FAST FIND : NR42724

L. P. Trento 23/04/2021, n. 6

Misure di semplificazione e razionalizzazione in materia di territorio, ambiente e contratti pubblici: modificazioni della legge provinciale sulla valutazione d'impatto ambientale 2013, del testo unico provinciale sulla tutela dell'ambiente dagli inquinamenti 1987, della legge provinciale sulle acque pubbliche 1976, della legge provinciale 6 marzo 1998, n. 4 (Disposizioni in materia di grandi derivazioni a scopo idroelettrico e altre disposizioni connesse), della legge provinciale sulle foreste e sulla protezione della natura 2007, dell'articolo 40 (Catasto dei fabbricati e nuova anagrafe immobiliare integrata catasto - libro fondiario) della legge provinciale 27 dicembre 2010, n. 27, della legge provinciale 7 gennaio 1991, n. 1 (Eliminazione delle barriere architettoniche in provincia di Trento), nonché della legge provinciale 9 marzo 2016, n. 2, e della legge provinciale 23 marzo 2020, n. 2, in materia di contratti pubblici.
Scarica il pdf completo
7338678 7342965
[Premessa]

 

 

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7338678 7342966
Art. 1 - Modificazione dell'articolo 15 della legge provinciale 17 settembre 2013, n. 19 (legge provinciale sulla valutazione d'impatto ambientale 2013

1. Nel comma 2 dell'articolo 15 della legge provinciale sulla valutazione d'impatto ambientale 2013 le parole: "la Giunta provinciale, acquisite informazioni e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7338678 7342967
Art. 2 - Modificazioni del D.P.G.P. 26 gennaio 1987, n. 1-41/Legisl. (testo unico provinciale sulla tutela dell'ambiente dagli inquinamenti 1987), in materia di impianti termici, di autorizzazione allo scarico e di veicoli a motore

1. Gli articoli 6 e 7 del testo unico provinciale sulla tutela dell'ambiente dagli inquinamenti 1987 sono abrogati.

2. All'articolo 8 del testo unico provinciale sulla tutela dell'ambiente dagli inquinamenti 1987 sono apportate le seguenti modificazioni:

a) nel comma 1 le parole: "di cui al secondo comma dell'articolo 6 almeno quarantacinque giorni prima dell'effettuazione dei lavori" sono sostituite dalle seguenti: "stabiliti dalla disciplina statale";

b) nel comma 2 le parole: "dai soggetti di cui al primo comma dell'articolo 7" sono sostituite dalle seguenti: "

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7338678 7342968
Art. 3 - Inserimento dell'articolo 18-bis nel testo unico provinciale sulla tutela dell'ambiente dagli inquinamenti 1987, in materia di acque reflue industriali costituite da acque di prima pioggia e da acque di lavaggio delle aree esterne

1. Dopo l'articolo 18 del testo unico provinciale sulla tutela dell'ambiente dagli inquinamenti 1987 è inserito il seguente:

1. In attuazione dell'articolo 113, comma 3, del decreto legislativo n. 152 del 2006, la Giunta provinciale individua i settori e le attivit�

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7338678 7342969
Art. 4 - Integrazioni della legge provinciale 8 luglio 1976, n. 18 (legge provinciale sulle acque pubbliche 1976), in materia di canoni per le utenze di acqua pubblica e di titoli a derivare

1. Dopo la lettera i) del comma 4 dell'articolo 16-decies della legge provinciale sulle acque pubbliche 1976 è inserita la seguente:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7338678 7342970
Art. 5 - Inserimento del capo II bis nella legge provinciale sulle acque pubbliche 1976, in materia di riassegnazione delle concessioni di piccole derivazioni d'acqua a scopo idroelettrico.

1. Dopo l'articolo 17.1 della legge provinciale sulle acque pubbliche 1976 è inserito il seguente capo:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7338678 7342971
Art. 6 - Inserimento dell'articolo 17.2 nella legge provinciale sulle acque pubbliche 1976

1. Dopo l'articolo 17.1 della legge provinciale sulle acque pubbliche 1976 nel capo II bis è inserito il seguente:

"Art. 17.2 - Ambito di applicazione e principi in materia di riassegnazione delle concessioni di piccole derivazioni d'acqua a scopo idroelettrico

1. Questo capo disciplina la riassegnazione delle concessioni di derivazione d'acqua a scopo idroelettrico con potenza nominale media annua inferiore o uguale al limite previsto per la definizione di grande derivazione d'acqua a scopo idroelettrico dalla normativa statale, nel rispetto dei principi dell'articolo 12 della direttiva 2006/123/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 12 dicembre 2006, relativa ai servizi nel mercato interno.

2. La riassegnazione delle concessioni di derivazione d'acqua a scopo idroelettrico previste dal comma 1 è effettuata a seguito dell'accertamento dell'insussistenza di un prevalente interesse pubblico a un diverso uso delle acque, in tutto o in parte incompatibile con

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7338678 7342972
Art. 7 - Inserimento dell'articolo 17.3 nella legge provinciale sulle acque pubbliche 1976

1. Dopo l'articolo 17.2 della leggelegge provinciale sulle acque pubbliche 1976 nel capo II bis è inserito il seguente:

"Art. 17.3 - Disposizioni per la riassegnazione delle concessioni di medie derivazioni d'acqua a scopo idroelettrico

1. La procedura per la riassegnazione delle concessioni di medie derivazioni d'acqua a scopo idroelettrico è avviata entro tre anni antecedenti la scadenza della concessione.

2. Le concessioni di medie derivazioni d'acqua a scopo idroelettrico sono riassegnate per la durata massima di trent'anni.

3. Entro il termine stabilito dal regolamento previst

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7338678 7342973
Art. 8 - Inserimento dell'articolo 17.4 nella legge provinciale sulle acque pubbliche 1976

1. Dopo l'articolo 17.3 della legge provinciale sulle acque pubbliche 1976 nel capo II bis è inserito il seguente:

"Art. 17.4 - Canone aggiuntivo per l'esercizio delle concessioni di medie derivazioni d'acqua a scopo idroelettrico oggetto di riassegna

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7338678 7342974
Art. 9 - Inserimento dell'articolo 17.5 nella legge provinciale sulle acque pubbliche 1976

1. Dopo l'articolo 17.4 della legge provinciale sulle acque pubbliche 1976 nel capo II bis è inserito il seguente:

"Art. 17.5 - Disposizioni transitorie

1. Le concessioni di medie derivazioni d'acqua a scopo idroelettrico per le quali il procedimento di rinnovo è in corso alla data di entrata in vigore di questo capo, a seguito delle verifiche e nel rispetto delle condizioni previste dall'articolo 17.2, comma 2, sono rinnovate in favore del concessionario uscente secondo quanto previsto da questo comma e, per la determinazione dei canoni, si applica l'articolo 17.4. In considerazione dei principi contenuti nella sentenza della Corte di Giustizia dell'Unio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7338678 7342975
Art. 10 - Inserimento dell'articolo 17.6 nella legge provinciale sulle acque pubbliche 1976

1. Dopo l'articolo 17.5 della legge provinciale sulle acque pubbliche 1976 nel capo II bis è inserito il seguente:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7338678 7342976
Art. 11 - Modificazioni della legge provinciale sulle acque pubbliche 1976, in materia di sbarramenti di ritenuta e bacini d'accumulo idrico

1. All'articolo 17-quater della legge provinciale sulle acque pubbliche 1976 sono apportate le seguenti modificazioni:

a) il comma 1 è sostituito dal seguente:

"1. Al fine di tutelare la pubblica incolumità rispetto a pericoli connessi alla tenuta idraulica, alla stabilità e alla resistenza dell'opera, la realizzazione e la modifica delle opere di ritenuta previste da questo capo, ad esclusione di quelle affidate al RID ai sensi dell'articolo 17-ter, comma 1, sono subor

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7338678 7342977
Art. 12 - Inserimento dell'articolo 18-ter nella legge provinciale sulle acque pubbliche 1976

1. Dopo l'articolo 18-bis della legge provinciale sulle acque pubbliche 1976 è inserito il seguente:

"Art. 18-ter - Moratoria al rilascio di nuove concessioni di acque pubbliche a scopo idroelettrico

1. Fino all'approvazione dell'aggiornamen

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7338678 7342978
Art. 13 - Modificazioni della legge provinciale 6 marzo 1998, n. 4 (Disposizioni in materia di grandi derivazioni a scopo idroelettrico e altre disposizioni connesse

1. Nel comma 1 dell'articolo 1.4 della legge provinciale n. 4 del 1998 le parole: "I beni sono acquisiti privi di obbligazioni giuridiche a favore di terzi, pesi, gravami e di qualsiasi titolo che possa pregiudicare il trasferimento della proprietà, fatto salvo quanto previsto dal comma 2." sono soppresse.

2. All'articolo 1-bis 1 della legge provinciale n. 4 del 1998 sono apportate le seguenti modificazioni:

a) nel comma 1 le parole: "; l'interesse pubblico prevalente sussiste anche nel caso di diretto utilizzo delle acque pubbliche, anche a scopo idroelettrico, da parte dell'ente proprietario mediante strutture alle proprie dirette dipendenze qualora assuma prioritaria rilevanza la sicurezza delle popolazioni e dei territori a valle delle opere di presa ovvero delle opere che determinano l'invaso. Il provvedimento contenente le valutazioni previste da questo comma è inviato ai ministeri competenti in materia di ambiente e sviluppo economico per eventuali osservazioni." sono sostituite dalle seguenti: ". Il provvedimento contenente le valutazioni previste da questo comma è inviato ai ministeri competenti in materia di ambiente, infrastrutture e sviluppo economico per eventuali osservazioni.";

b) dopo il comma 1.5 è inserito il seguente:

c) il comma 1-novies è abrogato;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7338678 7342979
Art. 14 - Modificazioni della legge provinciale 9 marzo 2016, n. 2 (legge provinciale di recepimento delle direttive europee in materia di contratti pubblici 2016

1. Il comma 2 dell'articolo 28 della legge provinciale di recepimento delle direttive europee in materia di contratti pubblici 2016 è abrogato.

2. Nel comma 3 dell'articolo 28 della legge provinciale di recepimento dell

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7338678 7342980
Art. 15 - Modificazioni della legge provinciale 23 maggio 2007, n. 11 (legge provinciale sulle foreste e sulla protezione della natura 2007), e abrogazione di disposizioni connesse

1. Dopo la lettera f) del comma 1 dell'articolo 20 della legge provinciale sulle foreste e sulla protezione della natura 2007 è inserita la seguente:

2. Nel comma 2 dell'articolo 22 della legge provinciale sulle foreste e sulla protezione della natura 2007, dopo le parole: "previsti dai piani di gestione" sono inserite le seguenti: "e dai programmi degli interventi".

3. Al comma 1 dell'articolo 41 della legge provinciale sulle foreste e sulla protezione della natura 2007 sono apportate le seguenti modificazioni:

a) la lettera b) è sostituita dalla seguente:

b) la lettera c) è sostituita dalla seguente:

4. Nel comma 2 dell'articolo 41 della legge provinciale sulle foreste e sulla protezione della natura 2007 le parole: "i soggetti indicati dal comma·1" sono sostituite dalle seguenti: "i soggetti indicati dall'articolo 38, comma 3''.

5. Nel comma 5 dell'articolo 41 della legge provinciale sulle foreste e sulla protezione della natura 2007 le parole: "La realizzazione degli interventi è comunque assicurata dai soggetti competenti alla redazione dei piani di gestione nei casi di cui alle lettere a) e b) del comma 1, dalla struttura provinciale competente in materia di foreste e di conservazione della natura e valorizzazione ambientale, anche in via diretta e con i modi previsti dal titolo IX, capo I, nei casi di cui alla lettera c) del comma 1" sono sostituite dalle seguenti: "La realizzazione degli interventi è comunque assicurata dai soggetti indicati nel comma 1, lettere a), b) e c), anche in via diretta e nei modi previsti dal titolo IX, capo I".

6. Nel comma 1 dell'articolo 47 della legge provinciale sulle foreste e sulla protezione della natura 2007 le parole: "si prestano a una gestione unitaria - con preminente riguardo alle esigenze di valorizzazione e di riqualificazione degli ambienti naturali e sem

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7338678 7342981
Art. 16 - Integrazione dell'articolo 40 (Catasto dei fabbricati e nuova anagrafe immobiliare integrata catasto - libro fondiario) della legge provinciale 27 dicembre 2010, n. 27

1. Alla fine del comma 5 dell'articolo 40 della legge provi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7338678 7342982
Art. 17 - Modificazioni dell'articolo 6 della legge provinciale 7 gennaio 1991, n. 1 (Eliminazione delle barriere architettoniche in provincia di Trento
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7338678 7342983
Art. 18 - Modificazioni della legge provinciale 23 marzo 2020, n. 2 (Misure urgenti di sostegno per le famiglie, i lavoratori e i settori economici connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19 e altre disposizioni), in materia di contratti pubblici

1. Nel comma 5 dell'articolo 2 della legge provinciale n. 2 del 2020 le parole: "Nel rispetto dei principi di proporzionalità e tempestività, l'amministrazione aggiudicatrice può ricorrere motivatamente a criteri di valutazione di natura qualitativa se necessario in ragione della natura, oggetto e caratteristiche del contratto." sono soppresse.

2. Nel comma 3 dell'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7338678 7342984
Art. 19 - Disposizione finanziaria

1. Dall'applicazione di questa legge non derivano spese a carico del bilancio provinciale.

La presente legge sarà pubblicata ne

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Impiantistica
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Fonti alternative
  • Distributori di carburanti
  • Provvidenze
  • Ospedali e strutture sanitarie
  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico
  • Edilizia e immobili
  • Trasporti
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili

Emilia Romagna: 6,2 milioni di euro per sanità green e mobilità elettrica

Riqualificazione energetica degli edifici pubblici delle aziende sanitarie regionali e di infrastrutture di ricarica per la mobilità elettrica dei veicoli aziendali. La Regione Emilia-Romagna sostiene le Aziende sanitarie pubbliche regionali affinché vengano conseguiti obiettivi di risparmio energetico, uso razionale dell’energia, valorizzazione delle fonti rinnovabili, riduzione delle emissioni di gas serra, con particolare riferimento allo sviluppo di misure di miglioramento della efficienza energetica negli edifici pubblici e ad incentivare politiche di mobilità elettrica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Titoli abilitativi
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Fonti alternative
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Efficienza e risparmio energetico

Fonti rinnovabili negli edifici nuovi e ristrutturati: obblighi e decorrenze

NORMATIVA DI RIFERIMENTO - PROGETTI COINVOLTI DAGLI OBBLIGHI - DETTAGLIO DEGLI OBBLIGHI (Percentuali di copertura dei consumi; Potenza elettrica degli impianti da installare) - DEROGHE PER GLI EDIFICI PUBBLICI ED I CENTRI STORICI (Le deroghe previste; Copertura del fabbisogno per acqua calda sanitaria; Copertura complessiva del fabbisogno per ACS, riscaldamento e raffrescamento; Potenza elettrica impianti da installare) - ULTERIORI DETTAGLI - PREMIALITÀ.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Enti locali
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Marchi, brevetti e proprietà industriale
  • Mediazione civile e commerciale
  • Ordinamento giuridico e processuale
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Pianificazione del territorio
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Energia e risparmio energetico
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Appalti e contratti pubblici
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • DURC
  • Fonti alternative
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Compravendita e locazione
  • Disposizioni antimafia
  • Imposte indirette
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Pubblica Amministrazione
  • Fisco e Previdenza
  • Urbanistica
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Professioni
  • Protezione civile
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Imposte sul reddito
  • Partenariato pubblico privato
  • Servizi pubblici locali
  • Lavoro e pensioni
  • Edilizia scolastica
  • Impianti sportivi

Il D.L. 50/2017 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nel D.L. 24/04/2017, n. 50 (c.d. “manovrina correttiva” convertito in legge dalla L. 21/06/2017, n. 96), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Alfonso Mancini
  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Fonti alternative
  • Certificazione energetica

Requisiti minimi di prestazione energetica e vincoli per la progettazione di edifici e impianti

RIFERIMENTI LEGISLATIVI E NORMATIVI (Leggi e decreti di riferimento; Norme tecniche per il calcolo della prestazione energetica; Strumenti di calcolo e software commerciali) - AMBITO APPLICATIVO DEI REQUISITI MINIMI DI PRESTAZIONE ENERGETICA (Tipologie edilizie soggette al rispetto dei requisiti minimi; Interventi edilizi soggetti al rispetto dei requisiti minimi; Zone climatiche; Applicazione delle prescrizioni alle varie categorie di interventi; Tabella riepilogativa interventi edilizi soggetti al rispetto dei requisiti minimi) - REQUISITI MINIMI DI PRESTAZIONE ENERGETICA (Riepilogo dei requisiti di prestazione energetica degli edifici; Prestazione energetica globale dell’edificio; Edificio di riferimento; Requisiti di prestazione energetica per gli impianti termici - Scarico dei fumi) - EDIFICI A ENERGIA QUASI ZERO (NZEB), CARATTERISTICHE E OBBLIGHI -. INTEGRAZIONE DELLE FONTI RINNOVABILI NEGLI EDIFICI - INTEGRAZIONE DELLE TECNOLOGIE PER LA RICARICA DEI VEICOLI ELETTRICI.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Edilizia residenziale
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Fonti alternative
  • Impiantistica
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico

Bolzano: misure per il risparmio energetico e l’utilizzo di fonti rinnovabili negli edifici pubblici residenziali

Il bando promuove l’ecoefficienza e la riduzione di consumi di energia primaria negli edifici pubblici residenziali, al fine di raggiungere l'obiettivo specifico degli indicatori stabiliti nel programma FESR 2014-2020: interventi di ristrutturazione di singoli edifici o complessi di edifici, installazione di sistemi intelligenti di telecontrollo, regolazione, gestione, monitoraggio e ottimizzazione dei consumi energetici (smart buildings) e delle emissioni inquinanti anche attraverso l’utilizzo di mix tecnologici.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Impiantistica
  • Professioni
  • Fonti alternative
  • Energia e risparmio energetico
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento

Toscana, formazione installatori impianti alimentati da FER: avvio e proroga termine