FAST FIND : NR42759

L. R. Molise 04/05/2021, n. 1

Disposizioni collegate alla manovra di bilancio 2021-2023 in materia di entrate e spese. Modificazioni e integrazioni di leggi regionali.
Testo coordinate con le modifiche introdotte da:
- L.R. 23/05/2022, n. 7
Scarica il pdf completo
7373454 8822938
Art. 1 - Semplificazioni procedimentali per la ZES interregionale Adriatica

1. Per consentire la realizzazione degli obiettivi di semplificazione nell'ambito della Zona Economica Speciale interregionale molisana, denominata "ZES Interregionale Adriatica", istituita con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 3 settembre 2019, in attuazione dell'articolo 5, comma 1, del decreto-legge 20 giugno 2017, n. 91, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2017, n. 123, il responsabile unico del procedimento, per tutte le attività attinenti alla fase di insediamento, realizzazione e svolgimento delle iniziative economiche all'interno della ZES, è individuato nello Sportello Unico Amministrativo (SUA) dell'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico meridionale, di cui all'articolo 15-bis della legge 28 gennaio 1994, n. 84 (Riordino della legislazione in materia portuale).

2. Nel rispetto di quanto previsto dall'articolo 5, comma 1, lett. a-bis) del decreto legge 91/2017, quando la conclusione positiva del procedimento, per l'autorizzazione sia di opere pubbliche che di interventi e attività private, è subordinata all'acquisizione di più pareri, intese, concerti, nulla osta o altri atti di assenso comunque denominati, resi da diverse amministrazioni, inclusi i gestori di beni o servizi pubblici, è sempre indetta la conferenza di servizi decisoria semplificata, che opera in modalità asincrona secondo la disciplina di cui all'articolo 14-bis della legge 7 agosto 1990, n. 241 (Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi). Tutti gli enti interessati rilasciano pertanto i loro pareri o atti di assenso direttamente al SUA nell'ambito della conferenza di servizi da questi indetta, anche nei casi in cui le singole leggi di settore subordinino il rilascio di un titolo abilitativo al previo parere, licenza o nulla osta da parte di un altro ufficio o ente.

3. Il SUA opera con modalità esclusivamente digitale e si avvale a tal fine della piattaforma informatica www.impresainungiorno.gov.it per la gestione del procedimento (ivi compresa l'indizione e la convocazione della conferenza di servizi), le cui funzionalità sono opportunamente implementate per assicurare il rispetto dei requisiti tecnici previsti dall'articolo 5, comma 1, lett. a-ter) del decreto-legge n. 91/2017 e dall'allegato al decreto del Presidente della Repubblica 7 settembre 2010, n. 160 (Regolamento per la semplificaz

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7373454 8822939
Art. 2 - Procedimenti in materia di autorizzazione unica ambientale

1. La Giunta regionale approva, entro sei mesi dall'entrata in vigore della presente legge, le linee guida per agevolare l'applicazione uniforme e coordinata sul territorio regionale del decreto del Presidente della Repubblica 13 marzo 2013, n. 59 (Regolamento recante la disciplina dell'autorizzazione unica ambientale e la semplificazione di adempimenti amministrativi in materia ambientale gravanti sulle piccole e medie imprese e sugli impianti non soggetti ad autorizzazione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7373454 8822940
Art. 3 - Procedimenti autorizzativi in materia ambientale di competenza della Regione Molise

1. La Giunta Regionale può adottare una o più linee guida atte ad individuare i percorsi procedurali da seguire per la gestione dei procedimenti autorizzativi e valutativi in materia ambientale di competenza della Regione Molise, nonché per il raccordo con i procedimenti u

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7373454 8822941
Art. 4 - Disciplina in materia di verifica di assoggettabilità alla Valutazione Ambientale Strategica

1. Ai Comuni è delegato l'esercizio, anche nelle forme associate, delle competenze per l'espletamento dei procedimenti di verifica di assoggettabilità alla VAS di cui all'articolo 12 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 (Norme in materia ambientale) per i piani o programmi approvati in via definitiva dai Comuni.

2. L'attivazione della delega di cui al comma 1 richiede le seguenti condizioni:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7373454 8822942
Art. 5 - Determinazione degli oneri istruttori in materia di Valutazione Ambientale Strategica

1. Per (a copertura dei costi sostenuti dall'autorità competente per l'organizzazione e lo svolgimento delle attività istruttorie, di monitoraggio e controll

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7373454 8822943
Art. 6 - Procedure per il riconoscimento della legittimità di debiti fuori bilancio

N1

1. Ai fini del riconoscimento della legittimità di debiti fuori bilancio di cui all'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7373454 8822944
Art. 7 - Modifiche di leggi regionali

1. Al fine di assicurare la tutela dei corpi idrici, al procedimento di rinnovo delle concessioni d'uso delle acque per fini produttivi e energetici si applicano le disposizioni contenute nei Titoli V, VI, VII e VIII dell'elaborato R.14.2) del Piano di tutela delle acque, approvato con Delib.C.R. del Molise n. 25 del 6 febbraio 2018, integrate dalle disposizioni di cui al comma 2.

2. È riconosciuto all'Azienda speciale Molise Acque un diritto di prelazione in ordine alle concessioni d'uso delle acque per fini energetici sulle condotte idriche di proprietà della Regione Molise, da esercitasi entro trenta giorni dalla individuazione della domanda ritenuta preferibile ai sensi dell'articolo 33 dell'elaborato R.14.2) di cui al comma 1, a condizione che sia in grado di garantire la medesima utilizzazione e le medesime condizioni offerte dalla suindicata domanda. N2

3. Al comma 2, dell'articolo 13, della legge regionale 24 marzo 2000, n. 19 (Norme integrative della disciplina in materia di trasporto pubblico locale), sono apportate le seguenti modifiche:

a) al primo periodo, dopo la parola "vantaggiosa" sono aggiunte le seguenti parole "ai sensi del Regolamento CEE 23 ottobre 2007, n. 1370, e per quanto compatibile";

b) al secondo periodo le parole "è messa a gara in un lotto unico." sono sostituite dalle seguenti parole "si considera unico bacino di mobilità.".

4. Per la realizzazione di nuovi investimenti è autorizzata la contrazione di mutui, prestiti obbligazionari o altre forme di indebitamento per l'importo complessivo di euro 40.000.000,00 da iscriversi in entrata al titolo 6 (Accensione prestiti), tipologia 300 (Accensione Mutui e altri finanziamenti a medio lungo termine), del bilancio di previsione finanziario 2021-2023, nel rispetto di quanto previsto dalle leggi vigenti in materia, con particolare riferimento all'articolo 10 della legge 24 dicembre 2012, n. 243 (Disposizioni per l'attuazione del principio del pareggio di bilancio a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7373454 8822945
Art. 8 - Entrata in vigore

1. La presente legge entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Molise.

 

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Impiantistica
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Fonti alternative
  • Trasporti
  • Provvidenze
  • Ospedali e strutture sanitarie
  • Distributori di carburanti
  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico
  • Edilizia e immobili
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili

Emilia Romagna: 6,2 milioni di euro per sanità green e mobilità elettrica

Riqualificazione energetica degli edifici pubblici delle aziende sanitarie regionali e di infrastrutture di ricarica per la mobilità elettrica dei veicoli aziendali. La Regione Emilia-Romagna sostiene le Aziende sanitarie pubbliche regionali affinché vengano conseguiti obiettivi di risparmio energetico, uso razionale dell’energia, valorizzazione delle fonti rinnovabili, riduzione delle emissioni di gas serra, con particolare riferimento allo sviluppo di misure di miglioramento della efficienza energetica negli edifici pubblici e ad incentivare politiche di mobilità elettrica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Titoli abilitativi
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Fonti alternative
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Impiantistica

Fonti rinnovabili negli edifici nuovi e ristrutturati: obblighi e decorrenze

A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Pianificazione del territorio
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Marchi, brevetti e proprietà industriale
  • Mediazione civile e commerciale
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Ordinamento giuridico e processuale
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Enti locali
  • Energia e risparmio energetico
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • DURC
  • Appalti e contratti pubblici
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Imposte sul reddito
  • Partenariato pubblico privato
  • Servizi pubblici locali
  • Edilizia scolastica
  • Lavoro e pensioni
  • Impianti sportivi
  • Urbanistica
  • Pubblica Amministrazione
  • Fisco e Previdenza
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Professioni
  • Protezione civile
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Fonti alternative
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Disposizioni antimafia
  • Imposte indirette
  • Compravendita e locazione

Il D.L. 50/2017 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nel D.L. 24/04/2017, n. 50 (c.d. “manovrina correttiva” convertito in legge dalla L. 21/06/2017, n. 96), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Alfonso Mancini
  • Impiantistica
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Provvidenze
  • Fonti alternative
  • Energia e risparmio energetico
  • Finanza pubblica

Veneto: incentivi per i sistemi di accumulo di energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici - anno 2019

A cura di:
  • Anna Petricca
  • Provvidenze
  • Energia e risparmio energetico
  • Finanza pubblica
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Fonti alternative
  • Impiantistica

Lombardia: sistemi di accumulo di energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici - Bando accumulo 2019-2020

Destinatari del bando sono tutti i privati cittadini residenti in Lombardia che sono o saranno titolari entro il 31/12/2020 di un impianto fotovoltaico a servizio di un’utenza domestica. Si tratta di un contributo a fondo perduto di importo variabile fino ad un massimo di 3.000,00 euro e pari al 50% delle spese ammissibili sostenute, per acquistare e installare un sistema di accumulo elettrochimico connesso ad un impianto fotovoltaico di potenza nominale non superiore a 20 kW.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Impiantistica
  • Professioni
  • Fonti alternative
  • Energia e risparmio energetico
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento

Toscana, formazione installatori impianti alimentati da FER: avvio e proroga termine

  • Edilizia e immobili
  • Pianificazione del territorio
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Titoli abilitativi
  • Piano Casa
  • Standards
  • Urbanistica

Marche: obbligo di adeguamento dei regolamenti edilizi comunali al Regolamento edilizio tipo (RET)

  • Provvidenze
  • Impianti sportivi
  • Norme tecniche
  • Impiantistica
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Impianti di sollevamento e a fune
  • Impianti di sollevamento e a fune

Lombardia, impianti di risalita e piste da sci: contributi per l'adeguamento e la sicurezza - Bando 2015