FAST FIND : NN7406

D. Leg.vo 19/08/2005, n. 187

Attuazione della direttiva 2002/44/CE sulle prescrizioni minime di sicurezza e di salute relative all'esposizione dei lavoratori ai rischi derivanti da vibrazioni meccaniche.
Scarica il pdf completo
59632 1040478
[Premessa]



Il Presidente della Repubblica


Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
59632 1040479
Art. 1. - Campo di applicazione

1. Fermo restando quanto previsto dal decreto legislativo 19 settembre 1994, n. 626, il presente decr

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
59632 1040480
Art. 2. - Definizioni

1. Ai fini del presente decreto legislativo, si intende per:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
59632 1040481
Art. 3. - Valori limite di esposizione e valori di azione

1. Per le vibrazioni trasmesse al sistema mano-braccio:

a) il valore limite di e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
59632 1040482
Art. 4. - Valutazione dei rischi

1. Nell’assolvere gli obblighi stabiliti dall’articolo 4 del decreto legislativo 19 settembre 1994, n. 626, il datore di lavoro valuta e, nel caso non siano disponibili informazioni relative ai livelli di vibrazione presso banche dati dell’ISPESL, delle regioni o del CNR o direttamente presso i produttori o fornitori, misura i livelli di vibrazioni meccaniche a cui i lavoratori sono esposti.

2. L’esposizione dei lavoratori alle vibrazioni trasmesse al sistema mano-braccio è valutata o misurata in base alle disposizioni di cui all’allegato I, parte A.

3. L’esposizione dei lavoratori alle vibrazioni trasmesse al corpo intero è valutata o misurata in base alle disposizioni di cui all’allegato I, parte B.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
59632 1040483
Art. 5. - Misure di prevenzione e protezione

1. Fermo restando quanto previsto dall’articolo 3 del decreto legislativo 19 settembre 1994, n. 626, il datore di lavoro elimina i rischi alla fonte o li riduce al minimo e, in ogni caso, a livelli non superiori ai valori limite di esposizione.

2. In base alla valutazione dei rischi di cui all’articolo 4, quando sono superati i valori d’azione, il datore di lavoro elabora e applica un programma di misure tecniche o organizzative, volte a ridurre al minimo l’esposizione e i ris

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
59632 1040484
Art. 6. - Informazione e formazione dei lavoratori

1. Nell’ambito degli obblighi di cui agli articoli 21 e 22 del decreto legislativo 19 settembre 1994, n. 626, il datore di lavoro garantisce che i lavoratori esposti a rischi derivanti da vibrazioni meccaniche sul luogo di lavoro ricevano informazioni e una formazione adeguata s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
59632 1040485
Art. 7. - Sorveglianza sanitaria

1. I lavoratori esposti a livelli di vibrazioni superiori ai valori d’azione sono sottoposti alla sorveglianza sanitaria di cui all’articolo 16 del decreto legislativo 19 settembre 1994, n. 626. La sorveglianza viene effettuata periodicamente, di norma una volta l’anno o con periodicità diversa decisa dal medico competente con adeguata motivazione riportata nel documento di valutazione dei rischi e resa nota ai rappresentanti per la sicurezza di lavoratori in funzione della valutazione del rischio. L’organo di vi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
59632 1040486
Art. 8. - Cartelle sanitarie e di rischio

1. Il medico competente, per ciascuno dei lavoratori di cui all’articolo 7, provvede ad istitui

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
59632 1040487
Art. 9. - Deroghe

1. Nei settori della navigazione marittima e aerea, il datore di lavoro, in circostanze debitamente giustificate, può richiedere la deroga, limitatamente al rispetto dei valori limite di esposizione per il corpo intero qualora, tenuto conto della tecnica e delle caratteristiche specifiche dei luoghi di lavoro, non sia possibile rispettare tale valore limite nonostante le misure tecniche e organizzative messe in atto

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
59632 1040488
Art. 10. - Adeguamenti normativi

1. Con decreto dei Ministri del lavoro e delle politiche sociali e della salute d’intesa con la

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
59632 1040489
Art. 11. - Clausola di cedevolezza

1. In relazione a quanto disposto dall’articolo 117, quinto comma, della Costituzione le norme

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
59632 1040490
Art. 12. - Sanzioni

1. Il datore di lavoro è punito con l’arresto da tre a sei mesi o con l’ammenda da euro 1.500 a eu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
59632 1040491
Art. 13. - Entrata in vigore ed abrogazioni

1. Gli obblighi di misurazione e valutazione di cui all’articolo 4 del presente decreto decorrono dalla data del 1° gennaio 2006.

2. In caso di attrezzature di lavoro me

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
59632 1040492
Allegato I - (art. 4, commi 2 e 3)
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
59632 1040493
A. Vibrazioni trasmesse al sistema mano-braccio
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
59632 1040494
1. VALUTAZIONE DELL’ESPOSIZIONE

La valutazione del livello di esposizione alle vibrazioni trasmesse al sistema mano-braccio si basa principalmente sul calcolo del valore dell’esposizione giornaliera nor

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
59632 1040495
2. MISURAZIONE

Qualora si proceda alla misurazione:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
59632 1040496
3. INTERFERENZE

Le disposizioni dell’articolo 4, comma 6, lettera d), si applicano in particolare nei casi in c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
59632 1040497
4. RISCHI INDIRETTI

Le disposizioni dell’articolo 4, comma 6, lettera d), si applicano in particolare nei casi in c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
59632 1040498
5. ATTREZZATURE DI PROTEZIONE INDIVIDUALE

Attrezzature di protezione individuale contro le vibrazioni trasmesse al sistema mano-braccio possono

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
59632 1040499
B. Vibrazioni trasmesse al corpo intero
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
59632 1040500
1. VALUTAZIONE DELL’ESPOSIZIONE

La valutazione del livello di esposizione alle vibrazioni si basa sul calcolo dell’esposizione giornaliera A (8) espressa come l’accelerazione continua equivalente su 8 ore, calcolata come il più alto

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
59632 1040501
2. MISURAZIONE

Qualora si proceda alla misurazione, i metodi utilizzati possono includere la campionatura, purch&eac

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
59632 1040502
3. INTERFERENZE

Le disposizioni dell’articolo 4, comma 6, lettera d), si applicano in particolare nei casi in c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
59632 1040503
4. RISCHI INDIRETTI

Le disposizioni dell’articolo 4, comma 6, lettera d), si applicano in particolare nei casi in c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
59632 1040504
5. PROLUNGAMENTO DELL’ESPOSIZIONE

Le disposizioni dell’articolo 4, comma 6, lettera g), si applicano in particolare nei casi in c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Uffici e luoghi di lavoro
  • Sicurezza
  • Agenti fisici

Protezione dei lavoratori dai rischi di esposizione a campi elettromagnetici

PREMESSA E NORMATIVA DI RIFERIMENTO - AMBITO DI APPLICAZIONE - MISURE DI PREVENZIONE GENERALI (Dimostrazione del rispetto dei valori limite; Superamento dei valori limite) - VALORI LIMITE (Grandezze; Effetti non termici; Effetti termici; Deroghe ai valori limite; Deroghe ministeriali) - VALUTAZIONE DEI RISCHI E VERIFICA DEL SUPERAMENTO DEI VALORI LIMITE (Precisazione delle misure adottate; Luoghi accessibili al pubblico già oggetto di valutazione; Accesso al documento elaborato da datori di lavoro privati; Accesso al documento elaborato da datori di lavoro pubblici; Aggiornamento della valutazione dei rischi) - INFORMAZIONE E FORMAZIONE DEI LAVORATORI - MISURE SPECIFICHE ALLA LUCE DEGLI ESITI DELLA VALUTAZIONE DEI RISCHI (Superamento dei VA; Superamento dei VLE; Misure specifiche in caso di superamento di VLE relativi agli effetti sanitari; Personalizzazione delle misure di sicurezza; Segnaletica) - SORVEGLIANZA SANITARIA (Lavoratori che segnalano effetti indesiderati; Superamento dei VLE) - SANZIONI (Sanzioni a carico del datore di lavoro; Sanzioni a carico del datore di lavoro e/o del dirigente; Sanzioni a carico del medico competente) - RAPPORTO CON LA DISCIPLINA SUGLI AGENTI FISICI.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Studio Groenlandia
  • Sicurezza

Attrezzature di lavoro: requisiti, obblighi, verifiche, abilitazioni all’utilizzo

LE NORME DEL T.U. SICUREZZA SULLE ATTREZZATURE DI LAVORO (Definizioni; Requisiti di sicurezza; Obblighi del datore di lavoro; Obblighi dei venditori, dei noleggiatori e dei concedenti in uso) - VERIFICHE PERIODICHE DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO (Definizioni del D.M. 11/04/2011; Attrezzature oggetto di verifica, modalità tecniche e procedurali; Procedure per l’inoltro delle richieste di verifica da parte dei datori di lavoro; Banca dati delle attrezzature di lavoro presso l’INAIL; Prima verifica periodica; Successive verifiche periodiche; Data di effettuazione delle richieste di verifica; Adempimenti in capo ai datori di lavoro per lo svolgimento delle verifiche; Abilitazione ad effettuare le verifiche; Elenchi dei soggetti abilitati, Tariffe applicabili; Norme che restano in vigore e rapporti con la legislazione regionale) - ATTREZZATURE DI LAVORO CHE RICHIEDONO SPECIFICA ABILITAZIONE E FORMAZIONE DEGLI OPERATORI (Macchine agricole; Generatori di vapore).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Sicurezza
  • Uffici e luoghi di lavoro

Protezione dei lavoratori da sostanze pericolose (agenti chimici, cancerogeni e amianto)

AGENTI CHIMICI (Normativa di riferimento; Valori limite di esposizione professionale (VLEP); Obblighi del datore di lavoro nel D. Leg.vo 81/2008) - AGENTI CANCEROGENI O MUTAGENI (Normativa di riferimento; Modifiche alla Direttiva 2004/37/CE non ancora recepite; Valori limite di esposizione; Obblighi del datore di lavoro nel D. Leg.vo 81/2008) - AMIANTO (Premessa e normativa di riferimento; Valori limite di esposizione; Obblighi del datore di lavoro e valutazione del rischio) - SANZIONI.
A cura di:
  • Angela Perazzolo
  • Sicurezza
  • Dispositivi di protezione individuale

Dispositivi di protezione individuale (DPI)

PREMESSA E NORMATIVA DI RIFERIMENTO (Normativa per la progettazione e fabbricazione dei DPI; Normativa per la scelta e l’uso dei DPI nei luoghi di lavoro) - PROGETTAZIONE, FABBRICAZIONE E COMMERCIALIZZAZIONE DEI DPI (Definizione dei DPI nel Reg. 425/2016; Categorie di rischio; Requisiti minimi di sicurezza dei DPI; Valutazione e dichiarazione di conformità; Vigilanza e sanzioni) - SCELTA E USO DEI DPI NEI LUOGHI DI LAVORO (Definizione nel TU Sicurezza; Dispositivi di ancoraggio nelle opere di costruzione; Requisiti minimi; Obblighi del datore di lavoro; Obblighi dei lavoratori e dei preposti; Sanzioni).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Angela Perazzolo
  • Sicurezza
  • Impianti tecnici e tecnologici

La sicurezza nei lavori sotto tensione

I lavori sotto tensione nel Testo unico della sicurezza; Il decreto ministeriale attuativo 04/02/2011; Esecuzione di lavori sotto tensione (autorizzazione alle aziende, abilitazione ai lavoratori a seguito di formazione, autorizzazione all’esecuzione dei corsi, attrezzature e DPI, autorizzazioni conseguite in vigenza delle norme pregresse).
A cura di:
  • Alfonso Mancini