FAST FIND : NR33115

L. R. Toscana 25/03/2015, n. 35

Disposizioni in materia di cave. Modifiche alla l.r. 104/1995, l.r. 65/1997, l.r. 78/1998, l.r. 10/2010 e l.r. 65/2014.
Stralcio.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.R. 22/11/2019, n. 69
- L.R. 05/08/2019, n. 56
- L.R. 07/01/2019, n. 3
- L.R. 02/10/2018, n. 54
- L.R. 24/04/2018, n. 18
- Sent. Corte Cost. 24/10/2016, n. 228
- L.R. 11/12/2015, n. 75
- Errata Corrige in B.U. 13/05/2015, n. 27
Scarica il pdf completo
1676568 5935337
Preambolo


Il Consiglio regionale


Visto l'articolo 117, comma quarto, della Costituzione;

Visto l'articolo 4, comma 1, lettere l), m), n) ed o), dello Statuto;

Visto il regio decreto 29 luglio 1927, n. 1443 (Norme di carattere legislativo per disciplinare la ricerca e la coltivazione delle miniere nel Regno);

Visto il decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112 (Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle regioni ed agli enti locali, in attuazione del capo I della legge 15 marzo 1997, n. 59);

Visto il decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 (Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai sensi dell'articolo 10 della legge 6 luglio 2002, n. 137);

Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 (Norme in materia ambientale);

Visto il decreto legislativo 30 maggio 2008, n. 117 (Attuazione della direttiva 2006/21/CE relativa alla gestione dei rifiuti delle industrie estrattive e che modifica la direttiva 2004/35/CE);

Vista la legge regionale 5 dicembre 1995, n. 104 (Disciplina degli agri marmiferi dei Comuni di Massa e Carrara);

Vista la legge regionale 11 agosto 1997, n. 65 (Istituzione dell'Ente per la gestione del "Parco Regionale delle Alpi Apuane". Soppressione del relativo Consorzio);

Vista la legge regionale 3 novembre 1998, n. 78 (Testo Unico in materia di cave, torbiere, miniere, recupero di aree escavate e riutilizzo di residui recuperabili);

Vista legge regionale 22 giugno 2009, n. 30 (Nuova disciplina dell'Agenzia regionale per la protezione ambientale della Toscana "ARPAT");

Vista la legge regionale 12 febbraio 2010, n. 10 (Norme in materia di valutazione ambientale strategica "VAS", di valutazione di impatto ambientale "VIA" e di valutazione di incidenza);

Vista la legge regionale 10 novembre 2014, n. 65 (Norme per il governo del territorio);

Vista la legge regionale 7 gennaio 2015, n. 1 (Disposizioni in materia di programmazione economica e finanziaria regionale e relative procedure contabili. Modifiche alla L.R. 20/2008);

Vista la sentenza della Corte costituzionale 8 novembre 1995, n. 488;

Visto il parere istituzionale favorevole espresso dalla Prima commissione consiliare nella seduta del 5 marzo 2015;

Visto il parere favorevole espresso dal Consiglio delle autonomie locali nella seduta del 16 ottobre 2014;

Considerato quanto segue:

1. La programmazione del settore estrattivo necessita di una visione d'insieme finalizzata a stabilire regole univoche per il corretto uso delle risorse minerarie, ad assicurare coerenza sotto il profilo della tutela del territorio e dell'ambiente ed a garantire uguali opportunità per le imprese del settore; occorre prevedere la dislocazione delle funzioni di pianificazione mediante un solo piano di livello regionale "piano regionale cave" (PRC), inteso sia come strumento di programmazione del settore, sia come preciso riferimento operativo;

2. Nel predispor

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935338
CAPO I - DISPOSIZIONI GENERALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935339
Art. 1 - Oggetto

1. La Regione con la presente legge disciplina la ricerca e l'attività estrattiva delle sostan

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935340
Art. 2 - Definizioni

1. Ai fini della presente legge valgono le seguenti definizioni:

a) attività estrattiva: l'attività di escavazione finalizzata alla commercializzazione del prodotto escavato o alla realizzazione di opere pubbliche;

b) industria estrattiva: tutti gli stabilimenti e le imprese impegnati nell'estrazione, superficiale o sotterranea, di risorse minerali a fini commerciali, compresa l'estrazione per trivellazione o il trattamento del materiale estratto di cui all'articolo 3, comma 1, lettera g), del decreto legislativo 30 maggio 2008, n. 117 (Attuazione della direttiva 2006/21/CE relativa alla gestione dei rifiuti delle industrie estrattive e che modifica la direttiva 2004/35/CE);

c) materiale di cava: i materiali di cui all'articolo 2, comma 2, del r.d. 1443/1927, distinti in:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935341
Art. 3 - Funzioni della Regione

1. La Regione esercita le funzioni in materia di pianificazione delle attività estrattive e provvede:

a) al

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935342
Art. 4 - Funzioni dei comuni

1. Il comune in conformità agli indirizzi, alle prescrizioni ed ai criteri stabiliti nel PRC:

a) adegua

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935343
Art. 5 - Regolamento di attuazione

1. Entro centottanta giorni dall'entrata in vigore della presente legge, la Giunta regionale approva

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935344
CAPO II - ATTI DI PROGRAMMAZIONE E STRUMENTI DI PIANIFICAZIONE TERRITORIALE IN MATERIA DI CAVE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935345
Art. 6 - Piano regionale cave

1. Il PRC è lo strumento di pianificazione territoriale, parte del piano di indirizzo territoriale (PIT) di cui all'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935346
Art. 7 - Contenuti del piano regionale cave

1. Il PRC definisce:

a) il quadro conoscitivo delle attività estrattive e delle risorse presenti nel territorio, con particolare riferimento a:

1) le risorse minerarie suscettibili di attività estrattive ed i vincoli già esistenti da rispettare per la localizzazione delle aree a destinazione estrattiva;

2) i siti estrattivi in esercizio e le tipologie dei materiali estratti;

3) la stima della quantità dei materiali riutilizzabili e assimilabili;

4) i siti estrattivi e le cave di reperimento di materiali ornamentali storici;

5) i siti estrattivi dismessi;

6) l'analisi dell'andamento economico del settore;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935347
Art. 8 - Procedure per l'approvazione e la modifica del piano regionale cave

1. Il PRC è approvato con le procedure di cui al titolo II e al titolo III, capo I, della L.R. 65/2014.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935348
Art. 9 - Adeguamento degli strumenti della pianificazione territoriale ed urbanistica comunale

1. Il comune, ove necessario, adegua nei termini stabiliti dallo stesso PRC i propri strumenti della pianificazione territoriale ed urbanistica alle previsioni contenute nel piano medesimo.

1 bis. Il comune, qualora ne ricorrano i presupposti, può procedere ai sensi dell’articolo 30 della l.r. 65/2014.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935349
Art. 10 - Disposizioni per la previsione di nuove aree a destinazione estrattiva. Ampliamento o riduzione delle aree esistenti

1. Il comune prevede nel piano operativo nuove aree a destinazione estrattiva all'interno dei giacimenti di cui all'articolo 7, comma 1, lettera b), l'ampliamento o la riduzione di quelle esistenti in r

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935350
Art. 11 - Avviso pubblico

1. I comuni interessati emettono un avviso pubblico invitando i soggetti interessati a presentare pro

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935351
Art. 12 - Collaborazione tra enti per la definizione degli strumenti della pianificazione territoriale ed urbanistica

1. Secondo quanto previsto all'articolo 53 della L.R. 65/2014, la Regione collabora con i comuni che

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935352
Art. 13 - Previsioni degli strumenti della pianificazione territoriale ed urbanistica comunali in contrasto con il piano regionale cave

1. Qualora il comune approvi o modifichi i propri strumenti della pianificazione territoriale ed urba

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935353
Art. 14 - Mancato adeguamento e poteri sostitutivi

N36

1. In caso di mancato adeguamento ai sensi dell'articolo 9, comma 2, nel termine indicato nel PRC, le localizzazioni dei giacimenti e le prescrizioni individuate dal PRC ai sensi dell’ar

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935354
Art. 15 - Monitoraggio

1. La Regione esegue il monitoraggio di cui all'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935355
CAPO III - DISPOSIZIONI RELATIVE ALL'AUTORIZZAZIONE ALL'ESERCIZIO DELL'ATTIVITÀ ESTRATTIVA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935356
Art. 16 - Autorizzazione all'esercizio dell'attività estrattiva

1. L'esercizio dell'attività estrattiva è subordinato ad autorizzazione del comune in conformità con le previsioni dello strumento della pianificazione territoriale e urbanistica comunale.

2. Chiunque intenda procedere alla coltivazione di materiali di cava su terreni di cui abbia la disponibilità giuridica presenta domanda di autorizzazione allo sportello unico per le attività produttive (SUAP) del comune territorialmente competente.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935357
Art. 17 - Domanda di autorizzazione

1. La domanda di autorizzazione è corredata da un progetto definitivo costituito dai seguenti elaborati:

a) analisi delle caratteristiche geologiche, geotecniche, geomorfologiche, geominerarie, idrogeologiche, vegetazionali, di stabilità e sicurezza del sito e paesaggistiche del luogo di intervento;

b) relazione tecnica illustrativa in cui si evidenziano i contenuti progettuali anche in relazione alla destinazione urbanistica e agli altri vincoli e limitazioni d'uso del territorio interessato, con particolare riferimento alle risorse naturali e paesaggistiche, nonché i criteri adottati per il loro rispetto e le misure di tutela sanitaria e ambientale previste;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935358
Art. 18 - Oggetto e contenuto dell'autorizzazione

1. L'autorizzazione per l'esercizio dell'attività estrattiva, di seguito denominata autorizzazione, ha per oggetto il sito estrattivo, gli interventi di risistemazione ambientale, durante e al termine della coltivazione, l'indicazione delle garanzie finanziarie per il suo ripristino.

2. L'autorizzazione contiene:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935359
Art. 19 - Procedimento di rilascio dell'autorizzazione

1. Al fine del rilascio dell'autorizzazione di cui all'articolo 16, lo SUAP convoca la

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935360
Art. 20 - Durata dell'autorizzazione

1. Il provvedimento di autorizzazione stabilisce la durata dell'autorizzazione stessa in relazione alla dimensione del sito estrattivo, alla qualità del giacimento, alle condizioni geologiche ed ambientali ed agli investimenti previsti e non può superare i venticinque anni, fatto salvo quanto previsto al comma 5.

2. Alla scadenza dell'autorizzazione cessano tutti i lavori di coltivazione e quelli relativi alla risistemazione ambientale, fatto salvo quanto previsto all'articolo 24.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935361
Art. 21 - Sospensione e decadenza dell'autorizzazione

1. Il comune adotta il provvedimento di sospensione dell'autorizzazione nei seguenti casi:

a) al venir meno dei requisiti necessari per il rilascio dell'autorizzazione;

b) perdita della disponibilità giuridica del bene da parte del titolare dell'autorizzazione;

c) sospensione dell'attività estrattiva per un periodo superiore a centottanta giorni senza preventiva comunicazione al comune che ha rilasciato l'autorizzazione;

d) realizzazione di interventi in difformità dal progetto autorizzato che comportino varianti sostanziali di cui all'articolo 23, comma 1;

e) qualora l'attività estrattiva determini situazioni di pericolo idrogeologico, ambientale o di sicurezza per i lavoratori e per le popolazioni segnalate dai soggetti competenti;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935362
Art. 22 - Subingresso nelle coltivazioni

1. L'autorizzazione ha carattere personale e non può essere trasferita, fatto salvo quanto previsto al comma 2.

2. L'autorizzazione può essere trasferita ai soggetti che abbiano acquisito la disp

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935363
Art. 23 - Varianti all'autorizzazione

1. È rilasciata una nuova autorizzazione ai sensi degli articoli 16, 17, 18 e 19 nei seguenti casi: N24

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935364
Art. 24 - Ultimazione dei lavori di coltivazione e di risistemazione ambientale

1. Ultimati i lavori di coltivazione e di risistemazione ambientale, il titolare dell'autorizzazione ne dà comunicazione al comune ai fini del rilascio della dichiarazione di ultimazione lavori.

2. Ai fini di cui al comma 1, il comune, anche avvalend

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935365
Art. 25 - Obblighi informativi connessi all'esercizio dell'attività estrattiva

1. Il titolare dell'autorizzazione è tenuto a fornire al comune ed alla Giunta regionale ogni informazione richiesta in ordine all'attività estrattiva.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935366
Art. 26 - Garanzie finanziarie

1. Il rilascio dell'autorizzazione e del permesso di ricerca è subordinato alla prestazione, da parte dell'istante a favore del comune, di una garanzia finanziaria ai fini della corretta esecuzione del progetto di risistemazione determinata dal comune sulla base della perizia di stima allegata alla domanda di autorizzazione o di permesso di ricerca.

1 bis. Le garanzie finanziarie di cui al comma 1 sono prestate anche ai fini del rilascio dell’autorizzazione di cui all’articolo 31, comma 3. N23

2. Le garanzie finanziarie sono costituite con una delle modalità di seguito indicate:

a) reale e valida cauzione, ai sensi dell'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935367
Art. 27 - Contributo di estrazione

1. Per l'estrazione dei materiali per uso industriale, per costruzioni e per opere civili, il titolare dell'autorizzazione versa al comune un contributo rapportato alla quantità e qualità dei materiali estratti, in applicazione degli importi unitari stabiliti dalla Giunta regionale nel limite massimo del 10,50 per cento del valore medio di mercato della relativa categoria di materiali. La Giunta regionale stabilisce gli importi unitari tenendo conto dell'andamento storico degli stessi e del tasso di inflazione, sulla base di criteri di tutela paesaggistica e adesione a schemi di certificazione ambientale e/o sicurezza sul lavoro.

2. Il comune versa annualmente all'azienda unità sanitaria locale USL competente per territorio ed alla Regione, le quote di contributo ad esse spettanti. Il contributo è destinato:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935368
Art. 28 - Consorzi

1. Il comune può promuovere la costituzione di consorzi volontari o può disporre la costituzione di consorzi obbligatori tra imprese per la gestione unica dei siti estrattivi contigui o vicini al fine di garantirne un più razionale sfruttamento della risorsa, un'omogeneità nel recupero ambiental

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935369
CAPO IV - DISPOSIZIONI RELATIVE AL PERMESSO DI RICERCA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935370
Art. 29 - Permesso di ricerca

1. Chiunque intenda procedere a lavori rivolti alla ricerca di materiali di cava deve chiedere il permesso al comune territorialmente interessato.

2. La domanda di permesso di ricerca è corredata dai seguenti elaborati:

a) planimetria dell'area di ricerca;

b) relazione tecnica illu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935371
Art. 30 - Obblighi del ricercatore

1. Nell'esercizio dell'attività di ricerca è fatto divieto di procedere alla commercializzazione, a qualsiasi titolo, del materiale estratto, fatto salvo quanto previsto al comma 5.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935372
CAPO V - RECUPERO E RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE DEI SITI ESTRATTIVI DISMESSI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935373
Art. 31 - Recupero e riqualificazione ambientale dei siti estrattivi dismessi

1. Il comune, a seguito del censimento dei siti dismessi di cui all'articolo 2, comma 1, lettera i), individua tra i medesimi siti, nei propri strumenti della pianificazione territoriale e urbanistica, quelli che in base alle loro caratteristiche morfologiche, di stabilità, di inserimento ambientale e paesaggistico, necessitino di interventi di recupero e riqualificazione ambientale.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935374
CAPO VI - DISPOSIZIONI RELATIVE AL DISTRETTO APUO-VERSILIESE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935375
Art. 32 - Agri marmiferi di proprietà dei Comuni di Massa e Carrara

1. La Regione, con il presente capo, disciplina l'attività estrattiva nell'ambito del distretto apuo-versiliese, nell'esercizio della propria potestà legislativa in materia di attività estrattive e nel rispetto dei principi e istituti giuridici sto

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935376
Art. 33 - Concessione

1. L’esercizio dell’attività estrattiva dei beni che appartengono al patrimonio indisponibile comunale, è sottoposto a concessione amministrativa temporanea ed onerosa da parte del comune. N21

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935377
Art. 34 - Oggetto e contenuto della concessione

1. La concessione ha per oggetto la disponibilità di uno o più siti estrattivi che costituiscono il livello territoriale ottimale di cui all'articolo 2, comma 1, lettera n).

2. La concessione contiene:

a) l'indicazione della localizzazione del li

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935378
Art. 35 - Procedimento per il rilascio della concessione

1. Ai fini del rilascio della concessione, il comune emette un avviso pubblico per individuare il soggetto interessato all'ottenimento della stessa sulla base di un “progetto di fattibilità tecnica ed economica” N18.

2. Il “progetto di fattibilità tecnica ed economica” N18 contiene almeno:

a) progetto di coltivazione;

b) piano economico finanziario degli investimenti e della connessa gestione;

c) progetto di risistemazione per la definitiva messa in sicurezza e il reinserimento ambientale dell'area;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935379
Art. 35 bis - Disposizioni per la coltivazione di siti estrattivi in cui sono presenti beni appartenenti al patrimonio indisponibile del comune e altri beni

N28

1. Al fine di garantire

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935380
Art. 35 ter - Procedimento per il rilascio della autorizzazione al consorzio

N28

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935381
Art. 35 quater - Acquisizione del sito al patrimonio indisponibile comunale

N28

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935382
Art. 36 - Contributo di estrazione e canone concessorio

1. Per l'estrazione di materiali da taglio il titolare dell'autorizzazione versa al comune un contributo rapportato alla quantità e qualità del materiale per usi ornamentali estratto, in applicazione degli importi stabiliti dal comune stesso, pari al dieci per cento del valore medio di mercato del materiale. Il contributo è destinato alle stesse categorie di interventi e di adempimenti ai sensi dell'articolo 27, commi 2 e 3.

2. Per i derivati dei materiali da taglio, il titolare dell'autorizzazione versa un contributo, stabilito dal comune, anche oltre il limite del 10,50 per cento del valore di mer

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935383
Art. 37 - Cause di decadenza della concessione

1. Sono cause di decadenza:

a) la mancata presentazione della domanda di autorizzazione entro sessanta giorni dal rilascio della concessione;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935384
Art. 38 - Autorizzazioni e concessioni esistenti

1. Il comune provvede al rilascio delle concessioni per l'esercizio dell'attività estrattiva sui beni appartenenti al patrimonio indisponibile comunale, a seguito di procedura ad evidenza pubblica allo scadere delle autorizzazioni o delle concessioni rilasciate ai sensi della legge regionale 3 novembre 1998, n. 78 (Testo Unico in materia di cave, torbiere, miniere, recupero di aree escavate e riutilizzo di residui recuperabili) o dell'articolo 3 della L.R. 104/1995.

2. Allo scadere delle autorizzazioni rilasciate ai sensi della L.R. 78/98 o dell'articolo 3 della L.R. 104/1995, decadono anche le relative concessioni.

3. Le autorizzazioni e le concessioni rilasciate ai sensi della L.R. 78/98 e dell'articolo 3 della 1.r. 104/1995 proseguono fino alla scadenza stabilita e non possono essere prorogate o rinnovate neppure tacitamente “, fatto salvo quanto disposto per le sole autorizzazioni all’articolo 20, comma 4 bis” N15. Qualora non sia stabilita la scadenza, le autorizzazioni e le concessioni rilasciate decadono allo scadere di sette anni “dal 31 ottobre 2016”

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935385
Art. 39 - Regolamenti comunali

1. Il regolamento dei comuni emanato ai sensi dell'articolo 64, comma 3, del r.d. 1443/1927, definisce in particolare:

a) le procedure per il rilascio delle concessioni per l'esercizio dell'attività estrattiva dei be

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935386
Art. 40 - Nucleo tecnico di valutazione

N32

1. Entro centoventi giorni dall’entrata in vigore del presente articolo, la Giunta regionale costituisce un nuc

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935387
Art. 40 bis - Comitato del distretto apuo-versiliese

N28

1. Entro novanta giorni dall’entrata in vigore del presente articolo, la Giunta regionale definisce i tempi e le modalità di costituzione del comitato del distretto Apuo-versiliese di cui fanno parte i rappresentanti dei comuni di cui all’articolo 40 ter, delle camere di commercio e delle parti economiche e sociali.

2. Il comitato di cui al comma 1 svolge le seguenti funzioni:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935388
Art. 40 ter - Comuni del distretto Apuo-versiliese

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935389
Art. 41 - Accordi per la filiera locale

1. La Giunta regionale promuove la conclusione di accordi di programma con i comuni interessati e con

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935390
CAPO VII - FUNZIONI AMMINISTRATIVE IN MATERIA DI VINCOLO IDROGEOLOGICO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935391
Art. 42 - Funzioni amministrative in materia di vincolo idrogeologico

1. Le funzioni amministrative concernenti il rilascio dell'autorizzazione, ai fini del vincolo idrogeologico, per la ricerca e la coltivazione di siti estrattivi, sono esercitate dal comune, ai sensi dell'articolo 42, comma 5, lettera b), della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935392
CAPO VIII - DISCIPLINA DELL'ATTIVITÀ DI CAVA PER LA REALIZZAZIONE DI OPERE PUBBLICHE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935393
Art. 43 - Disposizioni generali

1. Sono considerate cave di prestito le cave necessarie al fine di realizzare, anche parzialmente sul territorio toscano, le seguenti opere pubbliche:

a) di interesse statale ai sensi del regolamento emanato con decreto del Presidente della Repubblica 18 aprile 1994, n. 383 (Regolamento recante disciplina dei procedimenti di localizzazione delle opere di interesse statal

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935394
Art. 44 - Autorizzazione per la coltivazione delle cave di prestito

1. Ferme restando le disposizioni di cui alla parte IV del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 (Norme in materia ambientale) e le disposizioni di cui al regolamento adottato con decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare 10 agosto 2012, n. 161 (Regolamento recante la disciplina dell'utilizzazione delle terre e rocce da scavo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935395
Art. 45 - Procedimento per il rilascio dell'autorizzazione per la coltivazione delle cave di prestito

1. Al procedimento per il rilascio dell'autorizzazione per la coltivazione della cava di prestito si

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935396
Art. 46 - Autorizzazione alle indagini preliminari

1. Nel caso in cui, per la redazione del progetto di coltivazione di cui all'articolo 17, comma 1, lettera c), sia necessario effettuare indagini preliminari, l'autorizzazione ad introdursi nelle proprietà private, ai sensi dell'articolo 15 del decreto del Presidente della Repubblica 8 giugno 2001, n. 327 (

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935397
Art. 47 - Disposizioni di carattere eccezionale

1. In caso di gravi calamità naturali la Giunta regionale può autorizzare la coltivazio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935398
Art. 48 - Estrazione dai corsi d'acqua

1. L'estrazione dei materiali litoidi dai corsi d'acqua e dai laghi è autorizzata dalla competente autorità idraulica al solo fine di ridurre il rischio idraulico, ai sensi e nel rispetto della vigente disciplina in materia di polizia idraulica e di difesa del suolo.

2. Il progetto per la realizzazione per gli interventi di cui la comma 1, oltre alla documentazione necessaria per il rilascio delle autorizzazioni previste dalla normativa statale e regionale vigente, deve contenere:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935399
Art. 49 - Estrazione di materiali da taglio per restauri architettonici e monumentali

1. Il prelievo di materiale nelle cave di cui all'articolo 2, comma 1, lettera d), finalizzato a specifici interventi pubblici di recupero, restauro, manutenzione, conservazione di monumenti per i quali sia prescritto l'utilizzo di specifici materiali dalla com

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935400
CAPO IX - FUNZIONI DI POLIZIA DELLE CAVE, VIGILANZA E SANZIONI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935401
Art. 50 - Funzioni di polizia e vigilanza

1. I comuni, anche in forma associata, esercitano le funzioni amministrative in materia di vigilanza sull'applicazione delle disposizioni di cui al decreto del Presidente della Repubblica 9 aprile 1959, n. 128 (Norme di polizia delle miniere e delle cave), ivi comprese le cave di prestito, salvo quanto previsto ai commi 3 e 4.

2. I comuni esercitano altresì la vigilanza sull'attività dei si

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935402
Art. 51 - Coordinamento, monitoraggio e controllo della Regione

1. La Regione promuove forme anche permanenti di collaborazione e coordinamento fra i soggetti di cui all'articolo 50, per migliorare l'efficacia delle attività di vigilanza e di controllo finalizzate alla tutela ambientale e alla sicurezza

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935403
Art. 52 - Sanzioni

1. Il mancato versamento dei contributi di estrazione comporta:

a) l'aumento del contributo in misura pari al 10 per cento qualora il versamento del contributo sia effettuato nei centoventi giorni successivi alla scadenza del termine;

b) l'aumento del contributo in misura pari al 30 per cento qualora, superat

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935404
CAPO X - OBBLIGHI DEI COMUNI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935405
Art. 53 - Obblighi dei comuni

1. I comuni, entro il mese di marzo di ogni anno, inviano alla Giunta regionale le informazioni relative a:

a) l'andam

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935406
Art. 54 - Inadempimento dei comuni

1. La quota di contributo di estrazione a favore dei comuni è diminuita del 10 per cento per i comuni che non abbiano provveduto ad uno o più dei seguenti adempimenti:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935407
CAPO XI - MISURE DI PROMOZIONE DEL TESSUTO PRODUTTIVO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935408
Art. 55 - Promozione delle filiere produttive dei materiali da estrazione

1. La Regione promuove, attraverso i propri strumenti di programmazione, interventi volti a:

a) definire strumenti e percorsi per la v

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935409
CAPO XII - DISPOSIZIONI TRANSITORIE E FINALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935410
Art. 56 - Dotazione organica

1. Per lo svolgimento delle funzioni esercitate in materia di pianificazione delle attività estrattive, in materia di coordinamento, monitoraggio e controllo di cui all'articolo 51, nonché in materia di VIA regionale, la Regione si avvale di personale proprio e personale trasferito dalle province e dai comuni.

2. Il personale delle province e dei comuni di cui al comma 1, è trasferito nel ruolo organico della Giunta regionale entro tre mesi dall'entrata in vigore della presente legge nel numero massimo di quindici unità, previa intese tra Regione, province e comuni per l'individuazione ed il trasferimento del personale medesimo.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935411
Art. 57 - Validità dei piani regionali e provinciali per le attività estrattive

1. In fase di prima applicazione il PRC è adottato “il 30 giugno 2019”N7.

2. Fino

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935412
Art. 58 - Disposizioni transitorie

1. Fino all'adeguamento degli strumenti urbanistici comunali ai sensi della presente legge e, comunque, non oltre il termine individuato dal PRC ai sensi dell’articolo 9, le autorizzazioni all'esercizio dell'attività estrattiva sono rilasciate in confo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935413
Art. 58 bis - Disposizioni transitorie per il sanzionamento di difformità volumetriche nei bacini estrattivi delle Alpi Apuane

1. ““Fino all'approvazione dei piani attuativi previsti dall'articolo 113 della l.r. 65/2014 e comunque non oltre la data del” N38 31 dicembre 2019,” N18 qualora il titolare di un’autorizzazione in corso di validità abbia realizzato una difformità volumetrica superiore ai 1000 metri cubi rispetto al progetto di coltivazione autorizzato, ma comunque all’interno dell’area in disponibilit&agrav

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935414
Art. 59 - Sanzioni per inadempimento della Regione

1. La mancata approvazione del regolamento entro il termine di cui all'articolo 5, comma 1, comporta

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935415
Art. 60 - Clausola valutativa

1. Al fine di monitorare il processo di attuazione della riforma, la Giunta regionale invia alla commissione competente per materia, entro “dicembre 2020” N18, una prima relazione in cui sono evidenziati in particolare:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935416
Art. 61 - Modifiche all'articolo 88 della L.R. 65/2014

1. La lettera d) del comma 7 dell'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935417
Art. 62 - Modifiche dell'articolo 45 della L.R. 10/2010

1. Alla lettera b) del comma 2 dell'articolo 45 della L.R. 10/2010 le parole: "negli allegati A3 e" sono s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935418
Art. 63 - Modifiche dell'allegato A1 della L.R. 10/2010

1. Dopo la lettera c) dell'allegato A1 della L.R. 10/2010

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935419
Art. 64 - Abrogazione dell'allegato A3 della L.R. 10/2010

1. L'allegato A3 della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935420
Art. 65 - Modifiche dell'allegato B1 della L.R. 10/2010

1. Dopo la lettera g) dell'allegato B1 della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935421
Art. 66 - Modifiche dell'allegato B3 della L.R. 10/2010

1. La lettera h) dell'allegato B3 della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935422
Art. 67 - Modifiche dell'articolo 14 della L.R. 65/1997

1. Al comma 3 dell'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935423
Art. 68 - Modifiche all'articolo 21 della L.R. 65/1997

1. Al comma 1 dell'articolo 21 della L.R. 6

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935424
Art. 69 - Modifiche della L.R. 78/1998

1. Il titolo della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935425
Art. 70 - Modifiche della L.R. 104/1995.

1. Gli articoli 2 e 3 della L.R. 104/1995 sono abrogati.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 5935426
Art. 71 - Norma finanziaria

1. Gli oneri di cui agli articoli 3, 43, comma 4, 51 e 56, sono stimati complessivamente in euro 475.000,00 per l'anno 2015, cui si fa fronte per euro 350.000,00 con le risorse dell'unità previsionale di base (UPB) 711 "Funzionamento della struttura regionale - Spese correnti" e per euro 125.000,00 con le risorse dell'UPB 344 "Azioni di sistema per il governo del territorio - Spese correnti" del bilancio di previsione 2015 ed in euro 800.000,00 per ciascuno degli anni 2016 e 2017, cui si fa fronte per euro 700.000,00 con gli stanziamenti dell'UPB. 711 "Funzionamento della struttura regionale - Spese correnti" e per euro 100.000,00 con le risorse dell'UPB 344 "Azioni di sistema per il governo del territorio - Spese correnti" del bilancio pluriennale vigente 2015 - 2017, annualità 2016 e 2017.

1 bis. Gli oneri di cui all’articolo 40, comma 2, sono stimati in euro 25.000,00 per l’anno 2019, euro 70.000,00 per l’anno 2020 ed euro 50.000,00 per l’anno 2021, cui si fa fronte con gli stanziamenti della Missione 14 “Sviluppo economico e competitività”, Programma 01 “Industria PMI e artigianato”, Titolo 1 “Spese correnti” del bilancio di previsione finanziario 2019-2021. N23

1 ter. Per l’attuazione di quanto previsto all’articolo 40, comma 4, è autorizzata, per il solo anno 2019, la spesa di euro 25.000,00, cui si fa fronte con gli stanziamenti della Missione 14 “Sviluppo economico e competitività”, Programma 01 “Industria PMI e artigianato”, Titolo 1 “Spese correnti” del bilancio di previsione finanziario 2019-2021, annualità 2019. N23

2. Le entrate relative al contributo di estrazione e derivanti dalle disposizioni di cui all'articolo 27 sono stimate in euro 475.000,00 per l'anno 2015 con imputazione all'UPB 242 "Altre entrate correnti vincolate" per euro 75.000,00 e all'UPB 322 "Proventi diversi" per euro 400.000,00 per il bilancio 2015 e sono stimate in euro 800.000,00 per ciascuno degli anni 2016 e 2017 con imputazione all'UPB 322 "Proventi diversi" del bilancio pluriennale vig

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Costruzioni in zone sismiche
  • Distanze tra le costruzioni
  • Cave, miniere e attività estrattive
  • Norme tecniche
  • Sicurezza
  • Urbanistica
  • Pianificazione del territorio
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Impianti tecnici e tecnologici
  • Informatica
  • Piano Casa
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria
  • Edilizia e immobili
  • Impiantistica
  • Beni culturali e paesaggio
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Sicilia, recepimento del Testo Unico dell’edilizia

Con la legge 10/08/2016, n. 16, pubblicata sulla G.U. 19/08/2016, n. 36 Suppl. Ord., la Regione Sicilia ha recepito il Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia (D.P.R. 06/06/2001, n. 380). Disponibile il Testo Unico dell'edilizia per la Regione Sicilia elaborato da Legislazione Tecnica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali
  • Norme tecniche

Ecodesign apparecchi di refrigerazione con funzione di vendita diretta

  • Norme tecniche
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali

Ecodesign display elettronici

  • Macchine e prodotti industriali
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Norme tecniche
  • Energia e risparmio energetico

Ecodesign sorgenti luminose e unità di alimentazione separate

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali
  • Norme tecniche

Ecodesign apparecchi di refrigerazione

  • Norme tecniche
  • Macchine e prodotti industriali
  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico

Obblighi di etichettatura energetica degli apparecchi di refrigerazione con funzione di vendita diretta