FAST FIND : NR3029

L. R. Valle D'Aosta 27/05/1994, n. 18

Deleghe ai Comuni della Valle d'Aosta di funzioni amministrative in materia di tutela del paesaggio.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.R. 21/12/2020, n. 14
- L.R. 29/03/2018, n. 5
- L.R. 30/06/2014, n. 5
- Sentenza C. Cost. 24/07/2013, n. 238
- L.R. 21/11/2012, n. 31
- L.R. 01/08/2012, n. 27
- L.R. 12/06/2012, n. 17
- L.R. 01/06/2007, n. 13
- L.R. 04/08/2009, n. 24
- L.R. 06/04/1998, n. 11
- L.R. 11/04/1995, n. 10
Scarica il pdf completo
20168 7061608
Art. 1 - (Oggetto della legge)

1. In attuazione della competenza legislativa esclusiva della Valle d'Aosta in materi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20168 7061609
Art. 2 - (Delega di funzioni amministrative)

1. Le funzioni amministrative riguardanti l'autorizzazione paesaggistica di cui all'articolo 146 del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 (Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai sensi dell'articolo 10 della legge 6 luglio 2002, n. 137), nonché i pareri in materia di tutela del paesaggio e di beni architettonici di competenza regionale previsti dalla normativa statale e regionale vigente, per gli interventi e con i limiti indicati all'articolo 3, sono delegate ai Comuni nelle aree e per gli immobili soggetti al

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20168 7061610
Art. 3 - (Interventi delegati)

N4

1. I Comuni, in conformità a quanto stabilito dalla deliberazione della Giunta regionale di cui all'articolo 11ter: "e in coerenza con la disciplina di cui alle norme di attuazione del piano territoriale paesaggistico regionale",N15 sono delegati al rilascio delle autorizzazioni e dei pareri di cui all'articolo 2 nelle seguenti materie “, fermo restando quanto previsto dall’allegato B del d.P.R. 31/2017N23:

a) ripristino, sostituzione e nuova costruzione di recinzioni, di cancelli o di altri elementi di divisione o chiusura;

b) ripristino o sostituzione parziale o totale dei tetti delle costruzioni ovvero del manto di copertura e dell'orditura primaria e secondaria privi di pregio intrinseco, anche "con riduzione o ampliamento degli sporti in misura non superiore a 30 centimetri," N15 con possibilità di inserire un camino di esalazione, un fumaiolo e un lucernario o un abbaino per l'accesso al tetto, qualora ne sia sprovvisto, che abbia superficie di prospetto complessiva del serramento non superiore a un metro e mezzo quadrato;

c) manutenzione straordinaria, consolidamento statico, restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione che comportino modificazioni allo stato dei luoghi e all'aspetto esteriore delle costruzioni purché non incidenti in modo sostanziale sulle strutture portanti realizzate anteriormente al 1945 o sugli altri elementi architettonici di pregio intrinseco;

d) manufatti e sistemazioni relativi a cimiteri o parte di essi che non presentino interessi storico-culturali, ivi compresi i campi di inumazione;

e) potenziamento e costruzione delle condutture interrate e delle relative componenti fuori terra, i cui tracciati non interessino aree archeologiche e che non comportino esecuzione di piste di servizio che necessitino di opere edilizie o sbancamenti ", incluse le micro centraline idroelettriche per autoconsumo, a servizio di singole utenze, di potenza nominale non superiore a 80 kilowatt";N15

f) installazione di serbatoi per il conte

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20168 7061611
Art. 4 - (Interventi per i quali non è richiesta l'autorizzazione)

N5

1. “Fermo restando quanto previsto dall’articolo 4, comma 1, e dall’allegato A del d.P.R. 31/2017, l’autorizzazione di cui” N24 all'articolo 146 del d.lgs. 42/2004 non è richiesta:

a) per gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, di consolidamento statico, di restauro conservativo, nonché di ristrutturazione eseguita secondo i criteri stabiliti con la deliberazione di cui all'articolo 11ter, che non alterino lo stato dei luoghi, l'assetto idrogeologico del territorio e l'aspetto esteriore degli edifici;

b) per l'esercizio di attività agro-silvo-pastorali che non comportino alterazione permanente dello stato dei luoghi mediante costruzioni edilizie o altre opere civili, s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20168 7061612
Art. 4bis - (Procedimento autorizzatorio semplificato per il rinnovo di autorizzazioni paesaggistiche)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20168 7061613
Art. 5 - (Ambiti urbanistici non sottoposti a vincolo)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20168 7061614
Art. 6 - (Riserva di competenze)

N6

1. Alla Soprintendenza regionale per i beni e le attività culturali compete il rilascio delle autorizzazioni:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20168 7061615
Art. 7 - (Procedimento per il rilascio dei provvedimenti di cui all'articolo 2)

N6

1. La domanda per il rilascio dei provvedimenti di cui all'articolo 2 è presentata all'ufficio competente del Comune in cui l'intervento deve essere realizzato, di seguito denominato ufficio competente, corredata degli elaborati progettuali definiti dalla Giunta regionale con la deliberazione di cui all'articolo 11ter.

2. Entro dieci giorni dalla presentazione della domanda di cui al comma 1, l'ufficio competente

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20168 7061616
Art. 8

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20168 7061617
Art. 9 - (Controlli e informazione)

N7

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20168 7061618
Art. 10

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20168 7061619
Art. 11 - (Vigilanza e sanzioni)

N6

1. L'attività di vigilanza esercitata

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20168 7061620
Art. 11bis - (Commissione regionale per il paesaggio)

N8

1. È costituita la Commissione regionale per il paesaggio, di seguito denominata Commissione, così composta:

a) dal Soprintendente regionale per i beni e le attività culturali o suo delegato, con funzioni di Presidente;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20168 7061621
Art. 11ter - (Rinvio)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20168 7061622
Art. 12 - (Regolamento)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20168 7061623
Art. 13 - (Norme finali)

1. Le domande di autorizzazione, di nullaosta o di parere relative agli interventi di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20168 7061624
Art. 14 - (Dichiarazione d'urgenza)

1. La presente legge è dichiarata urgente ai sensi dell'art. 31, comma terzo, dello Statuto speciale ed entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nel Bollettino ufficiale della Regione.


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
Testo coordinato con modifiche fino alla L.R. 27/2012.

Dalla redazione

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure
  • Tutela ambientale

L’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA)

COSA È L’ AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (AIA) (Finalità dell’AIA e normativa di riferimento; Autorizzazioni e provvedimenti sostituiti dall’AIA; Rapporti tra AIA e Valutazione di impatto ambientale (VIA); Rapporti tra AIA e altre autorizzazioni non ambientali e/o edilizie) - INTERVENTI SOGGETTI AD AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (AIA) (Campo di applicazione dell’AIA; Esclusioni; Competenza al rilascio dell’AIA; Tabella completa impianti soggetti ad Autorizzazione integrata ambientale) - DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (Contenuti della domanda di AIA in sede statale; Modulistica per la domanda di AIA in sede statale; Domanda di AIA in sede regionale o delle Province autonome; La relazione di riferimento per le attività che utilizzano sostanze pericolose; Oneri istruttori e spese per rilievi, accertamenti e sopralluoghi) - PROCEDIMENTO DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (Presentazione della domanda e verifica; Pubblicazione dei dati sulla domanda e osservazioni del pubblico; Istruttoria e acquisizione di atti e prescrizioni; Coordinamento autorizzazioni su parti diverse della stessa installazione; Conclusione del procedimento; Accordi tra gestore ed enti pubblici per impianti di preminente interesse nazionale; Direttiva per la conduzione dei procedimenti di AIA) - PROVVEDIMENTO DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (Condizioni per il rilascio dell’AIA; Contenuto dell’AIA) - RINNOVO O RIESAME DELL’AIA, MODIFICHE AGLI IMPIANTI (Rinnovo o riesame dell’AIA; Modifiche degli impianti sottoposti ad Autorizzazione integrata ambientale) - SANZIONI (Diffida, sospensione attività e chiusura installazione; Sanzioni penali e amministrative.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Studio Groenlandia
  • Beni culturali e paesaggio
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Manufatti leggeri, anche prefabbricati, temporanei e contingenti

MANUFATTI LEGGERI E/O PREFABBRICATI (Interventi soggetti alla richiesta di Permesso di costruire; Interventi nell’ambito di strutture ricettive all’aperto) - MANUFATTI TEMPORANEI, CONTINGENTI O PRECARI (Distinzione tra manufatti realizzabili liberamente e richiedenti Permesso di costruire; Caratteristiche dalle quali desumere la precarietà e temporaneità del manufatto; Strutture destinate all’esercizio di attività di somministrazione) - TABELLA RIASSUNTIVA - RASSEGNA DI CASI GIURISPRUDENZIALI.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Enti locali
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Beni culturali e paesaggio
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Pubblica Amministrazione

Lazio: valorizzazione del patrimonio culturale dei piccoli comuni

Il Bando regionale prevede la concessione di 2.000.000 € di contributi nel triennio 2019-2021 destinati alla riqualificazione di spazi, strutture e beni di valore storico e simbolico per i piccoli comuni del Lazio. I comuni potranno presentare proposte di intervento per contributi in conto capitale fino a 40 mila euro da assegnare in base a specifici criteri di priorità.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale
  • Inquinamento atmosferico

Finanziamento di interventi di riforestazione nelle città metropolitane

Con Decreto del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, vengono stabilite le modalità per la progettazione degli interventi e il riparto delle risorse per i finanziamenti del programma sperimentale per la creazione di foreste urbane e periurbane nelle città metropolitane. Le risorse stanziate ammontano a 15 milioni di euro per ciascuno degli anni 2020 e 2021.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Avvisi e bandi di gara
  • Appalti e contratti pubblici
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Esecuzione dei lavori pubblici
  • Edilizia e immobili
  • Pubblica Amministrazione
  • Tutela ambientale

D.L. 76/2020: semplificazioni e altre misure in materia edilizia

Analisi puntuale delle disposizioni in materia di edilizia introdotte dal D.L. 76/2020 (c.d. Decreto Semplificazioni) dopo la sua conversione in legge, avvenuta con L. 11/09/2020, n. 120. Testo a fronte delle parti modificate del Testo unico edilizia (modifiche in giallo).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale

Bando Horizon 2020 sul Green deal europeo

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Inquinamento atmosferico

Dichiarazioni per l'immissione in commercio di idrofluorocarburi per il 2022

  • Inquinamento atmosferico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Monitoraggio e comunicazione dei dati emissioni veicoli pesanti

  • Albo nazionale dei gestori ambientali
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Rifiuti

Regime transitorio responsabili tecnici imprese iscritte Albo gestori ambientali

  • Inquinamento atmosferico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Autorizzazione impianti di combustione medi con potenza superiore a 5MW