FAST FIND : GP14307

Sent. TAR. Emilia Romagna Bologna 13/01/2016, n. 36

2638492 2638492
Professioni - Competenze professionali - Interventi su edifici vincolati - Competenza dell'ingegnere per la parte tecnica - Legittimità - Fattispecie.

Gli ingegneri possono progettare e dirigere la parte tecnica dei lavori sugli immobili storici e artistici. Sono di competenza esclusiva degli architetti solo le parti di intervento di edilizia civile che riguardino scelte c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
Scarica il pdf completo
2638492 2774313
SENTENZA

Il Tribunale Amministrativo Regionale per la l’Emilia Romagna (Sezione Prima) h

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2638492 2774314
FATTO e DIRITTO

Con determinazione n. 68 in data 19 settembre 2014 il Comune di B. promuoveva l’avvio della procedura di affidamento dell’incarico di progettazione e direzione lavori del primo stralcio degli interventi di ripristino dell’immobile Castello di B., interessato dagli eventi sismici del maggio 2012 e, in quanto bene culturale, incluso tra quelli assistiti da finanziamento pubblico nell’àmbito della ricostruzione per il terremoto; la gestione della selezione, in particolare, veniva affidata all’ U.R.G., in qualità di Centrale unica di committenza. Indi, con determinazione n. 3 in data 6 febbraio 2015 l’U.R.G. indiceva una procedura negoziata, senza previa pubblicazione del bando di gara, ai sensi dell’art. 91, comma 2, del d.lgs. n. 163 del 2006, per l’affidamento dei servizi di ingegneria ed architettura afferenti il 1° stralcio dei lavori di recupero del Castello di B., da aggiudicarsi con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, sulla base dell’importo di € 80.340,00. All’esito della gara, con determinazione n. 32 in data 6 maggio 2015 l’U.R.G. disponeva l’aggiudicazione definitiva al costituendo raggruppamento composto dall’ing. M.P. e dalla Politecnica Ingegneria ed Architettura Soc. Coop. dei servizi di “ingegneria ed architettura, progettazione preliminare, definitiva, esecutiva, redazione del piano di manutenzione, direzione lavori, misure e contabilità, coordinamento progettazione ed esecuzione afferenti il recupero del Castello di B. a seguito dei danni causati dal terremoto - 1° stralcio di attuazione”.

Avverso gli atti di gara ha proposto impugnativa il ricorrente, classificatosi al secondo posto della graduatoria finale.

Censura la decisione della stazione appaltante di invitare alla gara l’ing. M.P., trattandosi di opere relative ad un bene di interesse storico-artistico, rientrante nell’àmbito di operatività del d.lgs. n. 42 del 2004, e quindi riservate alla competenza degli architetti, ai sensi dell’art. 52, comma 2, del r.d. n. 2537 del 1925. Lamenta, poi, che si sia ammessa alla gara l’offerta presentata dall’ing. M.P. quale mandatario di un costituendo raggruppamento con la Politecnica Ingegneria ed Architettura Soc. Coop., in quanto la formazione del raggruppamento si sarebbe risolta in un inammissibile espediente per recuperare a posteriori un requisito di ammissione originariamente mancante in capo al soggetto invitato uti singulus. Denuncia, inoltre, che la circostanza che la stazione appaltante non abbia suddiviso in pesi e percentuali le varie prestazioni oggetto dell’incarico e che tanto non sia stato fatto neppure dal raggruppamento aggiudicatario (limitatosi a dichiarare le quote di partecipazione del 51% e del 49%) impedirebbe di verificare il rispetto del principio di spendita del requisito, del principio di corrispondenza tra qualificazione ed esecuzione e del principio di pagamento per quanto eseguito. Si duole, altresì, dell’abnorme situazione conseguente all’invito alla gara di un ingegnere che, in quanto privo del requisito di ammissione, si vedrebbe costretto a far coordinare le attività specialistiche da un architetto dell’altra società e a far firmare il progetto da quello stesso architetto, chiamato inevitabilmente anche alla direzione dei lavori, con l’ulteriore risultato che l’ing. M.P. non potrà rispettare la quota di partecipazione del 51% da lui dichiarata. Assume, poi, alterata la gara dall’avere la società mandante, e non l’ing. M.P., fatto valere la pregressa esperienza in “restauro conservativo” e gli altri titoli di qualificazione valutati dalla Commissione, con un vero e proprio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2638492 2774315
P.Q.M.

Il Tribunale Amministrativo Regionale per l’Emilia-Romagna, Bologna, Sez. I, pronunciando sul ricor

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Professioni
  • Edilizia e immobili
  • Ingegneri e Architetti
  • Esercizio, ordinamento e deontologia

Bando UE per tecnici nell'edilizia, impiantisti e coordinatori sicurezza

L’Ufficio europeo di selezione del personale (EPSO) organizza due concorsi per la selezione di: ingegneri per la gestione degli edifici; coordinatori/tecnici edili; coordinatori/tecnici edili in ingegneria climatica, elettromeccanica ed elettrotecnica; assistenti per la sicurezza sul lavoro/sicurezza degli edifici. Iscrizione entro il 26/09/2017. Il termine è stato così modificato con rettifica pubblicata nella GUUE C 315A del 22/09/2017.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Professioni
  • Esercizio, ordinamento e deontologia

L’assicurazione di responsabilità civile dei professionisti tecnici

L’OBBLIGO DI ASSICURAZIONE PROFESSIONALE E LA SUA RATIO (Norme di riferimento; Ratio dell’obbligo di assicurazione professionale) - QUANDO È OBBLIGATORIO ATTIVARE LA POLIZZA RC PROFESSIONALE (Obbligo assicurativo del professionista in generale; Casi particolari; Conseguenze della mancanza della polizza) - CONTENUTI DELLA POLIZZA RC PROFESSIONALE (Tipi di responsabilità coperte dalla polizza professionale; Elemento soggettivo, colpa, dolo e colpa grave; Attività coperta, polizze “all risk” e “a rischi nominati”; Elementi specifici e clausole del contratto assicurativo) - ASPETTI PRATICI (Compilazione del questionario e informazioni da fornire; Denuncia del sinistro) - GLOSSARIO DEI TERMINI ASSICURATIVI.
A cura di:
  • Rosalisa Lancia
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Certificazioni e procedure
  • Prevenzione Incendi
  • Professioni

Competenze, requisiti e formazione dei professionisti antincendio

PREMESSA; COMPETENZE, SOGGETTI AUTORIZZATI E REQUISITI (Competenze riservate ai professionisti antincendio; Requisiti per l’iscrizione negli elenchi) - CORSI DI FORMAZIONE, PROGRAMMI, ENTI FORMATORI, ESONERI (Corsi di specializzazione ed enti formatori; Articolazione e programmi dei corsi; Esonero dalla frequenza del corso base di specializzazione; Richieste di iscrizione negli elenchi) - AGGIORNAMENTO OBBLIGATORIO E CONSEGUENZE IN CASO DI MANCANZA (Mantenimento dell’iscrizione e corsi di aggiornamento; Soggetti iscritti agli elenchi alla data di entrata in vigore dal D. Min. Interno 05/08/2011; Cancellazione nominativo dagli elenchi - Conseguenze; Periodo di sospensione in caso di mancato aggiornamento; Controlli) - CONFERIMENTO DI INCARICHI A FUNZIONARI TECNICI DELLA P.A. - TABELLA RIEPILOGATIVA E DIFFERENZE CON LA NORMATIVA PRECEDENTE.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Fisco e Previdenza
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Previdenza professionale
  • Professioni

Obblighi fiscali e previdenziali di lavoratori autonomi liberi professionisti e collaboratori

NORME CIVILISTICHE E FISCALI SUL LAVORO AUTONOMO (Il lavoro “autonomo” dal punto di vista civilistico; Il lavoro “autonomo” dal punto di vista fiscale e previdenziale; Riepilogo requisiti del lavoratore autonomo libero professionista) - QUANDO IL LAVORO AUTONOMO È “OCCASIONALE” O “ABITUALE” (Definizione di “lavoratore occasionale”; Come valutare quando si tratta di attività occasionale oppure abituale; Esercizio di attività professionale in maniera non esclusiva; Dipendenti pubblici ed esercizio di attività professionale; Circolari del CNI e del MEF sul lavoro occasionale o abituale) - OBBLIGHI FISCALI E CONTRIBUTIVI DEI LAVORATORI AUTONOMI (Lavoratore autonomo abituale e obbligo di apertura della partita IVA; Obbligo di iscrizione alla Cassa di previdenza o altra forma previdenziale; Collaborazioni coordinate e continuative; Indicazioni pratiche e schema grafico riepilogativo obbligo partita IVA e previdenza; Regole previdenziali particolari per Ingegneri e Architetti (Inarcassa); Regole previdenziali particolari per Geometri (Cipag) ) - CASI PRATICI (Ingegnere, Architetto o Geometra lavoratore autonomo; Ingegnere o Architetto dipendente pubblico o privato che esercita la professione; Geometra dipendente pubblico o privato che esercita la professione; Quale gestione previdenziale adottare in relazione alla tipologia di attività svolta).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Tariffa Professionale e compensi
  • Appalti e contratti pubblici
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Professioni

Determinazione dei corrispettivi per i servizi tecnici negli appalti pubblici

PREMESSA (Decreto parametri per i servizi di Ingegneria e Architettura (SIA)); Coordinamento con i livelli di progettazione previsti dal D. Leg.vo 50/2016) - APPLICAZIONE DEI CORRISPETTIVI (Riferimenti nel D. Leg.vo 50/2016 e nel D. Min. Giustizia 17/06/2016; Linee guida dell’ANAC e buone pratiche, giurisprudenza; Equo compenso e contrasto ai ribassi eccessivi; Giurisprudenza sui compensi per i servizi di Ingegneria e Architettura) - MODALITÀ DI CALCOLO DEI CORRISPETTIVI (Generalità; Determinazione del compenso; Prestazioni non previste dal decreto o non determinabili; Oneri accessori e spese; Schema grafico riepilogativo) - ESEMPI PRATICI.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Alfonso Mancini
  • Appalti e contratti pubblici
  • Disposizioni antimafia
  • Ordinamento giuridico e processuale

Informativa antimafia terreni agricoli che usufruiscono di fondi europei inferiori a 25.000 Euro

  • Appalti e contratti pubblici
  • Disciplina economica dei contratti pubblici

Accesso al Fondo per l'aggregazione degli acquisti di beni e servizi per l'anno 2019

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 15 milioni di Euro

  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Obbligo BIM nei progetti di qualsiasi importo

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di importo pari o superiore a 1 milione di Euro