FAST FIND : NR33926

L. R. Sicilia 04/08/2015, n. 15

Disposizioni in materia di liberi Consorzi comunali e Città metropolitane.
Stralcio.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.R. 13/08/2020, n. 19
- L.R. 21/05/2020, n. 11
- L.R. 03/03/2020, n. 6
- L.R. 07/06/2019, n. 8
- L.R. 29/11/2018, n. 23
- L.R. 09/08/2018, n. 16
- L.R. 18/04/2018, n. 7
- L.R. 11/08/2017, n. 17
- L.R. 11/08/2017, n. 16
- L.R. 26/01/2017, n. 2
- L.R. 27/10/2016, n. 23
- L.R. 10/08/2016, n. 15
- L.R. 17/05/2016, n. 8
- L.R. 01/04/2016, n. 5
- L.R. 12/11/2015, n. 28
Scarica il pdf completo
1999367 6652460
TITOLO I - ORDINAMENTO DEGLI ENTI DI AREA VASTA DELLA REGIONE SICILIANA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652461
Capo I - Autonomia degli enti di area vasta
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652462
Art. 1. - Istituzione dei liberi Consorzi comunali e delle Città metropolitane

1. Sono istituiti i liberi Consorzi comunali di Agrigento, Caltanissetta, Enna, Ragusa, Siracusa e Trapani, composti dai comuni delle corrispondenti province regionali.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652463
Art. 2. - Potestà statutaria e regolamentare del libero Consorzio comunale

1. Il libero Consorzio comunale, nell’ambito dei principi fissati dalla presente legge, adotta il proprio statuto, il quale:

a) stabilisce le norme fondamentali dell’organizzazione dell’ente;

b) specifica le attribuzioni degli organi, le modalità per assicurare il rispetto della parità di genere e le forme di garanzia e di partecipazione delle opposizioni;

c) disciplina i rapporti tra i comuni e le unioni di comuni, compresi nel territorio del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652464
Art. 3. - Potestà statutaria e regolamentare della Città metropolitana

1. La Città metropolitana, nell’ambito dei principi fissati dalla presente legge, adotta il proprio statuto, il quale:

a) stabilisce le norme fondamentali dell’organizzazione dell’ente;

b) specifica le attribuzioni degli organi, le modalità per assicurare il rispetto della parità di genere e le forme di garanzia e di partecipazione delle opposizioni;

c) disciplina i rapporti tra i comuni e le unioni di comuni, compresi nel territorio della Cit

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652465
Capo II - Organi degli enti di area vasta
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652466
Sezione I - Liberi Consorzi comunali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652467
Art. 4. - Organi del libero Consorzio comunale

1. Sono organi del libero Consorzio comunale:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652468
Art. 5. - Presidente del libero Consorzio comunale

1. Il Presidente del libero Consorzio comunale:

a) è il legale rappresentante dell’ente;

b) N18

c) convoca e presiede l’Assemblea del libero Consor

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652469
Art. 6. - Elezione del Presidente del libero Consorzio comunale

N47

1. L'elezione del Presidente del libero Consorzio comunale è indetta con decreto del Presidente uscente, da emanarsi non oltre il sessantesimo giorno antecedente quello della votazione. In sede di prima applicazione della presente legge, l'elezione del Presidente del libero Consorzio comunale è indetta dal Presidente della Regione, su proposta dell'Assessore regionale per le autonomie locali e la funzione pubblica, con decreto da emanarsi non oltre i

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652470
Art. 7. - Cessazione dalla carica di Presidente del libero Consorzio comunale

1. Nel caso in cui il Presidente del libero Consorzio comunale si sia dimesso ovvero sia cessato per qualsiasi causa

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652471
Art. 7 bis - Consiglio del libero Consorzio comunale

N16

1. Il Consiglio del libero Consorzio comunale è l’organo di indirizzo politico e di controllo dell’ente di area vasta.

2. Il Consiglio del libero Consorzio comunale, a maggioranza assoluta dei propri componenti, approva:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652472
Art. 8. - Assemblea del libero Consorzio comunale

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652473
Art. 9. - Giunta del libero Consorzio comunale

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652474
Art. 10. - Adunanza elettorale del libero Consorzio comunale

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652475
Sezione II - Città metropolitane
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652476
Art. 11. - Organi della Città metropolitana

1. Sono organi della Città metropolitana:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652477
Art. 12. - Sindaco metropolitano

1. Il Sindaco metropolitano:

a) è il legale rappresentante dell’ente;

b) N21

c) convoca e presiede la Conferenza metropolitana;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652478
Art. 13. - Sindaco metropolitano

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652479
Art. 14 - Cessazione dalla carica di Sindaco metropolitano

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652480
Art. 14 bis - Consiglio metropolitano

N16

1. Il Consiglio metropolitano è l’organo di indirizzo politico e di controllo dell’ente di area vasta.

2. Il Consiglio metropolitano, a maggioranza assoluta dei propri componenti, approva:

a) il regolamento per il proprio funzionamento;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652481
Art. 15. - Conferenza metropolitana

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652482
Art. 16. - Giunta metropolitana

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652483
Art. 17. - Adunanza elettorale metropolitana

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652484
Sezione III - Disposizioni comuni
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652485
Art. 18. - Disciplina delle operazioni elettorali per l'elezione degli organi del libero Consorzio comunale e della Città metropolitana

N64

1. Per l'elezione del Presidente del libero Consorzio comunale nonché del Consiglio del libero Consorzio comunale e del Consiglio metropolitano, entro cinque giorni dalla pubblicazione del decreto di indizione delle elezioni, l'Assessore regionale per le autonomie locali e la funzione pubblica, con decreto istituisce l'ufficio elettorale composto da tre iscritti all'Albo nazionale dei segretari comunali e provinciali di cui all'articolo 98 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, di cui uno con funzioni di presidente. Un dirigente, con competenze amministrative, di uno dei comuni appartenente all'ente di area vasta è designato, con il medesimo decreto, ad esercitare le funzioni di segretario. L'ufficio elettorale si insedia presso la sede dell'ente di area vasta.

2. Sulla base delle comunicazioni trasmesse dai comuni appartenenti all'ente di area vasta, sottoscritte congiuntamente dal sindaco e dal segretario, entro il trentesimo giorno antecedente la votazione, l'ufficio elettorale forma l'elenco degli elettori e ne dispone la pubblicazione, anche online, negli albi pretori dello stesso ente di area vasta e dei comuni che ne fanno parte. Eventuali variazioni dell'elenco degli elettori, da pubblicare con le stesse modalità, possono essere disposte dall'ufficio elettorale entro il secondo giorno antecedente quello della votazione.

3. Le candidature per l'elezione del Presidente del libero Consorzio comunale, sottoscritte da almeno il 15 per cento degli aventi diritto al voto, sono presentate dalle ore 8,00 del ventunesimo giorno alle ore 12,00 del ventesimo giorno antecedente quello della votazione, anche se festivo, presso l'ufficio elettorale.

4. Entro il diciottesimo giorno antecedente quello della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652486
Art. 19. - Durata, decadenza e cessazione degli organi

N27

1. Il Presidente del libero Consorzio comunale, il Consiglio del libero Consorzio comunale

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652487
Art. 20. - Gratuità delle cariche

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652488
Art. 21. - Segretario degli enti di area vasta

1. Il segretario del libero Consorzio comunale e della Città metropolitana &eg

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652489
Art. 22. - Organo di revisione degli enti di area vasta

1. In ciascun ente di area vasta è costituito un collegio dei revisori dei conti composto da tre soggetti, “residenti in Sicilia,”N11 individuati con

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652490
Art. 23. - Norme di rinvio

1. Per quanto non espressamente previsto nel presente Capo, si rinvia alle disposizio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652491
Capo III - Organismi di raccordo
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652492
Art. 24. - Semplificazione organizzativa e gestionale

1. Allo scopo di favorire i nuovi investimenti, la Regione, gli enti di area vasta ed

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652493
Art. 25. - Osservatorio regionale

1. Entro “centocinquanta giorni”N5 dalla data di entrata in vigore della presente legge, d’intesa con la Conferenza Regione - autonomie locali, con decreto dell’Assessore regionale per le autonomie locali e per la funzione pubblica, in coerenza con l’accordo tra Governo nazionale e Regioni sancito nella seduta della Conferenza Unificata

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652494
Art. 26. - Integrazione della composizione della Conferenza Regione - autonomie locali

1. La composizione della Conferenza Regione – autonomie locali, di cui all&rsqu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652495
TITOLO II - FUNZIONI E PERSONALE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652496
Capo I - Funzioni proprie
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652497
Art. 27. - Funzioni proprie del libero Consorzio comunale

1. Il libero Consorzio comunale, quale ente di area vasta, è titolare, oltre che delle funzioni già spettanti alle ex province regionali ai sensi della normativa vigente, delle seguenti funzioni proprie già attribuite, ai sensi dell’articolo 13 della legge regionale 6 marzo 1986, n. 9 e successive modifiche ed integrazioni, alle ex province regionali alla data di entrata in vigore della presente legge:

1) in materia di servizi sociali e culturali:

a) iniziative e proposte agli organi competenti in ordine all’individuazione ed al censimento dei beni culturali ed ambientali ricadenti nel territorio del libero Consorzio comunale nonché alla tutela, valorizzazione e fruizione sociale degli stessi beni, anche con la collaborazione degli enti e delle istituzioni scolastiche e culturali. Acquisto di edifici o di beni culturali, con le modalità di cui all’articolo 21, secondo e terzo comma, della legge regionale 1 agosto 1977, n. 80 e successive modifiche ed integrazioni. Per l’esercizio delle funzioni suddette, i liberi Consorzi comunali si avvalgono degli organi periferici dell’Amministrazione regionale dei beni culturali ed ambientali;

b) realizzazione di strutture e servizi assistenziali, anche mediante la riutilizzazione delle istituzioni socio-scolastiche permanenti;

c) distribuzione territoriale

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652498
Art. 28. - Funzioni proprie della Città metropolitana

1. La Città metropolitana, quale ente di area vasta, oltre che delle funzioni attribuite dall’articolo 27 ai liberi Consorzi comunali, è titolare delle seguenti funzioni proprie:

a) adozione ed aggiornamento annuale di un piano strategico triennale del territorio metropolitano, che costituisce atto di indirizzo per l’ente e per l’esercizio delle funzioni dei comuni e delle unioni di comuni compresi nel predetto territorio, anche in relazione all’esercizio di funzioni ulteriori eventualmente delegate o assegnate dalla Regione;

b) pianificazione te

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652499
Art. 29. - Funzioni proprie dei comuni

1. Nel rispetto del principio di sussidiarietà, sono di competenza dei comuni tutte le funzioni non attribuite dalla legge alla Regione o agli enti di area vasta.

2. I comuni svolgono, oltre alle funzioni ad essi spettanti ai sensi della normativa vigente, le seguenti ulteriori funzioni proprie

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652500
Capo II - Disposizioni comuni e di coordinamento
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652501
Sezione I - Funzioni ulteriori
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652502
Art. 30. - Accordi per i servizi di prossimità nell’area dello Stretto

1. La Regione favorisce la stipula di appositi accordi con lo Stato, la Regione Calabria e la Città metropolitana di Reggio Calabria

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652503
Art. 31. - Funzioni conferite dalla Regione

1. La Regione, nell’ambito della propria competenza esclusiva ed in linea con i

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652504
Art. 32. - Conferimento di ulteriori funzioni

1. Entro un anno dalla data di entrata in vigore della presente legge la Regione, con

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652505
Sezione II - Attività di coordinamento
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652506
Art. 33. - Funzioni regionali

1. La Regione svolge, oltre alle funzioni ad essa spettanti ai sensi della normativa vigente, le seguenti ulteriori funzioni proprie già attribuite alle ex province regionali, ai sensi dell’articolo 13 della legge regionale 6 marzo 1986, n. 9 e successive modifiche ed integrazioni, alla data di entrata in vigore della presente legge:

1) in materia di servizi culturali:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652507
Art. 34. - Attività di programmazione dei liberi Consorzi comunali e delle Città metropolitane

1. I liberi Consorzi comunali e le Città metropolitane operano sulla base di programmi, mediante i quali sono individuati gli obiettivi, i tempi e le modalità dei propri interventi.

2. Essi concorrono, altresì, nei modi stabiliti dalla legge, alla determinazione degli obiettivi e delle scelte dei piani e dei programmi socio-economici generali e settoriali della Regione ed alla formazione degli strumenti di pianificazione territoriale della Regione (P.T.R.).

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652508
Art. 35. - Potere sostitutivo della Regione

1. Entro i limiti delle proprie competenze statutarie e nel rispetto del principio di leale collaborazione,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652509
Art. 36. - Uffici regionali territoriali

1. Con decreto del Presidente della Regione, su proposta degli Assessori regionali co

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652510
Capo III - Personale
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652511
Art. 37. - Disposizioni sul personale

1. I liberi Consorzi comunali e le Città metropolitane stabiliscono, in relazione alle funzioni ad essi attribuite, le dotazioni organiche entro tre mesi dalla definizione da parte dell’Osservatorio dei criteri di cui all’articolo 25.

2. Entro novanta giorni dalla scadenza del termine di cui al comma 1, con uno o più decreti del Presidente della Regione, previa delibera della Giunta regionale, su pr

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652512
Art. 38. - Attività di ricognizione ai fini della ricollocazione del personale

1. La Presidenza della Regione, tramite il Dipartimento regionale della funzione pubb

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652513
TITOLO III - DISPOSIZIONI ECONOMICO-FINANZIARIE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652514
Art. 39. - Autonomia finanziaria

1. In armonia con la Costituzione e nei limiti dello Statuto della Regione, i liberi Consor

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652515
Art. 40. - Razionalizzazione di enti

1. Entro tre mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, i liberi Consorzi comunali e le Città metropolitane inviano all’Assessorato regionale delle autonomie locali e della funzione pubblica una ricognizione di tutti gli enti, le agenzie, gli organismi, comunque denominati, da loro partecipati, controllati o vigilati, individuando quelli che esercitano funzioni in tutto o in parte coincidenti con le funzioni loro attribuite.

2. Ferma restando l’autonomia finanziaria degli enti di area vasta, sono mantenuti i rapporti in essere alla data di entrata in vigore della presente legge tra le ex pro

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652516
Art. 41. - Razionalizzazione delle forme di esercizio associato di funzioni tra comuni

1. A decorrere dalla data di entrata in vigore della presente legge è fatto divieto ai co

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652517
Art. 42. - Costi standard

1. In armonia con il procedimento statale di determinazione dei costi standard di cui

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652518
Art. 43. - Invarianza finanziaria

1. Nel rispetto dell’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652519
TITOLO IV - ASSETTO TERRITORIALE DEI LIBERI CONSORZI COMUNALI E DELLE CITTÀ METROPOLITANE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652520
Art. 44. - Norma transitoria in materia di adesione alla Città metropolitana di Catania ed al libero Consorzio comunale di Ragusa

1. Entro tre mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, con deliberazione del consiglio comunale adottata a maggioranza assoluta dei com

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652521
Art. 45. - Norme per l’istituzione di nuovi liberi Consorzi comunali

1. I comuni, con deliberazione del consiglio comunale adottata a maggioranza di due terzi dei componenti, possono esprimere la volontà di costituire, in aggiunta a quelli previsti dall’articolo 1, ulteriori liberi Consorzi comunali che abbiano i seguenti requisiti:

a) continuità territoriale tra i comuni aderenti;

b) popolazione non inferiore a 180.000 abitanti.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652522
TITOLO V - DISPOSIZIONI FINALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652523
Art. 46. - Disposizioni urgenti per far fronte alla crisi finanziaria degli enti intermedi della Regione siciliana

1. Nelle more della costituzione degli organi e dell’avvio della nuova gestione dei liberi Consorzi comunali, conseguenti alla legge regionale di riforma prevista dall’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652524
Art. 47. - Art. 48 Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652525
Art. 49. - Misure in favore delle unioni di comuni

1. A sostegno ed incentivo delle unioni dei comuni previste dall’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652526
Art. 50. - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652527
Art. 51. - Norma transitoria in materia di gestione commissariale degli enti di area vasta

N71

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1999367 6652528
Art. 52. - Entrata in vigore

1. La presente legge sarà pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana ed entrerà in vigore il giorno stesso della sua pubblicazione.



IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Enti locali
  • Pianificazione del territorio
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Pubblica Amministrazione
  • Urbanistica

Abruzzo: contributi ai piccoli Comuni per la pianificazione urbanistica

La Regione Abruzzo concede contributi ai piccoli Comuni per la redazione o la revisione di strumenti urbanistici. Il contributo è concesso per la copertura totale delle spese effettivamente sostenute, con un massimale di € 15.000,00 per ogni Comune. Il termine massimo previsto per l'adozione o approvazione del piano urbanistico (PRG, PRE o variante generale degli stessi) è di un anno dalla data di formale comunicazione di concessione del finanziamento.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico
  • Provvidenze
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Pubblica Amministrazione
  • Enti locali

Valle D’Aosta: efficientamento energetico del patrimonio edilizio pubblico

Avviso per l'efficientamento energetico del patrimonio edilizio pubblico dei Comuni e delle Unités des Communes valdôtaines. Stanziati complessivamente due milioni di euro a favore degli enti locali valdostani per gli anni dal 2020 al 2022. Previsti contributi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni climalteranti attraverso interventi sul patrimonio edilizio di ottimizzazione energetica e/o utilizzo di fonti energetiche rinnovabili. L'importo massimo finanziabile per ogni singolo intervento è pari a 400 mila euro.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Enti locali
  • Pubblica Amministrazione

Calabria: contributi per l’efficienza energetica degli edifici pubblici nelle aree interne

È di oltre 21,4 milioni di euro lo stanziamento previsto dalla Regione Calabria per la realizzazione di interventi di efficientamento energetico negli edifici dei Comuni inseriti nella Strategia Regionale per le Aree Interne (SRAI). Gli interventi, che possono essere finanziati fino al 100% delle spese ammissibili, devono conseguire un risparmio di energia primaria non rinnovabile rispetto alla situazione ante intervento non inferiore al 20% per ciascun edificio oggetto di intervento. Il valore del contributo richiesto dovrà essere compreso tra 100 mila e 500 mila euro.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Pubblica Amministrazione
  • Enti locali
  • Procedimenti amministrativi

Norme di trasparenza e anticorruzione per Ordini e Collegi professionali

NORMATIVA DI RIFERIMENTO - OBBLIGHI E SANZIONI (Sintesi dei principali obblighi; Scelta del RPCT in Consigli nazionali, Ordini e Collegi professionali; Decorrenza degli obblighi e controlli dell’ANAC; Sanzioni).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Rosalisa Lancia
  • Impianti sportivi
  • Provvidenze
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Enti locali
  • Pubblica Amministrazione

Puglia: contributi per il potenziamento del patrimonio impiantistico sportivo dei Comuni

Disponibili 8 milioni di euro per la concessione di contributi in conto capitale a sostegno della realizzazione di progetti volti all'ampliamento delle possibilità di utilizzo degli spazi e/o degli impianti sportivi comunali esistenti e alla creazione di nuovi. Attraverso l'avviso la Regione Puglia sostiene la realizzazione di proposte progettuali da parte dei Comuni; ciascun Comune può ottenere un contributo complessivo pari a 100 mila euro e presentare massimo due proposte progettuali.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Informatica
  • Procedimenti amministrativi
  • Pubblica Amministrazione
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure

Lombardia: fine fase sperimentale app "Aua Point" per comunicazione scarichi ed emissioni

  • Commercio e mercati
  • Procedimenti amministrativi
  • Urbanistica
  • Pubblica Amministrazione

Emilia Romagna - Prosecuzione attività in locali privi di requisiti imprese con sede non agibile al 31/12/2018

  • Demanio idrico
  • Demanio
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Acque
  • Pubblica Amministrazione

Scadenza concessioni demaniali per finalità turistico-ricreative e varie