FAST FIND : NR38279

L. R. Toscana 18/10/2017, n. 60

Disposizioni generali sui diritti e le politiche per le persone con disabilità.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.R. 01/10/2019, n. 61
- L.R. 27/12/2017, n. 78
Scarica il pdf completo
4174399 5852718
Preambolo


Il Consiglio regionale


Visto l’articolo 117, commi terzo e quarto, della Costituzione;

Visto l’articolo 4, comma 1, lettera e), dello Statuto;

Vista la legge regionale 9 settembre 1991, n. 47 (Norme sull’eliminazione delle barriere architettoniche);

Vista la legge regionale 26 luglio 2002, n. 32 (Testo unico della normativa della Regione Toscana in materia di educazione, istruzione, orientamento, formazione professionale e lavoro);

Vista la legge regionale 24 febbraio 2005, n. 40 (Disciplina del servizio sanitario regionale);

Vista la legge regionale 24 febbraio 2005, n. 41 (Sistema integrato di interventi e servizi per la tutela dei diritti di cittadinanza sociale);

Vista la legge regionale 18 dicembre 2008, n. 66 (Istituzione del fondo regionale per la non autosufficienza);

Vista la legge

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852719
Capo I - Disposizioni generali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852720
Art. 1 - Finalità

1. La presente legge persegue le seguenti finalità:

a) promuovere e assicurare i diritti della persona con disabilità sulla base dei

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852721
Art. 2 - Linguaggio

1. Nelle leggi, regolamenti e atti amministrativi regionali sono utilizzati esclusivamente i termini “disabilit&agra

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852722
Art. 3 - Semplificazione delle procedure

1. La Giunta regionale promuove intese con le amministrazioni statali competenti nella materia al fine di sviluppare ulter

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852723
Art. 4 - Attività informativa e di sensibilizzazione

1. La Regione promuove l’attività informativa e di sensibilizzazione per i diritti delle persone con disabilità anche attraverso il po

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852724
Capo II - Accertamento sanitario della disabilità
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852725
Art. 5 - Procedura di accertamento sanitario della disabilità

1. La procedura di accertamento sanitario della condizione di disabilità è di competenza delle aziende unità sanitarie locali (USL), ferme restando le funzioni dell’Istituto nazionale per la previdenza sociale (INPS) di cui all’articolo 20 del decreto-legge 1° luglio 2009, n. 78 (Provvedimenti anticrisi, nonché proroga di termini), convertito, con modificazioni, dalla legge 2 agosto 2009, n.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852726
Art. 6 - Commissione unica di accertamento

1. L’accertamento sanitario della condizione di disabilità è svolto, a seguito di domanda unica e contestuale, da una commissione unica di accertamento, costituita presso i servizi dell’azienda USL che svolgono funzioni in materia medico legale, di seguito denominata commissione.

2. La commissione rappresenta diverse professionalità e competenze specialistiche ed è composta da:

a) un medico dipendente o convenzionato dell’azienda USL specialista in medicina legale, che svolge le funzioni di presidente;

b) un medico dipendente o convenzionato dell’azienda USL. Qualora in sede di domanda la persona interessata lo richieda, il medico è scelto fra gli specialisti della branca medica relativa alla patologia oggetto di accertamento;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852727
Art. 7 - Termini dell’accertamento

1. L’accertamento sanitario di competenza della commissione è effettuato entro il termine massimo di sessanta giorni

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852728
Art. 8 - Procedura informatica

1. Previe intese con gli enti titolari delle funzioni in materia è predisposta una procedura informatica per la trasmissione in via telematica, con modalità di cooperazione a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852729
Capo III - Progetti per le persone con disabilità
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852730
Art. 9 - Progetto di vita

1. La Regione promuove la centralità della persona con disabilità attraverso il progetto di vita in coerenza con la l. r. 41/2005 e con la legge regionale 18 dicembre 2008, n.66 (Istituzione del fondo regionale per la non autosufficienza).

2. Ai fini di cui al comma 1, la Regione persegue l’obiettivo di migliorare la qualit&agrav

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852731
Art. 10 - Vita indipendente

1. Il progetto di vita assicura, ai sensi dell’articolo 9, comma 4, e in coerenza con quanto disposto dalla Convenzi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852732
Art. 11 - Durante e dopo di noi

1. La Regione nel piano sanitario e sociale integrato regionale adotta gli indirizzi per l’erogazione dei finanziament

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852733
Art. 12 - Accesso ai percorsi clinico-assistenziali

1. La Regione garantisce alle persone con disabilità pari accesso alle cure ospedaliere nonché ai servizi sa

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852734
Art. 13 - Progetto riabilitativo individuale

1. La Regione garantisce appropriati percorsi riabilitativi per i bisogni della persona con disabilità, in maniera coordinata e all’interno di programmi indirizzati alla acquisizione o al recupero di competenze f

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852735
Art. 14 - Assistenza protesica

1. A supporto delle azioni riabilitative la Regione sostiene gli interventi per facilitare l’accesso alle prestazion

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852736
Capo IV - Accessibilità
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852737
Art. 15 - Eliminazione delle barriere all’accessibilità

1. La Regione disciplina la realizzazione e la piena utilizzazione di un ambiente costruito secondo le esigenze di tutti i

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852738
Capo V - Mobilità
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852739
Art. 16 - Mobilità individuale

1. La Regione promuove azioni rivolte alle persone con disabilità al fine di favorire la mobilità individual

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852740
Art. 17 - Preavviso

1. Per favorire l’esercizio del diritto di libera circolazione su gomma, ferro, fune e marittima, per le persone con

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852741
Art. 18 - Trasporto sociale

1. La Regione promuove intese con gli enti locali per l’implementazione dei servizi di trasporto sociale, rientranti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852742
Capo VI - Disposizioni in materia di istruzione formazione e lavoro
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852743
Art. 19 - Diritto all’educazione e all’istruzione

1. La Regione favorisce l’inclusione dei bambini e degli alunni con disabilità all’interno del contesto educativo e scolastico attraverso attività educative e formative che valorizzano le competenze individuali per sviluppare la socializzazione e la condivisione di esperienze di gruppo e per favorire l’acce

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852744
Art. 20 - Diritto alla formazione

1. La Regione promuove, nell’ambito delle proprie competenze e nel quadro degli strumenti previsti dalla legge regionale 26 luglio 2002 n. 32 (Testo unico della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852745
Art. 21 - Diritto al lavoro

1. La Regione promuove il coinvolgimento delle persone con disabilità nella definizione delle politiche attive del lavoro territoriali attraverso la partecipazione delle associazioni più rappresentative a livello regionale, secondo quanto previsto dagli articoli 96 e 112 del regolamento emanato con decreto del Presidente della Giunta regionale 8 agosto 2003, n. 47/R (Regolamento di esecuzione della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852746
Capo VII - Partecipazione alla cultura e allo sport
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852747
Art. 22 - Partecipazione alle attività culturali

1. La Regione promuove misure per consentire alle persone con disabilità di sviluppare le loro potenzialità

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852748
Art. 23 - Partecipazione alle attività ludiche

1. La Regione, nell’ambito degli strumenti di programmazione regionale, promuove la piena integrazione sociale dei b

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852749
Art. 24 - Partecipazione allo sport

1. La Regione promuove l’accessibilità alle persone con disabilità di impianti sportivi, di stadi, piscine e ogni altra struttura nella quale vengano effettuate attività di carattere sportivo e ludico motorio ricreativo, anche incentivando lo sviluppo del progetto regionale SportHabile del Comitato italiano paralimpico (CIP) Toscana, finalizzato alla creazione di centri diffusi nel territorio regionale per la pratica sportiva delle

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852750
Capo VIII - Organismi per la partecipazione
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852751
Art. 25 - Forum delle associazioni delle persone con disabilità

1. La Regione promuove il Forum delle associazioni delle persone con disabilità cui partecipano i rappresentanti delle associazioni operanti ne

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852752
Art. 26 - Consulta regionale per la disabilità

1. È istituita presso la Giunta regionale la Consulta regionale per la disabilità al fine di partecipare alle politiche regionali sulla disabilità con compiti consultivi e propositivi nella materia disabilità.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852753
Art. 27 - Centro regionale per l’accessibilità

1. A decorrere dal 1° gennaio 2018, è istituito il Centro regionale per l’accessibilità con funzioni di:

a) supporto alle direzioni regionali per il coordinamento e l’attuazione delle politiche regionali in tema di disabilit&agra

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852754
Capo IX - Norme finali e abrogazioni
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852755
Art. 28 - Monitoraggio e relazione al Consiglio regionale

1. La Giunta regionale effettua il monitoraggio sulle politiche per le persone con disabilità ed invia al Consiglio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852756
Art. 29 - Norma finanziaria

1. A decorrere dall'anno 2018, per l'attuazione di quanto previsto all'articolo 27, è autorizzata la spesa di euro 150.000,00 per ciascuno degli anni 2018, 2019 e 2020, cui si fa fronte per l'anno 2018

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174399 5852757
Art. 30 - Abrogazioni

1. Sono abrogate in particolare le seguenti disposizioni:

a) legge regionale 5 novembre 2009, n. 62 (Semplificazione delle procedure di accertamento sanitario della condizione di disabilità);

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Barriere architettoniche
  • Provvidenze

Sicilia: finanziamenti ai Comuni per la creazione di parchi gioco inclusivi

Quasi quattro milioni di euro dalla Regione Sicilia per creare nuovi parchi gioco dotati di attrezzature utilizzabili sia dai bambini normodotati che con disabilità. I parchi dovranno sorgere in spazi comunali individuati dalle amministrazioni cittadine e il contributo è previsto nella misura massima di cinquantamila euro. L’area prescelta dovrà essere posizionata in una zona priva di barriere architettoniche, accessibile e già frequentata da bambini. I Comuni dovranno compartecipare con proprie risorse finanziarie nella misura minima del 10 per cento del costo complessivo del progetto e ciascun Comune, pena l’esclusione, potrà presentare una sola istanza, eventualmente per più aree da attrezzare, ma sempre nei limiti del finanziamento massimo.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Barriere architettoniche
  • Condominio
  • Edilizia e immobili

Eliminazione delle barriere architettoniche in condominio e principio di solidarietà

Premessa; Ascensore ed applicazione pratica del principio di solidarietà; Ascensore ed innovazione vietata; Installazione di ascensore e novità peggiorative della riforma del condominio; Le possibili iniziative del singolo condomino.
A cura di:
  • Giuseppe Bordolli
  • Barriere architettoniche
  • Edilizia e immobili

Eliminazione delle barriere architettoniche

DEFINIZIONE DI BARRIERE ARCHITETTONICHE - PRESCRIZIONI TECNICHE PER EDIFICI PRIVATI (Prescrizioni generali; Prescrizioni tecniche integrative per specifiche categorie di edifici) - PRESCRIZIONI TECNICHE PER EDIFICI PUBBLICI - OPERE DI URBANIZZAZIONE E ARREDO URBANO - BENI CULTURALI - DEROGHE E SOLUZIONI ALTERNATIVE (Interventi di ristrutturazione - Impossibilità tecnica a conseguire i requisiti; Soluzioni alternative dagli esiti equipollenti a quelli di legge; Normative incompatibili con quella per l’eliminazione delle barriere architettoniche) - DEROGHE ALLE NORME COMUNI (Distanze, cortili, chiostrine; Esclusione dell’autorizzazione sismica; Maggioranze condominiali) - SANZIONI E RESPONSABILITÀ - INCENTIVI ECONOMICI; NORME REGIONALI E REGOLAMENTI EDILIZI.
A cura di:
  • Studio Groenlandia
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Barriere architettoniche

Veneto: contributi per i piani per l'eliminazione delle barriere architettoniche (PEBA)

Contributi per i Comuni del Veneto che si dotino di un piano regolatore per l'accessibilità e la vivibilità dei propri centri urbani. Stanziati 800 mila euro per contribuire fino al 50 per cento alle spese dei Comuni con almeno 10 mila abitanti che predispongano un piano di abbattimento delle barriere architettoniche (PEBA). I Comuni che si saranno dotati del piano "anti-barriere" avranno anche la precedenza nell'assegnazione di contributi e riparti regionali per interventi e opere pubbliche.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Edilizia residenziale
  • Efficienza e risparmio energetico

Veneto: 10 mln per l'efficientamento energetico del patrimonio immobiliare a destinazione residenziale

Dieci milioni di euro per l'assegnazione di contributi in conto capitale a favore delle ATER per l'efficientamento energetico del patrimonio edilizio pubblico residenziale. L'aliquota massima di sostegno è pari al 90% della spesa ammissibile e l’intervento deve comportare una spesa non inferiore a € 200.000,00 e non superiore a € 2.000.000,00. I progetti devono riguardare un edificio, o un complesso edilizio, della superficie utile minima di 500 mq dotato, all'atto della presentazione della domanda, di attestato di prestazione energetica (APE) redatto e registrato nell'archivio regionale online successivamente al 01/10/2015.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Professioni
  • Certificazione energetica
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Esercizio, ordinamento e deontologia

Puglia: obbligo di formazione dei certificatori energetici

  • Edilizia e immobili
  • Urbanistica
  • Pianificazione del territorio
  • Standards

Veneto, i regolamenti edilizi comunali devono adeguarsi al Regolamento edilizio tipo

  • Edilizia e immobili
  • Edilizia privata e titoli abilitativi

Abruzzo, recupero sottotetti: proroga al 31/12/2019