FAST FIND : NN17474

Ord. P.C.M. 10/10/2020, n. 108

Disciplina dei compensi dei professionisti in attuazione dell’articolo 34, comma 5, del decreto-legge n. 189/2016, come modificato dall'articolo 57 del decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104 e ulteriori disposizioni. (Ordinanza n. 108/2020).
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- Ord. P.C.M. 09/04/2021, n. 114
- Ord. P.C.M. 23/12/2020, n. 111
Scarica il pdf completo
6808605 7348167
Premessa

 

Il Commissario straordinario del Governo ai fini della ricostruzione nei territori interessati dagli eventi sismici verificatisi a far data dal 24 agosto 2016 On. Avv. Giovanni Legnini, nominato con DPCM del 14 febbraio 2020;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri in data 14 febbraio 2020, registrato alla Corte dei conti il 24 febbraio 2020 con il numero 295, con il quale l’On. Avv. Giovanni Legnini è stato nominato Commissario straordinario per la ricostruzione, nei territori delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria interessati dagli eventi sismici verificatisi a far data dal 24 agosto 2016;

Visto l’articolo 38 “Rimodulazione delle funzioni commissariali” del decreto-legge 28 settembre 2018, n. 109, recante Disposizioni urgenti per la città di Genova, la sicurezza della rete nazionale delle infrastrutture e dei trasporti, gli eventi sismici del 2016 e 2017, il lavoro e le altre emergenze, convertito, con modificazioni, nella legge 16 novembre 2018, n.130;

Visto il decreto-legge 17 ottobre 2016, n. 189, recante “Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto 2016”, convertito con modificazioni dalla legge 15 dicembre 2016, n. 229 (di seguito, “decreto Sisma”), ed in particolare l’art. 2, comma 1 lett. g) secondo cui il “Commissario straordinario adotta e gestisce l'elenco speciale di cui all'articolo 34, raccordandosi con le autorità preposte per lo svolgimento delle attività di prevenzione contro le infiltrazioni della criminalità organizzata negli interventi di ricostruzione”;

Visto l’art. 34 del decreto Sisma che prevede:

- per quanto concerne il contributo riconosciuto ai professionisti: “Il contributo massimo, a carico del Commissario straordinario, per tutte le attività tecniche poste in essere per la ricostruzione privata, è stabilito nella misura, ridotta del 30 per cento, al netto dell'IVA e dei versamenti previdenziali, corrispondente a quella determinata ai sensi del decreto del Ministro della giustizia del 20 luglio 2012, n. 140, concernente gli interventi privati. Con provvedimenti adottati ai sensi dell'art. 2, comma 2, sono individuati i criteri e le modalità di erogazione del contributo e può essere riconosciuto un contributo aggiuntivo dello 0,5 per cento per l'analisi di risposta sismica locale, al netto dell'IVA e dei versamenti previdenziali. Con i medesimi provvedimenti può essere altresì riconosciuto un contributo ulteriore, nella misura massima del 2 per ce

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6808605 7348168
Art. 1 - Contributo del Commissario per i compensi professionali

1. I compensi professionali nella ricostruzione privata sono determinati, ai sensi dell’art. 34, comma 5, del decreto Sisma, come modificato dall’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6808605 7348169
Art. 2 - Osservatorio Tecnico

1. L’Osservatorio tecnico per la ricostruzione post-sisma 2016 ha la funzione di analisi e di verifica delle diverse problematiche riguardanti i professionisti della ricostruzione pubblica e privata dei territori colpiti d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6808605 7348170
Art. 3 - Aggiornamento dello schema di contratto tipo per lo svolgimento di prestazioni d’opera intellettuale in favore di committenti privati per la ricostruzione post-sisma 2016

1. È approvato lo schema di contratto tipo per lo svolgimento di prestazioni d'opera intellettuale in favore di committenti privati per la ricostruzio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6808605 7348171
Art. 4 - Applicazione delle tariffe nella procedura di cui all’art.6 dell’ordinanza 107

1. L’applicazione delle tariffe di cui all’art.57 del decreto 14 agosto 2020, n.104, come prevista dall’art.6 dell’Ordinanza n.107 del 22 agosto 2020, costituisce una mera

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6808605 7348172
Art. 5 - Procedura semplificata per i danni lievi

1.Entro il termine perentorio del 30 novembre 2020, previsto dall'art. 8, comma 4, del decreto legge 24 ottobre 2016, n. 189, come modificato dall'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6808605 7348173
Art. 6 - Norma transitoria

1. Le disposizioni di cui alla presente ordinanza si applicano a tutte le domande presentate dal 15 agosto 2020, data di entrata in vigore del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6808605 7348174
Art. 7 - Contributo per la ricostruzione privata e super sismabonus

1.Le disposizioni di cui all’Ordinanza commissariale n.60 del 31 luglio 2018, e successive modifiche ed integrazioni, concernenti i rapporti tra

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6808605 7348175
Art. 8 - Entrata in vigore ed efficacia

1. La presente ordinanza è dichiarata immediatamente efficace ai sensi dell’art. 33, comma 1, quarto periodo, del decreto Sisma. La stessa entra in vigore dal giorno successivo alla sua pubbl

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6808605 7348176
Allegato A - Schema di protocollo d’intesa tra il Commissario Straordinario e la Rete delle professioni dell’area tecnica e scientifica recante Criteri generali e requisiti minimi per l’iscrizione nell’Elenco speciale dei professionisti abilitati di cui all’articolo 34, commi 1, 2, 5 e 7, Decreto Legge 17 ottobre 2016, n. 189, schema di contratto tipo, censimento dei danni ed istituzione dell’Osservatorio della ricostruzione

 

PROTOCOLLO DI INTESA

 

tra il COMMISSARIO STRAORDINARIO SISMA 2016 ed i Consigli Nazionali degli Ordini e Collegi di area tecnica e scientifica per la determinazione dei compensi professionali relativi ai lavori di riparazione, ricostruzione e ripristino di opere private danneggiate a seguito degli eventi sismici del 24 Agosto 2016 e successivi.

L’anno duemilaventi, il giorno …………………………. del mese di …………………………., presso ……………………………………………………., i sottoscritti, rispettivamente autorizzati ad intervenire in forza degli atti a fianco di ciascun nominativo indicati:

 

 

 

Premesso che:

— nel decreto-legge 17 ottobre 2016, n. 189, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 dicembre 2016, n. 229, come modificato dal decreto legge 14/08/2020 n. 104, all' articolo 34 comma 5 si prevede che «Il contributo massimo, a carico del Commissario straordinario, per tutte le attività tecniche poste in essere per la ricostruzione privata, è stabilito nella misura, ridotta del 30 per cento, al netto dell'IVA e dei versamenti previdenziali, corrispondente a quella determinata ai sensi del decreto del Ministro della giustizia del 20 luglio 2012, n. 140, concernente gli interventi privati. Con provvedimenti adottati ai sensi dell'art. 2, comma 2, sono individuati i criteri e le modalità di erogazione del contributo e può essere riconosciuto un contributo aggiuntivo dello 0,5 per cento per l'analisi di risposta sismica locale, al netto dell'IVA e dei versamenti previdenziali»;

— I Consigli Nazionali degli Ordini e i Collegi professionali intervengono alla stipula del presente atto tramite la Rete delle Professioni dell’area tecnica e scientifica, nella propria autonoma capacità di interpretazione e regolamentazione delle norme tariffarie per legge previste in materia di vigilanza sull’adeguatezza e correttezza dei compensi professionali, nell’intento, condiviso con il Commissario Straordinario, di favorire certezza, uniformità e, per quanto possibile, criteri di automatismo nella determinazione della quota di contributo da riconoscere al professionista per l’attività svolta e allo scopo di contribuire alla semplificazione della ricostruzione;

— Il presente protocollo, pertanto, ha valore indicativo e non prescrittivo, come riferimento per la formulazione delle parcelle professionali alla luce della disposizione di cui all’art. 34, comma 5 del D.L. n. 189/2016 come sostituito dall’art. 57 del D.L. n. 104/2020;

— che il Commissario si farà parte attiva al fine di rendere applicabile uniformemente per tutti gli USR le pattuizioni concordate;

Tutto ciò premesso, tra i legali rappresentanti e i soggetti sopra indicati si stipula quanto segue:

 

Art. 1. - Calcolo della parcella professionale riguardante la progettazione, direzione lavori misura e contabilità

1. Le parcelle saranno calcolate sulla base del Decreto del Ministro della giustizia del 20 luglio 2012, n. 140 e ss.mm.ii., come disciplinate dal presente Protocollo (artt. 1,2 e 3), ridotte del 30 per cento, al netto dell'IVA e dei versamenti previdenziali, come previsto dal comma 5 dell’art. 34 del decreto legge n. 17/10/2016, n. 189, modificato dall’art. 57 del decreto legge 14/08/2020 n. 104.

Il calcolo dell’onorario si otterrà dalla sommatoria degli importi commisurati separatamente all’ammontare dei lavori per ciascuna categoria d’opera e sulla base del contributo concesso.

La complessità della prestazione, parametro «G», è compresa, di regola, tra un livello minimo, per la complessità ridotta, e un livello massimo, per la complessità elevata, secondo quanto indicato nella tavola Z-1 allegata.

Per quanto riguarda la destinazione funzionale delle categorie d’opera per il relativo “Grado di complessità”, di cui alla tavola Z1 del D.M. 140/2012, si farà riferimento, in considerazione della natura dell'opera e del pregio della prestazione, di norma e come misura massima, al valore medio tra quello “ridotto” e quello “elevato”.

Per gli interventi relativi alla riparazione dei danni lievi, meglio identificati con livello operativo L0, si applica, come grado di complessità, il valore minimo, ossia il grado “ridotto” di cui alla tavola Z1 del D.M. 140/2012.

2. Qualora vi sia un progetto, sia relativo ai danni lievi che ai danni gravi, che comprenda particolari complessità in relazione alla natura dell'opera, alla presenza di condizioni geologiche geomorfologiche con elevato grado di pericolosità e al pregio della prestazione (a titolo esemplificativo, plessi industriali complessi, strutture alberghiere pluri edificio, aggregati edilizi caratterizzati da alta numerosità di u.s. ed eterogeneità costruttiva con interferenze strutturali complesse, edifici di rilevante interesse storico artistico e monumentale aventi valore di testimonianza culturale) può essere chiesto preventivamente un visto di congruità all’Ordine o al Collegio professionale di appartenenza territorialmente competente, motivando la richiesta di applicazione di un grado di complessità più elevato. In relazione al rilascio del visto di congruità si rimanda alle disposizioni di cui al successivo articolo 5.

2.1 Di seguito si riporta l’estratto della tavola comprendente le categorie d’opera applicabili ai lavori di ricostruzione privata.

 

 

TAVOLA Z-1 “CATEGORIE DELLE OPERE E PARAMETRO DEL GRADO DI COMPLESSITA’”

 

Categoria

d'opera

Destinazione funzionale delle opere

Grado di complessità

G

ridotto

elevato

da

a

Edilizia

Insediamenti produttivi per l'agricoltura, l'industria, l'artigianato depositi

0,7

1,0

Industria alberghiera, turismo e commercio e servizi per la mobilità

1,0

1,3

Residenza

0,7

1,3

Sanità, istruzione, ricerca

1,0

1,3

Cultura, vita sociale, sport, culto

1,0

1,3

Sedi amministrative, giudiziarie, delle forze dell'ordine

0,7

1,3

Interventi su edifici e manufatti di rilevante interesse storico artistico e monumentale

1,3

1,6

Strutture

Strutture, opere infrastrutturali puntuali, verifiche soggette ad azioni simiche

1,0

1,2

Strutture speciali

1,2

1,3

Impianti

Impianti meccanici a fluido a servizio delle costruzioni

0,8

1,1

Impianti elettrici e speciali a servizio delle costruzioni – singole apparecchiature per laboratori e impianti pilota

1,1

1,3

Impianti per la produzione di energia – laboratori complessi

0,9

1,1

 

 

Nel caso di progettazione di un edificio in cui non è presente una univoca destinazione funzionale, ai fini del calcolo dell’onorario, si applicherà il criterio della prevalenza in termini di superfici.

In presenza di aggregati di edifici con destinazioni funzionali differenti, ai fini del calcolo dell’onorario, si applicherà il grado di complessità attribuibile a ciascuna unità strutturale, secondo la regola che precede.

In relazione alla destinazione funzionale “strutture speciali” si indica che la sua applicazione nel calcolo dell’onorario è limitata ai progetti che prevedano costruzioni che si discostino dalle usuali tipologie, che per la loro particolare complessità strutturale richiedano più articolati calcoli e verifiche (a titolo di esempio l’isolamento alla base, l’inserimento di elementi dissipativi) o edifici di interesse strategico.

3. Per quanto riguarda le fasi prestazionali, applicabili alla progettazione dei lavori di ricostruzione privata, si riporta di seguito l’estratto della tavola Z-2.2 del D.M. 140/2012.

 

 

Tav. Z-2.2 (PROGETTAZIONE)

 

Fasi

prestazionali

Q

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6808605 7348177
Allegato B - Schema contratto tipo per lo svolgimento di prestazioni d’opera intellettuale in favore di committenti privati per la ricostruzione post-sisma 2016

 

L’anno ......................., addì ....................... del mese di ....................... in …………………………. tra il sottoscritto…………………………. nato a ................................residente a ................................... in via…………………………. cod. fisc. ...................................... P.IVA ...................................... in qualità di …………………………., di seguito denominato “Committente”

 

e il

 

…………………………., di seguito indicato come “Professionista”/RTP/STP con studio in …………………………. via .......................................................... cod. fisc. ............................................ P.IVA ................................................. iscritto/i all’Albo professionale …………………………. della Provincia di ....................................................................………………………….al n. ........................... e iscritto con il n. ........................... all’Elenco di cui all’articolo 34, commi 6, del D.L. n. 189/2016, convertito dalla Legge n. 229 del 2016, di seguito denominato “Professionista”, che agisce nel presente contratto in qualità di capogruppo dell’RTP composto dai seguenti professionisti:

– …………………………………….

– …………………………………….

– …………………………………….

– …………………………………….

anch’essi iscritti all’Elenco di cui all’articolo 34 del decreto legge n. 189 del 2016

 

Premesso che:

a) il Committente è proprietario/avente titolo di ........................................ sito ................................. nel Comune di …………………………………… (.....), località ……………………………....., via ....................................................., costituit .................................. da ........................ (terreno, fabbricato, ............) identificat........ catastalmente al fg. ....................... con i mappali ........................................, d’ora in avanti “immobile”;

b) tale immobile è dichiarato inagibile, a seguito di esito di inagibilità ................, con ordinanza sindacale n. ................ del ……………….. ed è pertanto ricadente nei casi previsti dall’articolo 1, commi 1 e 2 del decreto legge del 17 ottobre 2016 n. 189, convertito dalla legge 15 dicembre 2016, n. 229;

c) che con ordinanza del Commissario Straordinario per la Ricostruzione nei territori delle Regioni di Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria interessati dall’evento sismico del 24 agosto 2016 n. 12 del 9 gennaio 2017 e s.m.i., sono state stabilite le regole fondamentali ed individuati i requisiti tecnici e professionali necessari per l’iscrizione dei professionisti all’elenco speciale ai sensi dell’articolo 34 del decreto legge del 17 ottobre 2016 n. 189, convertito dalla legge 15 dicembre 2016, n. 229;

e) che con l’ordinanza n. ............. del ............. il Commissario Straordinario per la Ricostruzione nei territori delle Regioni di Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria interessati dall’evento sismico del 24 agosto 2016 ha approvato il nuovo Protocollo d’intesa, tra il COMMISSARIO STRAORDINARIO SISMA 2016 ed i Consigli Nazionali degli Ordini e Collegi di area tecnica per la determinazione dei compensi professionali relativi ai lavori di riparazione, ricostruzione e ripristino di opere private danneggiate a seguito degli eventi sismici del 24 Agosto 2016 e successivi;

f) che il/i professionista/i risulta/no iscritto/i nell’Elenco speciale di cui all’articolo 34 del decreto legge del 17 ottobre 2016 n. 189, convertito dalla legge 15 dicembre 2016, n. 229;

g) (ove ricorra) che con verbale dell’assemblea del ........................... condominio/consorzio del ......... è stato approvato il conferimento dell’incarico e lo schema di contratto tipo per lo svolgimento di prestazioni d’opera intellettuale in favore di committenti privati per la ricostruzione post-sisma 2016;

h) (in alternativa) che con delega/he del ........................... i comproprietari dell’immobili hanno conferito mandato al committente di conferire l’incarico professionale secondo lo schema di contratto tipo per lo svolgimento di prestazioni d’opera intellettuale in favore di committenti privati per la ricostruzione post- sisma 2016.

Tutto quanto sopra premesso,

 

SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE

 

Art. 1. - Premesse

§1. Le premesse formano parte integrante del presente contratto per lo svolgimento di prestazioni d’opera intellettuale in favore di committenti privati per la ricostruzione post-sisma 2016

 

Art. 2 - Natura dell’incarico

§1. Il Committente affida al/i Professionista/i, che accetta/no l’incarico, l’esecuzione delle prestazioni stabilite dal successivo art. 3 relative ai lavori di riparazione con rafforzamento locale/ripristino con miglioramento sismico/ricostruzione (ipotesi alternative) sull’immobile, danneggiato dagli eventi sismici verificatisi a far data dal 24 agosto 2016 di proprietà(1) ubicato nel Comune di …………………………. Via …………………………. frazione ............................................. distinto al NCT al foglio ............... particella .................  per un importo presunto delle opere di € …………………………. (diconsi Euro ...................................................) oltre I.V.A.

 

Art. 3 - Oggetto dell’incarico

§1. L’incarico professionale è conferito:

- All’Ing./ Arch./ Geom. .........................….. in qualità di professionista incaricato della progettazione e dell’asseverazione, e coordinatore dell’intervento nei rapporti con l’USR e i soggetti pubblici titolari di potere autorizzatorio (di seguito indicato come coordinatore dell’intervento), nonché, in veste di incaricato di pubblico servizio, della certificazione ai sensi dell’Ordinanza 100;

- All’Ing./ Arch./ Geom. ......................... in qualità di professionista incaricato della direzione dei lavori;

- All’Ing./ Arch./ Geom in qualità di coordinatore della sicurezza;

- Al Geol. ......................... in qualità di professionista incaricato della relazione geologica/della relazione di indagine sismi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Ordinamento giuridico e processuale
  • Imposte indirette
  • Protezione civile
  • Fisco e Previdenza
  • Pubblica Amministrazione
  • Imposte sul reddito
  • Lavoro e pensioni

Sisma centro Italia 2016: scadenzario sospensione dei termini per adempimenti tributari, previdenziali e vari

Catasto dei rifiuti, comunicazioni ambientali e MUD - Rate mutui, finanziamenti e contratti di leasing - Sospensione pagamento utenze e fatture varie - Esenzione imposta di bollo istanze verso la P.A. - Sospensione termini adempimenti contributivi e assicurativi - Sospensione atti di pagamento e riscossione - Sospensione versamenti e adempimenti tributari - Sospensione versamenti sostituti d’imposta - Sospensione dei termini processuali - Obblighi di pubblicazione in materia di anticorruzione e trasparenza - Adempimenti connessi alle attività dell'ISTAT.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Protezione civile
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Calamità
  • Imprese

Contributi INAIL per messa in sicurezza immobili produttivi del centro Italia colpiti dal sisma 2016/2017

Il contributo è diretto a sostegno degli interventi per la sicurezza dei lavoratori delle aziende che operano nei territori del centro Italia colpiti dagli eventi sismici del 2016 e 2017 e per il contenimento del contagio da COVID-19, nei cantieri ubicati all'interno di tali territori. La dotazione finanziaria complessiva è pari a 30 milioni di euro ed è destinata dall'INAIL al finanziamento dei progetti di investimento e formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Protezione civile
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Rifiuti
  • Edilizia scolastica
  • Provvidenze
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Mezzogiorno e aree depresse
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Il D.L. 91/2017 comma per comma

Analisi sintetica delle disposizioni rilevanti del settore tecnico contenute nel D.L. 20/06/2017, n. 91 (c.d. “DL Mezzogiorno” convertito con modificazioni dalla L. 03/08/2017, n. 123), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Protezione civile
  • Provvidenze
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Calamità
  • Imprese
  • Finanza pubblica

Umbria: sostegno alle imprese danneggiate dagli eventi sismici

L'avviso prevede il finanziamento degli investimenti delle imprese di tutti i settori produttivi ubicate o che si localizzano in uno dei Comuni umbri maggiormente colpiti dagli eventi sismici del 2016-2017. La dotazione prevista ammonta a 4 milioni e 900 mila euro. I contributi sono a fondo perduto e l’importo minimo è pari a euro 20.000,00 mentre l’importo massimo è pari ad euro 1.500.000,00.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Imprese
  • Finanza pubblica
  • Calamità
  • Provvidenze
  • Protezione civile
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti

Contributi per le imprese dei territori del centro Italia colpiti dagli eventi sismici del 2016 e 2017

Concessione di contributi in favore delle imprese localizzate nelle regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria colpite dagli eventi sismici del 2016 e del 2017. Le agevolazioni, quantificate in 33 milioni di euro per l'anno 2017, 13 milioni di euro per l'anno 2018 e 5 milioni di euro per l’anno 2019, sono finalizzate alla prosecuzione dell’attività ed alla ripresa produttiva delle imprese.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Imprese
  • Protezione civile
  • Finanza pubblica
  • Calamità
  • Provvidenze

Esenzione Imposta di bollo istanze verso la P.A. comuni colpiti dal sisma 2016

  • Compravendita e locazione
  • Imprese
  • Calamità
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Protezione civile
  • Provvidenze

Sisma centro Italia 2016: termine sospensione versamenti mutui e canoni di locazione finanziaria (attività economiche e privati con prima casa distrutta o inagibile)

  • Calamità/Terremoti
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Alluvione Veneto ed Emilia Romagna 2014
  • Protezione civile

Sospensione rate mutui nei comuni colpiti da sisma 2012 ed alluvione 2014

  • Terremoto Ischia 2017
  • Protezione civile
  • Calamità/Terremoti

Sospensione rate mutui nei Comuni di Ischia colpiti dal sisma dell’agosto 2017