FAST FIND : NR31188

Deliberaz. C.R. Calabria 31/03/2014, n. 392

Regolamento regionale di disciplina delle modalità di ripartizione dell’incentivo di cui all’articolo 92, commi 5 e 6, del D.Lgs. n. 163/2006.
Scarica il pdf completo
1198716 1200750
[Premessa]

Omissis



“IL CONSIGLIO REGIONALE

VISTA la proposta di provvedimento amministrativo n. 257/9 di iniziativa della Giunta regionale recante: "Regolamento regionale di disciplina delle modalità di ripartizione dell'incentivo di cui all'articolo 92, commi 5 e 6, del D.Lgs. n. 163/2006";

RILEVATO che la Giunta regionale con la deliberazione 5 agosto 2013, n. 284 ha revocato la

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198716 1200751
PARTE I - Disposizioni di carattere generale


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198716 1200752
Art. 1 - Finalità ed ambito di applicazione

1. Le disposizioni di cui al presente Regolamento disciplinano le modalità di ripartizione dell'incentivo di cui all'art. 92 del D.Lgs. 12 aprile 2006 n.163 R e successive modificazioni ed integrazioni.

2. Il presente Regolamento assume le modalità ed i criteri concordati, in data 16

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198716 1200753
Art. 2 - Conferimento degli incarichi

1. Gli incarichi relativi alle attività di cui all'articolo 92, commi 5-6 del Codice dei Contratti sono conferiti con provvedimento del "Dirigente ", intendendo nel seguito con tale termine il Dirigente Generale del Dipartimento cui afferisce l'intervento, ovvero, ove delegato, il Dirigente di Settore preposto alla struttura competente. Sono fatti salvi i casi di incarico conferito da organi sovra ordinati.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198716 1200754
Art. 3 - Responsabile del Procedimento

1. Ad integrazione delle funzioni e dei compiti attribuiti dalla normativa di settore, spettano al Responsabile del Procedimento i seguenti adempimenti connessi alle attività di cui

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198716 1200755
Art. 4 - Nomina del Gruppo di lavoro

1. Il Gruppo di lavoro è nominato dal Dirigente con proprio Decreto da notificare agli interessati.

2. All’interno del Gruppo di lavoro vengono individuati idonei soggetti, in funzione delle professionalità richieste dalla vigente normativa, della specializzazione e del grado di esperienza acquisiti, della tipologia e dell'importo dell'intervento.

3. Salvo i casi di affid

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198716 1200756
Art. 5 - Alta Sorveglianza

1. Nell'ambito del Gruppo di lavoro, nei casi di affidamento lavori a Contraente Generale (anche CG) (art. 162 comma 1 lettera g) del D.Lgs. n. 163/2006) o di Concessione di Lavori Pubblici (parte II, titolo III, capo II del D.Lgs. n. 163/2006) viene definita la Struttura di supporto al RUP per l'Alta Sorveglianza.

2. Di norma, la Struttura di supporto è così composta:

a) Segreteria del RUP, che verifica tutti gli atti da sottoporre alla firma

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198716 1200757
Art. 6 - Collaudo

1. Nei tempi e nei modi previsti dal Codice dei Contratti e dal relativo Regolamento di attuazione, il Dirigente di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198716 1200758
PARTE II - Incentivo di cui all'art. 92 - comma 5 del D.Lgs. n. 163/2006


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198716 1200759
Art. 7 - Base di calcolo dell'incentivo. Quadro Economico di riferimento. Economie

1. L'incentivo è calcolato nel limite massimo del 2% dell'importo posto a base di gara, comprensivo degli oneri della sicurezza. A tale importo va aggiunta la quota parte di somme a disposizione eventualmente previste per lavori da affidare separatamente dall'appalto principale o in economia, in ogni caso al netto dell'I.V.A.

2. Nel caso di redazione di periz

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198716 1200760
Art. 8 - Determinazione e riparto dell'incentivo

1. La percentuale di riferimento dell'incentivo è determinata dal Dirigente in base alle seguenti classi d'importo:



Importo a base di gara/Importo di perizia (comprensivo degli oneri per la sicurezza)

Percentuale di riferimento

a) fino ad € 1.000.000

2,0%

b) oltre € 1.000.000 e fino ad € 5.000.000

1,9%

c) oltre € 5.000.000 e fino ad € 25.000.000

1,8%

d) oltre € 25.000.000 e fino ad € 50.000.000

1,7%

e) oltre € 50.000.000

1,6%


2. Per interventi con importo a base di gara compreso tra quelli di cui alle lettere b), c), d), e) del precedente comma, è possibile incrementare le percentuali di riferimento ivi stabilite, fino al limite massimo del 2%, qualora venga attestata dal Responsabile del Procedimento almeno una delle seguenti fattispecie di complessità:

i. multidisciplinarità del progetto: ipotesi in cui alla redazione del progetto abbiano concor

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198716 1200761
Art. 9 - Ripartizione dell'incentivo in funzione dell'avanzamento delle attività

1. Viene statuito il diritto all'incentivo in funzione dell'avanzamento delle diverse attività ovvero la quota parte dell'incentivo corrispondente alle seguenti fasi procedurali:


Responsabile del Procedimento

Approvazione progettazione preliminare

8%

Approvazione progettazione definitiva

13%

Acquisizione pareri (Conferenza Servizi, Co.Te.R., ecc.)

6%

Approvazione progettazione esecutiva

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198716 1200762
PARTE III - Incentivo di cui all'art. 92 - comma 6 del D.Lgs. n. 163/2006


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198716 1200763
Art. 10 - Atti di pianificazione

1. L'incentivo relativo alla redazione di un generico atto di pianificazione, comunque denominato, viene determinato in misura pari al 30% del compenso professionale stabilito dalla normativa vigente e/o da specifici regolamenti per la redazione del medesimo atto. Solo gli atti di pianificazione collegati alla realizzazione di opere pubbliche sono suscettibili di erogazione degli incentivi previsti dal Codice dei Contratti pubblici.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198716 1200764
PARTE IV - Certificazione dei risultati e liquidazione dell'incentivo


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198716 1200765
Art. 11 - Certificazione dei risultati

1. Ai fini della liquidazione degli incentivi le attività sono considerate ultimate quando siano stati emanati:

a) il provvedimento di approvazione del progetto, per l'attività di progettazione;

b) i certificati di pagamento ed il provvedimento di approvazione degli atti di contabilità fin

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198716 1200766
Art. 12 - Disposizioni finanziarie

1. Gli oneri connessi con la liquidazione degli incentivi previsti dal presente Regolamento sono posti a carico del capitolo individuato per il finanziamento degli interventi.

2. Le spese sostenute per la predisposizione degli elaborati necessari alle varie attività rientrano:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198716 1200767
PARTE V - Disposizioni transitorie


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198716 1200768
Art. 13 - Disciplina del regime transitorio


1. Laddove siano state già impegnate contabilmente le relative risorse finanz

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Esecuzione dei lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Il collaudo tecnico amministrativo dei lavori pubblici

PREMESSA - FINALITÀ, OBBLIGO ED OGGETTO DEL COLLAUDO (Obbligo di collaudo e obbligo di verifica della regolare esecuzione dei lavori - Distinzione; Oggetto del collaudo) - ATTI PRELIMINARI AL COLLAUDO. AVVISO AI CREDITORI E NOMINA DELL’ORGANO DI COLLAUDO (Avviso per i soggetti che ritengono di avere subito danni da parte dell’esecutore; Nomina del collaudatore o della commissione di collaudo) - PROCEDIMENTO DI COLLAUDO (Consegna della documentazione al collaudatore (o alla commissione di collaudo); Sopralluoghi, prove e misurazioni; Termine per le operazioni di collaudo - Prolungamento dei lavori di collaudo oltre il termine assegnato; Confronto degli esiti delle operazioni di sopralluogo con i documenti contrattuali e i documenti contabili) - CERTIFICATO DI COLLAUDO E SUA APPROVAZIONE (Trasmissione del certificato all’esecutore - Osservazioni e richieste dell’esecutore; Trasmissione del certificato alla Stazione appaltante - Provvedimento di ammissione del collaudo o nuovo collaudo; Certificato di collaudo provvisorio e definitivo) - PAGAMENTO DEL SALDO A FRONTE DELLA RELATIVA POLIZZA FIDEIUSSORIA. SUCCESSIVO SVINCOLO DELLA POLIZZA - CONSEGNA DELL’OPERA PRIMA DEL COMPIMENTO DEL COLLAUDO - COLLAUDI IN CORSO D’OPERA (Tempistica e cadenza delle visite di collaudo; Documentazione da fornire al collaudatore o alla commissione di collaudo; Verbale della visita di collaudo in corso d’opera) - IL COLLAUDO TECNICO-AMMINISTRATIVO NEGLI APPALTI PRIVATI - RESPONSABILITÀ DEL/I COLLAUDATORE/I DI LAVORI OGGETTO DI CONTRATTI PUBBLICI - RESPONSABILITÀ PER OMESSO COLLAUDO - RESPONSABILITÀ PENALI.
A cura di:
  • Studio Groenlandia
  • Appalti e contratti pubblici

Quadro normativo in materia di appalti e contratti pubblici di lavori, servizi e forniture

IL CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI (D. LEG.VO 50/2016) (Emanazione del Codice e direttive europee; Entrata in vigore del Codice, abrogazioni, procedure in corso; Altre disposizioni già vigenti in base alla legge delega 11/2016; Successive modifiche al Codice dei contratti pubblici; Mappa temporale dei regimi giuridici applicabili) - FILOSOFIA DEL NUOVO CODICE E PROVVEDIMENTI ATTUATIVI (Principi cardine del Codice dei contratti pubblici; Provvedimenti attuativi, “soft law” vs. “hard law”) - GOVERNANCE DEL SETTORE DEI CONTRATTI PUBBLICI; La Cabina di regia per i contratti pubblici; Ruolo dell’ANAC nella governance dei contratti pubblici).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Avvisi e bandi di gara
  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Autorità di vigilanza

Indicazioni operative per il periodo transitorio di vigenza del D. Leg.vo 50/2016

COMUNICATI ANAC DI RIFERIMENTO - FATTISPECIE NELLE QUALI CONTINUANO AD APPLICARSI LE DISPOSIZIONI PREVIGENTI - ACQUISIZIONE DEL CIG - OBBLIGHI DI COMUNICAZIONE VERSO L’OSSERVATORIO - SEGNALAZIONI AL CASELLARIO INFORMATICO ED UTILIZZO DELL’AVCPASS (Casellario informatico; AVCPass; Comunicazioni da parte delle imprese all’Osservatorio) - ALTRI OBBLIGHI DI COMUNICAZIONE (Certificati di esecuzione dei lavori; Atti di programmazione e relativi alle procedure di affidamento) - ISCRIZIONI NEL CASELLARIO PER FALSE DICHIARAZIONI O FALSA DOCUMENTAZIONE PER ATTESTAZIONE SOA - SISTEMA UNICO DI QUALIFICAZIONE ESECUTORI LAVORI (Avvalimento nel sistema unico di qualificazione; Lavorazioni ricadenti nelle cosiddette “categorie variate”; Dimostrazione dei requisiti dell’idonea direzione tecnica; Periodo documentabile per la dimostrazione dei requisiti) - SEGNALAZIONI AL CASELLARIO INFORMATICO E ALTRI CHIARIMENTI VARI.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Pubblica Amministrazione
  • Appalti e contratti pubblici

Criteri ambientali minimi negli appalti pubblici (CAM)

IL PIANO D’AZIONE NAZIONALE PER IL GPP (PAN-GPP) - CRITERI AMBIENTALI MINIMI NEGLI APPALTI DI SERVIZI E FORNITURE (Obbligatorietà dei criteri ambientali minimi; Applicazione all’intero valore dell’appalto; Criteri ambientali minimi nell’offerta economicamente più vantaggiosa; Documentazione progettuale) - CAM IN VIGORE PER LE VARIE CATEGORIE DI SERVIZI E FORNITURE (Struttura dei decreti di approvazione dei CAM; Elenco completo dei CAM in vigore, risposte a FAQ e chiarimenti vari) - PUNTEGGI PREMIANTI PER UTILIZZO DI MATERIALI RICICLATI NEGLI APPALTI (Norme sulle azioni premianti per l’utilizzo di materiali riciclati negli appalti; Previsione di decreti attuativi; Previsioni già inserite nei decreti attuativi del PAN-GPP; Punteggi premianti stabiliti dal D.M. 24/05/2016).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Appalti e contratti pubblici
  • Soglie normativa comunitaria

Soglie comunitarie appalti pubblici di lavori, servizi e forniture e concessioni

REGOLAMENTI COMUNITARI DI RIFERIMENTO PER IL BIENNIO 2018-2019 - APPALTI NEI SETTORI ORDINARI (Soglie a partire dal 2020; Soglie (biennio 2018-2019); Soglie precedenti (dal 2012)) - APPALTI NEI SETTORI SPECIALI (Soglie a partire dal 2020; Soglie (biennio 2018-2019); Soglie precedenti (dal 2012)) - APPALTI NEI SETTORI DELLA DIFESA E DELLA SICUREZZA (Ambito applicativo; Soglie a partire dal 2020; Soglie (biennio 2018-2019); Soglie precedenti (dal 2012)) - CONCESSIONI (Soglie a partire dal 2020; Soglie (biennio 2018-2019); Soglie precedenti (dal 2012)).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Appalti e contratti pubblici
  • Disposizioni antimafia
  • Ordinamento giuridico e processuale

Informativa antimafia terreni agricoli che usufruiscono di fondi europei inferiori a 25.000 Euro

  • Appalti e contratti pubblici
  • Disciplina economica dei contratti pubblici

Accesso al Fondo per l'aggregazione degli acquisti di beni e servizi per l'anno 2019

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 15 milioni di Euro

  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Obbligo BIM nei progetti di qualsiasi importo

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di importo pari o superiore a 1 milione di Euro