FAST FIND : GP7285

Sent.C. Stato 04/10/2005, n. 8

50479 50479
1. Appalti ll.pp. - Cauzione provvisoria - A.T.I. - Sottoscrizione di tutte le imprese associate - Necessità. 2. Appalti ll.pp. - Cauzione provvisoria - Duplice funzione. 3. Appalti ll.pp. - Cauzione provvisoria con polizza fideiussoria - A.T.I. - Soggetti garantiti - Tutte le imprese associate. 4. Appalti ll.pp. - Cauzione provvisoria con polizza fideiussoria - A.T.I. - Obbligazioni garantite dal fideiussore. 5. Appalti ll.pp. - Cauzione provvisoria - Finalità.
1. Nel caso di imprese partecipanti alla gara d'appalto con promessa di costituirsi in raggruppamento, la polizza fideiussoria per la cauzione provvisoria deve essere intestata e sottoscritta da tutte le imprese che intendono costituire il raggruppamento medesimo. 2. In una gara d'appalto, la cauzione provvisoria può assolvere una duplice funzione: da un lato, una funzione indennitaria in caso di mancata sottoscrizione del contratto per fatto dell'A.T.I. aggiudicataria (che comprende capogruppo e mandanti), dall'altro una funzione più strettamente sanzionatoria in caso di altri inadempimenti procedimentali dell'A.T.I. 3. In una gara d'appalto, in caso di costituenda associazione temporanea di imprese, il soggetto garantito dalla polizza fideiussoria non è l'A.T.I. nel suo complesso (non essendo ancora costituita) né la sola capogruppo designata, bensì tutte le imprese associande, che durante la gara operano individualmente e responsabilmente nell'assolvimento degli impegni connessi alla partecipazione alla gara, ivi compreso, in caso di aggiudicazione, quello (per le future mandanti) di conferire il mandato collettivo all'impresa designata capogruppo, che con l'amministrazione appaltante deve stipulare il contratto. 4. In una gara d'appalto, in caso di costituenda associazione temporanea di imprese, il fideiussore deve garantire l'amministrazione appaltante non solo per l'inadempimento del soggetto divenuto mandatario, e cioè in caso di mancata stipulazione per fatto ad esso imputabile, ma deve anche garantire l'eventuale inadempimento delle offerenti-mandanti, e cioè deve garantire l'amministrazione anche nel caso in cui, per fatto imputabile a tutti o anche soltanto ad alcuni degli offerenti, il mandato non venga rilasciato e, di conseguenza, non emerga un mandatario comune e quindi non possa stipularsi il contratto. 5. In una gara d'appalto, la cauzione provvisoria prestata dalle imprese, oltre alla funzione di garantire l'amministrazione appaltante per il caso in cui l'aggiudicatario non si presti a stipulare il relativo contratto, ha assunto anche l'ulteriore finalità di garantire la veridicità delle dichiarazioni fornite dalle imprese concorrenti circa il possesso dei requisiti di capacità economico-finanziaria e tecnico-organizzativa prescritti dal bando o dalla lettera d'invito, non solo in vista dell'eventuale aggiudicazione ma anche a tutela della serietà e della correttezza del procedimento.

1. Nello stesso senso ved. C. Stato VI 15 novembre 2004 n. 7380 R e Csi 28 gennaio 2002 n. 59 R Contra Csi 15 febbraio 2005 n. 64; R C. Stato IV 10 febbraio 2004 n. 669; [R=WCS10F04669] V 17 marzo 2003 n. 1384 R. 2a. e 5a.- Ved. C. Stato II, Par. 25 maggio 2005 n. 3696. R

Dalla redazione

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale
  • Inquinamento atmosferico

Finanziamento di interventi di riforestazione nelle città metropolitane

Con Decreto del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, vengono stabilite le modalità per la progettazione degli interventi e il riparto delle risorse per i finanziamenti del programma sperimentale per la creazione di foreste urbane e periurbane nelle città metropolitane. Le risorse stanziate ammontano a 15 milioni di euro per ciascuno degli anni 2020 e 2021.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Fonti alternative
  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico
  • Provvidenze

Finanziamento di progetti di investimento in fonti rinnovabili per le isole minori non interconnesse

Il Bando destina 10 milioni di euro alle isole minori non interconnesse per la realizzazione di progetti per la progressiva copertura del fabbisogno energetico attraverso energia da fonti rinnovabili.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Finanza pubblica
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Provvidenze

Veneto: 10 mln per la rimozione dell’amianto dagli edifici pubblici

La Regione Veneto mette a disposizione dieci milioni di euro per interventi di rimozione e smaltimento dell’amianto da edifici scolastici, ospedalieri e altri edifici di proprietà pubblica. Il bando dà priorità agli interventi riferiti ad edifici scolastici e ospedalieri, con la possibilità, una volta finanziata integralmente queste tipologie e in caso di ulteriori risorse, di dare sostegno anche a interventi su altri edifici pubblici. Tra le spese ammesse anche il trasporto dei rifiuti presso impianti autorizzati. Il contributo massimo sarà del 100% del costo ammissibile a finanziamento senza limite di importo.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Enti locali
  • Pianificazione del territorio
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Pubblica Amministrazione
  • Urbanistica

Abruzzo: contributi ai piccoli Comuni per la pianificazione urbanistica

La Regione Abruzzo concede contributi ai piccoli Comuni per la redazione o la revisione di strumenti urbanistici. Il contributo è concesso per la copertura totale delle spese effettivamente sostenute, con un massimale di € 15.000,00 per ogni Comune. Il termine massimo previsto per l'adozione o approvazione del piano urbanistico (PRG, PRE o variante generale degli stessi) è di un anno dalla data di formale comunicazione di concessione del finanziamento.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica

Italia city branding: finanziamento di piani di investimento infrastrutturali

La misura finanzia la progettazione definitiva ed esecutiva di investimenti pubblici realizzabili in tempi rapidi, finalizzati alla realizzazione di interventi infrastrutturali che valorizzino le potenzialità attrattive delle città italiane, puntando a sviluppare un brand cittadino. La dotazione finanziaria complessiva iniziale è pari a 20 milioni di euro.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Accesso al Fondo per l'aggregazione degli acquisti di beni e servizi per l'anno 2020

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale

Bando Horizon 2020 sul Green deal europeo

  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Impianti di riscaldamento e condizionamento - Sistemi di automazione e controllo