FAST FIND : NN2536

D. Min. Finanze 10/03/1995

Nuovo sistema di elaborazione dei servizi di pubblicità immobiliare nelle conservatorie dei registri immobiliari e negli uffici del territorio. Approvazione dei connessi nuovi modelli di nota di trascrizione, di iscrizione e di domanda di annotazione con relative specifiche tecniche.

Testo coordinato. Le parti modificate dal D. Ag. Territorio 06/12/2001, riportate in corsivo, sono in vigore dal 02/01/2002.
In base al Provv. Ag. Entrate 25/11/2019, dal 01/03/2020 non potranno più essere utilizzate, per la redazione delle note di trascrizione, iscrizione e annotazione nei registri immobiliari da presentare su supporto informatico, le specifiche tecniche (programma NOTA) di cui all’allegato B al presente decreto.

Scarica il pdf completo
54693 423612
[Premessa]


Il Ministro delle Finanze

di concerto con

il Ministro di Grazia e Giustizia


Vista la legge 27 febbraio 1985, n. 52, recante modifiche al libro sesto del codice civile e norme di servizio ipotecario, in riferimento all'introduzione di un sistema di elaborazione automatica nelle conservatorie dei registri immobiliari, e, in particolare, gli articoli 16 e 17;

Vista la legge 29 ottobre 1991, n. 358, recante norme per la ristrutturazione del Ministero delle finanze;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54693 423613
Art. 1.

1. I servizi di pubblicità immobiliare nelle conservatorie dei registri immobiliari e negli uffici del territorio sono meccanizzati mediante un sistema di personal computer in rete locale, collegato ad elaboratori elettronici dotati di unità di memoria magnetica per la conservazione dei dati, installati presso il relativo centro di elaborazione dati e collegati al sistema centrale dell'anagrafe trib

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54693 423614
Art. 2.

1. Sono approvati i seguenti modelli, di cui all'allegato A del presente decreto, concernenti:

a) la nota di trascrizione;

b) la nota di iscrizione;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54693 423615
Art. 3.

1. Dalla data stabilita, per ciascun ufficio, con il decreto del Ministro delle finanze, di concerto con il Ministro di grazia e giustizia, di cui all'art. 1, comma 4, le note di trascrizione, di iscrizione e le domande di annotazione, redatte su supporto informatico ai sensi del decreto del Ministro dell

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54693 423616
Allegato A - Modelli di nota di trascrizione, di iscrizione e domanda di annotazione

Allegati di continuazione concernenti:

- il quadro B per gli immobili da indicare nelle note di trascrizione e di iscrizione;

- il quadro B per gli immobili da indicare nelle

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54693 423617
Allegato B - Specifiche tecniche per le note redatte su supporto informatico e trasmesse per via telematica
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54693 423618
CONTENUTO E CARATTERISTICHE TECNICHE DEI SUPPORTI MAGNETICI CONTENENTI I DATI DELLE NOTE

Per le note redatte su supporto informatico il tipo di supporto utilizzabile è il dischetto magnetico.

Il dischetto magnetico deve rispondere alle seguenti caratteristiche:

- singola, doppia o alta densità;

- diametro di 3,50 pollici:

formattazione 1,44 mb, 80 tracce, 18 settori, doppia faccia;

formattazione 720 Kb, 80 tracce, 9 settori, doppia faccia;

- diametro di 5,25 pollici:

formattazione 1,2 mb, 80 tracce, 15 settori, doppia faccia;

formattazione 360 Kb, 40 tracce, 9 settori, doppia faccia;

formattazione 320 Kb, 40 tracce, 8 settori, doppia faccia;

formattazione 180 Kb, 40 tracce, 9 settori, singola faccia;

formattazione 160 Kb, 40 tracce, 8 settori, singola faccia;

- tipo di codifica ASCII.

Su ciascun dischetto magnetico deve essere apposta una etichetta riportante i seguenti dati:

- Destinatario:

Conservatoria dei RR.II. di .............

oppure

Ufficio del Territorio di ...................

Servizio di pubblicità immobiliare

Circoscrizione di ................................

- Mittente: Estremi identificativi del pubblico ufficiale

- Oggetto: Numero note presenti sul dischetto magnetico.

Un dischetto magnetico può contenere informazioni relative a una o più note registrate in un unico archivio (file).

Anche i dati delle note trasmesse per via telematica devono essere organizzati in un unico file registrato con tipo di codifica ASCII, che può contenere informazioni relative a una o più note.

Il file dati deve contenere esclusivamente caratteri relativi alle note memorizzate; non devono essere presenti caratteri minuscoli e caratteri di controllo quali: line-feed, carriage-return, end-of-file, ecc...

L'identificativo deve essere: NOTE.DAT.

Il file prodotto dovrà rispettare la seguente struttura:

- un record di testata tipo 0 contenente i dati identificativi del pubblico ufficiale o del richiedente la trascrizione;

- per ogni nota contenuta nel file una sequenza di records (dal tipo 1 al 9, ciascuno di lunghezza fissa pari a 600 caratteri) ripartiti nel seguente modo:

- 1 - dati del titolo

- 2 - dati della convenzione

- 3 -dati degli immobili

- 4 - dati dei soggetti a favore

- 5 - dati dei soggetti contro

- 7 - dati dei soggetti debitori non datori

- 8 - dati dei nuovi soggetti a favore

- 9 - quadro D

Ogni nota deve essere composta da un record di tipo 1, un record di tipo 2, da tanti records di tipo 3 quanti sono gli immobili, da tanti records di tipo 4 quante sono le righe dei soggetti a favore e così via.

È necessario che il primo record di ciascuna nota sia quello di tipo 1, il secondo quello di tipo 2 ed i successivi possono essere registrati anche in ordine non progressivo (ad es. prima i soggetti e poi gli immobili).

Per quanto riguarda il contenuto dei campi dei records, vale quanto segue:

- i dati alfabetici (A) e alfanumerici (AN) vanno allineati a sinistra riempiendo con spazi i caratteri non significativi;

- i dati numerici (N) vanno indicati in valore assoluto, allineati a destra, riempiendo con zero le cifre non significative;

- i campi corrispondenti ai dati non presenti devono essere inizializzati a spazi se sono alfabetici o alfanumerici, a zero se sono numerici.

Una nota viene scartata nella fase di lettura del file NOTE.DAT per la presenza di almeno una delle seguenti condizioni:

- il campo codice fiscale del pubblico ufficiale o del richiedente la trascrizione contiene caratteri non ammessi (sono ammessi solo lettere e numeri); nel caso in cui non si disponga del codice fiscale, è tollerato un identificativo composto da almeno 6 caratteri alfanumerici;

- il campo codice fiscale del pubblico ufficiale o del richiedente la trascrizione contiene un identificativo diverso da quello registrato nel record di testata di tipo 0;

- almeno uno dei seguenti campi contiene caratteri non numerici:

primo numero di repertorio;

secondo numero di repertorio;

progressivo nota;

progressivi immobili e soggetti;

- i seguenti campi sono impostati con valori non corretti:

tipo record (valori ammessi: 0,1,2,3,4,5,7,8,9);

tipo nota (valori ammessi T,I,A);

- i seguenti progressivi sono impostati a zero:

progressivo unità negoziale (per i records di tipo 3);

progressivo soggetto (per ogni tipo di soggetto);

- assenza dei soggetti;

- non c'è continuità tra i progressivi delle unità negoziali;

- non c'è continuità tra i progressivi degli immobili nell'ambito di ciascuna unità negoziale;

- non c'è continuità tra i progressivi dei soggetti;

- non c'è continuità tra i progressivi delle righe dei soggetti nell'ambito di ciascun soggetto.

Le note devono essere registrate nel file NOTE.DAT secondo l'ordine di presentazione in Conservatoria.

Nelle pagine seguenti viene riportata la descrizione dei records dell'archivio NOTE.DAT.

Si ricorda che la posizione dei campi deve essere rigorosamente osservata.

Le posizioni non occupate devono essere inizializzate a spazi.


Record di tipo 0 - Testata

Descrizione del campo

Posizione

Tipo rappres. dei dati

Valore

---

---

---

---

Codice fiscale del pubblico ufficiale o del richiedente la trascrizione

1-16

AN


Progressivi non utilizzati

17-31

N

0

Tipo record

32

N

0

Progressivi non utilizzati

33-43

N

0

Generalità del notaio

44-78

AN


Sede del notaio

79-112

AN


Provincia

113-114

AN


Tipo del pubblico ufficiale

115

N

1 = notaio

2 = altro pubb. uff.

Dizione della Conservatoria




destinataria delle note

120-143

AN


Filler

144-600

AN

spazi


Record di tipo 1 - Dati del titolo

Descrizione del campo

Posizione

Tipo rappres. dei dati

Valore

---

---

---

---

Codice fiscale del pubblico ufficiale o del richiedente la trascrizione

1-16

AN


Primo numero di repertorio

17-23

N


Secondo numero di repertorio

24-28

N


Progressivo nota (da impostare nel caso di più note aventi lo stesso numero di repertorio o in assenza del numero di repertorio

29-31

N


Tipo record

32

N

1

Progressivi non utilizzati

33-43

N

0

Tipo nota

45

A

T = trascrizione




I = iscrizione




A = annotazione

Forma del titolo

47-107

AN


Data del titolo

109-116

N

(ggmmaaaa)

Tipo del pubblico ufficiale

118

N

1 = notaio




2 = altro pubb. uff.

Nome e cognome o denominazione del pubblico ufficiale

120-169

AN


Sede del pubblico ufficiale

171-204

AN


Provincia

211-212

AN


Codice fiscale del pubblico Ufficiale (come deve comparire sulla nota)

214-229

AN


Specie atto

231-270

AN


Descrizione atto

282-381

AN


Codice atto

383-386

N


Numero di unità negoziali

422-425

N


Numero totale immobili

427-431

N


Numero soggetti a favore

433-436

N


Numero soggetti contro

438-441

N


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Catasto e registri immobiliari
  • Edilizia e immobili

Le categorie catastali, definizione e attribuzione

LE CATEGORIE CATASTALI PER L’ATTRIBUZIONE DELLA RENDITA (Categorie catastali, classi e tariffe; Tabella delle categorie catastali) - ELEMENTI E CRITERI PER PER ATTRIBUIRE CATEGORIA E CLASSE CATASTALE (GRUPPO A - Abitazioni, uffici, studi privati; GRUPPO B - Uso collettivo; GRUPPO C - Attività commerciali/artigiane, pertinenze; GRUPPO D - Immobili a destinazione speciale; GRUPPO E - Immobili a destinazione particolare; GRUPPO F - Entità urbane; Ulteriori elementi e criteri integrativi; Classe (immobili appartenenti alle categorie A, B, C)) - RAPPORTO TRA CATEGORIE CATASTALI E CATEGORIE URBANISTICHE.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Studio Groenlandia
  • Catasto e registri immobiliari
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Imposte sul reddito
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Fisco e Previdenza
  • Edilizia e immobili
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico

Fabbricati “collabenti” (ruderi): disciplina catastale, edilizia e fiscale

COSA SONO LE UNITÀ IMMOBILIARI “COLLABENTI” - DISCIPLINA CATASTALE SUI FABBRICATI COLLABENTI (Riferimenti normativi; Presupposti per l’iscrizione in catasto; Modalità per l’accatastamento; Compravendita e dichiarazioni catastali) - INTERVENTI EDILIZI SUI FABBRICATI COLLABENTI - AGEVOLAZIONI PER RISTRUTTURAZIONI E RISPARMIO ENERGETICO - IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU) - AGEVOLAZIONI PRIMA CASA SUI FABBRICATI COLLABENTI.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Catasto e registri immobiliari
  • Edilizia e immobili
  • Agricoltura e Foreste

Reddito dominicale: definizione, variazioni e relativa denuncia, esenzione

IL REDDITO DOMINICALE NELL’AMBITO DEL REDDITO FONDIARIO - LE VARIAZIONI DEL REDDITO DOMINICALE (Fattispecie che danno luogo a variazioni; Revisione del classamento catastale) - ESENZIONE DALL’OBBLIGO DI DENUNCIA DELLE VARIAZIONI (Casistica; Aggiornamento d’ufficio della banca dati catastale; Elenchi dei comuni per i quali è stato completato l’aggiornamento).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Fonti alternative
  • Catasto e registri immobiliari
  • Edilizia e immobili
  • Leasing immobiliare
  • Fisco e Previdenza
  • Energia e risparmio energetico
  • Compravendite e locazioni immobiliari

Profili catastali e fiscali degli impianti fotovoltaici

ACCATASTAMENTO IMPIANTI FOTOVOLTAICI E LORO COMPONENTI (Profili generali e inquadramento normativo; Quando sussiste e quando non sussiste l’obbligo di accatastare l’impianto; Qualificazione degli impianti come beni mobili o immobili) - PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA NELL’AMBITO DI ATTIVITÀ AGRICOLA (Connessione tra attività agricola e produzione di energia elettrica da fonte fotovoltaica; Immobili ospitanti gli impianti fotovoltaici realizzati su fondi agricoli) - CESSIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI, TRATTAMENTO FISCALE (Cessione di impianto fotovoltaico che costituisce un bene immobile ; Cessione di lastrico solare comprendente impianto fotovoltaico ; Cessione di impianto fotovoltaico che costituisce pertinenza) - REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI, TRATTAMENTO FISCALE (Cessione di parti destinate alla realizzazione di impianti fotovoltaici; Prestazioni di servizi per la realizzazione di impianti fotovoltaici) - LOCAZIONE O LEASING DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI, TRATTAMENTO FISCALE (Locazione o leasing di impianti fotovoltaici ; Locazione di terreni destinati a ospitare impianti fotovoltaici) - COSTITUZIONE O CESSIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE (Diritto di superficie e impianti fotovoltaici; Trattamento fiscale cessione o costituzione del diritto di superficie).
A cura di:
  • Stefano Baruzzi
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Edilizia e immobili
  • Catasto e registri immobiliari

Le commissioni censuarie, composizione, funzionamento e compiti

PREMESSA E NORMATIVA DI RIFERIMENTO - LE COMMISSIONI CENSUARIE LOCALI (Articolazione e composizione; Schema grafico; Attribuzioni) - LA COMMISSIONE CENSUARIA CENTRALE (Articolazione e composizione; Schema grafico; Attribuzioni) - ATTIVITÀ E FUNZIONI DELLE COMMISSIONI CENSUARIE (Durata degli incarichi; Incompatibilità; Insediamento, poteri e deliberazioni delle commissioni censuarie ; Differenza di competenze fra commissioni censuarie e commissioni tributarie; Le “funzioni statistiche” nella riforma del Catasto dei fabbricati).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Professioni
  • Certificazione energetica
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Esercizio, ordinamento e deontologia

Puglia: obbligo di formazione dei certificatori energetici

  • Edilizia e immobili
  • Urbanistica
  • Pianificazione del territorio
  • Standards

Veneto, i regolamenti edilizi comunali devono adeguarsi al Regolamento edilizio tipo