FAST FIND : NN1736

D. P.R. 06/12/1991, n. 447

Regolamento di attuazione della legge 5 marzo 1990, n. 46, in materia di sicurezza degli impianti.
Ai sensi del D.M. del 22 gennaio 2007 il presente decreto deve essere considerato decaduto.Salvo alcune specificazioni, il D.M. 37/2008, che è entrato in vigore il 27 marzo 2008, si applica a tutti gli impianti tecnici (della ex legge 46/90) posti al servizio di tutti gli edifici, indipendentemente dalla loro destinazione d'uso. Con questo nuovo provvedimento viene anche modificato il modello di dichiarazione di conformità che deve rilasciare l'impresa installatrice al termine dei lavori dopo avere verificato la funzionalità dell'impianto. Fanno parte integrante della dichiarazione di conformità il progetto e la relazione contenente la tipologia dei materiali impiegati. Il modello di dichiarazione di conformità che devono compilare i responsabili interni delle imprese installatrici è riportato nell'allegato II al decreto. Per gli impianti eseguiti prima del 27 marzo 2008, quando la dichiarazione di conformità non sia stata rilasciata o non è più reperibile, deve essere rilasciata una dichiarazione di rispondenza da parte di un professionista iscritto all'albo e con 5 anni di anzianità di iscrizione. Per gli impianti non soggetti a progettazione da parte di un professionista, la dichiarazione di rispondenza può essere rilascita dal responsabile tecnico di una impresa abilitata con 5 anni di esperienza. Solo dopo l'acquisizione della dichiarazione di conformità o dell'attestato di collaudo ove previsto, può essere rilascitao il certificato di agibilità.Testo coordinato con le modifiche introdotte dal DPR 392/94.
Scarica il pdf completo
53879 451129
Art. 1.--Ambito di applicazione

1. Per edifici adibiti ad uso civile, ai fini del comma 1 dell' art. 1 della legge 5 marzo 1990, n. 46 R , di seguito denominata "legge", si intendono le unità immobiliari o la parte di esse destinate ad uso abitativo, a studio professionale o a sede di persone giuridiche private, associazioni, circoli o conventi e simili.


2. Sono soggetti all' applicazione della legge, per quanto concerne i soli im

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53879 451130
Art. 2.--Requisiti tecnico-professionali

1. Con la dizione "alle dirette dipendenze di un' impresa del settore" di cui all'art. 3, comma 1, le

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53879 451131
Art. 3.--Certificato di riconoscimento dei requisiti tecnico-professionali[N=5]

N51. Il certificato di riconoscimento dei requisiti tecnico-professionali é rilasciato alle imprese artigiane dalla commissione provinciale per l'artigianato che ha provveduto all'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53879 451132
Art. 4.--Progettazione degli impianti

1. Fatta salva l' applicazione di norme che impongono una progettazione degli impianti, la redazione del progetto di cui all' art. 6 della legge R é obbligatoria per l' installazione, la trasformazione e l' ampliamento dei seguenti impianti:

a) per gli impianti elettrici di cui all' art. 1, comma 1, lettera a), della legge, per tutte le utenze condominiali di uso comune aventi potenza impegnata superiore a 6 kW e per utenze domestiche di singole unità abitative di superficie superiore a 400 mq; per gli impianti effettuati con lampade fluorescenti a catodo freddo, collegati ad impianti elettrici, per i quali é obbligatorio il progetto e in ogni caso per impianti di potenza complessiva ma

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53879 451133
Art. 5.--Installazione degli impianti

1. I materiali e componenti costruiti secondo le norme tecniche per la salvaguardia della sicurezza dell'UNI e del CEI, nonché nel rispetto della legislazione tecnica vigente in materia di sicurezza, si considerano costruiti a regola d' arte.


2. Si intendono altresì costruiti a regola d' arte i materiali ed i componenti elettrici dotati di certificati o attestati di conformità alle norme armonizzate previste dalla legge 18 ottobre 1977, n. 791,R o dotati altresì di marchi di cui all' allegato IV del decreto del Ministero dell' industria, del commercio e dell' artigianato 13 giugno 198

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53879 451134
Art. 6.--Attività di normazione tecnica

1. L'UNI ed il CEI svolgono l' attività di elaborazione di specifiche tecniche per la salvagua

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53879 451135
Art. 7.--Dichiarazione di conformità

1. La dichiarazione di conformità viene resa sulla base di modelli predisposti con decreto del Ministro d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53879 451136
Art. 8.--Manutenzione degli impianti

1. Per la manutenzione degli impianti di ascensori e montacarichi in servizio privato continuano ad a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53879 451137
Art. 9.--Verifiche

1. Per l'esercizio della facoltà prevista dall' art. 14 della legge R , gli enti interessati operano la scelta del libero professionista nell'ambito di appositi elenchi conservati presso le camere di commercio e comprendenti più sezioni secondo le rispettive compete

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53879 451138
Art. 10.--Sanzioni

1. Le sanzioni amministrative, di cui all' art. 16, comma 1, della legge, R vengono determinate nella misura variabile tra il minimo e il massimo, con riferimento alla entità e complessità dell' impianto, al grado di pericolosità ed alle altre circostanze obiettive e soggettive della violazione.


2. L

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Impiantistica
  • Sicurezza
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Impianti tecnici e tecnologici

Sicurezza degli impianti a servizio degli edifici (progettazione, installazione, manutenzione)

NORMATIVA DI RIFERIMENTO - CAMPO DI APPLICAZIONE (Estensione a tutte le destinazioni d’uso; Tipologie di impianti interessati) - SOGGETTI COINVOLTI NELL’APPLICAZIONE DELLE NORME (Imprese abilitate e iter per l’autorizzazione; Responsabili tecnici delle imprese: requisiti richiesti e differenze con la normativa previgente; Ruolo dei liberi professionisti; Committenti o proprietari e relativi obblighi) - ATTIVITÀ E OBBLIGHI PREVISTI (Progettazione degli impianti; Realizzazione, installazione e manutenzione degli impianti; Dichiarazione di conformità; Dichiarazione di rispondenza; Altri adempimenti burocratici ed obblighi documentali; Obblighi in caso di trasferimento di un immobile) - PARERI MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO (MISE) SUL D.M. 37/2008.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Edilizia e immobili
  • Impiantistica
  • Beni culturali e paesaggio
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Informatica
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Impianti tecnici e tecnologici
  • Pianificazione del territorio
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria
  • Piano Casa
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Distanze tra le costruzioni
  • Cave, miniere e attività estrattive
  • Norme tecniche
  • Sicurezza
  • Urbanistica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Sicilia, recepimento del Testo Unico dell’edilizia

Con la legge 10/08/2016, n. 16, pubblicata sulla G.U. 19/08/2016, n. 36 Suppl. Ord., la Regione Sicilia ha recepito il Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia (D.P.R. 06/06/2001, n. 380). Disponibile il Testo Unico dell'edilizia per la Regione Sicilia elaborato da Legislazione Tecnica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Impiantistica
  • Sicurezza
  • Barriere architettoniche
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Locali di pubblico spettacolo
  • Provvidenze

Sicilia: contributi per il miglioramento e la riqualificazione delle sale cinematografiche

L'Avviso pubblico disciplina la concessione di contributi a sostegno della realizzazione di progetti volti al miglioramento e alla qualificazione delle sale cinematografiche in Sicilia. La misura prevede 5 milioni di euro per la concessione di contributi a fondo perduto in una percentuale che varia dal 70 a 100% delle spese ritenute ammissibili.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Sicurezza
  • Impianti tecnici e tecnologici

La sicurezza nei lavori sotto tensione

I lavori sotto tensione nel Testo unico della sicurezza; Il decreto ministeriale attuativo 04/02/2011; Esecuzione di lavori sotto tensione (autorizzazione alle aziende, abilitazione ai lavoratori a seguito di formazione, autorizzazione all’esecuzione dei corsi, attrezzature e DPI, autorizzazioni conseguite in vigenza delle norme pregresse).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Impiantistica
  • Norme tecniche
  • Impianti di sollevamento e a fune
  • Impianti di sollevamento e a fune

Autorizzazioni, vita tecnica e revisioni degli impianti funicolari aerei e terrestri

OGGETTO; ASPETTI DI VALIDITÀ GENERALE (Regime generale di autorizzazione; Vita tecnica e revisioni; Normativa tecnica di riferimento; Varianti costruttive; Partecipazione del personale USTIF alle verifiche) - VITA TECNICA E REVISIONI IMPIANTI REALIZZATI PRIMA DEL 24/08/2003 (Revisione quinquennale; Revisione generale; Revisione straordinaria; Proseguimento dell’esercizio dopo la scadenza della vita tecnica) - VITA TECNICA E REVISIONI IMPIANTI REALIZZATI A PARTIRE DAL 24/08/2003 - DISPOSIZIONI PRECEDENTI E TRANSITORIE (Proroghe dei termini della vita tecnica e delle revisioni; Modalità per la concessione delle proroghe; Disapplicazione termini della vita tecnica impianti ricadenti nel campo di applicazione del D.M. 23/1985) - REGIONI ABRUZZO E MARCHE.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Fonti alternative
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Professioni
  • Impiantistica
  • Energia e risparmio energetico

Toscana, formazione installatori impianti alimentati da FER: avvio e proroga termine

  • Finanza pubblica
  • Impiantistica
  • Edilizia e immobili
  • Provvidenze
  • Impianti sportivi
  • Impianti di sollevamento e a fune
  • Impianti di sollevamento e a fune
  • Norme tecniche

Lombardia, impianti di risalita e piste da sci: contributi per l'adeguamento e la sicurezza - Bando 2015