incentivi di cui al D. Min. Sviluppo Econ. 23/06/2016 - Incentivi di cui al D. Min. Sviluppo Econ. 04/07/2019.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Procedimenti amministrativi
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Pubblica Amministrazione
  • Impiantistica

Impianti alimentati da fonti rinnovabili: regime e procedure autorizzative

INDICAZIONI GENERALI SUGLI IMPIANTI ALIMENTATI DA FONTI RINNOVABILI (Normativa di riferimento sugli impianti alimentati da fonti rinnovabili; Definizione di impianto per la produzione di energia da fonti rinnovabili; Libertà di installazione degli impianti alimentati da fonti rinnovabili; Incentivi; Prerogative regionali per gli impianti alimentati da fonti rinnovabili) - PROCEDURE AUTORIZZATIVE PER GLI IMPIANTI ALIMENTATI DA FONTI RINNOVABILI (Procedure a disposizione; L’autorizzazione unica (AU); La procedura abilitativa semplificata (PAS); Impianti alimentati da fonti rinnovabili in regime libero o previa comunicazione) - CASI PARTICOLARI (Impianti “ibridi”, alimentati solo parzialmente da fonti rinnovabili; Impianti off shore) - RIEPILOGO REGIME AUTORIZZATIVO IMPIANTI A FONTI RINNOVABILI (Premessa e avvertenza; Fonte solare fotovoltaica; Fonte solare termica; Fonte eolica e torri anemometriche; Fonte da biomasse, gas di discarica, gas residuati dai processi di depurazione e biogas; Fonte idraulica e geotermica; Pompe di calore, microcogenerazione, altre fattispecie residuali; Impianti per la produzione di biometano) - COLLEGAMENTO DEGLI IMPIANTI ALLA RETE ELETTRICA - SANZIONI.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Studio Groenlandia
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Efficienza e risparmio energetico

Risparmio energetico: deroghe a distanze e altezze, bonus volumi, esenzione da oneri

NORMATIVA DI RIFERIMENTO - DEROGHE A PARAMETRI URBANISTICI E INDICI DI EDIFICABILITÀ (Interventi di nuova costruzione o assimilati; Interventi di riqualificazione di edifici esistenti) - BONUS VOLUMETRICO PER RISPETTO NORME SULLE FONTI RINNOVABILI - REGIME AGEVOLATIVO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Fonti alternative
  • Energia e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Professioni
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili

Bolzano: aggiornamento obbligatorio installatori impianti FER

  • Impiantistica
  • Energia e risparmio energetico
  • Fonti alternative
  • Professioni
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento

Toscana, formazione installatori impianti alimentati da FER: avvio e proroga termine

  • Professioni
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Fonti alternative
  • Impiantistica
  • Energia e risparmio energetico

Trento, aggiornamento degli installatori di impianti energetici da fonti rinnovabili

  • Impiantistica
  • Energia e risparmio energetico
  • Professioni
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Fonti alternative

Piemonte, formazione installatori impianti alimentati da FER: scadenza e proroga termine

  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Professioni
  • Energia e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Fonti alternative

Friuli Venezia Giulia, aggiornamento degli installatori di impianti energetici da fonti rinnovabili