FAST FIND : GP6125

Sent.C. Stato 18/10/2002, n. 5786

49319 49319
1. Appalti ll.pp. - Gara - Ammissione - Documentazione - Mancata presentazione nel termine richiesto - Provvedimenti P.A. ex art. 10 L. 94/109.
1. Nella procedura di presentazione della documentazione per l'ammissione a gara d'appalto di lavori pubblici, l'art. 10 della L. 11 febbraio 1994 n. 109 non fa distinzione tra inadempimento formale (per errore o altro motivo) e inadempimento sostanziale (mancanza dei requisiti di partecipazione) e pertanto trascorso il termine perentorio di 10 giorni senza che sia stata presentata tutta la documentazione richiesta la pubblica amministrazione appaltante procede alla esclusione dalla gara, all'incameramento della cauzione provvisoria ed alla segnalazione del fatto all'Autorità di garanzia (che sono misure che derivano da un unico presupposto, pur essendo fra loro autonome); per cui, onde evitare il rischio dell'adozione di tale provvedimento, ciascuna impresa dovrà avere la normale diligenza di fornirsi, sin dal momento in cui legge il bando e decide di partecipare alla gara, di tutti i documenti richiesti, in vista dell'eventuale sorteggio per la verifica a campione prima dell'apertura delle offerte come previsto dal comma 1 quater, 1° paragrafo dell'art. 10 della L. 94/109. Ma l'impresa, se alla mancata produzione della documentazione nel termine fissato vi è stato un oggettivo impedimento da essa dimostrabile, può rivolgersi alla P.A., la quale ha il potere di valutare la non imputabilità del ritardo all'impresa stessa.

1a. Sulla documentazione e più in generale sui requisiti richiesti per la partecipazione a gara d'appalto di lavori pubblici ved. le seguenti decisioni, C. Stato V 18 febbraio 2003 n. 862, R VI 13 febbraio 2003 n. 787, R V 25 gennaio 2003 n. 355, R V 22 gennaio 2003 n. 241, R V 18 dicembre 2002 n. 7047, R Csi 10 dicembre 2002 n. 663, [R=WCSI10D025519] C. Stato V 2 dicembre 2002 n. 6619, R V 12 novembre 2002 n. 6248, R V 12 ottobre 2002 n. 5519, R IV 21 agosto 2002 n. 4259, R Csi 20 agosto 2002 n. 533, R C. Stato VI 6 agosto 2002 n. 4094, R Csi 22 luglio 2002 n. 442, R C. Stato V 11 luglio 2002 n. 3897, [R=CS11L023897] V 8 luglio 2002 n. 3793, R V 6 luglio 2002 n. 3733 R e relativa nota 1a, V 8 maggio 2002 n. 2482. R
(L. 11 febbraio 1994 n. 109, art. 10)R

Dalla redazione

  • Efficienza e risparmio energetico
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Edilizia scolastica

Friuli Venezia Giulia: quinto bando efficientamento energetico edifici scolastici

A cura di:
  • Anna Petricca
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale
  • Rifiuti
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica

Sicilia: 16 mln per la bonifica delle aree inquinate

A cura di:
  • Anna Petricca
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Enti locali
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Pubblica Amministrazione

Lombardia: contributi agli enti locali per la rimozione di manufatti contenenti amianto

A cura di:
  • Anna Petricca
  • Provvidenze
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Finanza pubblica
  • Acque

Piemonte: contributi per la riqualificazione dei corpi idrici - Bando 2021

A cura di:
  • Anna Petricca
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Registro imprese

Veneto: contributi alle PMI a prevalente partecipazione femminile - anno 2021

A cura di:
  • Anna Petricca
  • Inquinamento atmosferico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Dichiarazioni per l'immissione in commercio di idrofluorocarburi per il 2022

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico

Impianti di riscaldamento e condizionamento - Sistemi di automazione e controllo

  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Punti di ricarica edifici non residenziali

  • Energia e risparmio energetico
  • Norme tecniche
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali

Ecodesign sorgenti luminose e unità di alimentazione separate