FAST FIND : NR42118

L. R. Puglia 21/09/2020, n. 30

Istituzione dei parchi naturali regionali "Costa Ripagnola" e "Mar Piccolo".
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.R. 24/03/2022, n. 6
- Sent. Corte Cost. 23/12/2021, n. 251
Scarica il pdf completo
6738977 8567388
CAPO I - ISTITUZIONE DEL PARCO NATURALE REGIONALE COSTA RIPAGNOLA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567389
Art. 1 - Oggetto, classificazione e finalità

1. Ai sensi dell’articolo 23 della legge 6 dicembre 1991, n. 394 (Legge quadro sulle aree protette) e dell’articolo 6 della legge regionale 24 luglio 1997, n. 19 (Norme per l’istituzione e la gestione delle aree naturali protette nella Regione Puglia), è istituita l’area naturale protetta denominata “Costa Ripagnola” classificata parco naturale regionale, secondo l’articolo 2, comma 1, lettera a), della l.r. 19/1997.

2. Il parco si estende nei territori dei comuni di Polignano a Mar

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567390
Art. 2 - Ente di gestione

1. La gestione del parco è affidata agli enti locali territorialmente interessati che operano tramite un consorzio costituito ai sensi dell’articolo 31 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267 (Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali).

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567391
Art. 3 - Zonizzazione provvisoria

1. Fino all’approvazione del piano di cui all’articolo 4, il parco è suddiviso nelle seguenti zone:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567392
Art. 4 - Piano per il parco

1. La tutela dei valori naturali, ambientali, storici, culturali e antropologici affidata all’ente di gestione del parco è perseguita attraverso il piano per il parco predisposto ed adottato dall’ente di gestione stesso e approvato secondo quanto stabilito dall’articolo 5.

2. Il piano disciplina i contenuti di cui all’articolo 12, comma 1, della l. 394/1991 e suddivide il territorio del parco in base al diverso grado di protezione, secondo quanto previsto all’articolo 12, comma 2, della l. 394/1991.

3. Ai sensi dell’articolo 12, comma 7, della l. 394/1991, il piano sostituisce i piani territoriali e urbanistici di qualsiasi livello e ogni altro strumento di pianificazione del territorio. Il piano è conforme alle previsioni del Piano paesaggistico territoriale regionale (PTTR) approvato con

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567393
Art. 5 - Iter procedimentale del piano per il parco

1. L’ente di gestione dell’area protetta:

a) predispone e adotta il piano per il parco in conformità all’articolo 20 della l.r. 19/1997 nonché a quanto stabilito dalla legge regionale 14 dicembre 2012, n. 44 (Disciplina regionale in materia di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567394
Art. 6 - Regolamento del parco

1. La disciplina dell’esercizio delle attività consentite nel territorio del parco è definita con il regolamento del parco che ha i contenuti indic

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567395
Art. 7 - Piano pluriennale economico-sociale

1. Il piano pluriennale economico-sociale promuove iniziative volte a favorire lo sviluppo economico e sociale delle collettività eventualmente reside

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567396
Art. 8 - Misure di salvaguardia

1. Sull’intero territorio del parco, sono vietati:

a) la cattura, l’uccisione, il danneggiamento e il disturbo delle specie animali, a eccezione di quanto eseguito per fini di ricerca e di studio e previa autorizzazione del parco. Sono comunque consentiti prelievi faunistici e abbattimenti selettivi necessari per ricomporre squilibri ecologici accertati dall’ente di gestione del parco;

b) la raccolta ed il danneggiamento delle specie vegetali, salvo nei territori in cui sono consentite le attività agro-silvo-pastorali e salvo gli interventi a fini scientifici e di studio preventivamente autorizzati dal parco;

c) l’alterazione dell’ambiente geofisico e delle caratteristiche chimiche e idrobiologiche delle acque;

d) l’introduzione di specie aliene, vegetali o animali, che possono alterare l’equilibrio naturale;

e) l’apertura e l’esercizio di cave, miniere e discariche;

f) l’asportazione di minerali e materiale di interesse geologico, paleontologico e archeologico, fatti salvi prelievi a scopi scientifici preventivamente autorizzati dal parco;

g) la realizzazione di opere e interventi tali da modificare gli equilibri ecologici, idraulici, idrogeotermici e il regime delle acque, ovvero tali da incidere sulle finalità previste dall’articolo 1;

h) lo svolgimento di attività pubblicitarie al di fuori dei nuclei abitati, non autorizzate dall’ente di gestione;

i) l’introduzione e l’impiego di qualsiasi mezzo di distruzione o di alterazione dei cicli biogeochimici;

j) l’introduz

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567397
Art. 9 - Regime autorizzativo

1. Fermi restando eventuali vincoli maggiormente restrittivi, fino all’approvazione del piano per il parco, oltre agli interventi autorizzati ai sensi dell’articolo 8, comma 6, sono consentiti:

a) le pratiche di allevamenti fissi e semi-bradi con l’individuazione di tecniche di pascolo a minor impatto ambientale;

b) la continuazione delle pratiche colturali sulle superfici in attualità di coltivazione, nonché le normali attività agricole connesse;

c) la realizzazione degli interventi sulle aree boscate e i tagli boschivi secondo quanto stabilito dalla nor

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567398
Art. 10 - Nulla osta e pareri

1. Il rilascio di permessi di costruire o autorizzazioni relativi a interventi, impianti e opere ricadenti all’interno del parco è subordinato al preventivo nulla osta dell’ente di gestione che verifica la conformità dell’intervento alle disposizioni del pia

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567399
Art. 11 - Indennizzi

1. Ai sensi dell’articolo 15 della l. 394/1991, l’e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567400
Art. 12 - Vigilanza, sorveglianza e poteri sostitutivi

1. La vigilanza sulla gestione del parco è esercitata dalla Giunta regionale attraverso le strutture regionali competenti in materia di aree protette e di vigilanza ambientale, nonché dall’ente di gestione nelle forme individuate in sede di stipula di apposita convenzione ai sensi dell�

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567401
Art. 13 - Sanzioni

1. Fatte salve le ulteriori sanzioni previste dalla l. 394/1991, per le violazioni alle presenti disposizioni si applicano le seguenti sanzioni:

a) la violazione del divieto di cui all’articolo 8, comma 1, lettera a), comporta l’applicazione della sanzione amministrativa da un minimo di euro 25,00 a un massimo di euro 250,00;

b) la violazione del divieto di cui all’articolo 8, comma 1, lettera b), comporta l’applicazione della sanzione amministrativa da un minimo di euro 25,00 a un massimo di euro 250,00;

c) la violazione del divieto di cui all’articolo 8, comma 1, lettera c), comporta l’applicazione della sanzione amministrativa da un minimo di euro 1.000,00 a un massimo di euro 10 mila;

d) la violazione del divieto di cui all’articolo 8, comma 1, lettera d), comporta l’applicazione della sanzione amministrativa da un minimo di euro 100,00 a un massimo di euro 1.000,00;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567402
Art. 14 - Norma transitoria

1. Sino alla costituzione dell’ente di gestione del parco nel termine di cui all’articolo 2, comma 3, la gestione, l’amministrazione e la legale rappresentanza dell’area protetta sono affidate ad un commissario individuato congiuntament

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567403
Art. 15 - Norma finanziaria

1. Agli oneri derivanti dall’attuazione delle presenti disposizioni si fa fronte mediante assegnazione, in termini di competenza e cassa, di euro 50 mila sul capitolo 581011 “Spese per la costituzione di aree naturali protette. (

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567404
Art. 16 - Norma di rinvio

1. Per quanto non espressamente previsto e disciplinato dalla presente legge si rinvia alle disposizioni della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567405
Art. 17 - Modifica alla lr 19/1997

1. Il comma 5 dell’articolo 20 della l.r. 19/1997

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567406
CAPO II - ISTITUZIONE DEL PARCO NATURALE REGIONALE MAR PICCOLO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567407
Art. 18 - Oggetto, classificazione e finalità

1. Ai sensi dell’articolo 23 della l. 394/1991 e dell’articolo 6 della l.r. 19/1997, è istituita l’area naturale protetta denominata Parco naturale regionale “Mar Piccolo” classificata parco naturale regionale, secondo l’articolo 2, comma 1, lettera a), della l.r. n. 19/1997.

2. Il parco comprende i territori dei comuni di Taranto, Statte, Carosino, Grottaglie, Fragagnano, Monteiasi, San Giorgio Jonico su una superficie individuata dai file vettoriali georeferenziati elencati nell’allegato C della presente legge che ne costituisce parte integrante, la cui rappresentazione ca

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567408
Art. 19 - Ente di gestione

1. La gestione del parco è affidata agli enti locali territorialmente interessati che operano tramite un

consorzio costituito ai sensi dell’articolo 31 del d.lgs. 267/2000.

2. I Comuni di Taranto, Statte, Carosino, Grottaglie, Fragagnano, Monteiasi, San Giorgio Jonico partecipano al consorzio proporzionalmente alle quote di territorio compreso nel

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567409
Art. 20 - Zonizzazione provvisoria

1. Fino all’approvazione del piano di cui all’articolo 21, il parco è suddiviso nelle seguenti zone:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567410
Art. 21 - Piano per il parco

1. La tutela dei valori naturali, ambientali, storici, culturali e antropologici affidata all’ente di gestione del parco è perseguita attraverso il piano per il parco predisposto e adottato dall’ente di gestione stesso e approvato secondo quanto stabilito all’articolo 22.

2. Il Piano disciplina i contenuti di cui all’articolo 12, comma 1 della l. 394/1991 e suddivide il territorio del parco in base al diverso grado di protezione, secondo quanto previsto all’articolo 12, comma 2 della medesima legge.

3. Ai sensi dell’articolo 12 comma 7 della l. 394/1991, il piano sostituisce i piani territoriali e urbanistici di qualsiasi livello e ogni altro strumento di pianificazione del territorio. Il piano è conforme alle previsioni del PPTR approvato con deli

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567411
Art. 22 - Iter procedimentale del piano per il parco

1. L’Ente di gestione dell’area protetta:

a) predispone ed adotta il piano in conformità all’articolo 20 (Piano per il Parco) della l.r. 19/1997 nonché a quanto stabilito dalla l.r. 44/2012;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567412
Art. 23 - Regolamento del parco

1. La disciplina dell’esercizio delle attività consentite nel territorio del Parco è definita con il regolamento del parco che ha i contenuti indic

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567413
Art. 24 - Piano pluriennale economico–sociale

1. Il Piano pluriennale economico-sociale promuove iniziative volte a favorire lo sviluppo economico e sociale delle collettività eventualmente reside

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567414
Art. 25 - Misure di salvaguardia

1. Sull’intero territorio del parco sono vietati:

a) la cattura, l’uccisione, il danneggiamento e il disturbo delle specie animali, a eccezione di quanto eseguito per fini di ricerca e di studio e previa autorizzazione del parco. Sono comunque consentiti prelievi faunistici e abbattimenti selettivi necessari per ricomporre squilibri ecologici accertati dall’ente di gestione del parco, nonché le attività di molluschicoltura esistenti e regolarmente autorizzate alla data di entrata in vigore della presente legge;

b) la raccolta e il danneggiamento delle specie vegetali, salvo nei territori in cui sono consentite le attività agro-silvo-pastorali e salvo gli interventi a fini scientifici e di studio preventivamente autorizzati dal parco;

c) l’alterazione dell’ambiente geofisico e delle caratteristiche chimiche ed idrobiologiche delle acque;

d) l’introduzione di specie aliene, vegetali o animali, che possono alterare l’equilibrio naturale, fanno eccezione le specie introdotte ai fini della molluschicoltura, purché non compromettano gli equilibri ecologici e biogeochimici;

e) l’apertura e l’esercizio di cave, miniere e discariche;

f) l’asportazione di minerali e materiale di interesse geologico, paleontologico e archeologico, fatti salvi prelievi a scopi scientifici preventivamente autorizzati dall’ente parco;

g) la realizzazione di opere e interventi tali da modificare gli equilibri ecologici, idraulici, idrogeotermic

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567415
Art. 26 - Regime autorizzativo

1. Fermi restando eventuali vincoli maggiormente restrittivi, fino all’approvazione del piano per il parco, oltre agli interventi autorizzati ai sensi dell’articolo 25, comma 5, sono consentiti:

a) le attività di molluschicoltura preventivamente autorizzate dall’ente parco;

b) le pratiche di allevamenti fissi e semi-bradi con l’individuazione di tecniche di pascolo a minor impatto ambientale;

c) la continuazione delle pratiche colturali sulle superfici in attual

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567416
Art. 27 - Nulla osta e pareri

1. Il rilascio di permessi di costruire o autorizzazioni relativi a interventi, impianti, opere e attività ricadenti all’interno del parco è subord

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567417
Art. 28 - Indennizzi

1. Ai sensi dell’articolo 15 della l. 394/1991, l’e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567418
Art. 29 - Vigilanza, sorveglianza e poteri sostitutivi

1. La vigilanza sulla gestione del parco è esercitata dalla Giunta regionale attraverso le strutture regionali competenti in materia di aree protette e di vigilanza ambientale, nonché dall’ente di gestione nelle forme individuate in sede di stipula di apposita convenzione ai sensi dell’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567419
Art. 30 - Sanzioni

1. Fatte salve le ulteriori sanzioni previste dalla l. 394/1991, per le violazioni delle disposizioni della presente legge si applicano le seguenti sanzioni:

a) la violazione del divieto di cui all’articolo 25, comma 1, lettera a), comporta l’applicazione della sanzione amministrativa da un minimo di euro 25,00 a un massimo di euro 250,00;

b) la violazione del divieto di cui all’articolo 25, comma 1, lettera b), comporta l’applicazione della sanzione amministrativa da un minimo di euro 25,00 a un massimo di euro 250,00;

c) la violazione del divieto di cui all’articolo 25, comma 1, lettera c), comporta l’applicazione della sanzione amministrativa da un minimo di euro 1.000,00 a un massimo di euro 10 mila;

d) la violazione del divieto di cui all’articolo 25, comma 1, lettera d), comporta l’applicazione della sanzione amministrativa da un minimo di euro 100,00 a un massimo di euro 1.000,00;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567420
Art. 31 - Norma transitoria

1. Sino alla costituzione dell’ente di gestione del parco nel termine di cui all’articolo 19, comma 3, la gestione, l’amministrazione e la legale rappresentanza d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567421
Art. 32 - Norma finanziaria

1. Agli oneri derivanti dall’attuazione delle disposizioni della presente legge si fa fronte mediante assegnazione, in termini di competenza e cassa, di euro 50 mila sul capitolo 581010 “Spese per la gesti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567422
Art. 33 - Norma di rinvio

1. Per quanto non espressamente previsto e disciplinato dalla legge si rinvia alle disposizioni della l.r. 19/1997.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567423
Allegato A

Parte di provvedimento in formato grafico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567424
Allegato B

Parte di provvedimento in formato grafico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567425
Allegato C

Parte di provvedimento in formato grafico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 8567426
Allegato D

Parte di provvedimento in formato grafico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Acque
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Demanio idrico
  • Pubblica Amministrazione
  • Demanio

Concessioni demaniali marittime, canoni aggiornati, proroghe e scadenze

A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Albo nazionale dei gestori ambientali
  • Rifiuti

Albo gestori ambientali, normativa, categorie, iscrizione, responsabile tecnico, modulistica

A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Rifiuti
  • Tracciabilità

Tracciabilità dei rifiuti (formulari trasporto, registri carico e scarico, modello unico dichiarazione ambientale - MUD)

A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure
  • Tutela ambientale

L’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA)

COSA È L’ AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (AIA) (Finalità dell’AIA e normativa di riferimento; Autorizzazioni e provvedimenti sostituiti dall’AIA; Rapporti tra AIA e Valutazione di impatto ambientale (VIA); Rapporti tra AIA e altre autorizzazioni non ambientali e/o edilizie) - INTERVENTI SOGGETTI AD AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (AIA) (Campo di applicazione dell’AIA; Esclusioni; Competenza al rilascio dell’AIA; Tabella completa impianti soggetti ad Autorizzazione integrata ambientale) - DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (Contenuti della domanda di AIA in sede statale; Modulistica per la domanda di AIA in sede statale; Domanda di AIA in sede regionale o delle Province autonome; La relazione di riferimento per le attività che utilizzano sostanze pericolose; Oneri istruttori e spese per rilievi, accertamenti e sopralluoghi) - PROCEDIMENTO DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (Presentazione della domanda e verifica; Pubblicazione dei dati sulla domanda e osservazioni del pubblico; Istruttoria e acquisizione di atti e prescrizioni; Coordinamento autorizzazioni su parti diverse della stessa installazione; Conclusione del procedimento; Accordi tra gestore ed enti pubblici per impianti di preminente interesse nazionale; Direttiva per la conduzione dei procedimenti di AIA) - PROVVEDIMENTO DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (Condizioni per il rilascio dell’AIA; Contenuto dell’AIA) - RINNOVO O RIESAME DELL’AIA, MODIFICHE AGLI IMPIANTI (Rinnovo o riesame dell’AIA; Modifiche degli impianti sottoposti ad Autorizzazione integrata ambientale) - SANZIONI (Diffida, sospensione attività e chiusura installazione; Sanzioni penali e amministrative.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Studio Groenlandia
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Pubblica Amministrazione
  • Enti locali
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Amianto - Dismissione e bonifica

Lombardia: contributi agli enti locali per la rimozione di manufatti contenenti amianto

A cura di:
  • Anna Petricca
  • Inquinamento atmosferico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Specifiche tecniche uniformi per i veicoli a motore

  • Albo nazionale dei gestori ambientali
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Rifiuti

Regime transitorio responsabili tecnici imprese iscritte Albo gestori ambientali

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Inquinamento atmosferico

Autorizzazione impianti di combustione medi con potenza superiore a 5MW

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Inquinamento atmosferico

Limiti di emissione impianti di combustione medi con potenza superiore a 5MW