Flash news del
18/01/2019

Sicilia: in vigore il Prezzario unico regionale per i lavori pubblici 2019

Sul sito del Dipartimento regionale tecnico della Regione Sicilia con avviso del 17/01/2019 è stata data notizia della pubblicazione del "Prezzario unico regionale per i lavori pubblici 2019" approvato con D. Ass. Sicilia n. 4/Gab. del 16/01/2019.

Il Prezzario 2019 - approvato con D. Ass. Sicilia 16/01/2019, n. 4/Gab. - ha validità dal 18/01/2019, ovvero dal giorno successivo alla pubblicazione sui siti istituzionali dell’Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità e del Dipartimento Regionale Tecnico, e resterà in vigore fino al 31/12/2019.

Nella determinazione dei singoli prezzi, validi per i lavori da eseguirsi nell’intero territorio regionale, si è tenuto conto dell’incidenza quantitativa degli elementi (materiali, noli, trasporti, manodopera) che intervengono nella formazione del prezzo delle singole categorie di lavoro.
Per interventi da eseguirsi nelle isole minori, i prezzi del Prezzario potranno essere maggiorati fino a una percentuale massima del 30%, variabile a seconda delle categorie di lavoro che si dovranno realizzare, individuata dal progettista in fase di progettazione, ad esclusione di quelle voci in cui è specificatamente indicato.

Il Prezzario è stato redatto aggiornando i prezzi delle categorie di lavoro attraverso l’analisi dei listini dei principali produttori e/o fornitori di materiali e componenti, valutando gli effettivi prezzi applicati nel mercato corrente, tenendo conto delle variazioni dei costi della manodopera, noli e dei trasporti.
I prezzi delle nuove categorie di lavoro, in virtù delle disposizioni dettate dalla lettera u), comma 1 dell’articolo 217 del D. Leg.vo 50/2016 (Codice dei contratti pubblici), sono stati determinati come disposto dall’articolo 32 del D.P.R. 207/2010. Tutte le voci inserite nel Prezzario sono state determinate mediante analisi comprensive di spese generali, adeguate alla misura del 15,00%, ed utile di impresa nella misura del 10%, per un totale aggiuntivo pari al 26,50%, fatta eccezione per le voci relative alle categorie contemplate nel capitolo 26 Opere provvisionali e di sicurezza che sono comprensive soltanto di spese generali; per queste ultime non si è tenuto conto dell’utile di impresa, ai sensi dell’articolo 24, comma 11 del D. Pres.R. Sicilia 31/01/2012, n. 13.
Nel Prezzario le quotazioni dei materiali di fornitura e delle opere compiute sono indicate in Euro e sono affiancate dall’incidenza della mano d’opera espressa in percentuale sul prezzo in elenco.
Sono stati considerati i prezzi relativi ad articoli di livello qualitativo medio, evitando di fare riferimento a prodotti anche se tecnologicamente più evoluti, ma di scelta obbligata per unicità, presenza di brevetti o di particolari marchi, al fine di garantire il regime di concorrenza.
I prezzi pubblicati comprendono tutti gli oneri indicati nelle voci per dare l’opera compiuta e si riferiscono a lavori eseguiti con l’impiego di materiali che si intendono corredati dei marchi, delle attestazioni di conformità e delle certificazioni di qualità richieste e necessarie nel rispetto delle vigenti disposizioni normative.
Tra le spese generali vi sono gli oneri di sicurezza aziendali afferenti all’esercizio dell’attività svolta da ciascun operatore economico al fine della tutela della sicurezza, igiene e salute del lavoratore, in quanto datore di lavoro (titolo I del D. Leg.vo 81/2008).

Tra le novità dell’edizione 2019 c’è l’adozione della diagnostica reticolare sui viadotti. Il documento, disponibile sul sito web della Regione e a breve sulla Gazzetta Ufficiale, inserisce tra le diverse categorie di opere, prodotti, attrezzature e lavorazioni, la tecnologia a raggi X, che analizza lo stato di salute di manufatti, edifici, impianti a partire dalla struttura profonda della materia.
 

Dalla redazione