FAST FIND : NN2181

D. Leg.vo 15/11/1993, n. 507

Revisione ed armonizzazione dell'imposta comunale sulla pubblicità e del diritto sulle pubbliche affissioni, della tassa per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche dei comuni e delle province nonché della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani a norma dell'art. 4 della legge 23 ottobre 1992, n. 421, concernente il riordino della finanza territoriale.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L. 27/12/2019, n. 160
- D.L. 22/06/2012, n. 83 (L. 07/08/2012, n. 134)
- D.L. 06/12/2011, n. 201 (L. 22/12/2011, n. 214)
- L. 24/12/2007, n. 244
- L. 27/12/2006, n. 296
- L. 30/12/2004, n. 311
- D.L. 28/12/2001, n. 452 (L. 27/02/2002, n. 16)
- L. 28/12/2001, n. 448
- D.P.C.M. 16/02/2001
- D. Leg.vo 26/01/2001 n. 32
- L. 23/12/2000, n. 388
- D. Leg.vo 30/03/2000, n. 99
- L. 13/05/1999, n. 133
- D.L. 26/01/1999, n. 8 (L. 25/03/1999, n. 75)
- L. 23/12/1998, n. 448
- D. Leg.vo 05/06/1998, n. 203
- L. 08/05/1998, n. 146
- L. 27/12/1997, n. 449
- D. Leg.vo 18/12/1997, n. 473
- D. Leg.vo 18/12/1997, n. 472
- D. Leg.vo 15/12/1997, n. 446
- D.L. 29/09/1997, n. 328 (L. 29/11/1997, n. 410)
- L. 15/05/1997, n. 127
- D.L. 25/11/1996, n. 599 (L. 24/01/1997, n. 5)
- L. 28/12/1995, n. 549
- D.L. 27/10/1995, n. 444 (L. 20/12/1995, n. 539)
- D.L. 02/10/1995, n. 415 (L. 29/11/1995, n. 507)
- D.L. 28/06/1995, n. 250 (L. 08/08/1995, n. 349)
- D.L. 29/03/1995, n. 96 (L. 31/05/1995, n. 206)
- D.L. 31/01/1995, n. 26 (L. 29/03/1995, n. 95)
- D.L. 27/08/1994, n. 515 (L. 28/10/1994, n. 596)
- L. 22/02/1994, n. 146
- Avviso in G.U. 31/12/1993, n. 306
- D. Leg.vo 28/12/1993, n. 566
Scarica il pdf completo
54334 6037995
CAPO I - Imposta comunale sulla pubblicità e diritto sulle pubbliche affissioni

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54334 6037996
Capo II - TASSA PER L'OCCUPAZIONE DI SPAZI ED AREE PUBBLICHE

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54334 6037997
Capo III - TASSA PER LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI INTERNI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54334 6037998
Art. 58. - Istituzione della tassa

1. Per il servizio relativo allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani interni, svolt

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54334 6037999
Art. 59. - Attivazione del servizio

1. Nel regolamento del servizio di nettezza urbana, da adottare ai sensi dell'art. 8 del decreto del Presidente della Repubblica 10 settembre 1982, n. 915, sono stabiliti i limiti della zona di raccolta obbligatoria e dell'eventuale estensione del servizio a zone con insediamenti sparsi, la forma organizzativa e le modalità di effettuazione del servizio di smaltimento dei rifiuti solidi urbani interni, con indicazione, a seconda dei singoli ambiti o zone, delle relative distanze massime di collocazione dei contenitori o dei criteri per determinarle nonché delle relative capacità minime da assicurare in relazione all'entità e tipologia dei rifiuti da smaltire.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54334 6038000
Art. 60. - Rifiuti equiparati

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54334 6038001
Art. 61 - Gettito e costo del servizio

N58

1. Il gettito complessivo della tassa non può superare il costo di esercizio del servizio di smaltimento dei rifiuti solidi urbani interni di cui all'art. 58, né può essere inferiore, per gli enti di cui all'art. 45, comma 2, lettera b), del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504, al 70 per cento del predetto costo, fermo restando per gli enti di cui alla lettera a) dello stesso articolo 45, comma 2, il disposto dell'articolo 25

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54334 6038002
Art. 62. - Presupposto della tassa ed esclusioni

1. La tassa è dovuta per l'occupazione o la detenzione di locali ed aree scoperte a qualsiasi uso adibiti, ad esclusione delle aree scoperte pertinenziali o accessorie di civili abitazioni diverse dalle aree a verde, esistenti nelle zone del territorio comunale in cui il servizio è istituito ed attivato o comunque reso in maniera continuativa nei modi previsti dagli articoli 58 e 59, fermo restando quanto stabilito dall'art. 59, comma 4. Per l'abitazione colonica e gli altri fabbricati con area scoperta di pertinenza la tass

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54334 6038003
Art. 63. - Soggetti passivi e soggetti responsabili del tributo

1. La tassa è dovuta da coloro che occupano o detengono i locali o le aree scoperte di cui all'art. 62 con vincolo di solidarietà tra i componenti del nucleo familiare o tra coloro che usano in comune i locali o le aree stesse.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54334 6038004
Art. 64. - Inizio e cessazione dell'occupazione o detenzione

1. La tassa è corrisposta in base a tariffa commisurata ad anno solare, cui corrisponde un'autonoma obbligazione tributaria.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54334 6038005
Art. 65. - Commisurazione e tariffe

1. La tassa è commisurata o in base alla quantità e qualità medie ordinarie per unità di superficie imponibile

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54334 6038006
Art. 66. - Tariffe per particolari condizioni di uso

1-2. N63

3. La tariffa unitaria può essere ridotta di un importo non superiore ad un terzo nel caso di:

a) abitazioni con unico occupante;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54334 6038007
Art. 67. - Agevolazioni

1. Oltre alle esclusioni dal tributo di cui all'art. 62 ed alle tariffe ridotte di cui all'art. 66, i comuni possono prevedere con apposita disposizione del regolamento speciale agevolazioni, sotto forma di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54334 6038008
Art. 68. - Regolamenti

1. Per l'applicazione della tassa i comuni sono tenuti ad adottare apposito regolamento che deve contenere:

a) la classificazione delle categorie ed eventuali sottocategorie di locali ed aree con omogenea potenzialità di rifiuti e tassabili con la medesima misura tariffaria;

b) le modalità di applicazione dei parametri di cui all'art. 65;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54334 6038009
Art. 69. - Deliberazioni di tariffa

1. Entro il 31 ottobre i comuni deliberano, in base alla classificazione ed ai criteri di graduazione contenuti nel regolamento, le tariffe per unità di superficie dei locali ed aree compresi nelle singole categorie o sottocategorie, da applicare nell'anno successivo. In caso di mancata deliberazione nel termine suddetto si intendono prorogate le tariffe approvate per l'anno in corso.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54334 6038010
Art. 70. - Denunce

1. I soggetti di cui all'art. 63 presentano al comune, entro il 20 gennaio successivo all'inizio dell'occupazione o detenzione, denuncia unica dei locali ed aree tassabili siti nel territorio del comune. La denuncia è redatta sugli appositi modelli predisposti dal comune e dallo stesso messi a disposizione degli utenti presso gli uffici comunali e circoscrizionali.

2. La denuncia ha effetto anche per gli anni successivi, qualora le condizioni di tassabilità siano rimaste invariate. In caso contrario l'utente è tenuto a denunciare, nelle medesime forme, ogni variazione relativa ai locali ed aree, alla loro superficie e destinazione che comporti un maggior ammontare del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54334 6038011
Art. 71. - Accertamento

1. N5

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54334 6038012
Art. 72. - Riscossione

1. L'importo del tributo ed addizionali, degli accessori e delle sanzioni, liquidato sulla base dei ruoli dell'anno precedente, delle denunce presentate e degli accertamenti notificati nei termini di cui all'art. 71, comma 1, è iscritto a cura del funzionario responsabile di cui all'articolo 74 in ruoli principali ovvero, con scadenze successive, nei ruoli suppletivi, da formare e consegnare al concessionario della riscossione, a pena di decadenza, entro l'anno successivo a quello per il quale è dovuto il tributo e, in caso di liquidazione in base a denuncia tardiva o ad accertamento, entro l'anno successivo a quello nel corso del quale è prodotta la predetta denuncia ovvero l'avviso di accertamento è notificato. La formazione e l'apposizione del visto dei r

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54334 6038013
Art. 73. - Poteri dei comuni

1. Ai fini del controllo dei dati contenuti nelle denunce o acquisiti in sede di accertamento d'ufficio tramite rilevazione della misura e destinazione delle superfici imponibili, effettuata anche in base alle convenzioni di cui all'articolo 71, comma 4, l'ufficio comunale può rivolgere al contribuente motivato invito ad esibire o trasmettere atti e documenti, comprese le planimetrie dei locali e delle aree scoperte, ed a rispondere a questionari, relativi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54334 6038014
Art. 74. - Funzionario responsabile

1. Il comune designa un funzionario cui sono attribuiti la funzione e i poteri per l'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54334 6038015
Art. 75 - Rimborsi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54334 6038016
Art. 76. - Sanzioni ed interessi

1. Per l'omessa presentazione della denuncia, anche di variazione, si applica la sanzione amministrativa dal cento al duecento per cento della tassa o della maggiore tassa dovuta con un minimo di lire centomila.

2. Se

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54334 6038017
Art. 77. - Tassa giornaliera di smaltimento

1. Per il servizio di smaltimento dei rifiuti solidi urbani interni o equiparati prodotti dagli utenti che occupano o detengono temporaneamente, con o senza autorizzazione, locali od aree pubbliche, di uso pubblico, o aree gravate da servitù di pubblico passaggio, i comuni devono istituire con il regolamento di cui all'articolo 68, la tassa di smaltimento da applicare in base a tariffa giornaliera. Per temporaneo si intende l'uso inferiore a 183 giorni di un anno solare, anc

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54334 6038018
Art. 78 - Vigilanza sugli atti regolamentari e sulla gestione del tributo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54334 6038019
Art. 79 - Disposizioni finali e transitorie

N58

1. N64

2. In prima applicazione della nuova normativa, sono apportate entro il 30 giugno 1994 le modificazioni al regolamento del servizio di nettezza urbana e quelle al regolamento della tassa, con esclusione delle modificazioni alla classificazione delle categorie tassabili ed alle tariffe derivanti dall'attuazione dei criteri di commisurazione del tributo previsti dall'art. 65, che sono da adottare entro il 31 ottobre 1995

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54334 6038020
Art. 80 - Abrogazioni

N58

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54334 6038021
Art. 81. - Efficacia delle disposizioni

1. Le disposizioni del presente decreto hanno effetto a decorrere dal 1 gennaio 1994.



IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Urbanistica
  • Norme tecniche
  • Pianificazione del territorio
  • Strade
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti

L’installazione di impianti pubblicitari stradali

Pianificazione delle attività, dimensioni, caratteristiche, ubicazione e distanze da rispettare dentro e fuori dai centri abitati, autorizzazioni (enti competenti, documentazione da produrre, tempistica per il rilascio o il diniego, durata, rinnovo e decadenza, sanzioni, obblighi del titolare, rapporto con le autorizzazioni edilizie), sanzioni.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Terremoto Ischia 2017
  • Appalti e contratti pubblici
  • Calamità/Terremoti
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Alluvione Veneto ed Emilia Romagna 2014
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Fisco e Previdenza
  • Imposte indirette
  • Compravendita e locazione
  • Imposte sul reddito
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Protezione civile
  • Rifiuti

La Legge di bilancio 2018 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di bilancio 2018 (L. 27 dicembre 2017, n. 205), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Rifiuti
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Quadro normativo sul riciclaggio delle navi (Reg. UE 1257/2013 e provvedimenti di attuazione)

PREMESSA - SINTESI DEL REGOLAMENTO (UE) 1257/2013 - DECORRENZA DELL’APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO (UE) 1257/2013 - NORME DI ATTUAZIONE (Istituzione dell’elenco europeo degli impianti di riciclaggio; Notifica del previsto inizio del riciclaggio e dichiarazione di completamento; Certificato di inventario dei materiali pericolosi, certificato di idoneità al riciclaggio).
A cura di:
  • Vincenzo Soragnese
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Rifiuti

Rifiuti, non rifiuti e sottoprodotti: definizione, classificazione, normativa di riferimento

RIFIUTI, NON RIFIUTI E SOTTOPRODOTTI (Rifiuti; Non rifiuti (esclusioni dal campo di applicazione della parte IV del D. Leg.vo 152/2006); Sottoprodotti) - CESSAZIONE DELLA QUALITÀ DI RIFIUTO (END OF WASTE) E ATTIVITÀ DI RECUPERO (Condizioni da rispettare per la cessazione della qualità di rifiuto; Criteri end of waste e decreti emanati; Autorizzazioni a impianti di recupero in assenza di criteri end of waste; Controllo dei provvedimenti autorizzatori adottati; Aggiornamento autorizzazioni rilasciate all’uscita di criteri end of waste; Disposizioni transitorie per le autorizzazioni in essere al 03/11/2019) - CONDIZIONI PER LA QUALIFICAZIONE COME SOTTOPRODOTTO (Condizioni per la qualifica di sottoprodotto; Dimostrazione dei requisiti per la qualifica dei residui di produzione come sottoprodotti) - CRITERI PER LA QUALIFICAZIONE COME SOTTOPRODOTTO DI SPECIFICHE TIPOLOGIE DI SOSTANZE.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Rifiuti
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Sicilia: 21,4 milioni di euro ai Comuni per i centri di raccolta differenziata

Il bando mette a disposizione dei Comuni risorse per un importo pari a 21,4 milioni di euro per realizzare nuovi centri di raccolta dei rifiuti o potenziare e adeguare quelli già esistenti. I Comuni possono partecipare da soli o associandosi tra di loro e ogni progetto potrà ricevere un massimo di 800 mila euro per gli impianti da costruire ex novo e fino a 300 mila euro per gli interventi di ristrutturazione.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Rifiuti
  • Albo nazionale dei gestori ambientali
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Regime transitorio responsabili tecnici imprese iscritte Albo gestori ambientali

  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Pubblica Amministrazione
  • Informatica
  • Procedimenti amministrativi

Lombardia: fine fase sperimentale app "Aua Point" per comunicazione scarichi ed emissioni

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Inquinamento atmosferico

Monitoraggio e comunicazione dei dati emissioni veicoli pesanti

  • Inquinamento atmosferico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Monitoraggio e comunicazione dei dati emissioni veicoli pesanti