FAST FIND : GP13220

Sent. C. Cass. civ. 30/04/2015, n. 8823

1858499 1858499
Comunione dei diritti reali - Condominio negli edifici - Ascensore - Spese di manutenzione e ricostruzione - Ripartizione - Criterio legale - Deroga - Consenso unanime dei condomini - Necessità.

In tema di condominio negli edifici, la regola posta dall'art. 1124 Cod. civ.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
Scarica il pdf completo
1858499 1976860
SENTENZA

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE II

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1858499 1976861
SVOLGIMENTO DEL PROCESSO

(OMISSIS), con atto di citazione del 20 giugno 2001, proprietario di una porzione immobiliare facente parte del Condominio di (OMISSIS) conveniva in giudizio, davanti al Tribunale di Roma, gli altri condomini dello stabile, per sentire accertare e dichiarare l'invalidità della tabella C relativa alla ripartizione delle spese di ascensore, perché erroneamente formulata e compilata e per l'effetto sostituire la tabella inesatta con altra tabella millesimale maggiormente conforme alla legge al Regolamento di condominio, alla reale struttura dell'immobile e alle possibilità d'uso dell'ascensore da parte del ricorrente. Deduceva l'attore di essere proprietario di un'unità immobiliare posta al piano terra dello stabile e che ciò nonostante nella tabella millesimale C relativa alla ripartizione delle spese di gestione dell'ascensore il suo appartamento era stato considerato erro

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1858499 1976862
MOTIVI DELLA DECISIONE

1. (OMISSIS) lamenta:

a) con il primo motivo di ricorso, l'insufficiente e contraddittoria motivazione su un fatto controverso e decisivo per il giudizio ai sensi dell'articolo 360 c.p.c., n. 5.

Secondo il ricorrente la sentenza impugnata sarebbe del tutto sprovvista di motivazione, idonea a sostenere il rigetto della domanda del Dott. (OMISSIS) posto che con l'affermazione secondo cui che in ordine alla prima censura appariva assorbente la considerazione che contrariamente all'opinione dell'appellante, anche gli appartamenti del primo piano avrebbero serviti dall'ascensore, la Corte distrettuale mostra di non aver bene compreso quale fosse la conformazione della palazzina ed, in particolare, non avrebbe inteso che il Dott. (OMISSIS) abita al piano terra dello stabile di cui si dice e non al primo piano. A sua volta, con l'affermazione "(...) per consentire di raggiungere l'ultimo piano di proprietà comune, correttamente contemplato ai fini della determinazione del coefficiente di piano, perché costituito dal terrazzo, locale assemblee, locali adibiti a fontane e stenditoi" mostra di non aver compreso che l'ultimo piano della palazzina il sesto non è servito dall'ascensore che si ferma al quinto piano ma solo da due rampe di scale in muratura. Piuttosto, la Corte distrettuale, sempre secondo il ricorrente, non chiarisce le ragioni per le quali andavano disattese le specifiche obiezioni formulate da (OMISSIS) con riferimento alla determinazione del coefficiente del piano. D'altra parte, posto che il coefficiente primario di ripartizione della spesa di ascensore sarebbe costituito dal numero dei piani serviti da detta apparecchiatura, la Corte distrettuale, avrebbe dovuto rilevare che nel caso di specie i piani sono cinque e, dunque, sommando tutti i piani sui quali andrebbe frazionata la spesa, secondo la seguente operazione matematica (0 + 1 + 2 + 3 + 4 + 5 = 15) si sarebbe dovuto giungere ad un coefficiente pari ad 1/15, mentre l'elaborato del tecnico pone al denominatore il differente valore di 21, come se la palazzina fosse composta da sei piani.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1858499 1976863
P.Q.M.

La Corte accoglie il ricorso, cassa la sentenza impugnata, rinvia la causa ad altra sezione della Cor

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Energia e risparmio energetico
  • Edilizia e immobili
  • Impiantistica
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Condominio

Termoregolazione e contabilizzazione del calore nei condomini e negli edifici civili

SINTESI DEGLI OBBLIGHI (Normativa di riferimento e scadenze; Contatore di fornitura edifici serviti da teleriscaldamento o teleraffrescamento; Sotto-contatori individuali edifici serviti da sistemi centralizzati; Sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore individuali; Suddivisione delle spese connesse al consumo di calore per il riscaldamento) - INDICAZIONI TECNICHE, APPROFONDIMENTI E MODELLI DI RELAZIONE - AGEVOLAZIONI FISCALI.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Impiantistica
  • Energia e risparmio energetico
  • Distributori di carburanti
  • Trasporti
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Fonti alternative
  • Provvidenze
  • Ospedali e strutture sanitarie

Emilia Romagna: 6,2 milioni di euro per sanità green e mobilità elettrica

Riqualificazione energetica degli edifici pubblici delle aziende sanitarie regionali e di infrastrutture di ricarica per la mobilità elettrica dei veicoli aziendali. La Regione Emilia-Romagna sostiene le Aziende sanitarie pubbliche regionali affinché vengano conseguiti obiettivi di risparmio energetico, uso razionale dell’energia, valorizzazione delle fonti rinnovabili, riduzione delle emissioni di gas serra, con particolare riferimento allo sviluppo di misure di miglioramento della efficienza energetica negli edifici pubblici e ad incentivare politiche di mobilità elettrica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Edilizia e immobili
  • Impiantistica
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili

Classificazione, regime e procedure per la realizzazione degli interventi edilizi

CLASSIFICAZIONE DEGLI INTERVENTI EDILIZI IN BASE AL T.U. EDILIZIA - ELENCO DEGLI INTERVENTI EDILIZI CON REGIME E TITOLO ABILITATIVO NECESSARIO PER LA REALIZZAZIONE (Abbaino; Accorpamento o frazionamento di unità immobiliari; Ampliamento; Apertura esterna; Area ludica; Arredo di aree pertinenziali; Ascensore o montacarichi; Barbecue o forno in muratura; Barriere architettoniche (eliminazione); Camper; Canna fumaria; Carotaggio; Casa mobile; Comignolo; Controsoffitto non strutturale; Controsolaio (controsoffitto strutturale); Coperture; Decorazioni e finiture; Demolizione e ricostruzione; Demolizione senza ricostruzione; Deposito; Deposito di GPL; Deposito per attrezzi; Dissuasore; Fabbricato collabente; Finestra; Frazionamento di unità immobiliari; Gazebo; Grata; Grondaia o pluviale; Imbarcazione; Impianto produttivo all’aperto; Impianto tecnologico (riparazione, rinnovamento, messa a norma); Impianto tecnologico (realizzazione, integrazione); Inferriata; Infissi e serramenti interni ed esterni; Intercapedine interrata; Intonaco; Locale tecnico; Locale tombato; Loggia/Loggiato; Magazzino; Manto di copertura; Manufatto leggero o prefabbricato; Manufatto leggero o prefabbricato in struttura ricettiva all’aperto; Montacarichi; Movimento terra; Muro di cinta; Muro di contenimento; Muro divisorio interno; Muro portante; Nuova costruzione; Opera contingente o temporanea; Opere strutturali; Parapetto; Pannelli solari fotovoltaici; Parcheggio; Passo carrabile; Pavimento interno; Pavimento esterno; Pensilina; Pergotenda; Pertinenza; Piattaforma elevatrice; Piscina; Pompa di calore (potenza inferiore a 12 kW); Porticato o portico; Pressostruttura; Rampa; Rivestimento e intonaco interno ed esterno (facciate e prospetti); Recinzione; Ricerca nel sottosuolo; Ringhiera; Ripostiglio; Roulotte; Rudere, ricostruzione; Sanitari; Sbarra o separatore; Scala; Serra; Serramenti; Servizio igienico mobile; Servoscala; Solaio; Soppalco abitabile; Soppalco non abitabile; Sopraelevazione; Superfetazione (eliminazione); Stand fieristico; Tensostruttura; Tenda o pergolato; Terrapieno; Tettoia; Tinteggiatura; Tramezzo; Trave; Vano (apertura); Vasca di raccolta delle acque; Veranda) - ALTRI TITOLI DI LEGITTIMAZIONE A CARATTERE NON EDILIZIO - VARIANTI IN CORSO D’OPERA - MUTAMENTO DELLA DESTINAZIONE D’USO - AGIBILITÀ - PERMESSO DI COSTRUIRE O SCIA IN SANATORIA.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Edilizia residenziale
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Fonti alternative
  • Energia e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Edilizia e immobili
  • Efficienza e risparmio energetico

Bolzano: misure per il risparmio energetico e l’utilizzo di fonti rinnovabili negli edifici pubblici residenziali

Il bando promuove l’ecoefficienza e la riduzione di consumi di energia primaria negli edifici pubblici residenziali, al fine di raggiungere l'obiettivo specifico degli indicatori stabiliti nel programma FESR 2014-2020: interventi di ristrutturazione di singoli edifici o complessi di edifici, installazione di sistemi intelligenti di telecontrollo, regolazione, gestione, monitoraggio e ottimizzazione dei consumi energetici (smart buildings) e delle emissioni inquinanti anche attraverso l’utilizzo di mix tecnologici.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Titoli abilitativi
  • Fonti alternative
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Impiantistica

Fonti rinnovabili negli edifici nuovi e ristrutturati: obblighi e decorrenze

NORMATIVA DI RIFERIMENTO - PROGETTI COINVOLTI DAGLI OBBLIGHI - DETTAGLIO DEGLI OBBLIGHI (Percentuali di copertura dei consumi; Potenza elettrica degli impianti da installare) - DEROGHE PER GLI EDIFICI PUBBLICI ED I CENTRI STORICI (Le deroghe previste; Copertura del fabbisogno per acqua calda sanitaria; Copertura complessiva del fabbisogno per ACS, riscaldamento e raffrescamento; Potenza elettrica impianti da installare) - ULTERIORI DETTAGLI - PREMIALITÀ.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Professioni
  • Certificazione energetica
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Esercizio, ordinamento e deontologia

Puglia: obbligo di formazione dei certificatori energetici

  • Energia e risparmio energetico
  • Edilizia e immobili
  • Condominio
  • Efficienza e risparmio energetico

Contatori e contabilizzatori di calore - Obbligo di lettura da remoto

  • Efficienza e risparmio energetico
  • Condominio
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico

Contatori e contabilizzatori di calore - Obbligo di lettura da remoto

  • Provvidenze
  • Impianti sportivi
  • Norme tecniche
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Impiantistica
  • Impianti di sollevamento e a fune
  • Impianti di sollevamento e a fune

Lombardia, impianti di risalita e piste da sci: contributi per l'adeguamento e la sicurezza - Bando 2015