FAST FIND : NR38249

Deliberaz. C.R. Piemonte 03/10/2017, n. 233-35836

Approvazione del piano paesaggistico regionale ai sensi della legge regionale 5 dicembre 1977, n. 56 (Tutela ed uso del suolo).
Scarica il pdf completo
4166872 4292387
Testo del provvedimento

Il Consiglio regionale


vista la legge regionale 5 dicembre 1977, n. 56 (Tutela ed uso del suolo), in particolare l’articolo 7 che disciplina la formazione e l’approvazione del piano paesaggistico regionale;

visto il decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 recante il Codice dei beni culturali e del paesaggio, in particolare l’articolo 143, nella parte in cui stabilisce che le regioni e il ministero competente possono stipulare intese per la definizione delle modalità di elaborazione congiunta dei piani paesaggistici;

vista la legge 7 agosto 1990, n. 241 (Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi), in particolare l’articolo 15 sulla conclusione di accordi fra pubbliche amministrazioni;

visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 (Norme in materia ambientale), in ordine alle procedure per la valutazione ambientale strategica;

vista la deliberazione della Giunta regionale 29 febbraio 2016, n. 25-2977 relativa all'integrazione della procedura di valutazione ambientale strategica nei procedimenti di pianificazione territoriale e urbanistica;

visto il protocollo di intesa tra il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e la Regione, sottoscritto in data 28 marzo 2008 finalizzato a procedere in maniera congiunta alla elaborazione e redazione del piano paesaggistico esteso all’intero territorio regionale, nonché il relativo disciplinare di attuazione sottoscritto in data 11 luglio 2008;

vista la deliberazione della Giunta regionale 4 agosto 2009, n. 53-11975 di adozione del piano paesaggistico regionale;

vista la deliberazione della Giunta regionale 8 maggio 2012, n. 34-3838 di espressione del parere motivato di compatibilità ambientale del piano paesaggistico regionale nell’ambito della procedura di valutazione ambientale strategica;

vista la deliberazione della Giunta regionale 26 febbraio 2013, n. 6-5430 di approvazione delle controdeduzioni formulate alle osservazioni pervenute al piano paesaggistico regionale e con cui si è stabilito, a seguito delle numerose osservazioni pervenute e delle relative richieste di modifica, nonché alla luce del parere motivato sulla compatibilità ambientale del piano, di procedere ad una revisione complessiva degli elaborati del piano paesaggistico regionale al fine di una nuova adozione del piano paesaggistico regionale;

vista la

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4166872 4292388
Allegato 1 - Accordo tra il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo e il Presidente della Giunta regionale stipulato in data 14 marzo 2017

Parte di provvedimento in formato grafico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4166872 4292389
Allegato 2 - Dichiarazione di sintesi

Parte di provvedimento in formato grafico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Provvidenze
  • Beni culturali e paesaggio
  • Enti locali
  • Aree urbane
  • Pianificazione del territorio
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Pubblica Amministrazione
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Urbanistica
  • Finanza pubblica

Fondo per l’attuazione del programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie

La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha approvato il bando con il quale sono definite le modalità e la procedura di presentazione dei progetti per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane, dei comuni capoluogo di provincia e della città di Aosta. AGGIORNAMENTO: modificate le percentuali di erogazione dei finanziamenti.
A cura di:
  • Roberto Gallia
  • Edilizia e immobili
  • Impiantistica
  • Beni culturali e paesaggio
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Informatica
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Impianti tecnici e tecnologici
  • Pianificazione del territorio
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria
  • Piano Casa
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Distanze tra le costruzioni
  • Cave, miniere e attività estrattive
  • Norme tecniche
  • Sicurezza
  • Urbanistica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Sicilia, recepimento del Testo Unico dell’edilizia

Con la legge 10/08/2016, n. 16, pubblicata sulla G.U. 19/08/2016, n. 36 Suppl. Ord., la Regione Sicilia ha recepito il Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia (D.P.R. 06/06/2001, n. 380). Disponibile il Testo Unico dell'edilizia per la Regione Sicilia elaborato da Legislazione Tecnica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Beni culturali e paesaggio
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Manufatti leggeri, anche prefabbricati, temporanei e contingenti

MANUFATTI LEGGERI E/O PREFABBRICATI (Interventi soggetti alla richiesta di Permesso di costruire; Interventi nell’ambito di strutture ricettive all’aperto) - MANUFATTI TEMPORANEI, CONTINGENTI O PRECARI (Distinzione tra manufatti realizzabili liberamente e richiedenti Permesso di costruire; Caratteristiche dalle quali desumere la precarietà e temporaneità del manufatto; Strutture destinate all’esercizio di attività di somministrazione) - TABELLA RIASSUNTIVA - RASSEGNA DI CASI GIURISPRUDENZIALI.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Enti locali
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Beni culturali e paesaggio
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Pubblica Amministrazione

Lazio: valorizzazione del patrimonio culturale dei piccoli comuni

Il Bando regionale prevede la concessione di 2.000.000 € di contributi nel triennio 2019-2021 destinati alla riqualificazione di spazi, strutture e beni di valore storico e simbolico per i piccoli comuni del Lazio. I comuni potranno presentare proposte di intervento per contributi in conto capitale fino a 40 mila euro da assegnare in base a specifici criteri di priorità.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Enti locali
  • Pianificazione del territorio
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Pubblica Amministrazione
  • Urbanistica

Abruzzo: contributi ai piccoli Comuni per la pianificazione urbanistica

La Regione Abruzzo concede contributi ai piccoli Comuni per la redazione o la revisione di strumenti urbanistici. Il contributo è concesso per la copertura totale delle spese effettivamente sostenute, con un massimale di € 15.000,00 per ogni Comune. Il termine massimo previsto per l'adozione o approvazione del piano urbanistico (PRG, PRE o variante generale degli stessi) è di un anno dalla data di formale comunicazione di concessione del finanziamento.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Edilizia e immobili
  • Pianificazione del territorio
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Titoli abilitativi
  • Piano Casa
  • Standards
  • Urbanistica

Marche: obbligo di adeguamento dei regolamenti edilizi comunali al Regolamento edilizio tipo (RET)

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale

Bando Horizon 2020 sul Green deal europeo

  • Inquinamento atmosferico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Monitoraggio e comunicazione dei dati emissioni veicoli pesanti

  • Albo nazionale dei gestori ambientali
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Rifiuti

Regime transitorio responsabili tecnici imprese iscritte Albo gestori ambientali

  • Inquinamento atmosferico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Autorizzazione impianti di combustione medi con potenza superiore a 5MW

18/01/2021