FAST FIND : GP5254

Sent.C. Cass. 07/03/2001, n. 91

48448 48448
1. Professionisti - Albo professionale - Tassa iscrizione - Controversie - Giurisdizione.
1. In tema di determinazione della tassa di iscrizione agli ordini professionali, il professionista ha un interesse legittimo, tutelabile dinanzi al giudice amministrativo, alla corretta emanazione dell'atto generale di determinazione della prestazione pecuniaria, mentre è, invece, portatore di un vero e proprio diritto soggettivo, tutelabile dinanzi all'Organo avente giurisdizione professionale, quanto all'accertamento dell'inesistenza del potere del Consiglio dell'Ordine (o del Collegio o della Commissione professionale) di imporre la prestazione o la misura di esse fissata nei suoi confronti. (Nella specie, le SS.UU., investite della questione sul punto della giurisdizione, hanno confermato la decisione del Consiglio nazionale dei geometri che, ritenuta manifestamente eccessiva, in relazione ai criteri dettati dall'art. 7 D.Lgs.Lgt. 23 novembre 1944 n. 382, la tassa di reiscrizione all'albo richiesta al professionista ricorrente, aveva annullato la deliberazione del Collegio provinciale dei geometri - nella specie, di Padova -- concernente il rifiuto di reiscrizione per mancato pagamento della suddetta tassa).

1a. Su iscrizione all'albo professionale e questioni relative ved. la giurisprudenza seguente. Cass. S.U. 13 aprile 2000 n. 132R (Giurisdizione su controversia relativa alla tassa di iscrizione dei geometri all'albo professionale); Cass. 11 aprile 2000 n. 4501R (Residenza in Italia non necessaria per l'iscrizione dei geometri nel registro dei praticanti); Cass. 24 febbraio 2000 n. 2089R (Iscrizione nell'albo professionale: ha natura costitutiva, dello status professionale); Cass. 2 ottobre 1999 n. 10937R e 10 novembre 1990 n. 10858 R (Mancanza di iscrizione nell'albo professionale - Compenso non dovuto per attività professionale svolta, neanche a titolo di arricchimento senza causa); Cass. 8 settembre 1999 n. 9509R (Legittimità dell'impugnazione, da parte del Ministero di grazia e giustizia, di provvedimenti sulla tenuta dell'albo professionale); Cass. 8 gennaio 1999 n. 85R (Esperibilità dell'azione di risarcimento danni in caso di rifiuto illegittimo della iscrizione all'albo professionale); Cass. S.U. 13 maggio 1998 n. 4822R (Trasferimento di un perito industriale da un albo professionale ad un altro in seguito a cambiamento di residenza - Inammissibile, sindacato del secondo collegio dei periti industriali sulla precedente iscrizione); C. Cost. 1° aprile 1998 n. 83R (Due geologi, nominati dalla magistratura e non dal Consiglio nazionale, competenti a decidere nelle controversie sull'iscrizione all'albo professionale dei geologi); Cass. S.U. 21 novembre 1997 n. 11622R (Ricorsi contro i provvedimenti di cancellazione dall'albo professionale decisi dal Consiglio dell'ordine degli ingegneri - Giurisdizione del Consiglio nazionale ingegneri e non del TAR); Cass. S.U. 14 ottobre 1997 n. 10035R (Ammissibilità dell'iscrizione all'albo dei praticanti, di un geometra dipendente da ente pubblico); Cass. 3 ottobre 1997 n. 9655R (Possibilità di iscrizione di cittadini extracomunitari all'albo professionale ex L. 28 febbraio 1990 n. 39); Cass. S.U. 25 settembre 1997 n. 9432R e S.U. 10 marzo 1992 n. 2856R [Necessità della cancellazione di un geometra dall'albo professionale in seguito a dichiarazione di fallimento - Preventiva comunicazione dell'avvio del procedimento, ex art. 7, comma 1, L. 7 agosto 1990 n. 241, non necessaria (Cass. 97/9432)]; Cass. S.U. 19 maggio 1997 n. 4445R (Albo speciale per i periti industriali non esercenti a tempo pieno, non previsto dall'art. 7, comma 4, L. 24 giugno 1923 n. 1395 - Contrasto insussistente con artt. 3, 35 e 97 Costituzione); Cass. S.U. 19 maggio 1997 n. 4444R e 20 ottobre 1995 n. 10939R e 20 ottobre 1995 n. 10936R e 21 giugno 1995 n. 7012R [Divieto d'iscrizione all'albo professionale per i periti industriali dipendenti di enti pubblici, ex art. 7 R.D. 11 febbraio 1929 n. 275 - Limiti - Iscrizione ammissibile per i dipendenti I.N.P.D.A.I. inquadrati nel ruolo professionale (Cass. 97/4444), per i dipendenti INAIL (Cass. 95/10939), per i dipendenti del Registro aeronautico italiano (Cass. 95/10936) - Divieto d'iscrizione anche per i dipendenti U.S.L. (Cass. 95/7012)]; C. Stato IV 12 dicembre 1996 n. 1299 R e V 3 giugno 1996 n 609R e V 5 dicembre 1994 n. 983Re Csi 1° marzo 1993 n. 81R e Cass. S.U. 8 agosto 1991 n. 8641R e C. Stato VI 6 luglio 1988 n. 909R e C. Stato V 9 giugno 1986 n. 432R (Giurisdizione A.G.O. nelle controversie sulla iscrizione all'albo professionale); Cass. 6 dicembre 1996 n. 10891R (Cancellazione di un professionista dall'albo professionale per mancanza di requisito essenziale per l'iscrizione - Non è atto discrezionale); Cass. 16 gennaio 1996 n. 305R e Cass. 2 dicembre 1993 n. 11947R (Mancanza di iscrizione nell'albo professionale - Nullità assoluta, rilevabile anche d'ufficio, dell'incarico professionale e conseguente esclusione del diritto al compenso); Cass. 29 novembre 1994 n. 10194R e Cass. S.U. 12 marzo 1993 n. 3014R (Ammissibilità della iscrizione all'albo professionale di geometri pensionati ex art. 22 L. 20 ottobre 1982 n. 773); Cass. 9 novembre 1994 n. 9292R (Necessità, per un architetto, di iscrizione nell'albo professionale del Consiglio dell'ordine del luogo in cui è residente - Obbligo di trasferimento dell'iscrizione in caso di trasferimento della residenza - Obbligo di cancellazione dall'albo in caso di trasferimento in Stato extracomunitario); Cass. 4 maggio 1994 n. 4330R (Mancanza di iscrizione all'albo - Esclusione del diritto al compenso anche per l'arbitrato di equità); Cass. S.U. 3 febbraio 1994 n. 1112R e S.U. 3 febbraio 1988 n. 1065R [Divieto d'iscrizione all'albo professionale per i geometri dipendenti pubblici, ex art. 7 R.D. 11 febbraio 1929 n. 274 - Condizioni - Iscrizione ammissibile per dipendenti di istituti di credito privato (Cass. 88/1065)]; Cass. 26 agosto 1993 n. 9034R (Iscrizione all'albo professionale dei periti agrari e ricorsi); Cass. S.U. 16 luglio 1993 n. 7878R e S.U. 29 ottobre 1992 n. 11785R e S.U. 20 marzo 1991 n. 2985R e S.U. 15 maggio 1990 n. 4206R (Iscrizione all'albo, professionale di ingegneri o di architetti - Inammissibile sindacato del Consiglio dell'ordine sulla capacità tecnica del professionista); Cass. S.U. 15 giugno 1992 n. 7300R (Modalità di notifica al geometra del provvedimento di cancellazione dell'albo professionale); Cass. S.U. 8 agosto 1991 n. 8641R (Controversie sulla tassa di iscrizione all'albo professionale - Giurisdizione A.G.O. o giudice amministrativo); C. Stato VI 13 dicembre 1990 n. 1050R (Funzione dell'albo professionale; preordinazione all'esercizio dell'attività professionale); Cass. S.U. 14 marzo 1990 n. 2077R e C. Cost. 23 gennaio 1990 n. 26[R=WCC23GE9026] (Requisiti di iscrizione all'albo dei geometri - Periodo di pratica e superamento di apposito esame di Stato); C. Cost. 23 gennaio 1990 n. 26[R=WCC23GE9026] (Ammissibilità della iscrizione all'albo professionale dei periti industriali, con titolo di studio conseguito presso istituti tecnici industriali); Cass. S.U. 20 luglio 1988 n. 4699R [Diploma necessario ex art. 1 e art. 4, comma 1, lett. c), R.D. 11 febbraio 1929 n. 275 per l'iscrizione all'albo dei periti industriali]; C. Stato VI 6 luglio 1988 n. 909R (Compito dell'Ordine professionale sulla richiesta d'iscrizione all'albo professionale: verifica che il professionista possieda i requisiti prescritti); Cass. S.U. 28 gennaio 1988 n. 744R (Requisiti per l'iscrizione all'albo professionale di periti industriali - Insufficienza del diploma di maturità per tecnico delle industrie meccaniche); Cass. S.U. 18 dicembre 1987 n. 9410R (Iscrizione nell'albo professionale di ingegneri - inammissibile sindacato del Consiglio dell'ordine sul diploma di abilitazione conseguito dall'ingegnere col superamento dell'esame di Stato); Cass. S.U. 16 dicembre 1987 n. 9318 R (Trasferimento di un geometra da un albo professionale ad un altro in seguito a cambiamento di residenza -Inammissibile sindacato del secondo collegio dei geometri sulla precedente iscrizione); Cass. S.U. 13 luglio 1987 n. 6102R (Iscrizione nell'albo professionale degli ingegneri - inammissibile indagine del Consiglio dell'ordine sulla idoneità tecnica o sulla validità della laurea dell'istante).
(D.Lgs.Lgt. 23 novembre 1944 n. 382, art. 7)R

Dalla redazione

  • Agevolazioni
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Edilizia residenziale
  • Provvidenze

Finanziamenti per la rigenerazione urbana e la qualità dell'abitare

Con Decreto del Ministero delle infrastrutture e trasporti vengono stabiliti termini, contenuti e modalità di presentazione delle proposte per accedere ai finanziamenti finalizzati a riqualificare e incrementare il patrimonio destinato all'edilizia residenziale sociale, a rigenerare il tessuto socio-economico, a incrementare l'accessibilità, la sicurezza dei luoghi e la rifunzionalizzazione di spazi e immobili pubblici. Le risorse stanziate ammontano a 853,81 milioni di euro (dal 2020 al 2033).
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Edilizia scolastica
  • Amianto - Dismissione e bonifica

Lombardia: 16 milioni per rimuovere l'amianto dalle scuole

Ammonta a 16 milioni la dotazione finanziaria del bando della Regione Lombardia per gli interventi di bonifica dell'amianto e ripristino negli edifici scolastici di proprietà degli enti locali. Gli interventi finalizzati alla rimozione dell'amianto dalle scuole e relative pertinenze devono avere un valore minimo di 50.000,00 euro e un valore massimo di 3.000.000 euro. Gli interventi saranno finanziati al 100% delle spese ammesse.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Impiantistica
  • Sicurezza
  • Barriere architettoniche
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Locali di pubblico spettacolo
  • Provvidenze

Sicilia: contributi per il miglioramento e la riqualificazione delle sale cinematografiche

L'Avviso pubblico disciplina la concessione di contributi a sostegno della realizzazione di progetti volti al miglioramento e alla qualificazione delle sale cinematografiche in Sicilia. La misura prevede 5 milioni di euro per la concessione di contributi a fondo perduto in una percentuale che varia dal 70 a 100% delle spese ritenute ammissibili.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Protezione civile
  • Fisco e Previdenza
  • Imposte sul reddito
  • Imprese
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Calamità
  • Calamità/Terremoti
  • Provvidenze
  • Previdenza professionale

Le misure introdotte dal D.L. 104/2020 (c.d. “Decreto Agosto”)

Analisi delle disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nel Decreto Agosto (D.L. 14/08/2020, n. 104, convertito in legge dalla L. 13/10/2020, n. 126), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale
  • Inquinamento atmosferico

Finanziamento di interventi di riforestazione nelle città metropolitane

Con Decreto del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, vengono stabilite le modalità per la progettazione degli interventi e il riparto delle risorse per i finanziamenti del programma sperimentale per la creazione di foreste urbane e periurbane nelle città metropolitane. Le risorse stanziate ammontano a 15 milioni di euro per ciascuno degli anni 2020 e 2021.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Accesso al Fondo per l'aggregazione degli acquisti di beni e servizi per l'anno 2020

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale

Bando Horizon 2020 sul Green deal europeo

  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Impianti di riscaldamento e condizionamento - Sistemi di automazione e controllo