FAST FIND : NR41034

Regolam. R. Lombardia 10/10/2019, n. 11

Disciplina del contributo regionale di solidarietà a favore dei nuclei assegnatari dei servizi abitativi pubblici in condizioni di indigenza o di comprovate difficoltà economiche, in attuazione dell'articolo 25, commi 2 e 3, della legge regionale 16/2016.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.R. 10/12/2019, n. 21
Scarica il pdf completo
5853056 5976577
Art. 1 - (Oggetto e finalità del contributo regionale di solidarietà)

1. Il presente regolamento disciplina, in attuazione dell’articolo 25, commi 2 e 3, della legge regionale 8 luglio 2016, n. 16 (Disciplina regionale dei servizi abitativi),

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5853056 5976578
Art. 2 - (Definizioni)

1. Ai soli fini del presente regolamento regionale si intende per:

a) «Nucleo familiare in condizioni di indigenza»: nucleo familiare, di cui all’articolo 13 del regolamento regionale 4/2017, che ha ottenuto l’assegnazione di un servizio abitativo pubblico ai sensi dell’artico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5853056 5976579
TITOLO II - BENEFICIARI, REQUISITI DI ACCESSO E DECADENZA DAL CONTRIBUTO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5853056 5976580
CAPO I - Nuclei familiari in condizioni di indigenza che accedono ai servizi abitativi pubblici
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5853056 5976581
Art. 3 - (Finalità, condizioni di accesso, entità e durata)

1. Il contributo regionale di solidarietà di cui all’articolo 25, comma 2, della legge regionale 16/2016 è una misura di sostegno economico, a carattere

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5853056 5976582
Art. 4 - (Sospensione e decadenza)

1. Il nucleo familiare assegnatario del contributo regionale di solidarietà è sospeso dal beneficio del contributo in presenza di atti dell’ente proprietario o gestore che contestino il verificarsi di una delle condizioni di cui ai punti 3) e 4) della lettera a) del comma 1 dell&rsqu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5853056 5976583
Capo II - Nuclei familiari assegnatari di servizi abitativi pubblici in condizioni di comprovate difficoltà economiche
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5853056 5976584
Art. 5 - (Finalità, entità e durata)

1. Il contributo regionale di solidarietà di cui all’articolo 25, comma 3, della legge regionale 16/2016, &egr

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5853056 5976585
Art. 6 - (Requisiti di accesso)

1. Il contributo regionale di solidarietà è riconosciuto agli assegnatari dei servizi abitativi pubblici in possesso, alla data di pubblicazione dell’Avviso di cui all’articolo 7, comma 3, dei seguenti requisiti:

a) appartenenza alle aree della protezione, dell’accesso e della perm

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5853056 5976586
Capo III - Assegnazione, gestione e controlli
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5853056 5976587
Art. 7 - (Assegnazione e gestione)

1. L’ente proprietario nomina un responsabile del procedimento per l’assegnazione e la gestione del contributo regionale di solidarietà.

2. I comuni con popolazione superiore a 5.000 abitanti e le ALER istituiscono, senza alcun onere per l’ente, un nucleo di valutazione tecnico composto da personale, con esperienza in materia di politiche abitative e sociali, appartenente all’ente proprietario o all’ente gestore. È facoltà dei comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti istituire il nucleo di valutazione.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5853056 5976588
Art. 8 - (Controlli)

1. La Regione effettua controlli, anche a campione, presso gli enti proprietari e gli enti gestori, allo scopo di accertare la corretta applicazione delle disposizioni del presente regolamento.

2. L’assegnazione delle risorse agli enti proprietari p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Compravendita e locazione
  • Provvidenze
  • Edilizia residenziale

Emilia Romagna: bando Housing sociale 2019

Bando da 5 milioni di euro per sperimentare soluzioni abitative innovative e agevolare l'accesso alla proprietà e alla locazione per la prima casa. La misura è rivolta a cooperative e imprese costruttrici per completare nuovi appartamenti e recuperare quelli più vecchi. Con il progetto si affronta il tema dell'emergenza abitativa e si promuovono interventi di riqualificazione attraverso il recupero di vecchi edifici, anche sul piano dell'efficienza energetica e sismica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Compravendita e locazione
  • Imposte sul reddito
  • Edilizia e immobili
  • Fisco e Previdenza
  • Compravendite e locazioni immobiliari

La Cedolare secca sui contratti di locazione

PREMESSA E QUADRO NORMATIVO; NATURA, PRESUPPOSTI E AMBITO DI APPLICAZIONE (Natura della Cedolare secca; Tributi sostituiti dalla Cedolare secca; Ambito soggettivo e oggettivo di applicazione; Applicazione in relazione ad uno solo dei comproprietari/contitolari; Precisazioni sulla figura del conduttore; Unità immobiliari di proprietà condominiale; Contratti di durata inferiore a 30 giorni nell’anno; Locazione di più immobili con lo stesso contratto; Locazione di solo una o più porzioni di unità abitative; Applicazione alle pertinenze; Sublocazioni, immobili all’estero e terreni; Locazioni concluse tramite agenzie immobiliari) - ALIQUOTE DELLA CEDOLARE SECCA (Aliquota ordinaria; Aliquota ridotta) - ESERCIZIO DELL’OPZIONE ED EVENTUALE REVOCA, CONSEGUENZE (Esercizio dell’opzione per la Cedolare secca ed eventuale revoca; Comunicazione preventiva al conduttore e rinuncia agli aggiornamenti del canone; Effetti dell’opzione ed ipotesi di pluralità di locatori) - CALCOLI DI CONVENIENZA (Variabili da considerare; Esempio pratico; Calcolo del reddito ai fini di benefici fiscali in caso di Cedolare secca; Cedolare secca e applicazione di altre detrazioni e deduzioni fiscali) - CASI PARTICOLARI CHIARITI DALL’AGENZIA DELLE ENTRATE (Trasferimento di immobile locato in ipotesi di successione, donazione o cessione; Comproprietario non risultante dal contratto di locazione).
A cura di:
  • Stefano Baruzzi
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Edilizia e immobili
  • Compravendita e locazione

La disciplina dei contratti di locazione a canone concordato ai sensi della L. 431/1998

PREMESSA - I CONTRATTI A CANONE CONCORDATO AI SENSI DELLA L. 431/1998 (Condizioni per la stipula dei contratti agevolati, transitori e per studenti universitari; Criteri per la determinazione del canone di locazione nella contrattazione territoriale; Condizioni e modalità per la stipula di contratti di locazione di natura transitoria; Condizioni e modalità per la stipula di contratti di locazione per studenti universitari; Indicazioni per i contratti da stipularsi in assenza degli accordi locali) - AGEVOLAZIONI FISCALI (Determinazione del reddito imponibile nei contratti di locazione; Riduzione del reddito imponibile per i contratti stipulati ai sensi del D.M. 16/01/2017; Riduzione dell’aliquota in caso di opzione per la c.d. “cedolare secca”; Riduzione delle imposte d’atto; Riduzione dell’aliquota IMU e TASI; Detrazioni per i conduttori; Necessità dell’attestazione ai fini delle agevolazioni fiscali).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Compravendita e locazione
  • Edilizia e immobili

Compravendita di immobili e cessioni di cubatura

LA FASE DELLE TRATTATIVE PER L’ACQUISTO DI UN IMMOBILE (Usuali accertamenti da eseguire nel corso delle trattative preliminari ; Eventuale incarico ad agente immobiliare; Proposta irrevocabile di acquisto) - IL CONTRATTO PRELIMINARE DI VENDITA DELL’IMMOBILE (C.D. “COMPROMESSO”) (Finalità e contenuti del preliminare immobiliare; Eventuale trascrizione e/o registrazione del preliminare; Rifiuto di una parte di stipulare il contratto definitivo; Scoperta di vizi di carattere giuridico o di fatto dopo la stipula del preliminare; Preliminare di vendita di immobile altrui; Rifiuto della banca di concedere il mutuo necessario all’acquirente; Il c.d. “preliminare di preliminare”) - IL CONTRATTO DI COMPRAVENDITA DI IMMOBILI (Nozione ed elementi essenziali; Acquisto da parte di soggetti coniugati in regime di comunione dei beni; Compravendita stipulata per atto pubblico (rogito notarile); Documenti necessari per procedere alla stipula del rogito; Indicazione del prezzo della compravendita e criterio del c.d. “prezzo valore”; Agevolazioni fiscali per l’acquisto della prima casa) - VIZI DELL’IMMOBILE OGGETTO DI COMPRAVENDITA - RESPONSABILITÀ DEL COSTRUTTORE E DEL VENDITORE (Differenza tra responsabilità del costruttore-venditore e del venditore; Tutela degli acquirenti di immobili da costruire; Garanzia per rovina e difetti di cose immobili (art. 1669 del Codice civile)) - LE AZIONI A TUTELA DELL’ACQUIRENTE - ATTI CONCERNENTI IMMOBILE TOTALMENTE O PARZIALMENTE ABUSIVO (Assenza o totale difformità dal titolo edilizio; Difformità parziale dal titolo edilizio; Scioglimento della comunione di immobile abusivo) - GLI ONERI CONDOMINIALI IN CASO DI VENDITA IMMOBILIARE - LA VENDITA DI IMMOBILI DA COSTRUIRE - LA CESSIONE DI CUBATURA - IL CONTRATTO DI GODIMENTO IN FUNZIONE DELLA SUCCESSIVA VENDITA - C.D. “RENT TO BUY”.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Studio Groenlandia
  • Compravendita e locazione
  • Istat
  • Edilizia e immobili
  • Indici, tassi e costi di costruzione

Determinazione del canone di locazione immobiliare e aggiornamento con Indici ISTAT

NORMATIVA DI RIFERIMENTO - DETERMINAZIONE DEL CANONE PER LE LOCAZIONI (Locazioni abitative a equo canone; Locazioni abitative non a equo canone; Locazioni commerciali (uso diverso da abitativo)) - AGGIORNAMENTO DEL CANONE IN BASE AGLI INDICI ISTAT (Locazioni abitative con equo canone; Locazioni commerciali e locazioni abitative non ad equo canone; Blocco adeguamento canoni per gli immobili in uso alla P.A. per fini istituzionali).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica