FAST FIND : GP7239

Sent.C. Stato 06/07/2005, n. 3718

50433 50433
1. Appalti ll.pp. - Gara - Ammissione - Requisiti - Certificato di qualità - Ammissibilità di documentazione equipollente.
1. In una gara d'appalto ll.pp. è illegittimo che l'amministrazione appaltante, mentre richiede il certificato di qualità quale requisito per l'ammissione, escluda la presentazione di documentazione equipollente.

1a. - Sulla documentazione e più in generale sui requisiti richiesti all'impresa per la partecipazione a gara d'appalto di lavori pubblici ved. C. Stato V 26 aprile 2005 n. 1901 R (Vige il principio del divieto di assorbenza fra categorie generali e categorie speciali ad eccezione della categoria OG11 rispetto alla categoria OS3, OS5, OS28 e OS30; pertanto le imprese con attestazione S.O.A. di queste ultime categorie possono realizzare gli impianti tecnologici, categoria OG11); V, Ord.za 1° aprile 2005 n. 1614 R (Requisito sostanziale per la partecipazione alla gara è la regolarità contributiva); VI 22 marzo 2005 n. 1178 R (L'Autorità di vigilanza ll.pp. può annullare un'attestazione S.O.A. soltanto in caso di inerzia S.O.A.); Csi 27 gennaio 2005 n. 22 R (Per l'ammissione alla gara è sufficiente di regola la qualificazione relativa alla categoria prevalente); C. Stato VI 24 gennaio 2005 n. 129 R e VI 24 gennaio 2005 n. 128 R (L'Autorità di vigilanza ll.pp. può annullare le attestazioni S.O.A. rilasciate in base a documentazione falsa); VI 24 gennaio 2005 n. 111 R [Qualora per l'ammissione alla gara il bando prescriva il possesso di un requisito tecnico o economico «negli ultimi 5 anni» per il computo di questi occorre riferirsi agli anni solari (dal 1° gennaio al 31 dicembre) e non alla data del bando]; IV 12 gennaio 2005 n. 42 R (Qualora non venga provato entro 10 gg. dalla richiesta il possesso dei requisiti prescritti per l'ammissione alla gara si procede automaticamente, ex art. 10 L. 94/109, alla esclusione dalla gara, all'incameramento della cauzione e alla segnalazione alla Autorità di vigilanza); VI 30 dicembre 2004 n. 8292 R [L'amministrazione appaltante non può richiedere alle imprese partecipanti forme di qualificazione ulteriori rispetto a quelle (attestazioni S.O.A.) previste dall'art. 8 L. 94/109]; V 18 novembre 2004 n. 7555 R (La dichiarazione o certificazione ex art. 17 L. 99 n. 68 sul lavoro dei disabili è requisito per l'ammissione alla gara e non per l'aggiudicazione); I 10 novembre 2004 n. 10620 (Nel caso di un'impresa in possesso di due attestati, di cui uno assorbito dall'altro, è illegittimo il punteggio distinto e cumulato per la certificazione di qualità); V 4 novembre 2004 n. 7140 in GIU 1/05, 192 (Non è necessaria la forma dell'atto notorio per la dichiarazione di osservanza delle norme sui disabili ex art. 17 L. 12 marzo 1999 n. 68); II, Par. 27 ottobre 2005 n. 3712/02 [R=WCS27O053712] [In sede di verifica dei requisiti per l'ammissione alla gara, i parametri di raffronto dei valori percentuali in ordine al costo del personale ed alla attrezzatura tecnica (ex art. 18, c. 10 e art. 8, D.P.R. 2000/34 vanno riferiti alla cifra o al volume d'affari e non all'importo dei valori da appaltare); V 23 agosto 2004 n. 5581 R (Sulle finalità della verifica a campione dei requisiti per l'ammissione ex art. 10, c. 1 quater L. 94/109); V 4 maggio 2004 n. 2721 R (Una volta scaduto infruttuosamente il termine per provare il possesso dei requisiti prescritti per la partecipazione alla gara, ai sensi dell'art. 10 L. 11 febbraio 1994 n. 109, l'amministrazione appaltante ha l'obbligo di procedere alla esclusione dalla gara dell'impresa inadempiente con il conseguente incameramento della cauzione provvisoria e la segnalazione del fatto alla competente Autorità); VI 2 marzo 2004 n. 991 R (1. Le S.O.A. sono organismi privati che svolgono una funzione pubblicistica di certificazione col rilascio di attestazioni con valore di diritto pubblico - 2. L'Autorità per la vigilanza ll.pp. ha poteri di controllo sulle S.O.A. e sulle attestazioni da esse rilasciate e che l'Autorità può sempre annullare). Ved. anche «Requisiti dell'impresa per l'ammissione a gara d'appalto ll.pp.»
[D.Lgs. 17 marzo 1995 n. 157, art. 14, c. 5, ultimo § (n)] [R=DLG15795]

Dalla redazione

  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Marchi, brevetti e proprietà industriale

Promozione all'estero di marchi collettivi e di certificazione

L’agevolazione è diretta a sostenere la promozione all’estero di marchi collettivi o di certificazione volontari italiani. Le risorse stanziate ammontano a 1 milione di euro l’anno a partire dal 2019.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Agevolazioni
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Edilizia residenziale
  • Provvidenze

Finanziamenti per la rigenerazione urbana e la qualità dell'abitare

Con Decreto del Ministero delle infrastrutture e trasporti vengono stabiliti termini, contenuti e modalità di presentazione delle proposte per accedere ai finanziamenti finalizzati a riqualificare e incrementare il patrimonio destinato all'edilizia residenziale sociale, a rigenerare il tessuto socio-economico, a incrementare l'accessibilità, la sicurezza dei luoghi e la rifunzionalizzazione di spazi e immobili pubblici. Le risorse stanziate ammontano a 853,81 milioni di euro (dal 2020 al 2033).
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Edilizia scolastica
  • Amianto - Dismissione e bonifica

Lombardia: 16 milioni per rimuovere l'amianto dalle scuole

Ammonta a 16 milioni la dotazione finanziaria del bando della Regione Lombardia per gli interventi di bonifica dell'amianto e ripristino negli edifici scolastici di proprietà degli enti locali. Gli interventi finalizzati alla rimozione dell'amianto dalle scuole e relative pertinenze devono avere un valore minimo di 50.000,00 euro e un valore massimo di 3.000.000 euro. Gli interventi saranno finanziati al 100% delle spese ammesse.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Impiantistica
  • Sicurezza
  • Barriere architettoniche
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Locali di pubblico spettacolo
  • Provvidenze

Sicilia: contributi per il miglioramento e la riqualificazione delle sale cinematografiche

L'Avviso pubblico disciplina la concessione di contributi a sostegno della realizzazione di progetti volti al miglioramento e alla qualificazione delle sale cinematografiche in Sicilia. La misura prevede 5 milioni di euro per la concessione di contributi a fondo perduto in una percentuale che varia dal 70 a 100% delle spese ritenute ammissibili.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Protezione civile
  • Fisco e Previdenza
  • Imposte sul reddito
  • Imprese
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Calamità
  • Calamità/Terremoti
  • Provvidenze
  • Previdenza professionale

Le misure introdotte dal D.L. 104/2020 (c.d. “Decreto Agosto”)

Analisi delle disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nel Decreto Agosto (D.L. 14/08/2020, n. 104, convertito in legge dalla L. 13/10/2020, n. 126), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Accesso al Fondo per l'aggregazione degli acquisti di beni e servizi per l'anno 2020

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale

Bando Horizon 2020 sul Green deal europeo

  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Impianti di riscaldamento e condizionamento - Sistemi di automazione e controllo