FAST FIND : NN15086

Deliberaz. Aut. Vigilanza Contratti Pubbl. 19/09/2012, n. 82

2780808 2780808
Procedura negoziata per servizio coordinamento sicurezza per progettazione ed esecuzione lavori eseguiti da Hera S.p.A./Herambiente S.p.A. e Società del gruppo per il periodo 1/7/2011-30/6/2012, rinnovabile per ulteriori due anni ad insindacabile giudizio di Hera S.p.A./Herambiente S.p.A. e Società del gruppo.

1. È in contrasto con l’art. 23 della Legge 18.04.2005 n. 62 l’aver previsto negli atti di gara la possibilità di un provvedimento di rinnovo del contratto di appalto a discrezione assoluta della stazione appaltante. In tema di rinnovo o proroga dei contratti pubblici non vi è alcuno spazio per l'autonomia contrattuale delle parti, ma vige il principio che, sa

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
Scarica il pdf completo
2780808 2801533
[Premessa]


Il Consiglio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2780808 2801534
Considerato in fatto

La Società HERA, nel corso del 2011, ha avviato una procedura negoziata senza previa indizione di gara, avente ad oggetto il servizio di Coordinamento Sicurezza per la Progettazione (CSP) e per la Esecuzione (CSE) di lavori da eseguirsi a cura della stessa Società Hera S.p.A e da Herambiente S.p.A.

I lavori non risultano individuati nella lettera d’invito e l’importo riportato, pari ad Euro 1.200.000,00, è complessivo di tutti gli interventi; infatti, l’aggiudicazione dell’appalto è effettuata mediante l’affidamento di n. 92 incarichi, tutti sotto soglia comunitaria.

Gli incarichi di servizi relativi ai diversi l

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2780808 2801535
Ritenuto in diritto

Definita la natura delle due Società, occorre focalizzare l’attenzione su due aspetti di specifico rilievo:

a) l’uso di sistemi dinamici di acquisizione applicati a prestazioni di natura intellettuale quali i servizi di coordinamento alla sicurezza per la progettazione e per la esecuzione di lavori;

b) la scelta del criterio di aggiudicazione (prezzo più basso) e l’attribuzione degli incarichi, viste le percentuali di ribasso formulate dai concorrenti ammessi alla gara.

a. In via preliminare, va quindi chiarita la legittimità o non dell’utilizzo di sistemi dinamici di acquisizione per l’affidamento dei servizi d’ingegneria e architettura, ovvero, la mancata applicazione dell’art. 91, comma 8, del Codice, da ritenersi all’origine della sostanziale anomalia di tutto il procedimento in esame.

Si premette, con riferimento a detto sistema di acquisizione, che l’art. 287, comma 2, del Regolamento attuativo del Codice, conferma la facoltà delle stazioni appaltanti, contemplata dall’art. 60, comma 1, del Codice, di istituire un sistema dinamico di acquisizione, purché per beni e servizi di uso corrente con caratteristiche disponibili sul mercato; quindi ne restano esclusi lavori, forniture o servizi da realizzare in base a specifiche tecniche del committente.

Gli appalti di servizi e di lavori che hanno per oggetto prestazioni intellettuali, come la progettazione di lavori, invece, secondo quanto previsto anche dallo stesso art. 60, non possono essere oggetto di aste elettroniche; al comma 1, si trova la puntualizzazione sul limite del ricorso all’uso di sistemi dinamici di acquisizione, ossia “… esclusivamente in caso di forniture di beni e servizi, tipizzati, standardizzati e di uso corrente..”, quindi una messa a fuoco del divieto all’utilizzo di tali sistemi per gli appalti di servizi riferiti a prestazioni di natura intellettuale quali sono i servizi di coordinamento alla sicurezza per la progettazione e per l’esecuzione di lavori. Basti pensare che tali servizi sono strettamente collegati alle attività progettuali che, per definizione, rappresentano la risoluzione di problemi i quali non possono essere individuati come “…tipizzati, standardizzati e di uso corrente..”.

Inoltre, all’art. 266 del Regolamento, viene definita, mediante il criterio di aggiudicazione, la natura intellettuale dei servizi di ingegneria e architettura.

A tal proposito val la pena richiamare anche quanto previsto all’art. 98 del d.lgs. del 9 aprile 2008, n. 81 (Requisiti professionali del coordinatore per la progettazione e per l’esecuzione dei lavori), ove emerge con evidenza che trattasi di servizi attinenti all’architettura e all’ingegneria, di cui all’Allegato II A, categoria 12. Ai sensi dell’art. 20, comma 2, del d.lgs. 163/2006R, gli appalti di servizi elencati nel sopracitato allegato, tra cui proprio i servizi in questione, sono soggetti alle disposizioni del Codice e quindi a quella parte normativa del Codice stesso (parte II) che non si applica ai settori speciali.

Tra le disposizioni della parte II vi è anche l’art. 59 che, al comma 1, esprime in linea generale un netto divieto agli accordi quadro per la progettazione e per gli altri servizi di natura intellettuale.

Non è escluso dall’applicazione ai settori speciali, invece, l’art. 60 del Codice, che, come si diceva, prevede l’utilizzo di sistemi dinamici di acquisizione esclusivamente nel caso di forniture di beni e servizi tipizzati e standardizzati, di uso corrente.

I beni e i servizi da fornire devono essere dunque seriali, uguali al modello prefissato dalla stazione appaltante e dis

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2780808 2801536
Il Consiglio

- ritiene che l’applicazione delle procedure di cui all’art. 60 del Codice da parte della stazione appaltante Hera S.p.A. sia avvenuta in modo non coerente con la natura dei servizi da affidare;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Attività tecniche dipendenti della P.A.: abilitazione, svolgimento e incentivi

PREMESSA, NORMATIVA DI RIFERIMENTO; LE PRESTAZIONI TECNICHE INTERNE ALLA P.A. NEL D. LEG.VO 50/2016 (Individuazione delle prestazioni tecniche; Soggetti che possono svolgere prestazioni tecniche; Abilitazione professionale e assicurazione dei progettisti interni - Tecnici diplomati; Sostenimento degli oneri) - INCENTIVI PER IL PERSONALE INTERNO ALLE AMMINISTRAZIONI (Attività oggetto di incentivo; Ammontare dell’incentivo e ripartizione; Mancata adozione del regolamento interno ad opera delle amministrazioni; Appalti di servizi e forniture; Enti esclusi; Personale delle centrali uniche di committenza) - DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI APPLICABILE “RATIONE TEMPORIS” (Principio di diritto; Tabella di riepilogo dei regimi applicabili tempo per tempo) - GIURISPRUDENZA E CASISTICA.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Appalti e contratti pubblici
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Professioni
  • Indici, tassi e costi di costruzione
  • Tariffa Professionale e compensi
  • Ritardi nei pagamenti commerciali

Pagamenti, penali, interessi e tracciabilità nei contratti pubblici

ACCONTI, SALDO E ANTICIPAZIONI NEI CONTRATTI PUBBLICI (Normativa di riferimento e prassi; Termini per il pagamento di acconti e saldo nei contratti pubblici; Altre norme cui le P.A. devono attenersi; Erogazione di anticipazioni all’appaltatore; Tabella riepilogativa dei termini di pagamento nei contratti pubblici; Tabella riepilogativa dei termini di pagamento previgenti; Pagamento diretto al subappaltatore; Penali nei contratti pubblici; Interessi moratori nei contratti pubblici; Termini e condizioni per agire coattivamente per il pagamento di debiti della P.A.; Mancato pagamento retribuzioni ai dipendenti dell’affidatario o dei subappaltatori) - TRACCIABILITÀ NEI PAGAMENTI TRA STAZIONE APPALTANTE, ESECUTORI, SUBAPPALTATORI E SUBCONTRAENTI (Strumenti di pagamento; Clausole sulla tracciabilità dei flussi finanziari nei contratti di subappalto; Denunce e verifiche; Risoluzione del contratto per mancato utilizzo dei mezzi di pagamento richiesti dalla legge; Codice identificativo gara, CIG).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Studio Groenlandia
  • Esecuzione dei lavori pubblici
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Appalti e contratti pubblici

Il subappalto nei contratti pubblici: nozione, limiti e condizioni

NOZIONE DI SUBAPPALTO E DIFFERENZA CON ALTRI TIPI DI CONTRATTO (Contratti che rientrano nella nozione di “subappalto”; Differenza tra subappalto e avvalimento; Esclusioni; Subcontratti che non costituiscono subappalto) - AUTORIZZAZIONE E LIMITI AL SUBAPPALTO (Autorizzazione al subappalto; Requisiti del subappaltatore; Limiti quantitativi del subappalto; Divieto del subappalto “a cascata” (o sub-subappalto); Limite dei ribassi al subappaltatore) - CONDIZIONI E ONERI VERSO LA STAZIONE APPALTANTE (Dichiarazione all’atto dell’offerta; Indicazione e requisiti dei subappaltatori; Violazione in sede di offerta delle percentuali subappaltabili; Mancato uso della modulistica; Trasmissione alla stazione appaltante dei documenti relativi al subappalto; Adempimenti verso la stazione appaltante - Autorizzazione del subappalto; Variazioni all’oggetto del subappalto) - RAPPORTI TRA APPALTATORE, COMMITTENTE E SUBAPPALTATORE (Pagamento retribuzioni e contributi al personale del subappaltatore; Sicurezza sul lavoro).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Studio Groenlandia
  • Appalti e contratti pubblici
  • Requisiti di partecipazione alle gare

Garanzia provvisoria nelle gare pubbliche: prestazione, mancanza, incompletezza

DISCIPLINA DELLA GARANZIA PROVVISORIA NELLE GARE PUBBLICHE (Generalità e scopo; Raggruppamento temporaneo, avvalimento; Importo, maggiorazioni e riduzioni; Esclusioni; Forma e contenuti; Durata e svincolo; Applicazione nei settori speciali) - MANCANZA, IRREGOLARITÀ O INCOMPLETEZZA DELLA GARANZIA PROVVISORIA (Disciplina del soccorso istruttorio in relazione alla garanzia provvisoria; Costituzione al momento di presentazione dell’offerta; Mancata previsione nel bando di gara o nell’invito; Risarcimento del danno ulteriore in favore della stazione appaltante; Integrazione tardiva; Cauzione rilasciata da un operatore non abilitato; Mancata allegazione dell’autentica notarile) - IMPEGNO DI UN FIDEIUSSORE A RILASCIARE GARANZIA DEFINITIVA.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Appalti e contratti pubblici
  • Requisiti di partecipazione alle gare

Concordato preventivo e partecipazione ad affidamenti pubblici

PREMESSA E NORMATIVA DI RIFERIMENTO - CONCORDATO CON CONTINUITÀ AZIENDALE (Chiarimenti ANAC) - ORIENTAMENTI DELLA GIURISPRUDENZA (Stipula e prosecuzione dei contratti di appalto; Partecipazione alla gara nelle more dell’ammissione al concordato; Raggruppamenti temporanei di imprese) - DISPOSIZIONI DERIVANTI DAL D.L. 32/2019 E DAL CODICE DELLA CRISI D’IMPRESA.
A cura di:
  • Angela Perazzolo
  • Appalti e contratti pubblici
  • Disposizioni antimafia
  • Ordinamento giuridico e processuale

Informativa antimafia terreni agricoli che usufruiscono di fondi europei inferiori a 25.000 Euro

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 15 milioni di Euro

  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Obbligo BIM nei progetti di qualsiasi importo

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di importo pari o superiore a 1 milione di Euro

  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Obbligo BIM nei progetti di importo pari o superiore alla soglia comunitaria