FAST FIND : NN12558

D.L. 30/11/2013, n. 133

Disposizioni urgenti concernenti l'IMU, l'alienazione di immobili pubblici e la Banca d'Italia.
Stralcio. In vigore dal 30/11/2013.
Con le modifiche introdotte da:
- L. 29/01/2014, n. 5 (Legge di conversione). In vigore dal 30/01/2014, in corsivo.
- Avviso di rettifica in G.U. 03/12/2013, n. 283
- L. 27/12/2013, n. 147
- D.L. 06/03/2014, n. 16 (L. 02/05/2014, n. 68)
- D.L. 12/09/2014, n. 133 (L. 11/11/2014, n. 164)
Scarica il pdf completo
1065764 1422494
Titolo I - Disposizioni fiscali ed in materia di immobili pubblici
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1065764 1422495
Art. 1 - Abolizione della seconda rata dell'IMU

1. Per l'anno 2013, fermo restando quanto previsto dal comma 5, non è dovuta la seconda rata dell'imposta municipale propria di cui all'articolo 13 del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201 R, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214 R, per:

a) gli immobili di cui all'articolo 1, comma 1, lettere a) e b), del decreto-legge 21 maggio 2013, n. 54 R, convertito, con modificazioni, dalla legge 18 luglio 2013, n. 85 R;

b) gli immobili di cui all'articolo 4, comma 12-quinquies del decreto-legge 2 marzo 2012, n. 16 R, convertito, con modificazioni, dalla legge 26 aprile 2012, n. 44 R;

c) gli immobili di cui all'articolo 2, comma 5, del decreto-legge del 31 agosto 2013, n. 102 R, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 ottobre 2013, n. 124 R;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1065764 1422496
Art. 3 - Disposizioni in materia di immobili pubblici

1. Ai fini della valorizzazione degli immobili pubblici, in relazione ai processi di dismissione finalizzati ad obiettivi di finanza pubblica, anche allo scopo di prevenire nuove urbanizzazioni e di ridurre il consumo di suolo, le disposizioni di cui al sesto comma dell'articolo 40 della legge 28 febbraio 1985, n. 47 R si applicano anche alle alienazioni di immobili di cui all'articolo 11-quinquies del decreto-legge 30 settembre 2005, n. 203, convertito in legge 2 dicembre 2005, n. 248 R; per esse la domanda di sanatoria di cui al citato sesto comma dell'articolo 40 della legge 28 febbraio 1985, n. 47 può essere presentata entro un anno dall'atto di trasferimento dell'immobile.

2. Al comma 1, dell'articolo 11-quinquies del decreto-legge 30 settembre 2005, n. 203, convertito, con modificazioni, dalla legge 2 dicembre 2005, n. 248, sono apportate le seguenti modificazioni:

a) al secondo periodo, dopo le parole "i beni immobili ad uso non", è inserita la seguente: "prevalentemente";

b) dopo l'ultimo periodo sono aggiunti i seguenti: "L'autorizzazione a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1065764 1422497
Titolo II - Disposizioni concernenti la Banca d'Italia

Omissis

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1065764 1422498
Art. 6 - Disposizioni di coordinamento e altre disposizioni

Omissis

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1065764 1422499
Titolo III - Disposizioni finali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1065764 1422500
Art. 8 - Copertura finanziaria

1. Agli oneri derivanti dagli articoli 1 e 2, pari complessivamente a 2.163,097 milioni di euro per l

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1065764 1422501
Art. 9 - Entrata in vigore

1. Il presente decreto entra in vigore il giorno stesso della sua pubblicazione nella Gazzetta Uffici

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1065764 1422502
Allegato A - Distribuzione risorse art. 1, commi 4 e 8

Parte di provvedimento in formato grafico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Finanza pubblica
  • Fisco e Previdenza
  • Federalismo fiscale
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)

La tassa sui rifiuti (TARI) e il tributo per i servizi indivisibili (TASI)

Premessa, la riforma della fiscalità immobiliare locale nel 2014; La tassa sui rifiuti, TARI (scopo, presupposto impositivo, soggetti tenuti al pagamento, base imponibile, esclusione superfici in cui si formano rifiuti speciali, tariffa TARI fissata dal Comune, riduzioni tariffarie, modalità di calcolo, dichiarazione); Il tributo per i servizi indivisibili, TASI (scopo, presupposto impositivo, esclusioni, soggetti tenuti al pagamento; locazione finanziaria e TASI, detenzione temporanea dell’immobile e TASI, base imponibile, modalità di calcolo e dichiarazione, TASI e “immobili merce” delle imprese edili e immobiliari, dichiarazione).
A cura di:
  • Massimo Pipino
  • Fisco e Previdenza
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)

L'esenzione IMU e TASI per gli immobili degli enti non commerciali

Norme che dispongono l’esenzione; Condizioni per usufruire dell’esenzione; Contenuti obbligatori dello statuto degli enti, ai fini dell’esenzione; Modello per la dichiarazione.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Titoli abilitativi
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico

Infrastrutturazione digitale e banda larga negli edifici

CONTESTO NORMATIVO - L’ETICHETTA “EDIFICIO PREDISPOSTO ALLA BANDA LARGA” - RIFERIMENTI TECNICI PER PROGETTISTI E INSTALLATORI - INFRASTRUTTURA FISICA E COLLEGAMENTO A “EDIFICI PREDISPOSTI” (Utilizzo condiviso delle infrastrutture fisiche; Coordinamento delle opere sulle infrastrutture fisiche; Semplificazioni procedurali per le richieste di utilizzazione di suolo pubblico; Infrastrutturazione fisica interna all’edificio ed accesso) - SISTEMA INFORMATIVO DELLE INFRASTRUTTURE DI COMUNICAZIONE (SINFI) (Finalità del SINFI; Dati catalogati nel SINFI; Obblighi e modalità operative ai fini del SINFI).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Catasto e registri immobiliari
  • Edilizia e immobili

Le categorie catastali, definizione e attribuzione

LE CATEGORIE CATASTALI PER L’ATTRIBUZIONE DELLA RENDITA (Categorie catastali, classi e tariffe; Tabella delle categorie catastali) - ELEMENTI E CRITERI PER PER ATTRIBUIRE CATEGORIA E CLASSE CATASTALE (GRUPPO A - Abitazioni, uffici, studi privati; GRUPPO B - Uso collettivo; GRUPPO C - Attività commerciali/artigiane, pertinenze; GRUPPO D - Immobili a destinazione speciale; GRUPPO E - Immobili a destinazione particolare; GRUPPO F - Entità urbane; Ulteriori elementi e criteri integrativi; Classe (immobili appartenenti alle categorie A, B, C)) - RAPPORTO TRA CATEGORIE CATASTALI E CATEGORIE URBANISTICHE.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Studio Groenlandia
  • Imposte sul reddito
  • Fisco e Previdenza

Il regime fiscale agevolato per i contribuenti minimi (c.d. "regime forfetario")

INTRODUZIONE (In cosa consiste il regime dei contribuenti “minimi”; Normativa di riferimento, sostituzione di precedenti regimi) - REQUISITI E ACCESSO AL REGIME DEI MINIMI (L’ingresso e la permanenza nel regime ; Requisito di accesso al regime forfetario; Altri requisiti di accesso validi fino al 2018 e soppressi dal 2019; Cause di esclusione ; Modalità di accesso al regime forfetario; Disapplicazione volontaria del regime forfetario; Transizione da pregressi regimi fiscali agevolati e/o modifica dell’opzione; Disapplicazione per legge o a seguito di accertamento) - DISCIPLINA E CARATTERISTICHE DEL REGIME DEI MINIMI (Semplificazioni e adempimenti ai fini dell’IVA; Adempimenti IVA che permangono ; Rettifica della detrazione; IVA ad esigibilità differita e IVA per cassa; Utilizzo dell’eccedenza di credito IVA; Semplificazioni e adempimenti ai fini delle imposte sui redditi; Ritenuta d’acconto e ritenute sui compensi erogati) - DETERMINAZIONE DEL REDDITO IMPONIBILE (Componenti positivi e negativi di reddito maturati in corso di regime; Componenti di reddito riferiti a periodi precedenti; Trattamento delle perdite di periodi di imposte precedenti; Cessazione dell’attività in regime forfetario; La valutazione delle merci e dei beni strumentali nei passaggi di regime; Calcolo delle detrazioni IRPEF; Applicazione dell’imposta sostitutiva; Agevolazioni per i soggetti che iniziano una nuova attività) - SANZIONI - FATTURAZIONE (Esclusione dalla fatturazione elettronica dei contribuenti minimi in regime forfetario; Marca da bollo; Esempi di fatture contribuenti minimi in regime forfetario) - REGIME PER PROFESSIONISTI E IMPRESE INDIVIDUALI OLTRE 65.000 EURO (Regime e soglie di applicazione; Esclusioni; Ritenuta d’acconto e ritenute sui compensi erogati; Fatturazione).
A cura di:
  • Stefano Baruzzi
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Protezione civile
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Fisco e Previdenza
  • Calamità/Terremoti

Sisma maggio 2012: termine ultimo esenzione IMU per i fabbricati dichiarati inagibili

  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Professioni
  • Certificazione energetica
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Esercizio, ordinamento e deontologia

Puglia: obbligo di formazione dei certificatori energetici