FAST FIND : NN13679

D. P.R. 31/08/1999, n. 394

Regolamento recante norme di attuazione del testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero, a norma dell'articolo 1, comma 6, del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286.
Stralcio.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- D.L. 31/12/2020, n. 178
- D.L. 04/10/2018, n. 113 (L. 01/12/2018, n. 132)
- D. Leg.vo 29/12/2016, n. 253
- D. Leg.vo 29/10/2016, n. 203
- L. 07/07/2016, n. 122
- D. Leg.vo 04/03/2014, n. 40
- D.L. 09/02/2012, n. 5 (L. 04/04/2012, n. 35)
- D.L. 23/05/2008, n. 92 (L. 24/07/2008, n. 125)
- D.P.R. 14/05/2007, n. 102
- D.P.R. 18/10/2004, n. 334
Scarica il pdf completo
1814420 7129123
Premessa


IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA


Visto l'articolo 1, co

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129124
CAPO I - DISPOSIZIONE DI CARATTERE GENERALE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129125
Art. 1 - (Accertamento della condizione di reciprocità)

N8

1. Ai fini

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129126
Art. 2 - (Rapporti con la pubblica amministrazione)

1. I cittadini stranieri regolarmente soggiornanti in Italia possono utilizzare le dichiarazioni sostitutive “di cui all'articolo 46 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445N6, limitatamente agli stati, fatti e qualità personali certificabili o attestabili

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129127
Art. 3 - (Comunicazioni allo straniero)

1. Le comunicazioni dei provvedimenti dell'autorità giudiziaria relative ai procedimenti giurisdizionali previsti dal testo unico e dal presente regolamento sono effettuate con avviso di cancelleria al difensore nominato dallo straniero o a quello incaricato di ufficio.

2. Le comunicazioni dei provvedimenti concernenti gli stranieri diversi da quelli indicati nel comma 1, emanati dal Ministro dell'interno, dai prefetti, dai questori o dagli org

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129128
Art. 4 - (Comunicazioni all'autorità consolare)

1. L'informazione prevista dal comma 7 dell'articolo 2 del testo unico contiene:

a) l'indicazione dell'autorità giudiziaria o amministrativa che effettua l'informazione;

b) le generalità dello straniero e la sua nazionalità, nonché, ove possib

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129129
CAPO II - INGRESSO E SOGGIORNO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129130
Art. 5 - (Rilascio dei visti di ingresso)

1. Il rilascio dei visti di ingresso o per il transito nel territorio dello Stato è di competenza delle rappresentanze diplomatiche o consolari italiane a ciò abilitate e, tranne in casi particolari, territorialmente competenti per il luogo di residenza dello straniero. Gli uffici di polizia di frontiera italiani possono essere autorizzati a rilasciare visti di ingresso o di transito per una durata non superiore, rispettivamente, a dieci e a cinque giorni, per casi di assoluta necessità.

2. Il visto può essere rilasciato, se ne ricorrono requisiti e condizioni, per la durata occorrente in relazione ai motivi della richiesta e alla documentazione prodotta dal richiedente.

3. La tipologia dei visti corrispondente ai diversi motivi di ingresso, nonché i requisiti e le condizioni per l'ottenimento di ciascun tipo di visto sono disciplinati da apposite istruzioni del Ministero degli affari esteri, adottate con dec

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129131
Art. 6 - (Visti per ricongiungimento familiare e per familiari al seguito)

N8

1. La richiesta di nullaosta al ricongiungimento familiare, per i soggetti di cui all'articolo 29, comma 1, del testo unico, va presentata allo Sportello unico per l'immigrazione presso la Prefettura - Ufficio territoriale del Governo, competente per il luogo di dimora del richiedente. La domanda dell'interessato deve essere corredata dalla:

a) copia della carta di soggiorno o del permesso di soggiorno avente i requisiti di cui all'articolo 28, comma 1, del testo unico;

b) documentazio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129132
Art. 6-bis (Diniego del visto d'ingresso)

N1

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129133
Art. 7 - (Ingresso nel territorio dello Stato)

1. L'ingresso nel territorio dello Stato è comunque subordinato alla effettuazione dei controlli di frontiera, compresi quelli richiesti in attuazione della Convenzione di applicazione dell'Accordo di Schengen, doganali e valutari, ed a quelli sanitari previsti dalla normativa vigente in materia di profilassi internazionale. Per i permessi previsti dalla prassi internazionale in

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129134
Art. 8 - (Uscita dal territorio dello Stato e reingresso)

1. Lo straniero che lascia il territorio dello Stato per recarsi in uno Stato non appartenente allo spazio di libera circolazione è tenuto a sottoporsi ai controlli di polizia di frontiera. E' fatto obbligo al personale addetto ai controlli di apporre sul passaporto il timbro di uscita munito dell'indicazione del valico di frontiera e della data.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129135
Art. 8-bis - (Contratto di soggiorno per lavoro subordinato)

N1

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129136
Art. 9 - (Richiesta del permesso di soggiorno)

1. La richiesta del permesso di soggiorno è presentata, entro il termine previsto dal testo unico, al questore della provincia nella quale lo straniero intende soggiornare, ovvero allo Sportello unico in caso di ricongiungimento familiare, di cui all'articolo 6, comma 1, ed in caso d'ingresso per lavoro subordinato, ai sensi dell'articolo 36, comma 1, mediante scheda conforme al modello predisposto dal Ministero dell'interno, sottoscritta dal richiedente e corredata della fotografia dell'interessato, in formato tessera, in quattro esemplari: uno da apporre sulla scheda di domanda, uno da apporre sul permesso di soggiorno, il terzo da conservare agli atti d'ufficio e il quarto da trasmettere al sistema informativo di cui all'articolo 49 del testo unico. In luogo della fotografia in più esemplari, allo straniero può essere richiesto di farsi ritrarre da apposita apparecchiatura per il trattamento automatizzato dell'immagine, in dotazione all'ufficio. N3

1-bis. Le modalità di richiesta del permesso di soggiorno, diverse da quelle previste dal comma 1, sono disciplinate con decreto del Ministro dell'interno di attuazione del regolamento (CE) n. 1030/2002 del Consiglio, del 13 giugno 2002, di cui all'articolo 5, c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129137
Art. 10 - (Richiesta del permesso di soggiorno in casi particolari)

1. Per gli stranieri in possesso di passaporto o altro documento equipollente, dal quale risulti la data di ingresso nel territorio dello Stato, e del visto di ingresso quando prescritto, che intendono soggiornare in Italia per un periodo non superiore a trenta giorni, l'esemplare della scheda rilasciata per ricevuta a norma dell'articolo 9, comma 7, tiene luogo del permesso di soggiorno per i trenta giorni successivi alla data di ingresso nel territorio, nazionale. Ai fini di cui all'articolo 6, comma 3, del testo unico, la scheda deve essere esibita unitamente al passaporto.

1-bis. In caso di soggiorno per turismo di durata non superiore a trenta giorni, gli stranieri appartenenti a Paesi in regime di esenzione di visto turistico possono richiedere il permesso di soggiorno al mom

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129138
Art. 11 - (Rilascio del permesso di soggiorno)

1. Il permesso di soggiorno è rilasciato, quando ne ricorrono i presupposti, per i motivi e la durata indicati nel visto d'ingresso o dal testo unico, ovvero per uno dei seguenti altri motivi:

a) per richiesta di asilo, per la durata della procedura occorrente, e per asilo;

b) per emigrazione in un altro Paese, per la durata delle procedure occorrenti;

c) per acquisto della cittadinanza o dello stato di apolide, a favore dello straniero già in possesso del permesso di soggiorno per altri motivi, per la durata del procedimento di concessione o di riconoscimento.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129139
Art. 12 - (Rifiuto del permesso di soggiorno)

1. Salvo che debba disporsi il respingimento o l'espulsione immediata con accompagnamento alla frontiera, quando il permesso di soggiorno è rifiutato il questore avvisa l'interessato, facendone menzione nel provvedimento di rifiuto, che, sussistendone i pres

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129140
Art. 13 - (Rinnovo del permesso di soggiorno)

1. Il permesso di soggiorno rilasciato dai Paesi aderenti all'Accordo di Schengen, in conformità di un visto uniforme previsto dalla Convenzione di applicazione del predetto Accordo, ovvero rilasciato in esenzione di visto, per i soli motivi di turismo, non può essere rinnovato o prorogato oltre la durata di novanta giorni N29.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129141
Art. 14 - (Conversione del permesso di soggiorno)

N8

1. Il permesso di soggiorno rilasciato per motivi di lavoro subordinato o di lavoro autonomo e per motivi familiari può essere utilizzato anche per le altre attività consentite allo straniero, anche senza conversione o rettifica del documento, per il periodo di validità dello stesso. In particolare:

a) il permesso di soggiorno rilasciato per lavoro subordinato non stagionale consente l'esercizio di lavoro autonomo, previa acquisizione del titolo abilitativo o autorizzatorio eventualmente prescritto e sempre che sussistano gli altri requisiti o condizioni previste dalla normativa vigente per l'esercizio dell'attività lavorativa in forma autonoma, nonché l'esercizio di attività lavorativa in qu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129142
Art. 15 - (Iscrizioni anagrafiche)

1. Le iscrizioni e le variazioni anagrafiche dello straniero regolarmente soggiornante sono effettuate nei casi e secondo i criteri previsti dalla legge 24 dicembre 1954, n. 1228, e dal regolamento anagrafico della popolazione residente, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 30 maggio 1989, n. 223, come modificato dal presente regolamento.

"3. Gli stranieri iscritti in anagrafe hanno l'obb

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129143
Art. 16 - (Richiesta della carta di soggiorno)

1. Per il rilascio della carta di soggiorno di cui all'articolo 9 del testo unico, l'interessato è tenuto a farne richiesta per iscritto, su scheda conforme a quella approvata con decreto del Ministro dell'interno.

2. All'atto della richiesta, da presentare alla questura del luogo in cui lo straniero risiede, questi deve indicare:

a) le proprie generalità complete;

b) il luogo o i luoghi in cui l'interessato ha soggiornato in Italia nei cinque anni precedenti;

c) il luogo di residenza;

d) le fonti di reddito, derivanti anche dal riconoscimento del trattamento pensionistico per invalidità, specificandone l'ammon

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129144
Art. 17 - (Rilascio e rinnovo della carta di soggiorno)

1. La carta di soggiorno è rilasciata entro 90 giorni dalla richiesta, previo accertamento del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129145
CAPO III - ESPULSIONE E TRATTENIMENTO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129146
Art. 18 - (Ricorsi contro i provvedimenti di espulsione)

1. La sottoscrizione del ricorso di cui all'articolo 13, comma 8, del testo unico, presentato dallo straniero ad una auto

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129147
Art. 19 - (Divieto di rientro per gli stranieri espulsi)

1. Il divieto di rientro nel territorio dello Stato nei confronti delle persone espulse opera a decorrere dalla data

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129148
Art. 19-bis - (Autorizzazione speciale al rientro per gli stranieri espulsi)

N1

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129149
Art. 20 - (Trattenimento nei “centri di identificazione ed espulsione” N20)

1. Il provvedimento con il quale il questore dispone il trattenimento dello straniero presso il centro di identificazione ed espulsione più vicino, in relazione alla disponibilità dei posti, ai sensi dell'articolo 14 del testo unico, è comunicato all'interessato con le modalità di cui all'articolo 3, commi 3 e 4, unitamente al provvedimento di espulsione o di respingimento. N3

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129150
Art. 21 - (Modalità del trattenimento)

1. Le modalità del trattenimento devono garantire, nel rispetto del regolare svolgimento della vita in comune, la libertà di colloquio all'interno del centro e con visitatori provenienti dall'esterno, in particolare con il difensore che assiste lo straniero, e con i ministri di culto, la libertà di corrispondenza, anche telefonica, ed i diritti fondamentali della persona, fermo restando l'assoluto divieto per lo straniero di allontanarsi dal centro.

2. Nell'ambito del centro sono assicurati, oltre ai servizi occorrenti per il mantenimento e l'assistenza degli stranieri trattenuti o ospitati, i servizi sanitari essenziali, gli interventi di socializzazione e la libertà del culto, nei limiti previsti dalla Costituzione.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129151
Art. 22 - (Funzionamento dei “centri di identificazione ed espulsione” N20)

1. Il prefetto della provincia in cui è istituito il “centro di identificazione ed espulsione” N20 provvede all'attivazione e alla gestione dello stesso, disciplinandone anche le attività, a norma dell'articolo 21, comma 8, in conformità alle istruzioni di caratte

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129152
Art. 23 - (Attività di prima assistenza e soccorso)

1. Le attività di accoglienza, assistenza e quelle svolte per le esigenze igienico-sanitarie, connes

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129153
CAPO IV - DISPOSIZIONI DI CARATTERE UMANITARIO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129154
Art. 24 - (Servizi di accoglienza alla frontiera)

1. I servizi di accoglienza previsti dall'articolo 11, comma 6, del testo unico sono istituiti presso i valichi di frontiera nei quali è stato registrato negli ultimi tre anni il maggior numero di ri

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129155
Art. 25 - (Programmi di assistenza ed integrazione sociale)

N14

1. I programmi di assistenza ed integrazione sociale di cui all'articolo 18 del testo unico, realizzati a cura degli enti locali o dei soggetti privati convenzionati, sono finanziati dallo Stato, nella misura del settanta per cento, a valere sulle risorse assegnate al Dipartimento per le pari opportunità, ai sensi dell'art. 58, comma 2, e dall'ente locale, nella misura del trenta per cento, a valere sulle risorse relative all'assi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129156
Art. 26 - (Convenzioni con soggetti privati)

1. I soggetti privati che intendono svolgere attività di assistenza ed integrazione sociale per le finalità di cui all'articolo 18 del testo unico debbono essere iscritti nell'apposita sezione del registro di cui all'articolo 42, comma 2, del medesimo testo unico, a norma degli articoli 52 e seguenti del presente regolamento, e stipulare apposita convenzione con l'ente locale o con gli enti locali di riferimento.

2. L'ente locale stipula la convenzione con uno o più soggetti privati di cui al comma 1 dopo aver verificato:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129157
Art. 27 - (Rilascio del permesso di soggiorno per motivi di protezione sociale)

1. Quando ricorrono le circostanze di cui all'articolo 18 del testo unico, la proposta per il rilascio del permesso di soggiorno per motivi di protezione sociale è effettuata:

a) dai servizi sociali degli enti locali, o dalle associazioni, enti ed altri organismi iscritti al registro di cui all'articolo 52, comma 1, lettera c), convenzionati con l'ente locale, che abbiano rilevato situazioni di violenza o di grave sfruttamento nei confronti dello straniero;

b) dal procuratore della Repubblica nei casi in cui sia iniziato u

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129158
Art. 28 - (Permessi di soggiorno per gli stranieri per i quali sono vietati l'espulsione o il respingimento)

1. Quando la legge dispone il divieto di espulsione, il questore rilascia il permesso di soggiorno:

a) per minore età N21. In caso di minore non a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129159
CAPO V - DISCIPLINA DEL LAVORO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129160
Art. 29 - (Definizione delle quote d'ingresso per motivi di lavoro)

1. I decreti che definiscono le quote massime di ingresso degli stranieri nel territorio dello Stato per motivi di lavoro, definite anche in base alle indicazioni delle regioni ai sensi dell'articolo 21, comma 4-ter, del testo unico, indicano le quote per il lavoro subordinato, a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129161
Art. 30 - (Sportello unico per l'immigrazione)

N8

1. Lo Sportello unico per l'immigrazione, di cui all'articolo 22, comma 1, del testo unico, diretto da un dirigente della carriera prefettizia

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129162
Art. 30-bis - (Richiesta assunzione lavoratori stranieri)

N1

1. Il datore di lavoro, italiano o straniero regolarmente soggiornante in Italia, presenta la documentazione necessaria per la concessione del nullaosta al lavoro subordinato allo Sportello unico, scegliendo, in alternativa, tra quello della provincia di residenza ovvero quello della provincia ove ha sede legale l'impresa o quello della provincia ove avrà luogo la prestazione lavorativa, con l'osservanza delle modalità previste dall'articolo 22, comma 2, del testo unico.

2. In particolare, la richiesta nominativa o numerica viene redatta su appositi moduli che facilitano l'acquisizione dei dati su supporti magnetici o ottici. Essa deve contenere i seguenti elementi essenziali:

a) complete generalità del datore di lavoro, del titolare o legale rappresentante dell'impresa, la ragione sociale, la sede e l'indicazione del luogo di lavoro;

b) ne

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129163
Art. 30-ter - (Modulistica)

N1

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129164
Art. 30-quater - (Archivio informatizzato dello Sportello unico)

N1

1. I soggetti che trasmettono i dati da acquisire nel sistema informatizzato in materia di immigrazione, di cui all'articolo 30, comma 2, sono i soggetti privati, le questure, lo Sportello unico, le regioni e le province per il tramite del responsabile del Centro per l'impiego, i Centri per l'impiego, l'autorità consolare tramite il Ministe

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129165
Art. 30-quinquies - (Verifica delle disponibilità di offerta di lavoro presso i centri per l'impiego)

N1

1. Le richieste di lavoro subordinato, sia nominative che numeriche, sono trasmesse, anche per via telematic

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129166
Art. 30-sexies - (Rinuncia all'assunzione)

N1

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129167
Art. 31 - (Nullaosta dello Sportello unico e visto d'ingresso)

N8

1. In presenza di certificazione negativa pervenuta dal Centro per l'impiego competente od in caso di espressa conferma della richiesta di nullaosta da parte del datore di lavoro o, comunque, decorsi 20 giorni senza alcun riscontro del Centro per l'impiego, lo Sportello unico richiede al questore della stessa sede, tramite procedura telematica, la verifica della sussistenza o meno, nei confronti del lavoratore straniero, di motivi ostativi all'ingresso ed al soggiorno nel territorio dello Stato e, nei confronti del datore di lavoro, di motivi ostativi di cui al comma 2.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129168
Art. 32 - (Liste degli stranieri che chiedono di lavorare in Italia)

1. Le liste di lavoratori stranieri che chiedono di lavorare in Italia, formate in attuazione degli accordi di cui all'articolo 21, comma 5, del testo unico, sono compilate ed aggiornate per anno solare, distintamente per lavoratori a tempo indeterminato, a tempo determinato e per lavoro stagionale, e sono tenute nell'ordine di presentazione delle domande di iscrizione.

2. Ciascuna lista consta di un elenco dei nominativi e delle schede di iscrizione che gli interessati sono tenuti a compilare e sottoscrivere, su modello definito con decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, adottato di concerto con il Ministro degli affari esteri e con il Ministro dell

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129169
Art. 32-bis - (Liste dei lavoratori di origine italiana)

N1

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129170
Art. 33 - (Autorizzazione al lavoro degli stranieri iscritti nelle liste)

1. I dati di cui all'articolo 32 sono immessi nel Sistema informativo lavoro (S.I.L.) del “Ministero del lavoro e delle politiche sociali” N6, di cui all'articolo 11 del decreto legislat

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129171
Art. 34 - (Titoli di prelazione)

N8

1. Con decreti del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca, di intesa con la Conferenza Stato-Regioni, sono fissate le modalità di predisposizione e di svolgimento dei programmi di formazione e di istruzione da effettuarsi nel Paese di origine ai sensi dell'articolo 23, comma 1, del testo unico, e sono stabiliti i criteri per la loro valutazione. I programmi sono presentati al Ministero del lavoro e delle politiche sociali che, sentito il Ministero degli affari esteri, procede all'istruttoria e, congiuntamente con il Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca, provvede alla relativa valutazione e all'eventuale approvazione, dando precedenza ai programmi validati dalle regioni e che siano coerenti con il fabbisogno da que

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129172
Art. 35 - (Stipula del contratto di soggiorno per lavoro subordinato)

N8

1. Entro 8 giorni dall'ingresso nel territorio nazionale, il lavoratore straniero si reca presso lo Sportello

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129173
Art. 36 - (Rilascio del permesso di soggiorno per lavoro)

N8

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129174
Art. 36-bis - (Variazioni del rapporto di lavoro)

N1

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129175
Art. 37 - (Iscrizione nelle liste o nell'elenco anagrafico finalizzata al collocamento del lavoratore licenziato, dimesso o invalido)

N8

1. Quando il lavoratore straniero perde il posto di lavoro ai sensi della normativa in vigore in materia di licenziamenti collettivi, l'impresa che lo ha assunto deve darne comunicazione allo Sportello unico e al Centro per l'impiego competenti entro 5 giorni dalla data di licenziamento. Il Centro per l'impiego procede, in presenza delle condizioni richieste dalla rispettiva disciplina generale, all'iscrizione dello straniero nelle liste di mobilità, anche ai fini della corresponsione della indennità di mobilità ove spettante, nei limiti del periodo di residua validità del permesso di soggiorno e, comunque, salvo che per il lavoratore stagionale, per un periodo non inferiore a sei mesi. Qualora il licenziamen

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129176
Art. 38 - (Accesso al lavoro stagionale)

N1

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129177
Art. 38-bis - (Permesso pluriennale per lavoro stagionale)

N2

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129178
Art. 39 - (Disposizioni relative al lavoro autonomo)

N8

1. Lo straniero che intende svolgere in Italia attività per le quali è richiesto il possesso di una autorizzazione o licenza o l'iscrizione in apposito registro o albo, ovvero la presentazione di una dichiarazione o denuncia, ed ogni altro adempimento amministrativo è tenuto a richiedere alla competente autorità amministrativa, anche tramite proprio procuratore, la dichiarazione che non sussistono motivi ostativi al rilascio del titolo abilitativo o autorizzatorio, comunque denominato, osservati i criteri e le procedure previsti per il rilascio dello stesso. Oltre a quanto previsto dagli articoli 49, 50 e 51, per le attività che richiedono l'accertamento di specifiche idoneità professionali o tecniche, il Ministero delle attività produttive o altro Ministero o diverso organo competente per materia provvedono, nei limiti delle quote di cui all'articolo 3, comma 4, del test

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129179
Art. 40 - (Casi particolari di ingresso per lavoro)

N8

1. Il nullaosta al lavoro per gli stranieri di cui all'articolo 27, commi 1 e 2, del testo unico, quando richiesto, è rilasciato, fatta eccezione per i lavoratori di cui alle lettere d) e r-bis) del comma 1 del medesimo articolo, senza il preventivo espletamento degli adempimenti previsti dall'articolo 22, comma 4, del testo unico. Si osservano le modalità previste dall'articolo 30-bis, commi 2 e 3, e quelle ulteriori previste dal presente articolo. Il nullaosta al lavoro è rilasciato al di fuori delle quote stabilite con il decreto di cui all'articolo 3, comma 4, del testo unico.

2. Salvo diversa disposizione di legge o di regolamento, il nullaosta al lavoro non può essere concesso per un periodo superiore a quello del rapporto di lavoro a tempo determinato e, comunque, a due anni; la proroga oltre il predetto limite biennale, se prevista, non può superare lo stesso termine di due anni. Per i rapporti di lavoro a tempo indeterminato di cui ai commi 6 e 21 il nullaosta al lavoro viene concesso a tempo indeterminato. La validità del nullaosta deve essere espressamente indicata nel provvedimento.

3. Salvo quanto previsto dai commi 9, lettera a), 12, 14, 16 e 19 del presente articolo e dal comma 2 dell'articolo 27 del testo unico, il nullaosta al lavoro è rilasciato dallo Sportello unico. Ai fini del visto d'ingresso e della richiesta del permesso di soggiorno, il nullaosta al lavoro deve essere utilizzato entro 120 giorni dalla data del rilascio, osservate le disposizioni degli articoli 31, commi 1, limitatamente alla richiesta del parere del questore, 2, 4, 5, 6, 7 e 8.

4. Fatti salvi, per gli stranieri di cui all'articolo 27, comma 1, lettera f), del testo unico, i più elevati limiti temporali previsti dall'articolo 5, comma 3, lettera c), del medesimo testo unico, il visto d'ingresso e il permesso di soggiorno per gli stranieri di cui al presente articolo sono rilasciati per il tempo indicato nel nullaosta al lavoro o, se questo non è richiesto, per il tempo strettamente corrispondente alle documentate necessità.

5. Per i lavoratori di cui all'articolo 27, comma 1, lettera a), del testo unico, il nullaosta al lavoro si riferisce ai dirigenti o al personale in possesso di conoscenze particolari che, secondo il contratto collettivo nazionale di lavoro applicato all'azienda distaccataria, qualificano l'attività come altamente specialistica, occupati da almeno sei mesi nell'ambito dello stesso settore prima della data del trasferimento temporaneo, nel rispetto degli impegni derivanti dall'Accordo GATS, ratificato e reso esecutivo in Italia con la legge 29 dicembre 1994, n. 747. Il trasferimento temporaneo, di durata legata all'effettiva esigenza dell'azienda, definita e predeterminata nel tempo, non può superare, incluse le eventuali proroghe, la durata complessiva di cinque anni. Al termine del trasferimento temporaneo è possibile l'assunzione a tempo determinato o indeterminato

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129180
Art. 41 - (Archivio anagrafico dei lavoratori extracomunitari)

N8

1. Gli

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1814420 7129181
CAPO VI – CAPO VIII

Omissis



IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Edilizia e immobili
  • Fisco e Previdenza
  • Imposte sul reddito
  • Compravendita e locazione
  • Compravendite e locazioni immobiliari

Caratteristiche e disciplina delle locazioni brevi

A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Pianificazione del territorio
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Marchi, brevetti e proprietà industriale
  • Mediazione civile e commerciale
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Ordinamento giuridico e processuale
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Enti locali
  • Energia e risparmio energetico
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • DURC
  • Appalti e contratti pubblici
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Imposte sul reddito
  • Partenariato pubblico privato
  • Servizi pubblici locali
  • Edilizia scolastica
  • Lavoro e pensioni
  • Impianti sportivi
  • Urbanistica
  • Pubblica Amministrazione
  • Fisco e Previdenza
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Professioni
  • Protezione civile
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Fonti alternative
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Disposizioni antimafia
  • Imposte indirette
  • Compravendita e locazione

Il D.L. 50/2017 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nel D.L. 24/04/2017, n. 50 (c.d. “manovrina correttiva” convertito in legge dalla L. 21/06/2017, n. 96), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Alfonso Mancini
  • Imposte sul reddito
  • Fisco e Previdenza
  • Edilizia e immobili
  • Compravendita e locazione
  • Compravendite e locazioni immobiliari

La Cedolare secca sui contratti di locazione

PREMESSA E QUADRO NORMATIVO; NATURA, PRESUPPOSTI E AMBITO DI APPLICAZIONE (Natura della Cedolare secca; Tributi sostituiti dalla Cedolare secca; Ambito soggettivo e oggettivo di applicazione; Applicazione in relazione ad uno solo dei comproprietari/contitolari; Precisazioni sulla figura del conduttore; Unità immobiliari di proprietà condominiale; Contratti di durata inferiore a 30 giorni nell’anno; Locazione di più immobili con lo stesso contratto; Locazione di solo una o più porzioni di unità abitative; Applicazione alle pertinenze; Sublocazioni, immobili all’estero e terreni; Locazioni concluse tramite agenzie immobiliari) - ALIQUOTE DELLA CEDOLARE SECCA (Aliquota ordinaria; Aliquota ridotta) - ESERCIZIO DELL’OPZIONE ED EVENTUALE REVOCA, CONSEGUENZE (Esercizio dell’opzione per la Cedolare secca ed eventuale revoca; Comunicazione preventiva al conduttore e rinuncia agli aggiornamenti del canone; Effetti dell’opzione ed ipotesi di pluralità di locatori) - CALCOLI DI CONVENIENZA (Variabili da considerare; Esempio pratico; Calcolo del reddito ai fini di benefici fiscali in caso di Cedolare secca; Cedolare secca e applicazione di altre detrazioni e deduzioni fiscali) - CASI PARTICOLARI CHIARITI DALL’AGENZIA DELLE ENTRATE (Trasferimento di immobile locato in ipotesi di successione, donazione o cessione; Comproprietario non risultante dal contratto di locazione).
A cura di:
  • Stefano Baruzzi
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Imposte indirette
  • Compravendita e locazione
  • Terremoto Ischia 2017
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Appalti e contratti pubblici
  • Protezione civile
  • Fisco e Previdenza
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Imposte sul reddito
  • Rifiuti
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Alluvione Veneto ed Emilia Romagna 2014

La Legge di bilancio 2018 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di bilancio 2018 (L. 27 dicembre 2017, n. 205), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Edilizia e immobili
  • Imposte sul reddito
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Fisco e Previdenza

Punti di ricarica per veicoli elettrici: norme edilizie, urbanistiche e incentivi

A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica