FAST FIND : GP14109

Sent. C. Stato 14/09/2015, n. 4274

2286107 2286107
Appalti pubblici - Gara - Offerte anomale - Verifica - Costo del lavoro - Non assume rilievo assoluto - Possibilità di compensazioni nelle varie voci dell'offerta a seguito presentazione giustificazioni - Valori tabelle ministeriali - Non assumono carattere inderogabile.

L’elemento costo del lavoro in relazione al tipo di appalto in esame (pulizia e sanificazione di presidi ospedalieri), non assume un rilievo assoluto, occorrendo,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
Scarica il pdf completo
2286107 2286182
SENTENZA


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2286107 2286183
FATTO e DIRITTO

1. Con il ricorso davanti al Tar Abruzzo, sede di ..., la società appellante, collocata al quinto posto nella graduatoria redatta dall’apposita Commissione di gara, aveva impugnato l’atto deliberativo con il quale il Direttore Generale della Azienda Usl ... aveva aggiudicato alla Soc. D.S. s.r.l. (d’ora in poi anche semplicemente D.) la gara d’appalto per il servizio di pulizia, sanificazione e sanitizzazione da effettuarsi presso i Presidi Ospedalieri e le strutture territoriali della Ausl di ....

Con i due motivi di gravame l’appellante contestava l’anomalia delle offerte presentate da tutte concorrenti collocate in migliore posizione in graduatoria e (in via subordinata) denunziava l’illegittimità dello stesso bando di gara per non aver questo sanzionato espressamente con l’esclusione l’indicazione, da parte dei partecipanti alla gara, di un numero di ore inferiore a quelle risultanti dall’allegato 3 del capitolato (circa 27.200 ore mensili).

2. - Il Tar - dopo avere dichiarato di non volere esaminare “in modo approfondito” le eccezioni dedotte dalle parti resistenti volte a contestare sia la legittimazione, che l’interesse della ricorrente all’impugnativa in ragione della sua posizione in graduatoria (quinto posto) richiamando comunque la A. P. n. 8 del 2014- respingeva nel merito il gravame, spingendosi ad esaminare in concreto l’offerta della soc. D.

Nell’atto di appello la società, sostenendo la erroneità della sentenza del Tar, reitera le censure dedotte in primo grado e respinte dal primo giudice.

Si sono costituite l’Azienda Usl di ..., la soc. D. e la soc. Coop. F.S. insistendo per il rigetto dell’appello.

Sono state depositate numerose memorie difensive.

Alla pubblica udienza del 9 luglio 2015, la causa è stata trattenuta dal Collegio per la decisione.

3. - La Sezione ritiene che risulta fondata la eccezione di carenza di interesse concreto ed attuale al ricorso di primo grado avanzata dalla difesa della Azienda Sanitaria.

Il Tar aveva dichiarato di non esaminare “in modo approfondito” le eccezioni dedotte dalle parti resistenti volte a contestare sia la legittimazione, che l’interesse della ricorrente all’impugnativa in ragione della sua posizione in graduatoria al quinto posto, richiamando comunque la A. P. n.8 del 2014.

La circostanza che il Tar abbia fatto generico riferimento ai principi della sopradetta A.P. non è idonea a sostenere che la eccezione sia stata esaminata e pertanto la eccezione è stata correttamente riproposta dalla Azienda in memoria nel termine previsto dall’art. 101 co. 2 del c.p.a..

Occorre la riguardo rilevare che la società ricorrente in primo grado aveva formulato varie considerazioni preordinate a comprovare il proprio asserito interesse alla proposizione del gravame pur essendo collocata al quinto posto nella graduatoria esponendo che il responsabile unico del procedimento (d’ora in poi rup) aveva sottoposto a verifica di anomalia la sola offerta D. risultata aggiudicataria, in applicazione dell’art. 86 co. 2 codice contratti avendo la stessa conseguito un punteggio superiore ai 4/5 previsti per l’aspetto tecnico e per quello economico.

La società CNS sosteneva che poiché il giudizio di anomalia dell’offe

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2286107 2286184
P.Q.M.

Il Consiglio di Stato, in sede giurisdizionale (Sezione Terza), definitivamente pronunciando sull'appello, come in epigrafe proposto

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Sicurezza
  • Appalti e contratti pubblici
  • Cantieri temporanei e mobili
  • Uffici e luoghi di lavoro
  • Disciplina economica dei contratti pubblici

Costo del lavoro nei contratti pubblici: tabelle ministeriali e giurisprudenza

COSTO DEL LAVORO E VALUTAZIONE ANOMALIA OFFERTE - TABELLE MINISTERIALI DI RIFERIMENTO - CRITERI DI VALUTAZIONE - VALORE DELLE “TABELLE” MINISTERIALI E NUOVI ORIENTAMENTI CON IL D. LEG.VO 50/2016.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Appalti e contratti pubblici
  • Fisco e Previdenza
  • Lavoro e pensioni

La responsabilità solidale tra committente, appaltatore e subappaltatore negli appalti pubblici e privati

DISCIPLINA DELLA SOLIDARIETÀ RETRIBUTIVA E CONTRIBUTIVA (Normativa di riferimento per appalti pubblici e privati; Ambito applicativo; Durata del vincolo di obbligazione in solido; Modifiche introdotte dal D.L. 25/2017) - ULTERIORI NORME SPECIFICHE PER GLI APPALTI PUBBLICI - TUTELA GENERALE IN VIA RESIDUALE DISPOSTA DAL CODICE CIVILE - SICUREZZA SUL LAVORO - SOLIDARIETÀ FISCALE, LE NORME ORA SOPPRESSE.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Offerte anomale
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Offerte anomale nelle gare pubbliche, determinazione e verifica

DISCIPLINA DELLE OFFERTE ANOMALE (Normativa di riferimento; Ratio della disciplina) - OFFERTE ANOMALE NELLE GARE CON OEPV (Soggetto competente alla verifica; Modalità di calcolo; Esempio di calcolo soglia di anomalia in caso di aggiudicazione con OEPV) - OFFERTE ANOMALE NELLE GARE CON PREZZO PIÙ BASSO (Soggetto competente alla verifica; Modalità di calcolo; Esempio di calcolo soglia di anomalia in caso di aggiudicazione con prezzo più basso; Possibilità di esclusione automatica delle offerte anomale; Verifica anomalia dell’offerta per le gare bandite fino al 18/06/2019) - PROCEDIMENTO DI VERIFICA DELLA CONGRUITÀ DELLE OFFERTE.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Energia e risparmio energetico
  • Fisco e Previdenza
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Pianificazione del territorio
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Marchi, brevetti e proprietà industriale
  • Mediazione civile e commerciale
  • Ordinamento giuridico e processuale
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Servizi pubblici locali
  • Lavoro e pensioni
  • Impianti sportivi
  • Edilizia scolastica
  • Urbanistica
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Pubblica Amministrazione
  • Professioni
  • Protezione civile
  • Fonti alternative
  • Disposizioni antimafia
  • Imposte indirette
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Compravendita e locazione
  • Imposte sul reddito
  • Partenariato pubblico privato
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • DURC
  • Enti locali
  • Appalti e contratti pubblici
  • Calamità/Terremoti
  • Compravendite e locazioni immobiliari

Il D.L. 50/2017 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nel D.L. 24/04/2017, n. 50 (c.d. “manovrina correttiva” convertito in legge dalla L. 21/06/2017, n. 96), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Alfonso Mancini
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Appalti e contratti pubblici
  • Indici, tassi e costi di costruzione
  • Professioni
  • Ritardi nei pagamenti commerciali
  • Tariffa Professionale e compensi

Pagamenti, penali, interessi e tracciabilità nei contratti pubblici

ACCONTI, SALDO E ANTICIPAZIONI NEI CONTRATTI PUBBLICI (Normativa di riferimento e prassi; Termini per il pagamento di acconti e saldo nei contratti pubblici; Altre norme cui le P.A. devono attenersi; Erogazione di anticipazioni all’appaltatore; Tabella riepilogativa dei termini di pagamento nei contratti pubblici; Tabella riepilogativa dei termini di pagamento previgenti; Pagamento diretto al subappaltatore; Penali nei contratti pubblici; Interessi moratori nei contratti pubblici; Termini e condizioni per agire coattivamente per il pagamento di debiti della P.A.; Mancato pagamento retribuzioni ai dipendenti dell’affidatario o dei subappaltatori) - TRACCIABILITÀ NEI PAGAMENTI TRA STAZIONE APPALTANTE, ESECUTORI, SUBAPPALTATORI E SUBCONTRAENTI (Strumenti di pagamento; Clausole sulla tracciabilità dei flussi finanziari nei contratti di subappalto; Denunce e verifiche; Risoluzione del contratto per mancato utilizzo dei mezzi di pagamento richiesti dalla legge; Codice identificativo gara, CIG).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Studio Groenlandia
  • Appalti e contratti pubblici
  • Disposizioni antimafia
  • Ordinamento giuridico e processuale

Informativa antimafia terreni agricoli che usufruiscono di fondi europei inferiori a 25.000 Euro

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 15 milioni di Euro

  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Obbligo BIM nei progetti di qualsiasi importo

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di importo pari o superiore a 1 milione di Euro

  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Obbligo BIM nei progetti di importo pari o superiore alla soglia comunitaria