FAST FIND : NR36862

L. R. Calabria 27/12/2016, n. 46

Modifiche alla legge regionale 11 agosto 2010, n. 21 (Misure straordinarie a sostegno dell’attività edilizia finalizzata al miglioramento della qualità del patrimonio edilizio residenziale).
Scarica il pdf completo
3305274 3396841
Art. 1 - (Modifiche ed integrazioni alla l.r. 21/2010)

1. Alla lettera e) del comma 3 dell’articolo 2 della legge regionale 11 agosto 2010 n. 21 R (Misure straordinarie a sostegno dell’attività edilizia finalizzata al miglioramento della qualità del patrimonio edilizio residenziale), le parole “ed in particolare il d.m.14 gennaio 2008 e s.m.i.” sono sostituite dalle seguenti: “e normative tecniche sulle costruzioni vigenti”.

2. Dopo la lettera h) del comma 3 dell’articolo 2 della l.r. 21/2010 R, è aggiunta la seguente:

“h bis) Delibera del Comitato Istituzionale dell’Autorità di bacino regionale n. 41 dell’11 aprile 2016 di adozione del Piano di Bacino Stralcio di erosione costiera”.

3. Dopo la lettera n) del comma 1 dell’articolo 3 della l.r. 21/2010 R, sono aggiunte le seguenti:

“n bis) per unità strutturale, una unità avente continuità da cielo a terra per quanto riguarda il flusso dei carichi verticali e, di norma, delimitata o da spazi aperti o da giunti strutturali o da edifici contigui strutturalmente, ma almeno tipologicamente diversi;

n ter) per aggregato edilizio, un insieme di parti che sono il risultato di una genesi articolata e non unitaria, dovuta a molteplici fattori.”.

4. La rubrica dell’articolo 4 della l.r. 21/2010 R è sostituita dalla seguente: “(Interventi straordinari)”.

5. Il comma 1, dell’articolo 4 della l.r. 21/2010 R, è così modificato:

a) all’alinea, dopo le parole: “di ampliamento” sono inserite le seguenti: “, di variazione di destinazione d’uso e di variazioni del numero di unità immobiliari”;

b) alla lettera a), il numero “20” è sostituito dal numero “15”;

c) l’ultimo periodo della lettera a) è sostituito dal seguente: “Sono consentite, altresì, la variazione del numero delle unità immobiliari e la variazione della destinazione d’uso, tra le categorie residenziale, turistico ricettiva e direzionale attraverso i titoli abilitativi di cui al Titolo II, Capo III, del decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380 (testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia);”;

d) alla lettera b) il numero ”20” è sostituito dal numero “15”;

e) l’ultimo periodo della lettera b) è sostituito dal seguente: “Sono consentite, altresì, la variazione del numero delle unità immobiliari e la variazione della destinazione d’uso, tra le ca

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3305274 3396842
Art. 2 - (Clausola di neutralità finanziaria)

1. Dall’attuazione della presente legge non derivano nuovi o maggiori oneri a carico del bilancio regionale.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3305274 3396843
Art. 3 - (Entrata in vigore)

1. La presente legge entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione sul Bollettino ufficiale telematico della R

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria
  • Edilizia e immobili
  • Piano Casa
  • Standards

Requisiti igienico-sanitari nelle costruzioni

A cura di:
  • Studio Groenlandia
  • Edilizia e immobili
  • Compravendita e locazione

Le obbligazioni del conduttore derivanti dal contratto di locazione commerciale

A cura di:
  • Maurizio Tarantino
  • Impiantistica
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili

Classificazione, regime e procedure per la realizzazione degli interventi edilizi

A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Edilizia e immobili
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria

La sanatoria degli abusi edilizi

A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Studio Groenlandia
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili

Cambio di destinazione d’uso: quando è consentito e quale procedimento edilizio è necessario

Destinazione urbanistica e categorie catastali (differenze e conseguenze), cambio di destinazione d’uso urbanisticamente rilevante, titolo abilitativo per realizzare il cambio della destinazione d’uso, elementi che rendono non consentito il cambio d’uso senza opere. Pagina informativa aggiornata all’art. 65-bis del D.L. 24/04/2017, n. 50, che consente il cambio di destinazione d’uso nell’ambito di interventi di restauro e risanamento conservativo e al D.L. 29/05/2024, n. 69 che ha disciplinato il mutamento di destinazione d’uso senza opere delle singole unità immobiliari.
A cura di:
  • Alfonso Mancini