FAST FIND : NR40597

L. R. Marche 09/05/2019, n. 11

Disposizioni in materia di Valutazione di impatto ambientale (VIA).
Scarica il pdf completo
5578060 5578875
Art. 1 - (Oggetto)

1. Questa legge, nel rispetto della normativa europea e statale e in particolare in attuazione del comma 8 dell’articolo 7 bis del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 (Norme in materia ambientale):

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5578060 5578876
Art. 2 - (Ambito di applicazione)

1. Sono sottoposti a verifica di assoggettabilità a VIA i progetti elencati negli allegati B1 e B2 a questa legge in applicazione dei criteri e delle soglie di cui al decreto del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare del

30 marzo 2015 (Linee guida per la verifica di assoggettabilità a valutazione di impatto ambientale dei progetti di competenza delle regioni e provi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5578060 5578877
Art. 3 - (Autorità competenti)

1. La Regione è l’autorità competente per i progetti elencati:

a) negli allegati A1 e B1 a questa legge;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5578060 5578878
Art. 4 - (Verifica di assoggettabilità a VIA)

1. Il procedimento di verifica di assoggettabilità a VIA si svolge con le modalità e nei termini di cui all’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5578060 5578879
Art. 5 - (Definizione degli elaborati di progetto e dello studio di impatto ambientale)

1. Le fasi facoltative di definizione del livello di dettaglio degli elaborati progettuali ai fini del procedimento di VIA e di definizione dei contenuti dello s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5578060 5578880
Art. 6 - (Provvedimento autorizzatorio unico)

1. Il procedimento relativo al provvedimento autorizzatorio unico si svolge con le modalità e nei termini di cui all’articolo 27 bis del d.lgs. 152/2006.

2. Nel caso di procedimento di VIA di competenza regionale, il proponente presenta l’istanza e la documentazione di cu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5578060 5578881
Art. 7 - (Provvedimento autorizzatorio unico in caso di progetti in variante allo strumento urbanistico comunale)

1. La determinazione motivata di conclusione della conferenza di servizi che costituisce il provvedimento autorizzatorio unico relativa a progetti la cui approvazione ha per legge l’effetto di variante allo strumento urbanistico dà atto di tale variante. La valutazione ambientale strategica (VAS) non è necessaria per la localizzazione di singole opere ai sensi del comma 12 dell’articolo 6 del d.lgs. 152/2006.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5578060 5578882
Art. 8 - (Supporto tecnico-scientifico)

1. Per lo svolgimento delle attività istruttorie finalizzate al rilascio del provvedimento di verifica di assoggettabilità a VIA e del provvedimento di VIA, le autorità competenti di cui all’articolo 3 si avvalgono del supporto tecnico sc

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5578060 5578883
Art. 9 - (Oneri istruttori)

1. Gli oneri a carico del proponente per la verifica di assoggettabilità a VIA previsti dall’articolo 33 del d.lgs. 152/2006 sono definiti nella misura pari allo 0,5 per mille del valore dell’opera o dell’intervento, come dichiarato dal proponente ai sensi dell’articolo 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 44

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5578060 5578884
Art. 10 - (Assemblea pubblica)

1. Nel caso di opere o interventi da assoggettare a VIA, il proponente, di sua iniziativa o su richiesta dei Comuni interessati o del pubblico interessato, può illustrare il progetto che intende realizzare e i principali impatti ambientali da esso derivan

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5578060 5578885
Art. 11 - (Informazioni sulla decisione)

1. II provvedimento di verifica di assoggettabilità a VIA e il provvedimento autorizzatorio unico sono pubblicati in ver

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5578060 5578886
Art. 12 - (Verifica di ottemperanza)

1. Ai fini della verifica di ottemperanza di cui all’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5578060 5578887
Art. 13 - (Proventi delle sanzioni)

1. I proventi derivanti dall’applicazione delle sanzioni amministrative pecuniarie di cui all’articolo 29 del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5578060 5578888
Art. 14 - (Norme finanziarie)

1. Per l’attuazione di questa legge è autorizzata per il triennio 2019-2021 la spesa annua di euro 21.821,25 iscritta a carico de

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5578060 5578889
Art. 15 - (Norme transitorie e finali)

1. La Giunta regionale, previo parere della Commissione assembleare competente, adotta entro centottanta giorni dall’entrata in vigore di questa legge le linee guida per la definizione dell&rs

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5578060 5578890
Art. 16 - (Abrogazioni)

1. Sono o restano abrogati:

a) la legge regionale 26 marzo 2012, n. 3 (Disciplina regionale della valutazione di impatto ambientale – VIA);

b) il comma 1 bis dell’articolo 2 della legge regionale 12 ottobre 2009, n. 24 (Disciplina regionale in materia di gestione integrata dei rifi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5578060 5578891
Allegato A1 - Progetti sottoposti a VIA di competenza regionale


a) Recupero di suoli dal mare per una superficie che superi i 200 ha.

b) Utilizzo non energetico di acque superficiali nei casi in cui la derivazione superi i 1.000 litri al secondo e di acque sotterranee ivi comprese acque termali e minerali, nei casi in cui la derivazione superi i 100 litri al secondo.

c) Impianti industriali destinati:

1) alla fabbricazione di pasta per carta a partire dal legno o da altre materie fibrose;

2) alla fabbricazione di carta e cartoni con capacità di produzione superiore a 200 t/die.

d) Trattamento di prodotti intermedi e fabbricazione di prodotti chimici con una capacità superiore alle 35.000 t/anno di materie prime lavorate.

e) Produzione di pesticidi, prodotti farmaceutici, pittur

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5578060 5578892
Allegato A2 - Progetti sottoposti a VIA di competenza provinciale

a) Impianti di smaltimento e recupero di rifiuti pericolosi, mediante operazioni di cui all'allegato B, lettere D1, D5, D9, D10 e D11, e all'allegato C, lettera R1, della parte quarta del d.lgs. 152/2006.

b) Impianti di smaltimento e recupero di rifiuti non pericolosi, con capacità superiore a 100 t/giorno, mediante operazioni di incenerimento o di trattamento di cui all'allegato B, lettere D9, D10 e D11, ed allegato C, lettera R1, della parte quarta del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5578060 5578893
Allegato B1 - Progetti sottoposti a verifica di assoggettabilità di competenza regionale

1. Agricoltura:

a) Impianti per l’allevamento intensivo di animali il cui numero complessivo di capi sia maggiore di quello derivante dal seguente rapporto: 40 quintali di peso vivo di animali per ettaro di terreno funzionalmente asservito all'allevamento. Sono comunque esclusi, indifferentemente dalla localizzazione, gli allevamenti con numero di animali inferiore o uguale a: 1.000 avicoli, 800 cunicoli, 120 posti per suini da produzione (di oltre 30 kg) o 45 posti per scrofe, 300 ovicaprini, 50 bovini;

b) Progetti di gestione delle risorse idriche per l'agricoltura, compresi i progetti di irrigazione e di drenaggio delle terre, per una superficie superiore ai 300 ettari;

c) Impianti di piscicoltura intensiva per superficie complessiva oltre i 5 ettari;

d) Progetti di ricomposizione fondiaria che interessano una superficie superiore ai 2

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5578060 5578894
Allegato B2 - Progetti sottoposti a verifica di assoggettabilità di competenza provinciale

1. Agricoltura:

a) Cambiamento di uso di aree non coltivate, seminaturali o naturali per la loro coltivazione agraria intensiva con una superficie superiore a 10 ettari;

b) Iniziale forestazione di una superficie superiore a 20 ettari; deforestazione allo scopo di conversione di altri usi del suolo di una superficie superiore a 5 ettari.

2. Industria energetica:

a) impianti industriali non termici per la produzione di energia elettrica da conversione fotovoltaica e impianti solari termici con potenza complessiva superiore a 1MW .

3. Lavorazione dei metalli e dei prodotti minerali:

a) Impianti di arrostimento o sinterizzazione di minerali metalliferi che superino 5.000 mq di superficie impegnata o 50.000 mc di volume;

b) Impianti di produzione di ghisa o acciaio (fusione primaria o secondaria) compresa la relativa colata continua di capacità superiore a 2,5 tonnellate all'ora;

c) Impianti destinati alla trasformazione di metalli ferrosi mediante:

1) laminazione a caldo con capacità superiore a 20 tonnellate di acciaio grezzo all'ora;

2) forgiatura con magli la cui energia di impatto supera 50 kj per maglio e allorché la potenza calorifica è superiore a 20 MW;

3) applicazione di strati protettivi di metallo fuso con una capacità di trattamento superiore a 2 tonnellate di acciaio grezzo all'ora;

d) Fonderie di metalli ferrosi con una capacità di produzione superiore a 20 tonnellate al giorno;

e) Impianti di fusione e lega di metalli non ferrosi, compresi i prodotti di recupero (affinazione, formatura in fonderia) con una capacità di fusione superiore a 10 tonnellate per il piombo e il cadmio o a 50 tonnellate per tutti gli altri metalli al giorno;

f) Impianti per il trattamento di superficie di metalli e materie plastiche mediante processi elettrolitici o chimici qualora le vasche destinate al trattamento abbiano un volume superiore a 30 mc;

g) Impianti di costruzione e montaggio di auto e motoveicoli e costruzione dei relativi motori; impianti per la costruzione e riparazione di aeromobili; costruzione di materiale ferroviario e rotabile che superino 10.000 mq di superficie impegnata o 50.000 mc di volume;

h) Cantieri navali di superficie complessiva superiore a 2 ettari;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5578060 5578895
Allegato C - Criteri per la verifica di assoggettabilità

1. Caratteristiche dei progetti

Le caratteristiche dei progetti debbono essere considerate tenendo conto, in particolare:

a) delle dimensioni e della concezione dell'insieme del progetto;

b) del cumulo con altri progetti esistenti e/o approvati;

c) dell'utilizzazione di risorse naturali, in particolare suolo, territorio, acqua e biodiversità;

d) della produzione di rifiuti;

e) dell'inquinamento e disturbi ambientali;

f) dei rischi di gravi incidenti e/o calamità attinenti al progetto in questione, inclusi quelli dovuti al cambiamento climatico, in base alle conoscenze scie

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5578060 5578896
Allegato C-bis - Contenuti dello studio preliminare ambientale

1. Descrizione del progetto, comprese in particolare:

a) la descrizione delle caratteristiche fisiche dell'insieme del progetto e, ove pertinente, dei lavori di demolizione;

b) la descrizione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5578060 5578897
Allegato D - Contenuti dello Studio di Impatto Ambientale

1. Descrizione del progetto, comprese in particolare:

a) la descrizione dell'ubicazione del progetto, anche in riferimento alle tutele e ai vincoli presenti;

b) una descrizione delle caratteristiche fisiche dell'insieme del progetto, compresi, ove pertinenti, i lavori di demolizione necessari, nonché delle esigenze di utilizzo del suolo durante le fasi di costruzione e di funzionamento;

c) una descrizione delle principali caratteristiche della fase di funzionamento del progetto e, in particolare dell'eventuale processo produttivo, con l'indicazione, a titolo esemplificativo e non esaustivo, del fabbisogno e del consumo di energia, della natura e delle quantità dei materiali e delle risorse naturali impiegate (quali acqua, territorio, suolo e biodiversità);

d) una valutazione del tipo e della quantità dei residui e delle emissioni previsti, quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo, inquinamento dell'acqua, dell'aria, del suolo e del sottosuolo, rumore, vibrazione, luce, calore, radiazione, e della quantità e della tipologia di rifiuti prodotti durante le fasi di costruzione e di funzionamento;

e) la descrizione della tecnica prescelta, con riferimento alle migliori tecniche disponibili a costi non eccessivi, e delle altre tecniche previste per prevenire le emissioni degli impianti e per ridurre l'utilizzo delle risorse naturali, confrontando le tecniche prescelte con le migliori tecniche disponibili.

2. Descrizione delle principali alternative ragionevoli del progetto (quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo, quelle relative alla concezione del progetto, alla tecn

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure
  • Tutela ambientale

L’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA)

COSA È L’ AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (AIA) (Finalità dell’AIA e normativa di riferimento; Autorizzazioni e provvedimenti sostituiti dall’AIA; Rapporti tra AIA e Valutazione di impatto ambientale (VIA); Rapporti tra AIA e altre autorizzazioni non ambientali e/o edilizie) - INTERVENTI SOGGETTI AD AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (AIA) (Campo di applicazione dell’AIA; Esclusioni; Competenza al rilascio dell’AIA; Tabella completa impianti soggetti ad Autorizzazione integrata ambientale) - DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (Contenuti della domanda di AIA in sede statale; Modulistica per la domanda di AIA in sede statale; Domanda di AIA in sede regionale o delle Province autonome; La relazione di riferimento per le attività che utilizzano sostanze pericolose; Oneri istruttori e spese per rilievi, accertamenti e sopralluoghi) - PROCEDIMENTO DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (Presentazione della domanda e verifica; Pubblicazione dei dati sulla domanda e osservazioni del pubblico; Istruttoria e acquisizione di atti e prescrizioni; Coordinamento autorizzazioni su parti diverse della stessa installazione; Conclusione del procedimento; Accordi tra gestore ed enti pubblici per impianti di preminente interesse nazionale; Direttiva per la conduzione dei procedimenti di AIA) - PROVVEDIMENTO DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (Condizioni per il rilascio dell’AIA; Contenuto dell’AIA) - RINNOVO O RIESAME DELL’AIA, MODIFICHE AGLI IMPIANTI (Rinnovo o riesame dell’AIA; Modifiche degli impianti sottoposti ad Autorizzazione integrata ambientale) - SANZIONI (Diffida, sospensione attività e chiusura installazione; Sanzioni penali e amministrative.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Studio Groenlandia
  • Rifiuti
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Rifiuti, non rifiuti e sottoprodotti: definizione, classificazione, normativa di riferimento

A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Beni culturali e paesaggio
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Le norme per la tutela degli alberi monumentali

A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Inquinamento acustico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Acustica ambientale: classificazione del territorio, piani d’azione, valori limite, sanzioni

QUADRO NORMATIVO E INTERVENTI GENERALI (Quadro normativo in tema di acustica ambientale e coordinamento tra le norme; Interventi per migliorare il clima acustico) - ZONIZZAZIONE E MAPPATURA ACUSTICA DEL TERRITORIO (Zonizzazione acustica comunale; Mappatura acustica; Contenuti minimi delle mappe acustiche strategiche e dell’infrastruttura; Forma di rappresentazione dei dati da presentare al pubblico; Riesame; Controllo; Sanzioni) - PIANI DI RISANAMENTO E PIANI D’AZIONE (Contenimento delle emissioni per lo svolgimento di servizi pubblici ; Piano regionale triennale per la bonifica; Piani di risanamento acustico; Piano d’azione contro l’inquinamento acustico; Relazione periodica sullo stato acustico) - VALORI LIMITE DI EMISSIONE SONORA (Definizione; Sorgenti fisse (rumore prodotto da impianti ed infrastrutture); Sorgenti mobili (veicoli); Macchine e attrezzature destinate a funzionare all’aperto) - VALORI LIMITE DI IMMISSIONE SONORA (Definizione; Valori limite assoluti di immissione; Valori limite differenziali di immissione; Valori di attenzione; Valori di qualità; Valori limite nei Comuni privi di zonizzazione acustica; Divieto di contatto tra aree acusticamente disomogenee ; Controlli e richieste di autorizzazione in deroga) - DISPOSIZIONI SPECIFICHE PER LE INFRASTRUTTURE DI TRASPORTO (Generalità sui limiti di immissione ed emissione per fasce di pertinenza acustica; Valori limite di emissione ed immissione sonora per le infrastrutture stradali; Limiti inderogabili; Oneri per gli interventi di risanamento acustico ; Monitoraggio e sanzioni; Rumore prodotto dal traffico ferroviario; Rumore prodotto dal traffico aeroportuale) - RUMORE PRODOTTO IN OCCASIONE DI MANIFESTAZIONI MOTORISTICHE - SANZIONI - RUMORE SOTTOMARINO - ZONE SILENZIOSE DI UN AGGLOMERATO E IN APERTA CAMPAGNA - TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA AMBIENTALE.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Studio Groenlandia
  • Inquinamento elettrico ed elettromagnetico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

I catasti delle sorgenti dei campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici

A cura di:
  • Anna Petricca