FAST FIND : NN8709

Circ. Ag. Territorio 15/06/2007, n. 7/T

Accertamento dei fabbricati che hanno perso i requisiti per il riconoscimento della ruralità e di quelli mai dichiarati in catasto.
Scarica il pdf completo
60939 387827
[Premessa]


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387828
1. Premessa

L’articolo 2, comma 36, del decreto-legge 3 ottobre 2006, n. 262, convertito dalla legge 24 novembre 2006, n. 286, come modificato dalla legge 27 dicembre 2006, n. 296, ha dato un rilevante impulso all’attività di accertamento in catasto di quei fabbricati che hanno perso i requisiti per il riconoscimento della ruralità ai fini fiscali, ovvero non dichiarati, pre

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387829
2. Normativa di riferimento

Nella scheda tecnica, Allegato n. 1 alla presente circolare, è elencata la normativa che disciplina il riconoscimento della ruralità delle costruzioni, ai fini fiscali.

Detta normativa è principalmente costituita da

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387830
3. Modalità di dichiarazione ed accertamento

Le modalità di dichiarazione delle nuove costruzioni e delle variazioni di costruzioni preesistenti e censite al catasto dei terreni, per le quali sono venuti o vengono meno i requisiti fiscali per il riconoscimento della ruralità, sono previste all’articolo 1, comma 2, del citato D.P.R. n. 139/1998, il quale stabilisce che per l’accatastamento si applicano l

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387831
3.1. Unità immobiliari ad uso abitativo

Il comma 4 del citato D.P.R. n. 139/1998 dispone che le costruzioni rurali costituenti unità immobiliari destinate ad abitazione e loro pertinenze vengono censite in catasto autonomamente dagli immobili rurali ad uso diverso e mediante l’attribuzione di classamento, sulla base dei quadri di qualificazione vigenti in ciascuna zona censuaria.

Ai fini fiscali i requisiti di ruralità sono definiti dall’articolo 9, comma 3, del decreto-legge 30 dicembre 1993, n. 557, convertito nella legge 26 febbraio 1994, n. 133, come sostituito dall’articolo 2 del D.P.R. 23 marzo 1998, n. 139 e da ultimo integrato dall’articolo 2, comma 37, del decreto-legge n. 262 del 2006, convertito nella legga n. 286 del 2006.

In particolare sono rurali le case di abitazione, possedute dal soggetto titolare di diritto di proprietà o di altro diritto reale sul terreno, ovvero dall’affittuario del terreno stesso o dal soggetto che ad altro titolo conduce il terreno cui l’immobile è asservito, che servono:

• all’imprenditore agricolo iscritto al registro delle imprese;

• alle persone addette alla coltivazione della terra;

• ai familiari conviventi a loro carico;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387832
3.2. Unità immobiliari strumentali all’attività agricola

L’articolo 1, comma 5, del D.P.R. n. 139/1998, dispone che le costruzioni strumentali all’esercizio dell’attività agricola, comprese quelle destinate ad attività agrituristiche, vengano censite nella categoria speciale «D/10 - fabbricati per funzioni produttive connesse alle attività agricole», nel caso in cui le caratteristiche di destinazione e tipologiche siano tali da non consentire, senza radicali trasformazioni, una destinazione diversa da quella per la quale furono originariamente costruite.

In proposito, giova precisare che l’art. 1, comma 1, del decreto legislativo 18 maggio 2001, n. 228, nel modificare l’art. 2135 del codice civile, ha introdotto tra le attività di competenza dell’imprenditore agricolo anche quelle «connesse» alla «coltivazione del fondo, silvicoltura, allevamento di animali», delle quali, peraltro, è fornita una dettagliata esemplificazione.

Il comma 2 dello stesso articolo ha chiarito che la qualifica di «imprenditore agricolo » può essere posseduta anche dalle cooperative dei medesimi imprenditori ed i loro consorzi, quando utilizzano per lo svolgimento delle attività agricole, «prevalentemente prodotti dei soci, ovvero forniscono prevalentemente ai soci beni e servizi diretti alla cura ed allo sviluppo del ciclo biologico».

Le norme citate hanno innovato significativamente la disciplina del T.U. n. 917 del 1986, in quanto hanno fatto rientrare nelle costruzioni strumentali all’attività agricola, tra le altre, anche quelle destinate all’esercizio delle attività agricole connesse alla produzione di beni, quali le attività di trasformazione, manipolazione, conservazione, valorizzazione e commercializzazione dei prodotti agricoli.

Rispetto all’attività agrituristica, pur confermando le indicazioni fornite dal su citato articolo 5, comma 1 del D.P.R. 139/1998, va chiarito, che si ritengono compatibili con l’attività agrituristica, ed in genere con la ruralità dell’immobile, la destinazione residenziale dell’unità immobiliare utilizzata dall’imprenditore quale abitazione, cui è attribuita una delle cate

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387833
4. Adempimenti dei soggetti titolari di fabbricati per i quali siano stati persi i requisiti per il riconoscimento della ruralità per la nuova disciplina introdotta dal D.L. n. 262/2006

I fabbricati per i quali vengono meno i requisiti per il riconoscimento di ruralità, ai fini fiscali, a seguito del disposto dell’articolo 2, comma 37, del decreto-legge 3 ottobre 2006, n. 262, devono essere di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387834
5. Adempimenti dei soggetti titolari di fabbricati mai dichiarati in catasto o per i quali siano stati persi i requisiti per il riconoscimento della ruralità indipendentemente dalla nuova disciplina introdotta dal D.L. n. 262/2006

Gli immobili che non risultano dichiarati in tutto o in parte al catasto ovvero i fabbricati iscritti al catasto terreni che hanno perso i requisiti di ruralità per motivi diversi da quelli di cui al paragrafo precedente devono essere dichiarati al catasto edilizio urbano, a cura dei soggetti titolari di diritti reali. Si applicano le sanzioni previste dall’articolo 28 del regio decreto-legge 13 aprile 1939, n. 652, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 1939, n. 12

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387835
6. Accertamenti fiscali per l’assoggettabilità ad imposta della rendita catastale iscritta in catasto

Si evidenzia quanto previsto dall’art. 3 del decreto del Presidente della Repubblica 23 marzo 1998, n. 139, secondo cui «Ai fini inventariali, le unità immobiliari già censite al catasto edilizio urbano non sono oggetto di variazione qualora vengano riconosciute rurali …», evidentemente quando non subiscono mutazioni oggettive.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387836
7. Individuazione fabbricati mai dichiarati in catasto o per i quali siano stati persi i requisiti per il riconoscimento della ruralità indipendentemente dalla nuova disciplina introdotta dal D.L. n. 262/2006

Nell’ambito delle attività in esame saranno condotti specifici accertamenti rivolti:

• all’analisi ed elaborazione delle informazioni ottenute dalle dichiarazioni rese ad Agea a partire dall’anno 2007 rese dai soggetti interessati ai contributi agricoli e che detengono i fabbricati, ai sensi di quanto previsto dall’art. 2, comma 33, del decreto-legge 3 ottobre 2006, n. 262;

• a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387837
8. Pubblicizzazione degli elenchi dei fabbricati che devono formare oggetto di dichiarazione in catasto - Azioni di surroga dell’Agenzia

La legge finanziaria 2007 (legge n. 298/2006), al comma 339, modificando la precedente formulazione portata dal D.L. n. 262/2006, ha previsto che la richiesta ai soggetti interessati ad accatastare possa essere eseguita secondo le seguenti modalità.

L’Agenzia del territorio, con apposito comunicato da pubblicare nella Gazzetta Ufficiale, rende nota la disponibilità, per ciascun comune, dell’elenco degli immobili individuati, comprensivo, qualora accertata, della data cui riferire la mancata presentazione della dichiarazione al catasto, e provvede a pubblicizzare, per i sessanta giorni successivi alla pubblicazione del comunicato, presso i comuni interessati e tramite gli uffici provinciali e sul proprio sito internet, il predetto elenco, con valore di richiesta, per i titolari dei diritti reali, di presentazione degli atti di aggiornamento catastale redatti ai sensi del regolamento di cui al decreto del Ministro delle finanze 19 aprile 1994, n. 701.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387838
9. Disposizioni finali

In relazione alla rilevanza innovativa della norma ed ai collaterali effetti sul processo sanzionator

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387839
ALLEGATO 1RIFERIMENTI NORMATIVI RELATIVI AI REQUISITI OGGETTIVI E SOGGETTIVI PER IL RICONOSCIMENTO DI RURALITÀ DEI FABBRICATI AI FINI FISCALI


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387840
D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917

Approvazione del testo unico delle imposte sui redditi.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387841
Art. 32. - Reddito agrario

1. Il reddito agrario è costituito dalla parte del reddito medio ordinario dei terreni imputabile al capitale d’esercizio e al lavoro di organizzazione impiegati, nei limiti della potenzialità del terreno, nell’esercizio di attività agricole su di esso.

2. Sono considerate attività agr

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387842
Art. 42. - Costruzioni rurali

1. Non si considerano produttive di reddito di fabbricati le costruzioni o porzioni di costruzioni rurali, e relative pertinenze, appartenenti al possessore o all’affittuario dei terreni cui servono e destinate:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387843
D.L. 30 dicembre 1993, n. 557 (Convertito, con modificazioni, dalla legge 26 febbraio 1994, n. 133)

Ulteriori interventi correttivi di finanza pubblica per l’anno 1994.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387844
Art. 9. - Istituzione del catasto dei fabbricati

(Omissis) ……

3. Ai fini del riconoscimento della ruralità degli immobili agli effetti fiscali, i fabbricati o porzioni di fabbricati destinati ad edilizia abitativa devono soddisfare le seguenti condizioni:

a) il fabbricato deve essere posseduto dal soggetto titolare del diritto di proprietà o di altro diritto reale sul terreno, ovvero dall’affittuario del terreno stesso o dal soggetto che ad altro titolo conduce il terreno cui l’immobile è asservito, sempreché tali soggetti rivestano la qualifica di imprenditore agricolo, iscritti nel registro delle imprese di cui all’articolo 8 della legge 29 dicembre 1993, n. 580, o dai familiari conviventi a loro carico risultanti dalle certificazioni anagrafiche o da soggetti titolari di trattamenti pensionistici corrisposti a seguito di attività svolta in agricoltura o da coadiuvanti iscritti come tali ai fini previdenziali;

b) l’immobile deve e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387845
D. Leg.vo 18 maggio 2001, n. 228

Orientamento e modernizzazione del settore agricolo, a norma dell’articolo 7 della L. 5 marzo 2

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387846
Art. 1. - Imprenditore agricolo

(Omissis)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387847
D. Leg.vo 29 marzo 2004, n. 99

Disposizioni in materia di soggetti, attività e integrità aziendale e semplificazione a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387848
Art. 1. - Imprenditore agricolo professionale

1. Ai fini dell’applicazione della normativa statale, è imprenditore agricolo professionale (IAP) colui il quale, in possesso di conoscenze e competenze professionali ai sensi dell’articolo 5 del regolamento (CE) n. 1257/1999 del 17 maggio 1999, del Consiglio, dedichi alle attività agricole di cui all’articolo 2135 del codice civile, direttamente o in qualità di socio di società, almeno il cinquanta per cento del proprio tempo di lavoro complessivo e che ricavi dalle attività medesime almeno il cinquanta per cento del proprio reddito globale da lavoro. Le pensioni di ogni genere, gli assegni ad esse equiparati, le indennità e le somme percepite per l’espletamento di cariche pubbliche, ovvero in associazioni ed altri enti operanti nel settore agricolo, sono escluse dal computo del reddito globale da lavoro. Nel caso delle società di persone e cooperative, ivi incluse le cooperative di lavoro, l’attività svolta dai soci nella società, in presenza dei requisiti di conoscenze e competenze professionali, tempo lavoro e reddito di cui al primo periodo, è idonea a far acquisire ai medesimi la qualifica di imprenditore agricolo professionale e al riconoscimento dei requisiti per i soci lavoratori. Nel caso di società di capitali, l’attività svolta dagli amministratori nella s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387849
Codice civile
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387850
Art. 2135. - Imprenditore agricolo

È imprenditore agricolo chi esercita una delle seguenti attività: coltivazione del fondo, selvicoltura, allevamento di animali e attività connesse.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387851
D. Min. Economia e Finanze 19 marzo 2004

Individuazione dei beni che possono essere oggetto delle attività agricole «connesse&raq

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387852
Art. 1. - Individuazione dei beni oggetto delle attività agricole

1. I beni prodotti e le relative attività agricole di cui all’art. 32, comma 2, lettera

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387853
Art. 2. - Classificazione attività economiche

1. Le attività agricole di cui al precedente articolo sono individuate sulla base della classi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387854
TABELLA DEI PRODOTTI AGRICOLI

Produzione di carni e prodotti della loro macellazione (15.11.0 - 15.12.0).

Lavorazione e conservazione delle patate (15.31.0), escluse le produzioni di purè di patate disidratato, di snack a base di patate, di patatine fritte e la sbucciatura industriale delle patate.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387855
D. Min. Economia e Finanze 20 aprile 2006

Determinazione del reddito derivante dall’allevamento di animali per il biennio 2005-2006, ai s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387856
Art. 1. - Determinazione del numero dei capi di bestiame

1. Per il biennio 2005 e 2006, il numero dei capi che rientra nei limiti di cui alla lettera b) del c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387857
Art. 2. - Determinazione del valore medio del reddito agrario riferibile a ciascun capo allevato

1. Per il biennio 2005 e 2006, ai fini della determinazione del reddito derivante dall’allevame

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387858
D.P.R. 23 marzo 1998, n. 139

Regolamento recante norme per la revisione dei criteri di accatastamento dei fabbricati rurali, a nor

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387859
Art. 1 - Norme per l’accatastamento

1. Per l’accatastamento delle nuove costruzioni e delle variazioni di costruzioni preesistenti, rurali ai sensi dei criteri previsti dall’articolo 2, ovvero per le costruzioni già censite al catasto dei terreni, per le quali vengono meno i requisiti per il riconoscimento della ruralità, si applicano le disposizioni

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387860
L. 20 febbraio 2006, n. 96

Disciplina dell’agriturismo.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387861
Art. 1. - Finalità

1. La Repubblica, in armonia con i programmi di sviluppo rurale dell’Unione europea, dello Stato e delle regioni, sostiene l’agricoltura anche mediante la promozione di forme idonee di turismo nelle campagne, volte a:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387862
Art 2. - Definizione di attività agrituristiche

1. Per attività agrituristiche si intendono le attività di ricezione e ospitalità esercitate dagli imprenditori agricoli di cui all’articolo 2135 del codice civile, anche nella forma di società di capitali o di persone, oppure associati fra loro, attraverso l’utilizzazione della propria azienda in rapporto di connessione con le attività di coltivazione del fondo, di silvicoltura e di allevamento di animali.

2. Possono essere addetti allo svolgimento dell’attività agrituristi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387863
Art. 3. - Locali per attività agrituristiche

1. Possono essere utilizzati per attività agrituristiche gli edifici o parte di essi già e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387864
Art. 4. - Criteri e limiti dell’attività agrituristica

1. Le regioni, tenuto conto delle caratteristiche del territorio regionale o di parti di esso, dettano criteri, limiti e obblighi amministrativi per lo svolgimento dell’attività agrituristica.

2. Affinché l’organizzazione dell’attività agrituristica non abbia dimensioni tali da perdere i requisiti di connessione rispetto all’attività agricola, le regioni e le province autonome definiscono criteri per la valutazione del rapporto di connessione delle attività agrituristiche rispetto alle attività agricole che devono rimanere prevalenti, con particolare riferimento al tempo di lavoro necessario all’esercizio delle stesse attività.

3. L’attivit&agra

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387865
Art 6. - Disciplina amministrativa

1. L’esercizio dell’attività agrituristica non è consentito, salvo che abbiano ottenuto la riabilitazione, a:

a) coloro che hanno riportato nell’ultimo triennio, con sentenza passata in giudicato, condanna per u

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60939 387866
Art. 7. - Abilitazione e disciplina fiscale

1. Le regioni disciplinano le modalità per il rilascio del certificato di abilitazione all’esercizio dell’attività agrituristica. Per il conseguimento del certificato, le regioni possono organizzare, attraverso gli en

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Catasto e registri immobiliari
  • Edilizia e immobili

Le categorie catastali, definizione e attribuzione

LE CATEGORIE CATASTALI PER L’ATTRIBUZIONE DELLA RENDITA (Categorie catastali, classi e tariffe; Tabella delle categorie catastali) - ELEMENTI E CRITERI PER PER ATTRIBUIRE CATEGORIA E CLASSE CATASTALE (GRUPPO A - Abitazioni, uffici, studi privati; GRUPPO B - Uso collettivo; GRUPPO C - Attività commerciali/artigiane, pertinenze; GRUPPO D - Immobili a destinazione speciale; GRUPPO E - Immobili a destinazione particolare; GRUPPO F - Entità urbane; Ulteriori elementi e criteri integrativi; Classe (immobili appartenenti alle categorie A, B, C)) - RAPPORTO TRA CATEGORIE CATASTALI E CATEGORIE URBANISTICHE.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Studio Groenlandia
  • Edilizia e immobili
  • Agricoltura e Foreste
  • Catasto e registri immobiliari

Reddito dominicale: definizione, variazioni e relativa denuncia, esenzione

IL REDDITO DOMINICALE NELL’AMBITO DEL REDDITO FONDIARIO - LE VARIAZIONI DEL REDDITO DOMINICALE (Fattispecie che danno luogo a variazioni; Revisione del classamento catastale) - ESENZIONE DALL’OBBLIGO DI DENUNCIA DELLE VARIAZIONI (Casistica; Aggiornamento d’ufficio della banca dati catastale; Elenchi dei comuni per i quali è stato completato l’aggiornamento).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Edilizia e immobili
  • Fisco e Previdenza
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Catasto e registri immobiliari
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Imposte sul reddito
  • Edilizia privata e titoli abilitativi

Fabbricati “collabenti” (ruderi): disciplina catastale, edilizia e fiscale

DISCIPLINA CATASTALE SUI FABBRICATI COLLABENTI (Riferimenti normativi; Presupposti per l’iscrizione in catasto; Modalità per l’accatastamento; Compravendita e dichiarazioni catastali) - INTERVENTI EDILIZI SUI FABBRICATI COLLABENTI (Nuova costruzione o ristrutturazione; Prove della consistenza preesistente del rudere; Demolizione di rudere) - ASPETTI FISCALI SUI FABBRICATI COLLABENTI (Agevolazioni per ristrutturazioni e risparmio energetico; Imposta municipale propria (IMU); Agevolazioni prima casa).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Fonti alternative
  • Catasto e registri immobiliari
  • Fisco e Previdenza
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Leasing immobiliare

Profili catastali e fiscali degli impianti fotovoltaici

ACCATASTAMENTO IMPIANTI FOTOVOLTAICI E LORO COMPONENTI (Profili generali e inquadramento normativo; Quando sussiste e quando non sussiste l’obbligo di accatastare l’impianto; Qualificazione degli impianti come beni mobili o immobili) - PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA NELL’AMBITO DI ATTIVITÀ AGRICOLA (Connessione tra attività agricola e produzione di energia elettrica da fonte fotovoltaica; Immobili ospitanti gli impianti fotovoltaici realizzati su fondi agricoli) - CESSIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI, TRATTAMENTO FISCALE (Cessione di impianto fotovoltaico che costituisce un bene immobile ; Cessione di lastrico solare comprendente impianto fotovoltaico ; Cessione di impianto fotovoltaico che costituisce pertinenza) - REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI, TRATTAMENTO FISCALE (Cessione di parti destinate alla realizzazione di impianti fotovoltaici; Prestazioni di servizi per la realizzazione di impianti fotovoltaici) - LOCAZIONE O LEASING DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI, TRATTAMENTO FISCALE (Locazione o leasing di impianti fotovoltaici ; Locazione di terreni destinati a ospitare impianti fotovoltaici) - COSTITUZIONE O CESSIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE (Diritto di superficie e impianti fotovoltaici; Trattamento fiscale cessione o costituzione del diritto di superficie).
A cura di:
  • Stefano Baruzzi
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Edilizia e immobili
  • Catasto e registri immobiliari

Le commissioni censuarie, composizione, funzionamento e compiti

PREMESSA E NORMATIVA DI RIFERIMENTO - LE COMMISSIONI CENSUARIE LOCALI (Articolazione e composizione; Schema grafico; Attribuzioni) - LA COMMISSIONE CENSUARIA CENTRALE (Articolazione e composizione; Schema grafico; Attribuzioni) - ATTIVITÀ E FUNZIONI DELLE COMMISSIONI CENSUARIE (Durata degli incarichi; Incompatibilità; Insediamento, poteri e deliberazioni delle commissioni censuarie ; Differenza di competenze fra commissioni censuarie e commissioni tributarie; Le “funzioni statistiche” nella riforma del Catasto dei fabbricati).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Compravendita e locazione
  • Imprese
  • Calamità
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Protezione civile
  • Provvidenze

Sisma centro Italia 2016: termine sospensione versamenti mutui e canoni di locazione finanziaria (attività economiche e privati con prima casa distrutta o inagibile)