FAST FIND : NR36419

L. R. Piemonte 26/09/2016, n. 18

Nuova disciplina dell’Agenzia regionale per la protezione ambientale del Piemonte (ARPA).
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.R. 31/10/2017, n. 16
- L.R. 17/12/2018, n. 19
Scarica il pdf completo
3068118 5272197
Capo I - DISPOSIZIONI GENERALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3068118 5272198
Art. 1. - (Oggetto)

1. Le disposizioni della presente legge disciplinano l’Agenzia regionale per la protezione ambientale del Piemonte (ARP

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3068118 5272199
Art. 2. - (Natura e finalità dell’ARPA)

1. L’ARPA è un ente di diritto pubblico, dotato di personalità giuridica e autonomia tecnico-scientifica, amministrativa, patrimoniale e contabile, posto sotto la vigilanza del Presidente della Giunta regionale al fine di garantire l’attuazione degli indirizzi programmatici della Regione nel campo del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3068118 5272200
Art. 3. - (Definizioni)

1. Ai fini della presente legge e in coordinamento con l’articolo 2 della legge 132/2016, si intende per:

a) pressioni sull’ambiente: le cause

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3068118 5272201
Capo II - FUNZIONI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3068118 5272202
Art. 4. - (Attività istituzionali)

1. L’ARPA svolge le seguenti attività istituzionali di natura tecnico-scientifica:

a) attività di controllo ambientale aventi per oggetto il campionamento, l’analisi, la misura, il monitoraggio e l’ispezione dello stato delle componenti ambientali, delle pressioni e degli impatti, nonché la verifica di forme di autocontrollo previste dalle normative comunitarie e statali vigenti; attività di controllo sull’igiene dell’ambiente, sulle attività connesse all’uso pacifico dell’energia nucleare ed in materia di protezione dalle radiazioni; attività di controllo dei fattori geologici, metereologici e nivologici per la tutela dell

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3068118 5272203
Art. 5. - (Ruolo dell’ARPA nel Sistema informativo territoriale ed ambientale regionale)

1. Nell’ambito del Sistema informativo territoriale ed ambientale regionale, l’ARPA collabora con la Regione garantendo la coerenza e l’interoperabilità delle proprie banche d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3068118 5272204
Art. 6. - (Carta dei servizi e delle attività dell’ARPA)

1. L’ARPA predispone, in conformità a quanto previsto dalla normativa e dalla pianificazione ambientale, dal piano energetico ambientale, dal p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3068118 5272205
Art. 7. - (Contenuti della Carta dei servizi e delle attività)

1. La Carta dei servizi e delle attività individua, nell’ambito delle attività istituzionali di cui all’articolo 4, comma 1, le attività istituzionali obbligatorie e quelle istituzionali non obbligatorie.

2. Ai fini di cui al comma 1, costituiscono attività istituzionali obbl

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3068118 5272206
Capo III - ORGANIZZAZIONE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3068118 5272207
Art. 8. - (Organi dell’ARPA e articolazione territoriale)

1. Sono organi dell’ARPA:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3068118 5272208
Art. 9. - (Statuto)

1. L’ARPA adotta un proprio statuto e lo trasmette alla Giunta regionale che, previa acquisizione del parere del Comitato regionale di indirizzo e della commissione consiliare competente, provvede alla sua approvazione.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3068118 5272209
Art. 10. - (Regolamento di organizzazione)

1. Per la disciplina della propria organizzazione e nel rispetto dello statuto, l’ARPA adotta un regolamento e lo trasmette alla Giunta regionale che, previa acquisizione del parere del Comitato regionale di indirizzo, provvede alla sua approvazione.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3068118 5272210
Art. 11. - (Direttore generale)

1. Il direttore generale ha la rappresentanza legale dell’ARPA ed è responsabile della realizzazione dei compiti istituzionali dell’ARPA, in coerenza con gli obiettivi fissati dal Comitato regionale di indirizzo, nonché della corretta gestione delle risorse.

2. Il direttore generale è nominato dal Presidente della Giunta regionale ed è scelto tra persone in possesso di idonea laurea magistrale o equivalente e dotate di elevata professionalità e qualificata esperienza nel settore ambientale.

3. Il rapporto di lavoro del direttore generale è in via esclusiva, salvo quanto previsto dal comma 9, ed è disciplinato con contratto di diritto privato.

4. Il trattamento economico del direttore generale è determinato con riferimento alla retr

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3068118 5272211
Art. 12. - (Assenza o impedimento del direttore generale)

1. In caso di assenza o impedimento o cessazione dall’incarico del direttore ge

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3068118 5272212
Art. 13. - (Revoca e cessazione dell’incarico di direttore generale)

1. La revoca del direttore generale è disposta con provvedimento motivato del Presidente della Giunta regionale, nei casi di:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3068118 5272213
Art. 14. - (Collegio dei revisori)

1. Il collegio dei revisori dura in carica tre anni ed è composto da tre membri effettivi nominati con deliberazione del Consiglio regionale.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3068118 5272214
Art. 15. - (Funzioni del collegio dei revisori)

1. Il collegio dei revisori verifica la regolarità della gestione e la corretta applicazione delle norme di amministrazione, di contabilità e fiscali ai fini della predisposizione degli atti.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3068118 5272215
Art. 16. - (Direttore tecnico e direttore amministrativo)

1. Alla direzione tecnica ed amministrativa dell’ARPA sono preposti, rispettivamente, un direttore tecnico e un direttore amministrativo.

2. Il direttore tecnico e il direttore amministrativo coadiuvano il direttore generale nello svolgimento dei compiti di cui all’articolo 11, anche mediante la formulazione di proposte e pareri. Essi sovrintendono, rispet

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3068118 5272216
Art. 17. - (Ufficio di direzione)

1. L’ufficio di direzione è costituito dal direttore generale, dal diret

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3068118 5272217
Capo IV - RAPPORTI ISTITUZIONALI E CONSULTIVI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3068118 5272218
Art. 18. - (Rapporti con i dipartimenti di prevenzione delle aziende sanitarie locali)

1. La Giunta regionale assicura l’integrazione e la collaborazione tra l’ARPA e le strutture del servizio sanitario regionale nello svolgimento delle attività di cui all’articolo 7, comma 4.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3068118 5272219
Art. 19. - (Rapporti con altri enti pubblici)

1. Ai fini dello svolgimento ottimale delle attività di cui all’articolo 4, l’ARPA collabora con l’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambient

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3068118 5272220
Art. 20. - (Comitato regionale di indirizzo)

1. Al fine di garantire a livello regionale lo svolgimento e lo sviluppo delle azioni di tutela ambientale e di prevenzione, è istituito con decreto del Presidente della Giunta regionale il Comitato regionale di indirizzo, al quale compete la determinazione degli obiettivi istituzionali in materia e la verifica dei risultati delle attività svolte dall’ARPA, nonché del loro coordinamento con le attività dei dipartimenti di prevenzione delle ASL. Il Comitato regionale di indirizzo definisce altresì le forme di integrazione e di coordinamento delle attività delle strutture periferiche dell’ARPA con i servizi delle corrispondenti amministrazioni provinciali e della Città metropolitana di Torino e con i dipartimenti di prevenzione delle ASL.

2. Il Comitato regionale di indirizzo è composto da:

a) i

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3068118 5272221
Capo V - DOTAZIONI DELL’ARPA E NORME FINANZIARIE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3068118 5272222
Art. 21. - (Finanziamento)

1. Al finanziamento dell’ARPA si provvede mediante:

a) una quota del fondo sanitario regionale destinata alla prevenzione, secondo parametri determinati dalla Giunta regionale in rapporto alle attività

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3068118 5272223
Art. 22. - (Contabilità)

1. L’ARPA ha un patrimonio ed un proprio bilancio. Si applicano all’ARPA le norme di bilancio e di contabilità previste dalla

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3068118 5272224
Art. 23. - (Dotazione organica)

1. La dotazione organica dell’ARPA e, fatto salvo quanto previsto al comma 2, l

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3068118 5272225
Art. 24. - (Beni e patrimonio)

1. Costituiscono patrimonio dell’ARPA i beni mobili e immobili, nonché l

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3068118 5272226
Art. 25. - (Trattamento giuridico ed economico del personale)

1. Al personale dell’ARPA si applicano le disposizioni sullo stato giuridico e sul trattamento economico e normativo dei contratti collettivi nazionali del comparto di riferimento, in attuazione dell’arti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3068118 5272227
Capo VI - NORME TRANSITORIE E FINALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3068118 5272228
Art. 26. - (Norme transitorie)

1. È confermata la dotazione organica dell’ARPA così come definita anteriormente all&rsq

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3068118 5272229
Art. 27. - (Norma di rinvio)

1. Per quanto non espressamente disciplinato dalla presente legge valgono per l&rsquo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3068118 5272230
Art. 28. - (Abrogazioni)

1. Sono abrogate, in particolare, le seguenti leggi regionali:

a) la legge regionale 13 aprile 1995, n. 60 (Istituzione dell’Agenzia regionale per la protezione ambientale) N4;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3068118 5272231
Art. 29. - (Norma finanziaria)

1. In una fase di prima attuazione della presente legge, al finanziamento del contributo regionale annuale di parte corrente di cui all’articolo 21, comma 1, lettera a), il cui importo è definito tenuto conto dei costi delle attività istituzionali obbligatorie previste dalla Carta dei servizi e delle attività, di cui all’articolo 7, comma 2, si fa fronte nell’esercizio fina

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure
  • Tutela ambientale

L’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA)

COSA È L’ AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (AIA) (Finalità dell’AIA e normativa di riferimento; Autorizzazioni e provvedimenti sostituiti dall’AIA; Rapporti tra AIA e Valutazione di impatto ambientale (VIA); Rapporti tra AIA e altre autorizzazioni non ambientali e/o edilizie) - INTERVENTI SOGGETTI AD AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (AIA) (Campo di applicazione dell’AIA; Esclusioni; Competenza al rilascio dell’AIA; Tabella completa impianti soggetti ad Autorizzazione integrata ambientale) - DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (Contenuti della domanda di AIA in sede statale; Modulistica per la domanda di AIA in sede statale; Domanda di AIA in sede regionale o delle Province autonome; La relazione di riferimento per le attività che utilizzano sostanze pericolose; Oneri istruttori e spese per rilievi, accertamenti e sopralluoghi) - PROCEDIMENTO DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (Presentazione della domanda e verifica; Pubblicazione dei dati sulla domanda e osservazioni del pubblico; Istruttoria e acquisizione di atti e prescrizioni; Coordinamento autorizzazioni su parti diverse della stessa installazione; Conclusione del procedimento; Accordi tra gestore ed enti pubblici per impianti di preminente interesse nazionale; Direttiva per la conduzione dei procedimenti di AIA) - PROVVEDIMENTO DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (Condizioni per il rilascio dell’AIA; Contenuto dell’AIA) - RINNOVO O RIESAME DELL’AIA, MODIFICHE AGLI IMPIANTI (Rinnovo o riesame dell’AIA; Modifiche degli impianti sottoposti ad Autorizzazione integrata ambientale) - SANZIONI (Diffida, sospensione attività e chiusura installazione; Sanzioni penali e amministrative.
A cura di:
  • Studio Groenlandia
  • Alfonso Mancini
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale
  • Energia e risparmio energetico

Emilia Romagna: contributi per la redazione del piano di azione per il clima e l'energia sostenibile

Il bando è rivolto agli Enti locali della Regione Emilia-Romagna, per sostenere l'adesione al patto dei sindaci per l'energia ed il clima e la redazione del piano di azione per l'energia sostenibile e il clima (Paesc), e prevede la concessione di un contributo a fondo perduto, a forfait, secondo le soglie di abitanti. Il contributo raddoppia per i Comuni fusi e le Unioni che partecipano con il 100% dei Comuni.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Tutela ambientale
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Programma per l’Ambiente e l’Azione per il clima - Bando LIFE 2019

Sovvenzioni per i progetti dei sottoprogrammi Ambiente e Azione per il clima per il 2019 nei settori, tra gli altri, delle energie rinnovabili, dell'efficienza energetica, dell'agricoltura, dell'uso del suolo, della biodiversità, degli habitat naturali.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Aree urbane
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Tutela ambientale
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico
  • Urbanistica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Lazio: 2,8 milioni per la tutela e il recupero dei centri storici

Concessione di contributi in conto capitale ai Comuni del Lazio, ad esclusione di Roma Capitale, per la realizzazione di opere e lavori pubblici finalizzati alla tutela e al recupero dei centri storici. Stanziato un fondo di oltre 2,8 milioni di euro destinato per il 64% ai Comuni sotto i 5.000 abitanti e per il restante 36% ai Comuni con popolazione pari o superiore ai 5.000 abitanti. Verranno stilate due distinte graduatorie e sarà attribuito un punteggio premiante a quei Comuni che presentano progetti con rilevante attenzione al tema della sostenibilità ambientale.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Inquinamento atmosferico
  • Tutela ambientale
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti

Contributi ai comuni per incentivare la mobilità urbana sostenibile

Il programma è destinato ai comuni con popolazione residente non inferiore a 50.000 abitanti ed è finalizzato al cofinanziamento di progetti di mobilità urbana sostenibile alternativi all'uso di autovetture private, quali la realizzazione di nuove piste ciclabili, nonché lo sviluppo del trasporto condiviso e del mobility management. La dotazione finanziaria complessiva è pari a 15 milioni di euro.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Trasporti
  • Tutela ambientale
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Energia e risparmio energetico

Adozione nuovi PUMS secondo le linee guida di cui al D.M. 04/08/2017

  • Tutela ambientale
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Prevenzione Incendi

Progetti speciali di prevenzione dei danni in Sardegna

  • Pubblica Amministrazione
  • Tutela ambientale
  • Appalti e contratti pubblici
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Aumento progressivo dell'applicazione dei criteri ambientali minimi negli appalti pubblici di servizi e forniture