Il DPCM del 12 maggio 2011 (Termini per l'effettuazione dei versamenti per l'anno 2011) all’articolo 1, comma 1, stabilisce che “Le persone fisiche tenute, entro il 16 giugno 2011, ai versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi e da quelle in materia di imposta regionale sulle attività produttive, nonché al versamento in acconto dell'imposta sostitutiva, operata nella forma della cedolare secca, di cui all'articolo 3 del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23, effettuano i predetti versamenti:

a) entro il 6 luglio 2011, senza alcuna maggiorazione;

b) dal 7 luglio 2011 al 5 agosto 2011, maggiorando le somme da versare dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo.”.

Al successivo art. 3 (Adempimenti fiscali e versamenti che hanno scadenza nel periodo 1° agosto – 20 agosto 2011) prevede che “1. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 ed il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione.

2. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.”.

Dalla redazione

Emergenza sanitaria coronavirus: rassegna stampa per professionisti e imprese

Rassegna dei principali articoli della stampa specializzata su: CONTRATTI PUBBLICI, CANTIERI, SICUREZZA (Contratti pubblici; Lavori e cantieri; Sicurezza sul lavoro) - INCENTIVI E AGEVOLAZIONI (Mutui; Contributi e incentivi a lavoratori autonomi e professionisti; Contributi a lavoratori dipendenti e CIG; Locazioni; Fisco, sospensione adempimenti e versamenti; Regolarità contributiva e DURC) - VARIE (Condominio; Sospensione procedimenti e processi; Rinvio scadenze ambientali; Adempimento nei contratti privati; Privacy).
  • Fisco e Previdenza

Scadenzario fiscale termini rinviati o sospesi per l’emergenza Coronavirus

TABELLA RIEPILOGATIVA - SOSPENSIONE TERMINI DAL 21/02/2020 NELLE PRIME “ZONE ROSSE” - SOSPENSIONE DAL 02/03/2020 PER LE CATEGORIE DI SOGGETTI PIÙ COLPITE - SOSPENSIONE ADEMPIMENTI PER TUTTI I CONTRIBUENTI DAL 08/03/2020.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Imprese
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze

Abruzzo: sostegno alle mPMI per investimenti in macchinari e impianti

Rilancio della propensione agli investimenti del sistema produttivo abruzzese attraverso un consolidamento delle realtà esistenti e ad un rinnovamento della base produttiva, garantendo aiuti per investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili e per processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale per quasi tutti i codici Ateco. È l'obiettivo dell'Avviso emanato in attuazione dell’Asse Prioritario III "Competitività del sistema produttivo”, al fine di promuovere la competitività delle piccole e medie imprese, Azione 3.1.1 del POR FESR 2014 - 2020 della Regione Abruzzo".
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Calamità/Terremoti
  • Protezione civile

Coronavirus (Covid-19) - Tutti i provvedimenti

Tutti i provvedimenti emanati per fronteggiare l’emergenza sanitaria (Coronavirus Covid-19): STATO DI EMERGENZA - DECRETI LEGGE - DECRETI E DELIBERE DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO - ORDINANZE DI PROTEZIONE CIVILE - ORDINANZE DEL MINISTERO DELLA SALUTE - PROVVEDIMENTI DI MINISTERI E AMMINISTRAZIONI (Ministero dell’economia e finanze e Agenzia delle entrate; Ministero del lavoro; Ministero dello svilupppo economico) - PROVVEDIMENTI DELL’ANAC.
  • Provvidenze
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Appalti e contratti pubblici
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Beni culturali e paesaggio

Finanziamento per la valorizzazione di borghi e centri storici nel sud d’Italia

Vengono finanziati interventi per il rafforzamento dell’attrattività dei borghi e dei centri storici di piccola e media dimensione nei comuni delle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, attraverso il restauro e recupero di spazi urbani, edifici storici o culturali. La dotazione finanziaria complessiva è di 30 milioni di euro.
A cura di:
  • Emanuela Greco