FAST FIND : GP7284

Sent.C. Cass. 29/09/2005, n. 19047

50478 50478
1. Infortuni sul lavoro - Infortunio in itinere - Regime ante D.Lgs. 2000/38 - Indennizzabilità - Condizioni.
1. In tema di infortunio in itinere, nel regime previgente alla riforma adottata dal D.Lgs. 23 febbraio 2000 n. 38, perché si verificasse l'estensione della copertura assicurativa occorreva che il comportamento del lavoratore fosse giustificato da un'esigenza funzionale alla prestazione lavorativa, tale da legarla indissolubilmente all'attività di locomozione, posto che il suddetto infortunio meritava tutela nei limiti in cui l'assicurato non avesse aggravato, per suoi particolari motivi o esigenze personali, la condotta extralavorativa connessa alla prestazione per ragioni di tempo e di luogo, interrompendo così il collegamento che giustificava la copertura assicurativa. Inoltre il rischio elettivo, che ne escludeva l'indennizzabilità, postulava un maggior rigore valutativo, rispetto all'attività lavorativa diretta, ed implicava tutto ciò che, estraneo e non attinente all'attività lavorativa, fosse dovuto a scelta arbitraria del lavoratore che avesse volutamente creato, ed affrontato, in base a ragioni ed impulsi personali, una situazione diversa da quella inerente alla sua attività lavorativa e per nulla connessa ad essa. (Nella specie, la S. C. ha confermato la sentenza impugnata che aveva escluso l'indennizzabilità dell'infortunio occorso alla lavoratrice che aveva scelto l'uso del mezzo privato senza che ciò consentisse alcun significativo guadagno di tempo, anziché giovarsi dei mezzi di trasporto del servizio pubblico, con partenze in orario utile rispetto all'orario lavorativo di inizio, costituendo l'uso del mezzo privato - nel mese di gennaio, in un tratto collinare tortuoso e pericoloso, caratterizzato da asfalto ghiacciato e nebbia - una scelta imprudente che aveva aggravato, in maniera notevole, il rischio del tragitto abitazione-luogo di lavori, senza che vi fosse cogente necessità).


[D.P.R. 30 giugno 1965 n. 1124, art. 2 (n); R D.Lgs. 23 febbraio 2000 n. 38 (n)] [R=DPR3800]

Dalla redazione

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

I concorsi di progettazione e di idee negli appalti pubblici

A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Edilizia scolastica

Finanziamenti per la costruzione di scuole innovative nei comuni con meno di 5.000 abitanti

A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Provvidenze
  • Edilizia scolastica
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica

Finanziamenti per messa in sicurezza di palestre e mense scolastiche

A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica

Finanziamenti alle città per interventi di adattamento ai cambiamenti climatici

A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Edilizia scolastica
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico
  • Edilizia e immobili

Finanziamenti per interventi di efficienza energetica e risparmio idrico su edifici pubblici

A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Norme tecniche
  • Macchine e prodotti industriali
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Ecodesign apparecchi di refrigerazione

  • Inquinamento atmosferico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Specifiche tecniche uniformi per i veicoli a motore

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico

Impianti di riscaldamento e condizionamento - Sistemi di automazione e controllo

  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Punti di ricarica edifici non residenziali