FAST FIND : GP3985

Sent.C. Cass. 04/06/1999, n. 5517

47179 47179
1. Infortuni sul lavoro - Infortunio in itinere - Rischio funzionalmente collegato all'attività lavorativa - Necessità - Conseguenza - Uso normale del mezzo pubblico per recarsi al lavoro - Esclusione dell'indennizzo.
1. In tema di infortuni sul lavoro, la particolare figura dell'infortunio in itinere non prevista dalla normativa sull'assicurazione obbligatoria di cui al T.U. 30 giugno 1965 n. 1124 può ritenersi verificata in occasione di lavoro, e pertanto meritevole di tutela, soltanto quando sussista un specifico collegamento tra l'evento lesivo e l'attività di lavoro, per cui non è sufficiente, ai fini della indennizzabilità dell'infortunio, il rischio comune e generico connesso all'attività di spostamento spaziale, ma occorre rischio specifico, funzionalmente collegato all'attività lavorativa; ne consegue che, in particolare, non può ritenersi sussistente il requisito essenziale dell'occasione di lavoro in caso di uso normale del mezzo pubblico adeguato a coprire il percorso di andata e ritorno tra casa e luogo di lavoro.

1a. (INF.1A) Sulla particolare figura dell'infortunio in itinere - che non è prevista dalla normativa sulla assicurazione obbligatoria di cui al T.U., D.P.R. 30 giugno 1965 n. 1124R - e sulle condizioni che devono ricorrere perché possa ritenersi verificato in occasione di lavoro, ved. Cass. 21 aprile 1999 n. 3970R (Aggravamento del rischio generico nel caso dell'infortunio del lavoratore investito mentre attraversava la strada urbana per recarsi a prendere l'autobus di linea per andare al lavoro), 18 novembre 1998 n. 11636R (Non è indennizzabile l'infortunio in itinere verificatosi mentre il lavoratore, nella pausa per il pranzo, rientrava a casa con mezzo proprio nonostante la predisposizione di apposito capannone sul cantiere di lavoro), 18 novembre 1998 n. 11635R (Non è indennizzabile l'infortunio occorso durante il percorso casa/lavoro agevolmente effettuabile a piedi ed invece eseguito in bicicletta), 5 novembre 1998 n. 11148R (É indennizzabile l'infortunio avvenuto durante il percorso fra la città di lavoro e quella di residenza effettuato, malgrado l'esistenza di mezzi pubblici, con una vettura privata eccezionalmente per assistere prontamente un familiare), 3 novembre 1998 n. 11008R (É indennizzabile l'infortunio verificatosi nel caso del trasporto, con mezzo pubblico, dall'abitazione al posto di lavoro), 24 ottobre 1998 n. 10582R (É indennizzabile l'infortunio del lavoratore, caduto mentre, in ora prossima a quella dell'inizio del lavoro, si dirigeva a piedi e senza deviazioni dalla sua abitazione alla fermata del mezzo di trasporto pubblico necessario per raggiungere il cantiere), 1° luglio 1998 n. 6449R (L'infortunio in itinere occorso al lavoratore che si rechi al lavoro facendo uso di mezzo di trasporto privato è indennizzabile solo se tale uso risulti imposto dalla distanza tra il luogo di lavoro e l'abitazione, tale da non essere ragionevolmente percorribile a piedi, nonché dall'impossibilità, o particolare disagio e difficoltà, di utilizzazione dei mezzi pubblici. Nella specie era stata esclusa l'indennizzabilità dell'infortunio essendo stato accertato che l'uso di mezzi pubblici per raggiungere il posto di lavoro non era particolarmente disagevole e richiedeva quasi lo stesso tempo occorrente per effettuare il percorso col mezzo privato), 5 maggio 1998 n. 4535R (É indennizzabile l'infortunio subìto dal lavoratore investito nel percorso a piedi verso la vicina casa durante l'intervallo del pasto), 11 aprile 1998 n. 3742R (Non è indennizzabile l'infortunio occorso nell'uso normale di mezzo di trasporto pubblico, necessario quale specifico collegamento con l'attività lavorativa), 19 gennaio 1998 n. 455R (É indennizzabile l'infortunio verificatosi durante il percorso abitazione/cantiere effettuato con mezzo di trasporto pubblico, coinvolto in un incidente stradale), 19 dicembre 1997 n. 12903R (L'infortunio in itinere è configurabile per il lavoratore utilizzato dall'impresa periodicamente ed in posti diversi e fra loro distanti, per il che il rientro periodico in famiglia diventa un'esigenza personale e normale).
(T.U. 30 giugno 1965 n. 1124)

Dalla redazione

  • Prevenzione Incendi
  • Scuole

Contributi agli enti locali per l’adeguamento degli edifici scolastici alla normativa antincendio

I contributi sono erogati agli enti locali per l’adeguamento alla normativa antincendio degli edifici pubblici adibiti ad uso scolastico. Stanziati 98 milioni di euro.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Finanza pubblica
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Provvidenze
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali

Lazio: 10 milioni di euro per i Comuni del litorale

Ammonta a 10 milioni di euro lo stanziamento previsto dalla Regione Lazio per la riqualificazione e la sostenibilità delle aree costiere, destinato ai 24 Comuni litoranei, che potranno partecipare singolarmente o anche in forma associata. Il contributo regionale può raggiungere un massimo del 90% del costo dei progetti presentati, con l’importo concedibile compreso tra un minimo di 500 mila euro e un massimo di 3 milioni di euro. Molti i tipi di intervento ammessi, tutti con un’impostazione generale nettamente orientata a promuovere l’innovazione e l'ecosostenibilità.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Finanza pubblica
  • Leggi e manovre finanziarie

La Legge di bilancio 2020 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di bilancio 2020 (L. 27 dicembre 2019, n. 160), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Provvidenze
  • Edilizia residenziale
  • Energia e risparmio energetico
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Efficienza e risparmio energetico

Lombardia: 15 mln di euro per l’efficientamento energetico delle case popolari

Ammonta a 15 milioni di euro lo stanziamento previsto dalla Regione Lombardia per opere di efficientamento energetico su immobili destinati a servizi abitativi pubblici già oggetto di interventi di riqualificazione edilizia. Le opere finanziate sono mirate al raggiungimento di prestazioni energetiche ed emissive di standard più elevati. Saranno ammessi all'agevolazione progetti di importo minimo netto dei lavori di efficientamento energetico pari a € 100.000 risultante dal quadro economico allegato al progetto; opere di valore inferiore non saranno ammissibili.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Energia e risparmio energetico
  • Finanza pubblica
  • Impiantistica
  • Provvidenze
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Fonti alternative
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili

Friuli Venezia Giulia: contributi per acquisto e installazione di sistemi di accumulo di energia prodotta da impianti fotovoltaici

La Regione Friuli Venezia Giulia, al fine di promuovere l'uso razionale dell'energia e delle fonti energetiche rinnovabili, nonché il contenimento dei consumi energetici, concede contributi straordinari a fondo perduto per l'acquisto e l'installazione di sistemi di accumulo di energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici. Possono presentare domanda di contributo esclusivamente le persone fisiche, titolari o che saranno titolari, di un impianto fotovoltaico, per l’acquisto e l'installazione di un sistema di accumulo di energia elettrica prodotta dall'impianto fotovoltaico, a servizio dell'immobile di residenza. Il contributo massimo è pari a 3 mila euro per ogni intervento ammesso.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali
  • Norme tecniche

Ecodesign apparecchi di refrigerazione con funzione di vendita diretta

  • Norme tecniche
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali

Ecodesign display elettronici

  • Macchine e prodotti industriali
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Norme tecniche
  • Energia e risparmio energetico

Ecodesign sorgenti luminose e unità di alimentazione separate

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali
  • Norme tecniche

Ecodesign apparecchi di refrigerazione