FAST FIND : NR41035

L. R. Marche 03/10/2019, n. 33

Promozione della multifunzionalità nel settore della pesca marittima e del turismo marittimo.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.R. 30/04/2020, n. 16
- L.R. 17/12/2019, n. 40
Scarica il pdf completo
5853146 6378072
Art. 1 - (Finalità)

1. La Regione, nel rispetto della pertinente normativa statale ed europea, promuove la multifunzionalità nel settore della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5853146 6378073
Art. 2 - (Attività di pescaturismo)

1. In conformità a quanto previsto dall’ordinamento statale vigente in materia, per pescaturismo si intende l’attività di pesca professionale esercitata dagli imprenditori ittici, in forma singola, societaria o cooperativa, consistente nell’imbarco su unità da pesca di persone che non fanno parte dell’equipaggio per finalità turistico ricreative.

2. Nel pescaturismo sono ricompresi:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5853146 6378074
Art. 3 - (Attività di ittiturismo)

1. In conformità a quanto previsto dall’ordinamento statale vigente in materia, per ittiturismo si intende la pesca professionale esercitata dagli imprenditori itti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5853146 6378075
Art. 4 - (Attività connesse)

1. “Sono connesse all’attività di pesca professionale, ai sensi del comma 2 bis dell’articolo 2 del d.lgs. 4/2012, le attività di seguito elencate, purché non prevalenti ed effettuate dall’imprenditore ittico mediante l’utilizzo di prodotti provenienti in prevalenza dalla propria attività di pesca ovvero di attrezzature o di risorse dell’azienda normalmente

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5853146 6378076
Art. 5 - (Locali per attività di ittiturismo)

1. Le attività di ittiturismo sono svolte mediante l’utilizzo di fabbricati, attrezzature, aree demaniali eventualmente in concessione o risorse normalmente impiegate per l’attività principale; possono essere adibiti all’esercizio dell’attivit&agrav

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5853146 6378077
Art. 6 - (Esercizio dell’attività di pescaturismo ed ittiturismo)

1. L’esercizio dell’attività di pescaturismo è subordinato:

a) al rilascio di apposita autorizzazione da parte del Capo del Compartimento marittimo del luogo di iscrizione de

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5853146 6378078
Art. 7 - (Elenco regionale degli operatori di pescaturismo ed ittiturismo)

1. Presso la Giunta regionale è istituito l’elenco degli operatori di pescaturismo e ittiturismo, articolato

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5853146 6378079
Art. 8 - (Formazione degli operatori di pescaturismo ed ittiturismo)

1. La Regione promuove la formazione degli imprenditori ittici che vogliono intraprendere le attività di diversific

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5853146 6378080
Art. 9 - (Valorizzazione delle filiere agricole e della pesca locali)

1. La Regione promuove la conclusione di accordi di filiera tra produttori locali e imprenditori ittici che svolgono attiv

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5853146 6378081
Art. 10 - (Strumenti di programmazione degli interventi)

1. La Regione persegue le finalità di questa legge anche attraverso la pianificazione regionale in materia di promo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5853146 6378082
Art. 11 - (Alloggio e prima colazione a bordo di unità da diporto – boat & breakfast)

N3

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5853146 6378083
Art. 12 - (Disposizioni di attuazione)

1. Entro tre mesi dalla data di entrata in vigore di questa legge la Giunta regionale, sentite le organizzazioni delle imprese della pesca, del turismo e del commercio maggiormente rappresentative a livello regionale, nonché le organizzazioni dei lavoratori del settore maggiormente rappresentative a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5853146 6378084
Art. 12 bis - (Sanzioni e vigilanza)

N7

1. Chiunque eserciti l’attività di ittiturismo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5853146 6378085
Art. 13 - (Invarianza finanziaria)

1. Da questa legge non derivano né possono derivare nuovi o maggiori oneri a carico del bilancio regionale. Alla su

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5853146 6378086
Art. 14 - (Disposizioni finali e abrogazioni)

1. Per quanto non espressamente previsto da questa legge si osservano le disposizioni stabilite dalla normativa statale ed in particolare il d.lgs. 4/2012.

2. Sono abrogati gli “articoli 11, 12 e 14 bis”N5 della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili

Emilia Romagna: riqualificazione urbana nel distretto turistico balneare della costa emiliano-romagnola

La Regione Emilia Romagna rende disponibili 20 milioni di euro per la promozione dell'innovazione del prodotto turistico e della riqualificazione urbana nel Distretto Turistico Balneare della Costa emiliano-romagnola. Sono ammissibili gli interventi i cui lavori, servizi e forniture sono avviati a decorrere dal 01/01/2019 e i contributi sono concessi nella misura massima del 100% della spesa ammissibile per un importo massimo di 10 milioni di euro.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Provvidenze
  • Agricoltura e Foreste
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Urbanistica
  • Finanza pubblica
  • Aree rurali
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali

Emilia Romagna: azioni di prevenzione per ridurre le conseguenze di calamità naturali e avversità climatiche

La Regione Emilia Romagna mette a disposizione 17 milioni di euro per sostenere interventi di prevenzione dei danni che le frane, innescate da maltempo o calamità naturali, possono causare a terreni coltivati e fabbricati produttivi agricoli. Oltre alle spese sostenute per gli interventi sul territorio, (ovvero interventi a carattere strutturale per la riduzione del rischio di dissesto idro-geologico) sono ammissibili a contributo le spese tecniche generali, incluse le indagini geognostiche, come onorari di professionisti o consulenti. L’azione del bando non riguarda azioni di ripristino di danni già avvenuti.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Energia e risparmio energetico
  • Fisco e Previdenza
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Pianificazione del territorio
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Marchi, brevetti e proprietà industriale
  • Mediazione civile e commerciale
  • Ordinamento giuridico e processuale
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Servizi pubblici locali
  • Lavoro e pensioni
  • Impianti sportivi
  • Edilizia scolastica
  • Urbanistica
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Pubblica Amministrazione
  • Professioni
  • Protezione civile
  • Fonti alternative
  • Disposizioni antimafia
  • Imposte indirette
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Compravendita e locazione
  • Imposte sul reddito
  • Partenariato pubblico privato
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • DURC
  • Enti locali
  • Appalti e contratti pubblici
  • Calamità/Terremoti
  • Compravendite e locazioni immobiliari

Il D.L. 50/2017 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nel D.L. 24/04/2017, n. 50 (c.d. “manovrina correttiva” convertito in legge dalla L. 21/06/2017, n. 96), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Alfonso Mancini
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali

Lazio: 10 milioni di euro per i Comuni del litorale

Ammonta a 10 milioni di euro lo stanziamento previsto dalla Regione Lazio per la riqualificazione e la sostenibilità delle aree costiere, destinato ai 24 Comuni litoranei, che potranno partecipare singolarmente o anche in forma associata. Il contributo regionale può raggiungere un massimo del 90% del costo dei progetti presentati, con l’importo concedibile compreso tra un minimo di 500 mila euro e un massimo di 3 milioni di euro. Molti i tipi di intervento ammessi, tutti con un’impostazione generale nettamente orientata a promuovere l’innovazione e l'ecosostenibilità.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Distributori di carburanti
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Trasporti
  • Provvidenze
  • Ospedali e strutture sanitarie
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Fonti alternative

Emilia Romagna: 6,2 milioni di euro per sanità green e mobilità elettrica

Riqualificazione energetica degli edifici pubblici delle aziende sanitarie regionali e di infrastrutture di ricarica per la mobilità elettrica dei veicoli aziendali. La Regione Emilia-Romagna sostiene le Aziende sanitarie pubbliche regionali affinché vengano conseguiti obiettivi di risparmio energetico, uso razionale dell’energia, valorizzazione delle fonti rinnovabili, riduzione delle emissioni di gas serra, con particolare riferimento allo sviluppo di misure di miglioramento della efficienza energetica negli edifici pubblici e ad incentivare politiche di mobilità elettrica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Edilizia e immobili
  • Standards
  • Pianificazione del territorio
  • Urbanistica

Veneto, i regolamenti edilizi comunali devono adeguarsi al Regolamento edilizio tipo

  • Commercio e mercati
  • Procedimenti amministrativi
  • Urbanistica
  • Pubblica Amministrazione

Emilia Romagna - Prosecuzione attività in locali privi di requisiti imprese con sede non agibile al 31/12/2018

  • Edilizia e immobili
  • Pianificazione del territorio
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Titoli abilitativi
  • Piano Casa
  • Standards
  • Urbanistica

Marche: obbligo di adeguamento dei regolamenti edilizi comunali al Regolamento edilizio tipo (RET)