FAST FIND : GP5553

Sent.C. Stato 14/01/2002, n. 157

48747 48747
1. Appalti ll.pp. - Gara - Offerte anomale - Verifica - Criterio analitico - Anche per appalto a corpo. 2. Appalti ll.pp. - Gara - Offerte anomale - Verifica - Procedimento - Avviso dell'inizio - Esclusione. 3. Appalti ll.pp. - Gara - Offerte anomale - Esclusione illegittima - Conseguente risarcimento del danno - Condizioni.
1. In una gara d'appalto di lavori pubblici, alla verifica di un'offerta forse anomala si deve procedere con criterio analitico esaminandone le singole componenti per valutare se la loro anomalia comporti quella dell'offerta nel suo complesso; questa regola va applicata anche per gli appalti a corpo, per i quali appunto devono verificarsi le singole voci dalle quali si ricava l'offerta a corpo. 2. In una gara d'appalto di lavori pubblici, l'esclusione di un'offerta ritenuta anomala non deve essere preceduta dall'avviso dell'inizio del relativo procedimento; questo infatti si inserisce nel procedimento della gara. 3. In caso di annullamento giudiziale dell'esclusione di un'offerta anomala da una gara d'appalto di lavori pubblici può essere dovuto, se provato, il risarcimento del danno derivato dalla perdita della chance di vittoria.

Sulla verifica delle offerte anomale ved. in particolare la C. giust. CEE 27 novembre 2001 n. 285-286/99R, la quale stabilisce due regole fondamentali: a) divieto agli Stati membri di emanare disposizioni che prescrivano l'esclusione d'ufficio, dalle gare d'appalto di lavori pubblici, di talune offerte in base ad un criterio matematico; b) obbligo di mettere tutte le imprese sospettate di avere presentato un'offerta anormalmente bassa in condizioni di sostenere le proprie ragioni e di presentare ogni giustificazione; soltanto dopo avere assolto tale obbligo la P.A. appaltante può decidere sulla anomalia delle offerte.

Dalla redazione

  • Agevolazioni
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Edilizia residenziale
  • Provvidenze

Finanziamenti per la rigenerazione urbana e la qualità dell'abitare

Con Decreto del Ministero delle infrastrutture e trasporti vengono stabiliti termini, contenuti e modalità di presentazione delle proposte per accedere ai finanziamenti finalizzati a riqualificare e incrementare il patrimonio destinato all'edilizia residenziale sociale, a rigenerare il tessuto socio-economico, a incrementare l'accessibilità, la sicurezza dei luoghi e la rifunzionalizzazione di spazi e immobili pubblici. Le risorse stanziate ammontano a 853,81 milioni di euro (dal 2020 al 2033).
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Edilizia scolastica
  • Amianto - Dismissione e bonifica

Lombardia: 16 milioni per rimuovere l'amianto dalle scuole

Ammonta a 16 milioni la dotazione finanziaria del bando della Regione Lombardia per gli interventi di bonifica dell'amianto e ripristino negli edifici scolastici di proprietà degli enti locali. Gli interventi finalizzati alla rimozione dell'amianto dalle scuole e relative pertinenze devono avere un valore minimo di 50.000,00 euro e un valore massimo di 3.000.000 euro. Gli interventi saranno finanziati al 100% delle spese ammesse.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Impiantistica
  • Sicurezza
  • Barriere architettoniche
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Locali di pubblico spettacolo
  • Provvidenze

Sicilia: contributi per il miglioramento e la riqualificazione delle sale cinematografiche

L'Avviso pubblico disciplina la concessione di contributi a sostegno della realizzazione di progetti volti al miglioramento e alla qualificazione delle sale cinematografiche in Sicilia. La misura prevede 5 milioni di euro per la concessione di contributi a fondo perduto in una percentuale che varia dal 70 a 100% delle spese ritenute ammissibili.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Protezione civile
  • Fisco e Previdenza
  • Imposte sul reddito
  • Imprese
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Calamità
  • Calamità/Terremoti
  • Provvidenze
  • Previdenza professionale

Le misure introdotte dal D.L. 104/2020 (c.d. “Decreto Agosto”)

Analisi delle disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nel Decreto Agosto (D.L. 14/08/2020, n. 104, convertito in legge dalla L. 13/10/2020, n. 126), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale
  • Inquinamento atmosferico

Finanziamento di interventi di riforestazione nelle città metropolitane

Con Decreto del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, vengono stabilite le modalità per la progettazione degli interventi e il riparto delle risorse per i finanziamenti del programma sperimentale per la creazione di foreste urbane e periurbane nelle città metropolitane. Le risorse stanziate ammontano a 15 milioni di euro per ciascuno degli anni 2020 e 2021.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Accesso al Fondo per l'aggregazione degli acquisti di beni e servizi per l'anno 2020

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale

Bando Horizon 2020 sul Green deal europeo

  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Impianti di riscaldamento e condizionamento - Sistemi di automazione e controllo