FAST FIND : NN765

D. Min. LL.PP. 02/07/1981, n. 593

Normativa per le riparazioni ed il rafforzamento degli edifici danneggiati dal sisma nelle regioni Basilicata, Campania e Puglia.
Scarica il pdf completo
52881 1023855
Art. 1

Sono approvate le norme tecniche per le riparazioni ed il rafforzamento degli edifici danneggiati dal

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52881 1023856
Art. 2

Dette norme entrano in vigore il giorno successivo a quello della pubblicazione nella Gazzetta Uffici

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52881 1023857
Normativa tecnica per la riparazione ed il rafforzamento degli edifici danneggiati dal sisma
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52881 1023858
CAPO I
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52881 1023859
1. Oggetto delle norme

Le presenti norme fissano i criteri generali tecnico-costruttivi per la riparazione ed il rafforzamento d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52881 1023860
1.2 Intervento di riparazione

Si definisce intervento di riparazione l'esecuzione di un complesso di opere finalizzate a ripristina

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52881 1023861
1.3 Adeguamento antisismico

L'adeguamento antisismico si consegue mediante l'esecuzione di un complesso di opere che rendano l'ed

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52881 1023862
1.4 Richiamo alla normativa tecnica vigente

Si applica, in quanto compatibile con le presenti norme, tutta la normativa tecnica vigente emanata i

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52881 1023863
2. Progetto esecutivo

Gli interventi di riparazione e di adeguamento antisismico di un edificio devono essere eseguiti sulla base di un progetto esecutivo firmato, ai sensi dell'art. 7 delle legge 2.2.1974, n. 64, da un ingegnere, architetto, geometra o perito edile iscr

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52881 1023864
2.1 Operazioni progettuali

Il progetto di un intervento su di un edificio comporta di norma le seguenti operazioni:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52881 1023865
2.2 Progetto per interventi di riparazione di modesta entità

Per gli interventi di sole riparazioni di edifici che hanno subito danni localizzati in elementi cost

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52881 1023866
2.3 Criteri di scelta progettuale

I criteri adottati nella scelta del tipo di intervento, devono scaturire da uno studio preliminare dell'organismo edilizio riguardante in particolare :

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52881 1023867
2.4 Obiettivi dell'adeguamento antisismico

L'adeguamento antisismico dell'edificio si consegue mediante provvedimenti tecnici intesi a ridurre gli effetti delle azioni sismiche e/o ad aumentare la resistenza dell'organismo edilizio a tali azioni, nonché ripristinare l'integrità delle strutture danneggiate.

Provvedimenti tecnici devono altresì essere adottati p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52881 1023868
2.5 Edifici con struttura in cemento armato


2.5.1 Schema strutturale

Lo schema strutturale resistente all'azione sismica deve derivare da un'analisi globale dell'edificio.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52881 1023869
2.6 Edifici in muratura

2.6.1 Schema strutturale

Lo schema strutturale resistente all'azione sismica deve rispecchiare la situazione effettiva della costruzione.

Si dovrà accertare l'efficacia dei collegamenti tra solai e pareti e delle pareti tra di loro. Qualora nello schema si faccia affidamento sulla ripartizione delle forze orizzontali agenti ad un dato livello tra i diversi setti murati, andrà accertata l'efficacia dei solai a costituire un diaframma orizzontale rigido.

Per ciascuna parete si considereranno in genere separatamente le azioni ad essa complanari e quelle normali.

Le azioni complanari alle pareti saranno valutate tenendo conto della ridistribuzione operata dai solai solo se questi presentano adeguata rigidezza nel loro piano e buon collegamento con i muri.

Nei confronti delle azioni ortogonali alle pareti queste si considereranno vincolate ai solai ed alle pareti trasversali solo se è accertata l'efficacia dei collegamenti.


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52881 1023870
2.7 Edifici con struttura metallica

2.7.1 Schema strutturale

Lo schema strutturale resistente all'azione sismica deve derivare da un'analisi globale dell'edificio.

Si terrà conto della presenza di elementi anche non strutturali che limitino la deformabilità dell'organismo portante: si valuterà la rigidezza e la resistenza di tali

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52881 1023871
3. Provvedimenti tecnici di intervento
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52881 1023872
3.1 Generalità

Lo studio della scelta dei provvedimenti tecnici non deve limitarsi all'esame localizzato del singolo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52881 1023873
3.2 Fondazioni

Il consolidamento della fondazione si rende necessario quando siano manifesti segni di dissesto prodotti da cedimenti differenziali.

Prima di procedere ad un intervento sulle strutture in elevazione deve essere accertato, se necessario mediante indagini geotecniche, lo stato di consistenza delle fondazioni in relazione alla natura dei terreni.

Quando la costruzion

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52881 1023874
3.3 Giunti

Nel caso di giunti non dimensionati in conformità al punto C.4 delle norme approvate con decreto ministeriale 3.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52881 1023875
3.4 Edifici in muratura

3.4.1 Fondazioni

Ogni intervento sulle fondazioni deve effettuarsi conformemente a quanto indicato al punto 3.2 delle presenti norme.

Il consolidamento delle fondazioni su rocce lapidee, o compatte, può ottenersi, in generale, collegando le varie parti con cordolature.

Il consolidamento delle fondazioni su terreni cedevoli può ottenersi, in generale, irrigidendo la base del fabbricato mediante placcaggi in conglomerato cementizio a getto od a spruzzo convenientemente armati, applicati da uno o da entrambi i lati della muratura. Particolarmente idonei sono i cavi di precompressione estesi a tutta la lunghezza della parete.

L'approfondimento delle fondazioni se necessario va realizzato con pali di piccolo o medio diametro, fortemente armati e ben collegati alla struttura.


3.4.2 Pareti murarie

Per aumentare la resistenza di un elemento murario si può ricorrere, in genere, ad uno o più dei seguenti provvedimenti:

- risarciture localizzate;

- iniezioni di miscele leganti;

- applicazione di lastre in cemento armato o di reti metalliche elettrosaldate;

- inserimento di pilastrini in cemento armato o metallici in breccia nella muratura;

- tirantature orizzontali e verticali.

Gli interventi localizzati sono sconsigliati co

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52881 1023876
3.5 Edifici in cemento armato

3.5.1 Fondazioni

Ogni intervento sulle fondazioni deve effettuarsi conformemente a quanto indicato al punto 3.2 delle presenti norme.

Il consolidamento delle fondazioni potrà in genere conseguirsi:

- con la costruzione di travi in cemento armato di collegamento dei plinti nelle due direzioni in guisa da realizzare un reticolo orizzontale di base;

- con la costruzione di setti in cemento armato al livello del primo interpiano sì da costituire nel suo complesso una struttura scatolare rigida;

- con l'approfondimento delle strutture fondali mediante pali di piccolo o medio diametro, fortemente armati;

- con l'allargamento della base d'appoggio mediante sottofondazione in cemento armato oppure mediante la costruzione di cordolature laterali in cemento armato;

- con rinforzi localizzati delle strutture di fondazione (fasciature in acciaio od in cemento armato presollecitato, cerchiature, ecc.).


3.5.2 Strutture in elevazione

Per la riparazione ed il rafforzamento delle strutture in elevazione si potrà ricorrere ad uno o più dei seguenti provvedimenti tecnici:

- iniezioni di miscele leganti;

- ripristino localizzato con conglomerati;

- ripristino e rinforzo dell'armatura metallica;

- cerchiature di elementi strutturali;

- integrazione di armatura con l'applicazione di lamiere metalliche;

- rinforzo con tiranti.


3.5.2.1 Iniezioni con miscele leganti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52881 1023877
3.6 Edifici con strutture metalliche

3.6.1 Provvedimenti tecnici di riparazione e rafforzamento - Generalità

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52881 1023878
CAPO II
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52881 1023879
4. Consistenza volumetrica ed altezze degli edifici: oggetto degli interventi

Salvo le deroghe per speciali ragioni previste dall'art. 12 della legge 2.2.1974, n. 64, gli interventi di riparazione e di adeguamento antisismico non devono in nessun caso dar luogo ad aumento della consistenza volumetrica complessiva dell'edificio preesistente al danno sismico.

La ricostruzione, previa la totale demolizione dell'edificio, irrimediabilmente danneg

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Costruzioni
  • Norme tecniche

Normativa tecnica per le costruzioni

QUADRO LEGISLATIVO E NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI (NTC) VIGENTI (Norme legislative sulle costruzioni e sulle strutture; Norme tecniche per le costruzioni (NTC) vigenti; Appendici nazionali agli Eurocodici strutturali) - ULTERIORI RIFERIMENTI TECNICI “DI COMPROVATA VALIDITÀ” (Generalità; Documenti Consiglio superiore dei lavori pubblici e CNR) - EUROCODICI STRUTTURALI (Che cosa sono gli Eurocodici strutturali; Elenco degli Eurocodici; Formato e impostazione degli Eurocodici; Applicabilità degli Eurocodici e rapporti con le NTC nazionali, Appendici nazionali) - ADEMPIMENTI TECNICO-AMMINISTRATIVI PER LE OPERE STRUTTURALI - NORMATIVA TECNICA PER LE COSTRUZIONI DAL 1907 A OGGI (Normativa tecnica per le costruzioni del Regno d’Italia; Normativa tecnica per le costruzioni in cemento armato e a struttura metallica; Normativa tecnica per le costruzioni in zone sismiche; Normativa tecnica per altre costruzioni e strutture; Testo unitario delle Norme tecniche per le costruzioni (NTC, a partire dal 2005).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Imposte sul reddito
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Norme tecniche
  • Fisco e Previdenza

Sismabonus, classificazione del rischio sismico delle costruzioni e attestazione

A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Calamità/Terremoti
  • Protezione civile

Inadempimento o ritardo per impossibilità della prestazione ed emergenza sanitaria

A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Norme tecniche

La classificazione sismica di tutti i comuni italiani dal 1927 a oggi

A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Imposte sul reddito
  • Lavoro e pensioni
  • Ordinamento giuridico e processuale
  • Protezione civile
  • Fisco e Previdenza
  • Pubblica Amministrazione
  • Imposte indirette

Sisma centro Italia 2016: scadenzario sospensione dei termini per adempimenti tributari, previdenziali e vari

Catasto dei rifiuti, comunicazioni ambientali e MUD - Rate mutui, finanziamenti e contratti di leasing - Sospensione pagamento utenze e fatture varie - Esenzione imposta di bollo istanze verso la P.A. - Sospensione termini adempimenti contributivi e assicurativi - Sospensione atti di pagamento e riscossione - Sospensione versamenti e adempimenti tributari - Sospensione versamenti sostituti d’imposta - Sospensione dei termini processuali - Obblighi di pubblicazione in materia di anticorruzione e trasparenza - Adempimenti connessi alle attività dell'ISTAT.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Imprese
  • Finanza pubblica
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Protezione civile
  • Calamità
  • Provvidenze

Esenzione Imposta di bollo istanze verso la P.A. comuni colpiti dal sisma 2016

  • Protezione civile
  • Calamità/Terremoti
  • Alluvione Veneto ed Emilia Romagna 2014
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto

Sospensione rate mutui nei comuni colpiti da sisma 2012 ed alluvione 2014

  • Compravendita e locazione
  • Imprese
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Provvidenze
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Calamità
  • Protezione civile

Sisma centro Italia 2016: termine sospensione versamenti mutui e canoni di locazione finanziaria (attività economiche e privati con prima casa distrutta o inagibile)

  • Terremoto Ischia 2017
  • Protezione civile
  • Calamità/Terremoti

Sospensione rate mutui nei Comuni di Ischia colpiti dal sisma dell’agosto 2017

  • Norme tecniche
  • Macchine e prodotti industriali
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Ecodesign apparecchi di refrigerazione