FAST FIND : GP6654

Sent.C. Stato 04/02/2004, n. 364

49848 49848
1. Appalti ll.pp. - Gara - Esclusione - Per documento fondamentale non sottoscritto e non regolarizzabile - Legittimità. 2. Appalti ll.pp. - Gara - Esclusione - Per mancata sottoscrizione di autocertificazione di esonero - Legittimità.
1. Le irregolarità formali nella presentazione delle offerte in una gara d'appalto ll.pp. della P.A. possono essere sanate qualora si tratti dell'inosservanza di prescrizioni formali che non incidono sull'assetto sostanziale degli interessi coinvolti nella procedura di gara né alterano la par condicio fra i partecipanti alla gara; ma questo principio di sanabilità non opera se i documenti presentati sono privi di requisiti essenziali, come la mancata sottoscrizione di un atto. 2. In una gara d'appalto ll.pp. è legittima l'esclusione dalla gara nel caso di mancata sottoscrizione della dichiarazione che comprova l'esonero dall'obbligo di assumere lavoratori disabili ai sensi della L. 12 marzo 1999 n. 68, posto che, in tale ipotesi, il modulo non ha alcun significato sul piano logico né su quello giuridico, restando irrilevante il timbro della società concorrente con l'indicazione della sua sede e la fotocopia del documento d'identità del legale rappresentante (e neppure la circostanza che l'Amministrazione appaltante avesse invitato l'amministratore delegato della società a confermare il contenuto della dichiarazione).

1. Nella specie è stata ritenuta legittima l'esclusione dalla gara di un'impresa per la sua mancata sottoscrizione della dichiarazione comprovante l'esonero dall'obbligo di assumere lavoratori disabili ai sensi della L. 12 marzo 1999 n. 68; infatti in questa ipotesi il relativo modulo compilato - e pure timbrato dalla società concorrente e corredato dalla fotocopia del documento d'identità del legale rappresentante - non ha alcun significato sul piano logico e giuridico. Ved. C. Stato V 18 settembre 2003 n. 5321 R
(L. 12 marzo 1999 n. 68) [R=L6899]

Dalla redazione

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Edilizia scolastica
  • Amianto - Dismissione e bonifica

Lombardia: 16 milioni per rimuovere l'amianto dalle scuole

Ammonta a 16 milioni la dotazione finanziaria del bando della Regione Lombardia per gli interventi di bonifica dell'amianto e ripristino negli edifici scolastici di proprietà degli enti locali. Gli interventi finalizzati alla rimozione dell'amianto dalle scuole e relative pertinenze devono avere un valore minimo di 50.000,00 euro e un valore massimo di 3.000.000 euro. Gli interventi saranno finanziati al 100% delle spese ammesse.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Impiantistica
  • Sicurezza
  • Barriere architettoniche
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Locali di pubblico spettacolo

Sicilia: contributi per il miglioramento e la riqualificazione delle sale cinematografiche

L'Avviso pubblico disciplina la concessione di contributi a sostegno della realizzazione di progetti volti al miglioramento e alla qualificazione delle sale cinematografiche in Sicilia. La misura prevede 5 milioni di euro per la concessione di contributi a fondo perduto in una percentuale che varia dal 70 a 100% delle spese ritenute ammissibili.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Protezione civile
  • Fisco e Previdenza
  • Imposte sul reddito
  • Imprese
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Calamità
  • Calamità/Terremoti
  • Previdenza professionale
  • Provvidenze

Le misure introdotte dal D.L. 104/2020 (c.d. “Decreto Agosto”)

Analisi delle disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nel Decreto Agosto (D.L. 14/08/2020, n. 104, convertito in legge dalla L. 13/10/2020, n. 126), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale
  • Inquinamento atmosferico

Finanziamento di interventi di riforestazione nelle città metropolitane

Con Decreto del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, vengono stabilite le modalità per la progettazione degli interventi e il riparto delle risorse per i finanziamenti del programma sperimentale per la creazione di foreste urbane e periurbane nelle città metropolitane. Le risorse stanziate ammontano a 15 milioni di euro per ciascuno degli anni 2020 e 2021.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Fonti alternative
  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico
  • Provvidenze

Finanziamento di progetti di investimento in fonti rinnovabili per le isole minori non interconnesse

Il Bando destina 10 milioni di euro alle isole minori non interconnesse per la realizzazione di progetti per la progressiva copertura del fabbisogno energetico attraverso energia da fonti rinnovabili.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Accesso al Fondo per l'aggregazione degli acquisti di beni e servizi per l'anno 2020

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale

Bando Horizon 2020 sul Green deal europeo

  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Impianti di riscaldamento e condizionamento - Sistemi di automazione e controllo