FAST FIND : NR28495

Deliberaz. G.P. Trento 05/10/2012, n. 2136

Articolo 20, comma 4 del regolamento di esecuzione del Capo IV della legge provinciale n. 17 del 2010. Approvazione delle condizioni di fattibilità e non eccessiva onerosità per l'applicabilità dell'obbligo di dotarsi del prodotto metano o, in alternativa, di idrogeno o delle relative miscele, nei casi di installazione di nuovi impianti stradali o autostradali di distribuzione di carburante e di ristrutturazione totale di impianti esistenti.
Scarica il pdf completo
757979 800822
TESTO DEL DOCUMENTO

- Visto l’articolo 44, comma 2, lett. b) della legge provinciale 30 luglio 2010, n. 17 R, che così prevede: “Nel rispetto dei principi di tutela dell'ambiente, di tutela dei destinatari dei servizi e dei consumatori, il regolamento di esecuzione può inoltre stabilire: (…) b) i casi in cui è obbligatorio assicurare l'erogazione di gas metano o, in alternativa, di idrogeno o delle relative miscele; il regolamento di esecuzione può riferire questo obbligo ai soli impianti stradali e autostradali di distribuzione di carburante di nuova apertura e a quelli sottoposti a ristrutturazione e limitarlo a territori con particolari caratteristiche”;

- visto l’art. 20 del regolamento di esecuzione del Capo IV della legge provinciale n. 17 del 2010 approvato con D.P.G.P. 11 settembre 2012, n. 18-93/Leg. R che, al fine di garantire una presenza adeguata sul territorio della provincia di impianti di distribuzione di metano o, in alternativa, di idrogeno o delle relative miscele:

• al comma 1 stabilisce un numero minimo di tali impianti per ogni ambito territoriale (che a sua volta comprende una o più comunità di valle), per un totale di 17 impianti;

• al comma 2 prevede che, fino al raggiungimento di tale numero minimo, per i nuovi impianti e per quelli sottoposti a ristrutturazione totale, è f

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Impiantistica
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Fonti alternative
  • Distributori di carburanti
  • Provvidenze
  • Ospedali e strutture sanitarie
  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico
  • Edilizia e immobili
  • Trasporti
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili

Emilia Romagna: 6,2 milioni di euro per sanità green e mobilità elettrica

Riqualificazione energetica degli edifici pubblici delle aziende sanitarie regionali e di infrastrutture di ricarica per la mobilità elettrica dei veicoli aziendali. La Regione Emilia-Romagna sostiene le Aziende sanitarie pubbliche regionali affinché vengano conseguiti obiettivi di risparmio energetico, uso razionale dell’energia, valorizzazione delle fonti rinnovabili, riduzione delle emissioni di gas serra, con particolare riferimento allo sviluppo di misure di miglioramento della efficienza energetica negli edifici pubblici e ad incentivare politiche di mobilità elettrica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Distributori di carburanti
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica

Lombardia: sviluppo della rete distributiva di impianti di erogazione di metano liquido (GNL)

L’iniziativa è diretta alle micro, piccole e medie imprese, operanti nel settore della distribuzione dei carburanti che intendano realizzare impianti ad uso pubblico di erogazione del metano in forma liquida (GNL). La finalità del bando è quella di creare una rete innovativa di distribuzione di carburante a basso impatto ambientale che al contempo risulti efficace per l’approvvigionamento dei mezzi di trasporto pesanti, in particolare per quelli che effettuano spostamenti a medio-lunga percorrenza.
A cura di:
  • Anna Petricca