FAST FIND : NR19839

L. R. Piemonte 28/05/2007, n. 13

Disposizioni in materia di rendimento energetico nell’edilizia.
Con le modifiche introdotte dalle LL.RR. del 27/01/2009 n.3, del 14/07/2009 n.20, del 06/08/2009 n.22, del 04/12/2009 n.30, del 04/05/2012 n.5
Scarica il pdf completo
36998 721119
[Premessa]



IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36998 721120
Capo I. - Disposizioni generali


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36998 721121
Art. 1. - (Finalità)

1. La Regione Piemonte, in attuazione della direttiva 2002/91/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 16 dicembre 2002, relativa al rendimento energetico nell’edilizia e nel rispetto dei principi fondamentali di cui al decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192 R (Attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell’edilizia), modificato dal decreto legislativo 29 dicembre 2006, n. 311, promuove il miglioramen

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36998 721122
Art. 2. - (Ambito di applicazione)

1. Agli edifici di nuova costruzione e agli edifici esistenti, oggetto di ristrutturazione edilizia, di superficie utile superiore a 1000 metri quadrati, si applicano i requisiti minimi prestazionali, le prescrizioni specifiche e la metodologia di calcolo delle prestazioni energetiche, come disciplinati dalla Giunta regionale ai sensi dell’articolo 21, comma 1, lettera a).

2. Le prescrizioni specifiche individuate nella deliberazione di cui al comma 1 si applicano alle seguenti categorie di opere edilizie:

a) ristrutturazione edilizia di edifici con superfici

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36998 721123
Art. 3. - (Definizioni)

1. Ai fini della presente legge si applicano le seguenti definizioni:

a) attestato di certificazione energetica o di rendimento energetico dell’edificio: documento redatto nel rispetto delle norme contenute nella presente legge, attestante le prestazioni energetiche ed eventualmente alcuni parametri energetici caratteristici dell’edificio;

b) certificazione energetica dell’edificio: complesso delle operazioni svolte per il rilascio della certificazione energetica e delle raccomandazioni per il miglioramento delle prestazioni energetiche dell’edificio;

c) climatizzazione invernale o estiva: insieme delle funzioni atte ad assicurare il benessere degli occupanti mediante il controllo, all’interno degli ambienti, della temperatura e, ove presenti dispositivi idonei, della umidità, della portata di rinnovo e de

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36998 721124
Capo II. - Rendimento e certificazione energetica degli edifici


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36998 721125
Art. 4. - (Valori limite relativi al fabbisogno energetico per il riscaldamento e requisiti prestazionali minimi)

1. Per gli edifici di cui all’articolo 2, comma 1, i valori ottenuti di fabbisogno energetico per il riscaldamento dell’edi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36998 721126
Art. 5. - (Certificazione energetica degli edifici)

1. Ogni edificio di nuova costruzione o soggetto a ristrutturazione edilizia è dotato, a cura del costruttore, di attestato di certificazione energetica.

2. Nel caso di compravendita di un intero immobile o di singole unità immobiliari, l’attestato di certificazione energetica è allegato al contratto, in originale o in copia autenticata, a cura del venditore.

3. Nel caso di locazione di un intero immobile o di singole unità immobiliari, l’attestato di certificazione energetica è messo a disposizione del locatario o ad esso consegnato in copia dichiarata dal proprietario conforme all’originale in suo possesso.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36998 721127
Art. 6. - (Professionisti abilitati al rilascio dell’attestato di certificazione degli edifici)

N3 “1. In armonia con la normativa vigente, presso la Regione è istituito l’elenco dei professionisti abilitati al rilascio dell’attestato di certificazione energetica al quale sono iscritti:

a) i tecnici che

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36998 721128
Art. 7. - (Accertamenti e ispezioni sulle prestazioni energetiche degli edifici e loro certificazione)

1. Per la realizzazione degli interventi previsti dall’articolo 2, commi 1 e 2, la relazione tecnica, di cui all’articolo 28, comma 1, della legge 9 gennaio 1991, n. 10 R (Norme per l’attuazione del Piano energetico nazionale in materia di uso razionale dell’energia, di risparmio energetico e di sviluppo delle fonti rinnovabili di energia), come definita dall’allegato E del d.lgs. 192/2005, reca altresì la valutazione delle prestazioni energetiche integrate dell’edificio e l&r

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36998 721129
Art. 8. - (Calcolo convenzionale delle volumetrie edilizie)

1. Lo spessore delle murature esterne, tamponature o muri portanti, superiore ai 30 centimetri nelle nuove costruzioni, il maggior spessore dei solai e tutti i maggiori volumi e superfici necessari all’esclusivo miglioramento dei livelli di isolamento termico ed acustico o di inerzia termica non sono considerati nei computi per la determinazione dei volumi, delle superfici, e nei rapporti di copertura, per la sola parte eccedente i 30 centimetri e fino ad un massimo di ulteriori 25 centimetri per gli elementi verticali e di copertura e di 15 centimetri per quelli orizzontali intermedi.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36998 721130
Capo III. - Impianti termici, sistemi di condizionamento d’aria e bollino verde


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36998 721131
Art. 9. - (Esercizio e manutenzione degli impianti termici e dei sistemi di condizionamento d’aria)

1. Il responsabile dell’esercizio e della manutenzione dell’impianto termico mantiene in esercizio l’impianto e provvede affinché siano eseguite le operazioni di controllo e di manutenzione obbligatorie, ai sensi della normativa vigente.

2. Le operazioni di controllo e manutenzione degli impianti termici sono svolte ai sensi delle disposizioni di cui all’allegato L, commi da 1 a 4, del d.lgs. 192/2005. In mancanza della documentazione necessaria per il rispetto delle tempistiche definite dai commi citati, le operazioni di controllo e manutenzione degli impianti termici sono svolte comunque in occasione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36998 721132
Art. 10. - (Bollino verde)

1. È istituito un sistema di autocertificazione, mediante rilascio di un bollino verde, obbligatorio per tutti gli impianti termici.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36998 721133
Art. 11. - (Elenco regionale)

1. È istituito un apposito elenco regionale delle imprese, autorizzate al rilascio del bollino verde, che è trasmesso in formato elettronico alle province.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36998 721134
Capo IV. - Verifiche e ispezioni


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36998 721135
Art. 12. - (Soggetti competenti)

1. Sugli impianti con bollino verde le province, avvalendosi dell’ARPA, effettuano ispezioni a campione, volte ad accertare la rispondenza delle condizioni di esercizio e manutenzione rispetto a quanto dichiarato nel rapporto di controllo tecnico, nonché verifiche sulla sussistenza dei requisiti delle imprese di manutenzione autorizzate ai sensi dell’articolo 11 e sulla correttezza e regolarità de

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36998 721136
Art. 13. - (Ispezioni degli impianti termici)

1. Per gli impianti senza bollino verde, l’ispezione è onerosa ed i relativi costi sono a carico del responsabile dell’esercizio e della manutenzione. Per gli impianti con bollino

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36998 721137
Art. 14. - (Ispezione dei sistemi di condizionamento d’aria)

1. L’impresa che installa un sistema di condizionamento d’aria, che rientra nell’ambito di applicazione della l. 46/1990 e del decreto del Presiden

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36998 721138
Art. 15. - (Realizzazione e gestione di un sistema informativo relativo agli impianti termici e di condizionamento d’aria)

1. In armonia con quanto previsto dal d.lgs. 192/2005, le province, d’intesa con la Regione, en

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36998 721139
Art. 16. - (Potere sostitutivo della Regione)

1. In caso di inadempimento della provincia alle disposizioni di cui all’articolo 12, provvede

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36998 721140
Capo V. - Integrazioni edilizie


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36998 721141
Art. 17. - (Integrazioni ai regolamenti edilizi comunali)

1. I comuni possono prevedere la riduzione degli oneri di urbanizzazione per gli interventi edilizi c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36998 721142
Art. 18. - (Disposizioni in materia di impianti solari)

1. Per gli edifici di nuova costruzione o in occasione degli interventi di cui all’articolo 2, comma 2, lettere b), d), ed e), il proprietario o chi ne ha titolo installa impianti solari termici integrati nella struttura edilizia, dimensionati in modo tale da soddisfare almeno il 60 per cento del fabbisogno annuale di energia primaria richiesto per la produzione di acqua calda sanitaria dell’edificio.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36998 721143
Art. 19. - (Predisposizione a servizi energetici centralizzati)

1. Gli edifici nuovi e quelli soggetti agli interventi di cui all’articolo 2, comma 2, lettere d) ed e), composti da più di quattro unità abitative, sono dotati di impiant

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36998 721144
Capo VI. - Sanzioni


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36998 721145
Art. 20. - (Sanzioni)

1. N8

N9 “2. Il certificatore che rilascia l’attestato di certificazione senza il rispetto dei criteri o delle metodologie di cui all’articolo 5, è punito con la sanzione amministrativa da euro 150,00 a euro 1.500,00. La sanzione è pari al doppio nei casi in cui l’attestato di certificazione energetica determini l’attribuzione di una classe energetica più efficiente.”

N10 “2 bis. Nei casi di cui al comma 2 l’attestato di certificazione energetica è invalido. L’invalidità è registrata dal sistema informativo di certificazione energetica degli edifici. Il certificatore, entro novanta giorni dalla conclusione del procedimento di cui all’articolo 16 della legge 689/1981 o dell’articolo 18 della medesima legge, è tenuto a redigere un nuovo attestato di certificazione energetica e a darne informazione al proprietario dell’immobile. Il certificatore che omette di redigere il nuovo attestato di certificazione energetica o di darne informazione al proprietario dell’immobile è punito con la sanzione amministrativa pari a 1.500,00 euro.”

N10 “2 ter. L’autorità che applica la sanzione ne dà comunicazione all’ordine o collegio professionale a cui risulti iscritto il certificatore per i provvedimenti disciplinari conseguenti previsti dal relativo ordinamento professionale. Se almeno dieci attestati di certificazione energetica rilasciati nell’arco di un anno presentano errori che cagionino un’errata classificazione energetica, l’auto

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36998 721146
Capo VII. - Norme di attuazione e transitorie


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36998 721147
Art. 21. - (Disposizioni di attuazione)

1. La Giunta regionale, sentite le commissioni consiliari competenti, entro dodici mesi dall’entrata in vigore della presente legge, delibera:

a) la metodologia di calcolo, i requisiti minimi prestazionali degli edifici e le prescrizioni specifiche, sulla base del quadro generale per il calcolo del rendimento energetico riportato nell’allegato di cui alla dir. 2002/91/CE, ai sensi dell’articolo 2, commi 1 e 2;

b) i valori limite di riferimento per determinare il fabbisogno energetico per il riscaldamento dell’edificio, ai sensi dell’articolo 4, comma 1;

c) i valori limite che non possono essere superati dal rapporto di cui all’articolo 4, comma 3;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36998 721148
Art. 22. - (Formazione e informazione)

1. La Regione, al fine di una efficace attuazione della presente legge, predispone e attua azioni di sensibilizzazione ed una capillare comun

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36998 721149
Art. 23. - (Disposizioni transitorie)

1. Fino alla data di pubblicazione del provvedimento amministrativo di cui all’articolo 21, comma

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36998 721150
Capo VIII. - Norme finali


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36998 721151
Art. 24. - (Clausola valutativa)

1. La Giunta regionale rende conto al Consiglio regionale delle modalità di attuazione della presente legge e dei risultati ottenuti nel promuovere il miglioramento delle prestazioni energetiche degli edifici piemontesi.

2. A tal fine la Giunta regionale, dopo due anni a partire dal giorno di entrata in vigore della legge, presenta alla commissione consiliare competente una relazione in cui fornisce risposte documentate ai seguenti quesiti:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36998 721152
Art. 25. - (Abrogazioni)

1. È abrogata la lettera e) del comma 1 dell’articolo 3 della legge regionale 7 ottobre 2002, n

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36998 721153
Art. 26. - (Norma finanziaria)

1. Per gli esercizi finanziari 2008 e 2009, è autorizzata nell’ambito delle unità previsionali di base (UPB) 22081 (Tutela ambientale gestione rifiuti Programmazione risparmio in materia energetica Titolo 1 spese correnti) e 22082 (Tutela ambientale gestione rifiuti Programmazione risparmio in materia energetica Titolo 2 spese in conto capitale) del bilancio pluriennale per gli

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36998 721154
Allegato A. (Art. 3) - Ulteriori definizioni (Articolo 3, comma 2)

1. Accertamento: insieme delle attività di controllo pubblico diretto ad accertare in via esclusivamente documentale che il progetto delle opere e gli impianti siano conformi alle norme vigenti e che rispettino le prescrizioni e gli obblighi stabiliti.

2. Conduzione: complesso delle operazioni effettuate dal responsabile dell’esercizio e manutenzione dell’impianto, attraverso comando manuale, automatico o telematico per la messa in funzione, il governo della combustione, il controllo e la sorveglianza delle apparecchiature componenti l’impianto termico, al fine di utilizzare il calore prodotto convogliandolo ove previsto nelle quantità e qualità necessarie al garantire le condizioni di comfort.

3. Controlli sugli edifici o sugli impianti: operazioni svolte da tecnici qualificati operanti sul mercato, al fine di appurare lo stato degli elementi edilizi o degli impianti e l’eventuale necessità di operazioni di manutenzione ordinaria o straordinaria.

4. Edificio adibito ad uso pubblico: edificio nel quale si svolge, in tutto o in parte, l’attività istituzionale di enti pubblici.

5. Edificio di proprietà pubblica: edificio di proprietà dello Stato, delle regioni o degli enti locali, nonché di altri enti pubblici, anche economici, destinato sia allo svolgimento delle attività dell’ente, sia ad altre attività o usi, compreso quello di abitazione privata.

6. Fabbisogno annuo di energia primaria per la climatizzazione invernale: quantità di energia primaria globalmente richiesta, nel corso di un anno, per mantenere negli ambienti riscaldati la temperatura di progetto, in regime di attivazione continuo.

7. Fabbisogno energetico per il riscaldamento: rappresenta il valore complessivo risultante dalla sommatoria dell’energia dispersa per trasmissione e ventilazione e degli apporti gratuiti (solari ed interni);

8. Fabbricati residenziali isolati: case disseminate nel territorio comunale a distanza tale tra loro da non poter costituire nemmeno un nucleo abitato.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Efficienza e risparmio energetico

Risparmio energetico: deroghe a distanze e altezze, bonus volumi, esenzione da oneri

A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Edilizia scolastica
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico
  • Edilizia e immobili

Finanziamenti per interventi di efficienza energetica e risparmio idrico su edifici pubblici

A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Edilizia scolastica
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico

Friuli Venezia Giulia: quinto bando efficientamento energetico edifici scolastici

A cura di:
  • Anna Petricca
  • Energia e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Fonti alternative
  • Certificazione energetica

Requisiti minimi di prestazione energetica e vincoli per la progettazione di edifici e impianti

A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Energia e risparmio energetico
  • Edilizia e immobili
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Edilizia scolastica

Friuli Venezia Giulia: quarto bando efficientamento energetico edifici scolastici

A cura di:
  • Anna Petricca
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Condominio

Contatori e contabilizzatori di calore - Obbligo di lettura da remoto

  • Norme tecniche
  • Macchine e prodotti industriali
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Ecodesign apparecchi di refrigerazione

  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Punti di ricarica edifici non residenziali

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico

Impianti di riscaldamento e condizionamento - Sistemi di automazione e controllo

  • Energia e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Norme tecniche

Ecodesign apparecchi riscaldamento d'ambiente a combustibile solido