FAST FIND : NN10907

D. Min. Ambiente 28/11/2006, n. 308

Regolamento recante integrazioni al decreto del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio 18 settembre 2001, n. 468, concernente il programma nazionale di bonifica e ripristino ambientale dei siti inquinati.
Scarica il pdf completo
333144 2561732
[Premessa]



IL MINISTRO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE


Vista la legge 8 luglio 1986, n. 349, e successive modificazioni;

Vista la legge 24 agosto 1988, n. 400, e successive modificazioni;

Vista la legge 7 agosto 1990, n. 241, e successive modificazioni;

Vista la legge 9 dicembre 1998, n. 426, recante nuovi interventi in campo ambientale e, in particolare l'articolo 1, che ha individuato i primi interventi di bonifica di interesse nazionale e ha previsto l'adozione, d'intesa con la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano, previo parere delle competenti Commissioni parlamentari, di un programma nazionale di bonifica e ripristino ambientale dei siti inquinati;

Considerato che, in particolare, l'articolo 1, comma 3, della citata legge n. 426 del 1998, ha previsto l'adozione di un programma nazionale di bonifica che individui gli interventi di bonifica di interesse nazionale, gli interventi prioritari, i soggetti beneficiari, i criteri di finanziamento dei singoli interventi, le modalità di realizzazione degli interventi previsti, i presupposti e le procedure per la revoca dei finanziamenti e il riutilizzo delle risorse resesi disponibili;

Vista la legge 23 dicembre 2000, n. 388 e, in particolare, l'articolo 114, commi 24 e 25, che ha individuato tre nuovi siti di interesse nazionale: Sesto San Giovani, Napoli Bagnoli-Coglio, Pioltello e Rodano;

Visto il decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio 18 settembre 2001, n. 468, concernente il regolamento recante il programma nazionale di bonifica e ripristino ambientale, con il quale in applicazione del citat

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
333144 2561733
Art. 1. - Ripartizione di nuove risorse

1. Ad integrazione di quanto previsto nell'allegato G al decreto 18 settembre 2001, n

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
333144 2561734
Art. 2. - Criteri di finanziamento

1. L'articolo 6, comma 2, del decreto n. 468 del 2001

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
333144 2561735
Art. 3. - Caratterizzazione di aree o beni privati

1. Al comma 1 dell'articolo 5 del decreto 18 settembre 2001, n. 468, dopo il punto b) è aggiunto il seguente:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
333144 2561736
Art. 4. - Vigilanza sul Programma nazionale di bonifica

1. Ferme restando le competenze degli Enti ordinariamente preposti al controllo in materia, le funzioni di vigilanza sul territorio, anche median

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
333144 2561737
Art. 5. - Convenzione con l'Istituto centrale per la ricerca scientifica e tecnologica applicata al mare

1. Per la caratterizzazione delle aree marine relative ai siti indicati nell'allegato 1 al presente decreto, la convenzione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
333144 2561738
Art. 6. - Interventi di interesse nazionale

1. Il Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, per l'attuazione degli interventi di propria competenza nei siti d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
333144 2561739
Allegato n. 1


N. d’ord.

Regione e Sito

Totale

Note

Siti di interesse nazionale individuati; dalle leggi n. 179/2002; n. 248/2005; n. 266/2005;
da
l decreto legislativo n. 152/2006

1

Lombardia Brescia-Caffaro (aree industriali e relative discariche da bonificare)

6.752.727,00


2

Lombardia Broni

2.272.727,00

(1)

3

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
333144 2561740
BRESCIA-CAFFARO

Comune - Località

Brescia, Castegnato, Passirano.


Tipologia dell’intervento

Bonifica e ripristino ambientale area industriale e relative discariche, il sistema delle rogge e il comparto acque sotterranee.


Perimetrazione

Con l’art. 14 della legge 31 luglio 2002, n. 179 «Disposizioni in materia ambientale», sono stati aggiunti all’elenco dei siti di interesse nazionale di cui all’art. 1, comma 4, della legge n. 426 del 9 dicembre 1998 ulteriori nove siti tra cui quello di «Brescia-Caffaro (aree industriali e relative discariche da bonificare)».

Tale inclusione trova la sua motivazione nelle evidenze di contaminazione diffusa da metalli pesanti e PCB riscontrata nel territorio del comune di Brescia ed in particolare nelle aree limitrofe alle zone industriali e soprattutto nel rinvenimento negli alimenti di livelli preoccupanti di PCB, Policlorodiossine e Policlorofurani e PCDDD nonché presenza di PCB n

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
333144 2561741
SITO DI BRONI

Comune - Località

Broni (Pavia).


Tipologia dell’intervento

Bonifica e ripristino ambientale area industriale dismessa.


Soggetto titolare/competente all’intervento

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
333144 2561742
FALCONARA MARITTIMA

Comune - Località

Falconara.


Tipologia dell’intervento

Bonifica e ripristino ambientale area industriale ed area marina antistante lo stabilimento industriale, bonifica di aree industriali dismesse.


Perimetrazione

All’interno del perimetro definito dal decreto del Ministero dell’ambiente del 26 febbraio 2003 sono presenti:

- stabilimento API Raffineria di Ancona S.p.A.;

- area marina antistante lo stabilimento industriale estesa per 31 km dalla linea di costa;

- area Aerdorica S.p.A.;

- Aerdorica deposito carburante N-E;

- Aerdorica deposito carburante S-W;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
333144 2561743
SITO DI SERRAVALLE SCRIVIA

Comune - Località

Serravalle Scrivia (Alessandria).


Tipologia dell’intervento

Bonifica e ripristino ambientale area industriale dismessa.


Soggetto titolare/competente all’intervento

Pubblico ai sensi del comma 9 dell’art. 17 del decreto legislativo n. 22/1997.


Perimetrazione del sito

Il sito di Serravalle Scrivia è stato inserito tra i siti da bonificare d’interesse nazionale con la legge n. 179 del 31

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
333144 2561744
LAGHI DI MANTOVA E POLO CHIMICO

Comune - Località

Mantova, Virgilio.


Tipologia dell’intervento

Bonifica e ripristino ambientale dell’area industriale, di aree lacustri (Laghi di Mantova e tratti del fiume Mincio) e delle relative sponde.


Perimetrazione

All’interno del perimetro definito dal decreto del Ministero dell’ambiente del 7 febbraio 2003, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 86 del 12 aprile 2003, sono presenti:

- Stabilimento petrolchimico;

- Industria metallurgica;

- Industria cartaria;

- Raffineria;

- Area di deposito di sedimenti di dragaggio di aree lacustri e fluviali;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
333144 2561745
ORBETELLO - AREA EX SITOCO

Comune - Località

Orbetello (Grosseto).


Tipologia dell’intervento

Bonifica e ripristino ambientale dell’area.


Perimetrazione

L’area inclusa nell’elenco dei siti di bonifica di interesse nazionale, di cui all’art. 1, comma 4 della legge 9 dicembre 1998, n. 426, ed all’art. 14, comma 1, lettera p-decies della legge 31 luglio 2002, n. 179 «Disposizioni in materia ambientale», è stata perimetrata, ai sensi dell’art. 1, comma 4 della legge 9 dicembre 1998, n. 426, con decreto del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio del 2 dicembre 2002.

L’ex stabilimento Sitoco situato lungo la riva orientale della laguna di Orbetello, ha una superficie di circa 12 ha, mentre l’area perimetrata a terra è di circa 64 ha. Nel perimetro del sito è stata anche inserita una porzione significativa della Laguna di Orbetello, antistante lo stabilimento, di circa 271 ha.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
333144 2561746
AREA DEL LITORALE VESUVIANO

Comune - Località

Aree del Litorale vesuviano.


Tipologia dell’intervento

Bonifica e ripristino ambientale di area industriale e dell’area marina

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
333144 2561747
PORTO TORRES

Comune - Località

Porto Torres.


Tipologia dell’intervento

Bonifica e ripristino ambientale dell’area industriale e dell’area marina antistante lo stabilimento industriale, bonifica di aree industriali dismesse.


Perimetrazione

All’interno del perimetro definito dal decreto del Ministero dell’ambiente del 26 febbraio 2003 sono presenti:

- Polo Petrolchimico: stabilimento Syndial S.p.A., Sasol Italy S.p.A., EVC S.p.A., Turris Espansi, Turris PacK, Coseplast, Isoex, SarEuroplast, Officina meccanica Ormes;

- Laterizi Torres della Sarda Laterizi;

- Distoms S.r.l.;

- Deposito costiero ENI S.p.A.;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
333144 2561748
VAL BASENTO

Comune - Località

Ferrandina, Pisticci, Grottole, Miglionico, Pomarico e Salandra (Matera).


Tipologia dell’intervento

Bonifica di aree industriali di tipo chimico ed aree produttive dismesse.


Perimetrazione

Il sito dell’area industriale della Val Basento è stato individuato quale intervento di bonifica di interesse nazionale dall’art. 14 della legge 31 luglio 2002, n. 179.

Il perimetro del sito in oggetto comprende le aree potenzialmente inquinate di pertinenza dei comuni di Ferrandina e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
333144 2561749
TERRITORIO DEL BACINO DEL FIUME SACCO

L’emergenza ambientale del territorio ricadente all’interno del bacino del fiume Sacco, che scorre attraverso le province di Roma e Frosinone, è dovuta alla presenza di isomeri di esaclorocicloesano che hanno contaminato l’argine fluviale.

La contaminazione sarebbe dovuta alla percolazione dei suddetti agenti chimici situati nell’area del comune di Colleferro, occupata fino a trenta anni fa da un’industria chimica, e dove sono stati rinvenuti fusti interrati e scarti di lavorazioni.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
333144 2561750
MILAZZO

Comune - Località

Milazzo, San Filippo del Mela, Pace del Mela (Messina).


Tipologia dell’intervento

Bonifica e ripristino ambientale aree industriali, discariche, arenile ed area marina antistante.


Perimetrazione

Il sito preliminarmente individuato ai fini della futura perimetrazione è ubicato all’interno dell’area di sviluppo industriale di Milazzo e ricade nei territori dei comuni di Milazzo, San Filippo del Mela e Pace del Mela, (provincia di Messina), già dichiarati «area ad elevato rischio di crisi ambientale del comprensorio del Mela» ai sensi del decreto legislativo n. 112/1998.

La zona attualmente individuata occupa una superficie di circa 500 ha, ed è delimitata dal Mare Tirreno a nord, dal territorio comunale di Milazzo ad ovest, dalla linea FFSS ed autostrada Messina Palermo a sud e dalla frazione Giammoro (Pace della Mela).

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
333144 2561751
BACINO IDROGRAFICO FIUME SARNO

Comune - Località

Bacino Idrografico Fiume Sarno.


Tipologia dell’intervento

Interventi di messa in sicurezza, caratterizzazione, bonifica e ripristino ambientale dell’area.


Perimetrazione

Bacino idrografico del fiume Sarno e area marina antistante la foce.


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
333144 2561752
SITO DELLE STRILLAIE (GROSSETO)

Comune - Località

Grosseto.


Tipologia dell’intervento

Interventi combinati di messa in sicurezza permanente e di rimozione e smaltimento dei rifiuti.


Soggetto titolare/competente all’intervento

Soggetto pubblico (Amministrazione comunale).


Perimetrazione del sito

Il Sito delle Strillaie è stato inserito tra i siti da bonificare di interesse nazionale con decreto legislativo n. 152/2006. Nel corso della Conferenza di servizi del 6 luglio 2006, presso il Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, è stata acquisita una larga intesa da parte degli Enti locali per la perimetrazione, di conseguenza è stato predisposto il decreto ministeriale del Ministero dell’ambiente e della tutela del terr

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Pubblica Amministrazione
  • Enti locali
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Amianto - Dismissione e bonifica

Lombardia: contributi agli enti locali per la rimozione di manufatti contenenti amianto

A cura di:
  • Anna Petricca
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Provvidenze
  • Edilizia scolastica
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Amianto - Dismissione e bonifica

Lombardia: 16 milioni per rimuovere l'amianto dalle scuole

A cura di:
  • Anna Petricca
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Lombardia: contributi per la rimozione di coperture e altri manufatti in cemento-amianto da edifici privati - ed. 2020

A cura di:
  • Anna Petricca
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Edilizia scolastica
  • Provvidenze
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili

Emilia Romagna: contributi per rimozione e smaltimento amianto nelle scuole - estensione agli edifici ospedalieri

A cura di:
  • Anna Petricca
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Finanza pubblica
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Provvidenze

Veneto: 10 mln per la rimozione dell’amianto dagli edifici pubblici

La Regione Veneto mette a disposizione dieci milioni di euro per interventi di rimozione e smaltimento dell’amianto da edifici scolastici, ospedalieri e altri edifici di proprietà pubblica. Il bando dà priorità agli interventi riferiti ad edifici scolastici e ospedalieri, con la possibilità, una volta finanziata integralmente queste tipologie e in caso di ulteriori risorse, di dare sostegno anche a interventi su altri edifici pubblici. Tra le spese ammesse anche il trasporto dei rifiuti presso impianti autorizzati. Il contributo massimo sarà del 100% del costo ammissibile a finanziamento senza limite di importo.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Inquinamento atmosferico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Specifiche tecniche uniformi per i veicoli a motore

  • Albo nazionale dei gestori ambientali
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Rifiuti

Regime transitorio responsabili tecnici imprese iscritte Albo gestori ambientali

  • Inquinamento atmosferico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Emissioni veicoli - Obblighi di comunicazione dei costruttori

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Inquinamento atmosferico

Autorizzazione impianti di combustione medi con potenza superiore a 5MW