FAST FIND : NR2401

L. R. Sicilia 11/12/1991, n. 48

Provvedimenti in tema di autonomie locali.
Stralcio.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.R. 23/12/2000, n. 30
- L.R. 25/03/1996, n. 7
- L.R. 15/03/1994, n. 4
- L.R. 01/09/1993, n. 26
- L.R. 12/01/1993, n. 10
- L.R. 26/08/1992, n. 7
Scarica il pdf completo
19539 6368225
Art. 1

1. Le disposizioni dell'ordinamento amministrativo degli enti locali, approvato con legge regionale 15 marzo 1963, n. 16, e della legge regionale 6 marzo 1986, n. 9, e loro successive modificazioni ed integrazioni, sono modificate ed integrate dalle norme della legge 8 giugno 1990, n. 142, contenute negli articoli:

a) 4 e 5, facendo salvi le potestà riconosciute alle province regionali dal capo I del titolo V della legge regionale 6 marzo 1986, n. 9, ed il procedimento di formazione dello statuto dal medesimo capo disciplinato e con le seguenti aggiunte e modifiche agli stessi articoli 4 e 5: N1

01) Il comma 2 dell'articolo 4 è sostituito dal seguente: "Lo statuto, nell'ambito dei princìpi fissati dalla legge, stabilisce le norme fondamentali dell'organizzazione dell'ente e, in particolare, specifica le attribuzioni degli organi, le forme di garanzia e di partecipazione delle minoranze, prevedendo l'attribuzione alle stesse della presidenza delle commissioni consiliari aventi funzioni di controllo e di garanzia, ove costituite. Lo statuto stabilisce altresì l'ordinamento degli uffici e dei servizi pubblici, le forme di collaborazione fra comuni e province, della partecipazione popolare, anche attraverso l'esercizio del diritto di udienza, del decentramento, dell'accesso dei cittadini alle informazioni e ai procedimenti amministrativi, lo stemma ed il gonfalone"; N2

02) La legislazione in materia di ordinamento dei comuni e delle province e di disciplina dell'esercizio delle funzioni ad essi conferite enuncia espressamente i princìpi che costituiscono limite inderogabile per l'autonomia normativa dei comuni e delle province. L'entrata in vigore di nuove leggi che enunciano tali princìpi abroga le norme statutarie con essi incompatibili. I consigli comunali e provinciali adeguano gli statuti entro centoventi giorni dalla data di entrata in vigore delle leggi suddette; N2

1) dopo il comma 2 dell'articolo 4 è aggiunto il seguente: N3

"Gli schemi degli statuti comunali e provinciali devono essere predisposti dalle giunte entro centoventi giorni dall'entrata in vigore della presente legge. Prima della approvazione consiliare, è pubblicizzato, mediante apposito manifesto, l'accesso allo schema di statuto comunale predisposto per consentire ai cittadini singoli o associati di presentare osservazioni o proposte entro trenta giorni dall'avviso. Dette osservazioni e proposte sono, congiuntamente allo schema dello statuto, sottoposti all'esame del consiglio comunale;

2) dopo il comma 3 dell'articolo 4 è aggiunto il seguente: N3

"Nello statuto deve essere prevista la partecipazione popolare all'attività del comune attraverso l'esercizio del diritto di udienza";

3) Il secondo periodo del comma 4 dell'articolo 4 è sostituito dal seguente:

"Lo statuto entra in vigore decorsi trenta giorni dalla sua affissione all'albo pretorio dell'ente"; N4

4) All'articolo 5, comma 1, le parole "della legge" sono sostituite dalle parole "dei princìpi fissati dalla legge''; N2

b) 6, con le seguenti modifiche:

- al comma 1, le parole "dei cittadini" sono sostituite con la parola "popolare";

- al comma 2, dopo la parola "statuto" sono aggiunte le seguenti: "nell'osservanza dei princìpi stabiliti dalla

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
19539 6368226
Art. 2 - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
19539 6368227
Art. 3

[N=12]

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
19539 6368228
Art. 4

1. A decorrere dalla data di entrata in vigore della presente legge i termini per la costituzione delle province regionali

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
19539 6368229
Art. 5

1. Il piano di cui all'articolo 12, comma 1, della legge regionale 6 marzo 1986, n. 9, è adottato dalla provincia regionale entro un anno dall'entrata in vigore della presente legge.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
19539 6368230
Art. 6

1. È abrogata la legge regionale 11 dicembre 1976, n. 84, e successive modificazioni, con eccezione degli articoli

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
19539 6368231
Art. 7

1. La normativa per l'elezione diretta del sindaco, del presidente della provincia regionale e quella per l'elezione dei c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
19539 6368232
Art. 8

1. La presente legge sarà pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana ed entrerà in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione.

2. È fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Regione.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Provvidenze
  • Enti locali
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Pubblica Amministrazione
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Finanza pubblica
  • Difesa suolo

Lombardia: contributi per la manutenzione urgente del territorio a favore dei piccoli comuni

A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Enti locali
  • Pianificazione del territorio
  • Pubblica Amministrazione
  • Urbanistica
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze

Abruzzo: contributi ai piccoli Comuni per la pianificazione urbanistica

A cura di:
  • Anna Petricca
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Enti locali
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Pubblica Amministrazione

Lombardia: contributi agli enti locali per la rimozione di manufatti contenenti amianto

A cura di:
  • Anna Petricca
  • Enti locali
  • Provvidenze
  • Impianti sportivi
  • Pubblica Amministrazione
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica

Puglia: contributi per il potenziamento del patrimonio impiantistico sportivo dei Comuni

A cura di:
  • Anna Petricca
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Enti locali
  • Pubblica Amministrazione
  • Energia e risparmio energetico

Calabria: contributi per l’efficienza energetica degli edifici pubblici nelle aree interne

È di oltre 21,4 milioni di euro lo stanziamento previsto dalla Regione Calabria per la realizzazione di interventi di efficientamento energetico negli edifici dei Comuni inseriti nella Strategia Regionale per le Aree Interne (SRAI). Gli interventi, che possono essere finanziati fino al 100% delle spese ammissibili, devono conseguire un risparmio di energia primaria non rinnovabile rispetto alla situazione ante intervento non inferiore al 20% per ciascun edificio oggetto di intervento. Il valore del contributo richiesto dovrà essere compreso tra 100 mila e 500 mila euro.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Inquinamento atmosferico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Specifiche tecniche uniformi per i veicoli a motore

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Inquinamento atmosferico

Emissioni veicoli - Obblighi di comunicazione dei costruttori

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico

Impianti di riscaldamento e condizionamento - Sistemi di automazione e controllo

  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Punti di ricarica edifici non residenziali

  • Energia e risparmio energetico
  • Norme tecniche
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali

Ecodesign sorgenti luminose e unità di alimentazione separate