FAST FIND : GP6943

Sent.C. Stato 10/11/2004, n. 10620

50137 50137
1. Appalti ll.pp. - Gara - Ammissione - Requisiti - Certificazione di qualità - Impresa in possesso di due attestati di cui uno assorbito dall'altro - Punteggio distinto e cumulato - Illegittimità.
1. Nelle gare di appalto di lavori pubblici, posto che l'Impresa in possesso di due certificazioni di qualità, di cui la prima assorbita (e quindi da ritenere non più in vigore) dalla seconda, più ampia, non si trova in una situazione che attesti una maggior qualità [e sotto questo profilo, pozione (1)] rispetto a quella in cui versa l'Impresa che ha conseguito una sola, più ampia certificazione, e che ciò che conta è la capacità del certificato di evidenziare il possesso, in capo all'impresa, di una attestazione di maggior qualità, illegittimamente l'Amministrazione - nel caso in cui il Capitolato speciale attribuisce un punteggio distinto per le varie certificazioni di cui dispongono i concorrenti - premia il cumulo tra le suddette attestazioni dal momento che, in tal modo, si viene ad attribuire una posizione preminente a uno dei due soggetti che, sul piano della qualità, offrono la medesima garanzia. (Nella specie, si trattava della certificazione UNI EN ISO 9001/94, di minor qualità rispetto alla UNI EN ISO 9001-2000 e destinata a scadere per la maggior parte del tempo relativo all'esecuzione dell'appalto).

Ved. C. Stato V 23 agosto 2004 n. 5581 R

Dalla redazione

  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Enti locali
  • Pubblica Amministrazione
  • Impiantistica

Lombardia: contributi agli enti locali per la sostituzione di caldaie inquinanti

A cura di:
  • Anna Petricca
  • Partenariato pubblico privato
  • Appalti e contratti pubblici

I contratti di Partenariato Pubblico Privato (PPP)

A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Tutela ambientale
  • Inquinamento atmosferico
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Contributi a enti locali e regioni per la realizzazione di piste ciclabili - 2021

La misura prevede la concessione di contributi a comuni, città metropolitane, province e regioni per l’abbattimento degli interessi sui mutui relativi ad investimenti per la realizzazione di piste ciclabili. La dotazione finanziaria complessiva è pari a 4 milioni di euro.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Mutui e finanziamenti immobiliari
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Impianti sportivi
  • Provvidenze
  • Agevolazioni

Contributi agli enti territoriali per gli impianti sportivi pubblici per il 2021

La misura prevede l’assegnazione di contributi agli enti territoriali per l’abbattimento degli interessi sui mutui per investimenti relativi a costruzione, ampliamento, attrezzatura, miglioramento, completamento e messa a norma di impianti sportivi e/o strumentali all'attività sportiva, anche a servizio delle scuole. La dotazione finanziaria complessiva è pari a 25 milioni di euro.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Agevolazioni
  • Edilizia residenziale
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili

Abruzzo: 8 milioni per programmi integrati di edilizia residenziale sociale

A cura di:
  • Anna Petricca
  • Inquinamento atmosferico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Specifiche tecniche uniformi per i veicoli a motore

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Inquinamento atmosferico

Emissioni veicoli - Obblighi di comunicazione dei costruttori

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico

Impianti di riscaldamento e condizionamento - Sistemi di automazione e controllo

  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Punti di ricarica edifici non residenziali

  • Energia e risparmio energetico
  • Norme tecniche
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali

Ecodesign sorgenti luminose e unità di alimentazione separate