FAST FIND : NR23784

L. R. Sardegna 23/10/2009, n. 4

Disposizioni straordinarie per il sostegno dell'economia mediante il rilancio del settore edilizio e per la promozione di interventi e programmi di valenza strategica per lo sviluppo.
Con le modifiche introdotte da:
- L.R. 19/01/2011, n. 1
- L.R. 20/04/2011, n. 11
- L.R. 21/11/2011, n. 21
- L.R. 23/04/2015, n. 8
Scarica il pdf completo
40944 1746147
Capo I - Disposizioni straordinarie per la riqualificazione del patrimonio edilizio esistente


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40944 1746148
Art. 1 - Finalità

1. La Regione autonoma della Sardegna promuove il sostegno dell’economia median

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40944 1746149
Art. 2 - Interventi di adeguamento e ampliamento del patrimonio edilizio esistente

1. È consentito, anche mediante il superamento degli indici massimi di edificabilità previsti dagli strumenti urbanistici ed in deroga alle vigenti disposizioni normative regionali, l’adeguamento e l’incremento volumetrico dei fabbricati ad uso residenziale, di quelli destinati a servizi connessi alla residenza e di quelli relativi ad attività produttive, nella misura massima, per ciascuna unità immobiliare, del 20 per cento della volumetria esistente, nel rispetto delle previsioni di cui al decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192 R (Attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell’edilizia) e successive modifiche ed integrazioni. Per volumetria esistente si intende quella realizzata alla data del 31 marzo 2009.

2. Tali adeguamenti e incrementi si inseriscono in modo organico e coerente con i caratteri formali e architettonici del fabbricato esistente e costituiscono strumento per la riqualificazione dello stesso in funzione della tipologia edilizia interessata, “senza la necessità, salvo i casi di vincoli paesaggistici, della redazione di ulteriori elaborazioni fotografiche di simulazione”N3 nel rispetto delle seguenti prescrizioni:

a) nel caso di tipologie edilizie uni-bifamiliari gli adeguamenti e incrementi possono avvenire mediante la realizzazione di nuovi corpi di fabbrica in ampliamento nei diversi piani, mediante sopraelevazione o mediante realizzazione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40944 1746150
Art. 3 - Interventi di ampliamento per le costruzioni in zona agricola

1. Nelle zone omogenee E, così come individuate dagli strumenti urbanistici vigenti, gli incrementi volumetrici sono disciplinati dalle seguenti disposizioni, anche mediante il superamento degli indici massimi di edificabilità previsti dagli strumenti urbanistici ed in deroga alle vigenti disposizioni normative regionali.

2. Per gli immobili destinati ad usi agro-silvo-pastorali e per quelli ad uso residenziale, compresi nella fascia costiera tra i 300 ed i 2.000 metri dalla

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40944 1746151
Art. 4 - Interventi di ampliamento degli immobili a finalità turistico-ricettiva

1. Per gli immobili destinati allo svolgimento di attività turistico-ricettiva situati in aree extraurbane nella fascia costiera dei 300 metri dalla linea di battigia, ridotta a 150 metri nelle isole minori, è consentito, anche mediante il superamento degli indici massimi di edificabilità previsti dagli strumenti urbanistici vigenti e dalle vigenti disposizioni normative regionali, l’incremento del 10 per cento della volumetria esistente alla data del 31 marzo 2009, qualora gli interventi siano tali da determinare il contenimento del consumo energetico con una riduzione maggiore del 10 per cento del fabbisogno di energia

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40944 1746152
Art. 5 - Interventi di demolizione e ricostruzione

1. La Regione promuove il rinnovamento del patrimonio edilizio ad uso residenziale e di quello destinato a servizi connessi alla residenza, turistico-ricettivo e produttivo esistente mediante interventi di “demolizione e ricostruzione, senza l’obbligo del rispetto dell’aspetto, della forma e dell’orientamento dell’edificio originario all’interno del lotto” N3 delle costruzioni ultimate entro il 31 dicembre 1989, che necessitino di essere adeguate in relazione ai requisiti qualitativi, architettonici, energetici, tecnologici, di sicurezza strutturale ed a quelli necessari a garantire l’accessibilità dell’edificio alle persone disabili.

2. Per gli interventi di cui al comma 1, anche mediante il superamento degli indici massimi di edificabilità previsti dagli strumenti urbanistici e dalle vigenti disposizioni normative regionali, è consentito un incremento volumetrico del 30 per cento in caso di integrale demolizione e ricostruzione degli edifici ad uso residenziale e di quelli destinati a servizi connessi alla residenza, di quelli destinati ad attività

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40944 1746153
Art. 6 - Interventi sul patrimonio edilizio pubblico

1. Al fine di agevolare la riqualificazione del patrimonio edilizio di proprietà pubblica, è consentito, anche mediante il superamento degli indici massimi di edificabilità previsti dagli strumenti urbanistici e dal

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40944 1746154
Art. 7 - "Commissione regionale"N18

1. N19

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40944 1746155
Art. 8 - Condizioni di ammissibilità degli interventi

1. Gli interventi previsti negli articoli 2, 3, 4, 5 e 6 non sono ammessi:

a) su edifici privi di titolo abilitativo, ove prescritto;

b) sui beni immobili di interesse artistico, storico, archeologico o etno-antropologico vincolati ai sensi della parte II del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 (Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai sensi dell’articolo 10 della legge 6 luglio 2002, n. 137) e successive modifiche ed integrazioni, ad esclusione dei casi previsti negli articoli precedenti.

N6 “1 bis. Le disposizioni di cui agli articoli 2, 3, 4, 5 e 6 sono altresì ammesse anche contestualmente alle eventuali istanze di accertamento di co

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40944 1746156
Art. 9 - Oneri

1. Per gli incrementi di cui agli articoli 2, 3 e 4, gli oneri di concessione, ove dovuti, sono ridotti del 40 per cento se relativi alla prima abitazione del proprietario o dell’avente titolo, ovvero aumentati del 60 per cento negli altri casi. Per gli ampliamenti di cui

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40944 1746157
Art. 10 - Norme sulla semplificazione delle procedure amministrative in materia edilizia

1. N23

1 bis. N24

2. N25

3. Gli interventi di cui agli articoli 2, 3 e 4 sono assoggettati alla procedura di denuncia di inizio attività (DIA), ad eccezione di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40944 1746158
Capo II - Norme in materia di pianificazione paesaggistica


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40944 1746159
Art. 11 - Aggiornamento e revisione del Piano paesaggistico regionale

1. Con periodicità biennale la Giunta regionale procede all’aggiornamento e alla revisione dei contenuti descrittiv

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40944 1746160
Art. 12 - Programmi, piani e progetti di valenza strategica per lo sviluppo del territorio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40944 1746161
Art. 13 - Disciplina degli interventi ammissibili nella fase di adeguamento degli strumenti urbanistici al Piano paesaggistico regionale

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40944 1746162
Art. 13 bis - Norme in materia tutela, salvaguardia e sviluppo delle aree destinate all’agricoltura

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40944 1746163
Art. 14 - Modifiche alla legge regionale 4 agosto 2008, n. 13

1. L’articolo 2 della legge regionale n. 13 del 2008 R è sostituito dal seguente:

“Art. 2 - (Disciplina per le ar

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40944 1746164
Capo III - “Norme per il recupero del patrimonio edilizio esistente” N3


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40944 1746165
Art. 15 - Utilizzo del patrimonio edilizio e recupero dei sottotetti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40944 1746166
Art. 15 bis - Riutilizzo dei piani seminterrati, dei piani pilotis e dei locali al piano terra

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40944 1746167
Art. 16 - Abrogazione

1. Il comma 3 dell’articolo 4 della legge regionale n.8 del 2004, è abro

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40944 1746168
Art. 17 - Entrata in vigore

1. La presente legge entra in vigore il giorno successivo alla sua pubblicazione nel Bollettino ufficiale della Regione autonoma della Sardegna.



IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Avvisi e bandi di gara
  • Appalti e contratti pubblici
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Esecuzione dei lavori pubblici
  • Edilizia e immobili
  • Pubblica Amministrazione
  • Tutela ambientale

D.L. 76/2020: semplificazioni e altre misure in materia edilizia

Analisi puntuale delle disposizioni in materia di edilizia introdotte dal D.L. 76/2020 (c.d. Decreto Semplificazioni) dopo la sua conversione in legge, avvenuta con L. 11/09/2020, n. 120. Testo a fronte delle parti modificate del Testo unico edilizia (modifiche in giallo).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Beni culturali e paesaggio
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Edilizia e immobili

Manufatti leggeri, anche prefabbricati, temporanei e contingenti

MANUFATTI LEGGERI E/O PREFABBRICATI (Interventi soggetti alla richiesta di Permesso di costruire; Interventi nell’ambito di strutture ricettive all’aperto) - MANUFATTI TEMPORANEI, CONTINGENTI O PRECARI (Distinzione tra manufatti realizzabili liberamente e richiedenti Permesso di costruire; Caratteristiche dalle quali desumere la precarietà e temporaneità del manufatto; Strutture destinate all’esercizio di attività di somministrazione) - TABELLA RIASSUNTIVA - RASSEGNA DI CASI GIURISPRUDENZIALI.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Beni culturali e paesaggio
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Provvidenze
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Appalti e contratti pubblici

Finanziamento per la valorizzazione di borghi e centri storici nel sud d’Italia

Vengono finanziati interventi per il rafforzamento dell’attrattività dei borghi e dei centri storici di piccola e media dimensione nei comuni delle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, attraverso il restauro e recupero di spazi urbani, edifici storici o culturali. La dotazione finanziaria complessiva è di 30 milioni di euro.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Beni culturali e paesaggio
  • Titoli abilitativi
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Edilizia e immobili

Autorizzazione paesaggistica: interventi e procedure dopo il D.P.R. 31/2017

Riepilogo del regime degli interventi da eseguire su beni o aree di interesse paesaggistico aggiornato al D.P.R. 31/2017. Tabelle complete degli interventi corredate di note, condizioni e limiti dell’intervento, e relative procedure.
A cura di:
  • Studio Groenlandia
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria
  • Piano Casa
  • Standards

Requisiti igienico-sanitari nelle costruzioni

A cura di:
  • Studio Groenlandia