FAST FIND : FL5343

Flash news del
10/10/2019

Archivio Informatico Nazionale delle Opere Pubbliche (AINOP): firmato il Decreto attuativo

Il Decreto del ministero delle infrastrutture e trasporti del 08/10/2019 reca disposizioni attuative dell'Archivio Informatico Nazionale delle Opere Pubbliche (AINOP), istituito presso il MIT.

Il D. Min. Infrastrutture e Trasp. 08/10/2019, n. 430 realizza l'Archivio Informatico Nazionale delle Opere Pubbliche (AINOP).

In particolare, il Decreto definisce le modalità con cui i soggetti di cui all'art. 13, comma 4, del D.L. 28/09/2018, n. 109, rendono disponibili i servizi informatici di rispettiva titolarità in materia di opere pubbliche per la condivisione dei dati e delle informazioni nel rispetto del Codice dell’amministrazione digitale (di cui al D. Leg.vo 07/03/2005, n. 82), mediante la cooperazione applicativa tra amministrazioni pubbliche.

Inoltre, il Decreto definisce le modalità con cui i soggetti indicati nell'art. 13, comma 4, del D.L. 109/2018, non dotati di servizi informatici, rendono disponibili i dati e le informazioni relativamente alle opere pubbliche di propria competenza.

Viene istituito infine un Tavolo tecnico permanente presso il MIT, al fine di coordinare il processo e le modalità di alimentazione dell'AINOP e garantire il rispetto delle tempistiche previste.  

***

Si ricorda che l'art. 13 del D.L. 109/2018 (c.d. Decreto Genova), convertito con modificazioni dalla L. 130/2018, ha previsto l'istituzione, presso il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti (MIT), dell'AINOP, le cui finalità sono:
- garantire un costante monitoraggio dello stato e del grado di efficienza delle opere pubbliche, in particolare per i profili riguardanti la sicurezza, anche tramite le informazioni rivenienti dal Sistema di monitoraggio dinamico per la sicurezza delle infrastrutture stradali e autostradali (di cui all'articolo 14, del D.L. 109/2018);
- pervenire ad una valutazione complessiva sul livello di sicurezza delle opere;
- agevolare il processo di programmazione e finanziamento degli interventi di riqualificazione o di manutenzione delle opere stesse e la determinazione del grado di priorità dei medesimi.

L'AINOP è formato dalle seguenti sezioni:
1. ponti, viadotti e cavalcavia stradali;
2. ponti, viadotti e cavalcavia ferroviari;
3. strade;
4. ferrovie nazionali e regionali - metropolitane;
5. aeroporti;
6. dighe e acquedotti;
7. gallerie ferroviarie e gallerie stradali;
8. porti e infrastrutture portuali;
9. edilizia pubblica.

L'AINOP è alimentato - oltre che dai dati già rilevati dalla banca dati delle amministrazioni pubbliche (BDAP) o da altre banche dati pubbliche - dai dati trasmessi dalle regioni, province autonome di Trento e di Bolzano, gli enti locali, l'ANAS, Rete Ferroviaria Italiana S.p.A., i concessionari autostradali, i concessionari di derivazioni, i Provveditorati interregionali alle opere pubbliche, l'ente nazionale per l'aviazione civile, le autorità di sistema portuale e logistico, l'Agenzia del demanio e i soggetti che a qualsiasi titolo gestiscono o detengono dati riferiti ad un'opera pubblica o all'esecuzione di lavori pubblici. 

Sulla base dei dati forniti, l'AINOP genera un codice identificativo della singola opera pubblica (IOP), che contraddistingue e identifica in maniera univoca l'opera medesima riportandone le caratteristiche essenziali e distintive quali la tipologia, la localizzazione, l'anno di messa in esercizio e l'inserimento dell'opera nell'infrastruttura. A ciascuna opera pubblica, identificata tramite il Codice IOP, sono riferiti tutti gli interventi di investimento pubblico, realizzativi, manutentivi, conclusi o in fase di programmazione, progettazione, esecuzione, che insistono in tutto o in parte sull'opera stessa tramite l'indicazione dei rispettivi Codici Unici di Progetto (CUP).
Gli enti e le amministrazioni che a qualsiasi titolo esercitano attività di vigilanza sull'opera effettuano il monitoraggio dello stato di attuazione degli interventi insistenti sulle opere pubbliche - identificate con il Codice IOP - e delle relative risorse economico-finanziarie assegnate.

L'AINOP è messo a disposizione ed è consultabile anche in formato open data; è prevista inoltre la possibilità di raccogliere segnalazioni da sottoporre agli enti e amministrazioni che a qualsiasi titolo esercitano attività di vigilanza sull'opera.

Si veda anche il sito: http://ainop.mit.gov.it/

 

Dalla redazione