FAST FIND : NN15437

Ord. P.C.M. 19/09/2016, n. 394

Ulteriori interventi urgenti di protezione civile conseguenti all'eccezionale evento sismico che ha colpito il territorio delle Regioni Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo il 24 agosto 2016. (Ordinanza n. 394).
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- Ord. P.C.M. 10/10/2016, n. 399
- D.L. 17/10/2016, n. 189
- Ord. P.C.M. 22/01/2017, n. 436
- D.L. 17/10/2016, n. 189 (L. 15/12/2016, n. 229)
- Ord. P.C.M. 29/11/2016, n. 418
- Ord. P.C.M. 15/06/2017, n. 460
Scarica il pdf completo
3063557 3925611
[Premessa]



IL CAPO DEL DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE


Visto l’art. 5 della legge 24 febbraio 1992, n. 225 R;

Visto l’art. 107 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112 R;

Visto il decreto-legge 7 settembre 2001, n. 343 R, convertito, con modificazioni, dalla legge 9

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3063557 3925612
Art. 1. - Realizzazione delle strutture abitative di emergenza

1. Le Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria, nei rispettivi ambiti territoriali, sono individuate quali soggetti attuatori per la realizzazione delle strutture abitative di emergenza (S.A.E.) N1 N5 di cui all’accordo quadro approvato con decreto del Capo del dipartimento della protezione civile n. 1239 del 25

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3063557 3925613
Art. 2. - Strutture temporanee ad usi pubblici

1. Al fine di assicurare la realizzazione degli interventi finalizzati a garantire, in modalità temporanea e transitoria, la continuità dei preesistenti servizi pubbli

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3063557 3925614
Art. 3. - Soggetto attuatore per il monitoraggio delle attività per la realizzazione delle strutture abitative di emergenza e delle strutture temporanee ad usi pubblici e per la realizzazione degli interventi connessi di competenza statale

1. Il Capo del dipartimento della protezione civile assicura il monitoraggio ed il coordinamento delle attività di cui agli articoli 1 e 2 della presente ordinanza, anche ai fini dell’attivazione delle procedure di vigilanza collaborativa da parte dell’Autorità nazionale anticorruzione previste dalla lettera h) del comma 3 dell’art. 213 del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 R.

2. Per le finalità di cui al comma 1, il dott. Marco Guardabassi, dirigente del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, è individuato quale soggetto attuatore, nel quadro del più generale coordinamento e del modello operativo di cui agli articoli 1 e 2 dell’ordinanza n. 388/2016 R, e provvede:

a) al monitoraggio dell’attuazione delle attività di cui all’art. 1 della presente ordinanza e di quelle volte alla realizzazione delle strutture di cui alla successiva lettera b) ;

b) al coordinamento dei fabbisogni per le strutture ad usi pubblici definiti all’art. 2 della presente ordinanza con i possibili soggetti attuatori e con riferimento a idonee soluzioni tecniche di natura temporanea o transitoria, in raccordo con i comuni e le regioni, anche in relazione agli interventi da realizzare, in tutto o in parte, mediante donazioni;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3063557 3925615
Art. 4. - Misure volte ad assicurare l’assistenza alle popolazioni in forma transitoria

N3

1. Nell’ambito del coordinamento di cui all’art. 1 dell’ordinanza n. 388/2016

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3063557 3925616
Art. 5. - Disposizioni concernenti il decreto legislativo n. 50/2016 per attività e interventi urgenti

1. Al fine di assicurare la necessaria tempestività d’azione, i soggetti di cui all’art. 1, comma 1, dell’ordinanza n. 388 del 26 agosto 2016 R, nel rispetto dei principi generali dell’ordinamento giuridico, della direttiva del Consiglio dei ministri del 22 ottobre 2004 e dei vincoli derivanti dall’ordinamento comunitario, nonché dalle disposizioni di cui all’art. 163 del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 R, possono, sulla base di apposita motivazione, provvedere in deroga alle disposizioni del medesimo decreto legislativo n. 50/2016, come specificato nel presente articolo e per la realizzazione delle seguenti attività:

a) allestimento e gestione delle aree di accoglienza e ricovero della popolazione interessata dall’evento, nonché attività di assistenza e soccorso alle persone;

b) attuazione dell’accordo quadro di fornitura delle Strutture abitative d’emergenza (S.A.E.) e degli ulteriori accordi quadro stipulati per la gestione dell’emergenza;

c) affidamento ed esecuzione dei servizi tecnici e dei lavori connessi alle opere di urbanizzazione delle S.A.E. e delle altre strutture temporanee prefabbricate ad usi pubblici e sociali;

d) acquisizione di beni e servizi finalizzati alla realizzazione delle opere provvisionali.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3063557 3925617
Art. 6. - Pianificazione degli interventi per finalità sociali e per la continuità delle attività economiche e produttive

1. Le Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria, d’intesa con i Comuni, con riferimento ai rispettivi territori

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3063557 3925618
Art. 7. - Disposizioni urgenti concernenti l’attuazione del riordino organizzativo del Dipartimento della protezione civile della Presidenza del Consiglio dei ministri di cui al decreto del segretario generale della Presidenza del Consiglio dei ministri del 10 agosto 2016

1. In considerazione del diretto impegno del Dipartimento della protezione civile della Presidenza del Consiglio dei ministri nel coordinamento delle attività in corso a seguito degli eventi sismici di cui in premessa, i termini per l’attuazione del riordino organizzativo del medesimo Dipartimento disciplinato dal decreto del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3063557 3925619
Art. 8. - Integrazioni all’art. 5 dell’ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile del 6 settembre 2016, n. 392

1. All’art. 5, comma 7, secondo periodo, dell’Ordinanza del Capo del Dipartimento della pr

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3063557 3925620
Art. 9. - Ulteriori disposizioni volte a garantire la piena operatività e partecipazione dei comuni

1. L’Associazione nazionale comuni italiani “, delle città metropolitane e delle Unioni di comuni” N8 (Anci) provvede a coordinare la partecipazione dei comuni italiani, non direttamente interessati dall’evento sismico in premessa, alle attività volte a fronteggiare il medesimo evento calamitoso. A tal fine, l’Anci assicura la presenza, presso la

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3063557 3925621
Art. 10. - Interventi urgenti in materia sanitaria

1. In relazione al grave disagio socio economico derivante dagli eventi sismici di cu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3063557 3925622
Art. 11. - Disposizioni in materia di raccolta e trasporto del materiale contenente amianto derivante dal crollo parziale o totale degli edifici

1. I materiali di cui all’art. 3, comma 1, dell’ordinanza n. 391/2016 R nei quali si rinvenga, a seguito di ispezione visiva, la presenza di amianto dovranno essere gestiti secondo le indicazioni di cui ai commi 2, 3 e 4 del presente articolo.

2. I materiali di cui al comma 1, oppure i materiali di cui all’art. 3, comma 5, dell’ordinanza 391/16 R, nella fase di raccolta, non dovranno essere movimentati, ma andranno perimetrat

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3063557 3925623
Art. 12. - Ulteriori disposizioni in materia di raccolta e trasporto del materiale derivante dal crollo parziale o totale degli edifici

1. Ai fini dei conseguenti adempimenti amministrativi, il produttore dei materiali di cui alla ordinanza n. 391/2016 R è il comune di origine dei materiali stessi, in deroga all’art. 183, comma 1, lettera f), del decreto legislativo 3 aprile 2006

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3063557 3925624
Art. 13. - Disposizione per il personale delle forze di Polizia

1. Al personale appartenente alle forze di polizia, ivi compreso il personale con qualifica dirigenziale, non si applica quanto previsto dai commi 1, 2 e 3 dell’art. 5 dell’ordinanza n. 392/2016 R.

2. Al personale di cui al comma 1 direttamente impieg

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3063557 3925625
Art. 14. - Verifiche geologico-tecniche sul territorio

N6

1. Al fine di favorire l’ur

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3063557 3925626
Art. 15. - Disposizioni finanziarie

1. Alle misure disciplinate nella presente ordinanza, nel quadro di quanto previsto ai sensi dell’art. 1, comma 3, dell’ordinanza n. 388/2016 R, si provvede a valere sulle ri

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Terremoto Ischia 2017
  • Appalti e contratti pubblici
  • Calamità/Terremoti
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Alluvione Veneto ed Emilia Romagna 2014
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Fisco e Previdenza
  • Imposte indirette
  • Compravendita e locazione
  • Imposte sul reddito
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Protezione civile
  • Rifiuti

La Legge di bilancio 2018 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di bilancio 2018 (L. 27 dicembre 2017, n. 205), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Finanza pubblica
  • Fisco e Previdenza
  • Energia e risparmio energetico
  • Edilizia e immobili
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Servizi pubblici locali
  • Edilizia scolastica
  • Impianti sportivi
  • Urbanistica
  • Pubblica Amministrazione
  • Protezione civile
  • Professioni
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Pianificazione del territorio
  • Marchi, brevetti e proprietà industriale
  • Mediazione civile e commerciale
  • Ordinamento giuridico e processuale
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Fonti alternative
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Disposizioni antimafia
  • Imposte indirette
  • Compravendita e locazione
  • Lavoro e pensioni
  • Imposte sul reddito
  • Partenariato pubblico privato
  • DURC
  • Appalti e contratti pubblici
  • Enti locali
  • Calamità/Terremoti
  • Compravendite e locazioni immobiliari

Il D.L. 50/2017 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nel D.L. 24/04/2017, n. 50 (c.d. “manovrina correttiva” convertito in legge dalla L. 21/06/2017, n. 96), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Alfonso Mancini
  • Protezione civile
  • Calamità/Terremoti
  • Calamità
  • Imprese
  • Finanza pubblica
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Provvidenze

Umbria: sostegno alle imprese danneggiate dagli eventi sismici

L'avviso prevede il finanziamento degli investimenti delle imprese di tutti i settori produttivi ubicate o che si localizzano in uno dei Comuni umbri maggiormente colpiti dagli eventi sismici del 2016-2017. La dotazione prevista ammonta a 4 milioni e 900 mila euro. I contributi sono a fondo perduto e l’importo minimo è pari a euro 20.000,00 mentre l’importo massimo è pari ad euro 1.500.000,00.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Calamità/Terremoti
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Ordinamento giuridico e processuale
  • Protezione civile
  • Pubblica Amministrazione
  • Fisco e Previdenza
  • Imposte indirette
  • Lavoro e pensioni
  • Imposte sul reddito

Sisma centro Italia 2016: scadenzario sospensione dei termini per adempimenti tributari, previdenziali e vari

Catasto dei rifiuti, comunicazioni ambientali e MUD - Rate mutui, finanziamenti e contratti di leasing - Sospensione pagamento utenze e fatture varie - Esenzione imposta di bollo istanze verso la P.A. - Sospensione termini adempimenti contributivi e assicurativi - Sospensione atti di pagamento e riscossione - Sospensione versamenti e adempimenti tributari - Sospensione versamenti sostituti d’imposta - Sospensione dei termini processuali - Obblighi di pubblicazione in materia di anticorruzione e trasparenza - Adempimenti connessi alle attività dell'ISTAT.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Protezione civile
  • Calamità
  • Calamità/Terremoti
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Imprese

Contributi per le imprese dei territori del centro Italia colpiti dagli eventi sismici del 2016 e 2017

Concessione di contributi in favore delle imprese localizzate nelle regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria colpite dagli eventi sismici del 2016 e del 2017. Le agevolazioni, quantificate in 33 milioni di euro per l'anno 2017, 13 milioni di euro per l'anno 2018 e 5 milioni di euro per l’anno 2019, sono finalizzate alla prosecuzione dell’attività ed alla ripresa produttiva delle imprese.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Calamità
  • Calamità/Terremoti
  • Imprese
  • Finanza pubblica
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Provvidenze
  • Protezione civile

Termini di pagamento utenze e fatture varie comuni colpiti dal sisma di agosto 2016 (soggetti con fabbricato inagibile)

  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Protezione civile
  • Calamità/Terremoti

Sisma centro Italia 2016: ripresa versamenti tributari (persone fisiche)

  • Provvidenze
  • Imprese
  • Finanza pubblica
  • Protezione civile
  • Calamità
  • Calamità/Terremoti
  • Terremoto Centro Italia 2016

Esenzione Imposta di bollo istanze verso la P.A. comuni colpiti dal sisma 2016