FAST FIND : AR1781

Ultimo aggiornamento
15/07/2021

La discounted cash flow analysis

La Discounted Cash Flow Analysis (in breve D.C.F.A.) o anche analisi dei flussi di cassa attualizzati rappresenta, nell’ambito delle competenze del valutatore immobiliare di tipo avanzato, un formidabile strumento per individuare la convenienza economica di un investimento immobiliare mettendosi al riparo da spiacevoli conseguenze derivanti da scelte improvvisate o, peggio, azzardate o persino derivanti da bias cognitivi rispetto al mercato reale degli immobili. Si tratta di un metodo consolidato, il quale concede al tecnico di adoperarsi anche in prima persona nell’intrapresa di operazioni volte alla creazione di valore immobiliare oppure, in ogni qual modo, diventare un consulente (quasi) infallibile nel campo degli investimenti immobiliari.
A cura di:
  • Graziano Castello

Dalla redazione

  • Catasto e registri immobiliari
  • Compravendita e locazione
  • Edilizia e immobili

Il riesame della valutazione immobiliare

Con l’introduzione della Norma UNI 11558/14, della Norma UNI 11612/16 e delle linee guida dell’ABI per la valutazione degli immobili in garanzia delle esposizioni creditizie, oltre naturalmente la Direttiva 2014/17/EU dell'Unione Europea e il Decreto Legislativo n. 72 del 21 aprile 2016, gli standard internazionali di stima sono diventati una realtà in pratica cogente anche nel nostro paese. Il controllo della loro effettiva applicazione da parte dei periti è stato demandato, sino a oggi con scarso successo pratico, alle banche. A latere esiste però uno strumento operativo il cui approfondimento e la costante applicazione potrebbe innescare una veloce penetrazione nel nostro paese dell’uso degli standard, oggi ignorato o disatteso da oltre il 90% dei valutatori immobiliari: il riesame della valutazione immobiliare.
A cura di:
  • Graziano Castello
  • Compravendita e locazione
  • Catasto e registri immobiliari
  • Edilizia e immobili

Le basi scientifiche della valutazione immobiliare

L’applicazione degli standard internazionali di stima presuppongono una procedura di valutazione – da parte del perito incaricato – di carattere oggettivo, inattaccabile di fronte a qualsiasi contestazione e accusa di soggettività. Perché ciò accada è necessario, appunto, che siano seguiti degli standard, vale a dire delle norme procedurali oggettive universalmente riconosciute e uguali per tutti
A cura di:
  • Graziano Castello
  • Edilizia e immobili
  • Compravendita e locazione
  • Catasto e registri immobiliari

Il valutatore immobiliare di livello avanzato ai sensi della norma UNI 11558 e la prassi UNI PdR 19/2016

Sia la Norma UNI 11558:2014 che l’UNI PdR 19:2016 prevedono, per quanto attiene la certificazione del Valutatore Immobiliare, due livelli distinti di competenza in materia: il valutatore di livello base e il valutatore di livello avanzato. La differenza tra i due livelli viene sostanzialmente stabilita – dalle predette norme – su un discrimine di mera conoscenza dei metodi di stima. Il valutatore base è tenuto a conoscere i metodi di valutazione basati sul confronto di mercato, sulla capitalizzazione diretta e sul criterio del costo, mentre il valutatore avanzato è tenuto a conoscere tutti i metodi di stima (compresi, quindi, quello del valutatore base) inclusi i metodi definibili come “complessi”.
A cura di:
  • Graziano Castello
  • Edilizia e immobili
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Compravendita e locazione
  • Catasto e registri immobiliari
  • Fisco e Previdenza

Il paradosso della stima: riflessioni sulla valutazione immobiliare secondo gli IVS

Quarto contributo dedicato al tema delle valutazioni immobiliari, illustra la riflessione per una migliore comprensione della valutazione immobiliare condotta secondo gli IVS, sugli errori più comuni nella scelta dei valori immobiliari e degli altri dati necessari per l’esecuzione delle stime sia secondo il metodo classico o il metodo expertise e sia in maniera conforme agli standard.
A cura di:
  • Graziano Castello

Dalle Aziende

  • Norme tecniche
  • Materiali e prodotti da costruzione
  • Edilizia residenziale
  • Edilizia e immobili

Superbonus 110%: soluzioni POROTON® per murature senza cappotto

Le soluzioni costruttive POROTON® ad elevate prestazioni termiche consentono di realizzare murature portanti o di tamponatura in grado di soddisfare tutti i requisiti richiesti per l’applicazione del Superbonus 110%, senza ricorrere al rivestimento a cappotto e rispondendo a tutte le esigenze di committenti e progettisti.

BricsCAD: non un clone ma molto di più

La migliore alternativa ai più comuni CAD che non rinuncia alla qualità
  • Norme tecniche
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Informatica

Da REVIT® a CDS WIN

A partire dalla release 2021 i software STS sono stati notevolmente potenziati al fine di rendere possibile l’import integrale di tutta la progettazione eseguita in Revit® all’interno degli applicativi STS. A tal scopo, ad esempio, è stato sviluppato un plug-in che permette di impostare all’interno di Revit tutti i comandi presenti nell’input per Impalcati del CDS Win.
  • Norme tecniche
  • Informatica
  • Costruzioni
  • Costruzioni in zone sismiche

Soft.Lab al SAIE Bari per sostenere la ripartenza del mondo delle costruzioni

Dal 7 al 9 ottobre 2021 presso la Fiera del Levante di Bari, la software house che ha dato i natali allo SPACE, il programma che ha rivoluzionato l’approccio del calcolo strutturale in Italia, presenta numerose novità, tra nuovi software ed eventi esclusivi.
  • Edilizia e immobili
  • Catasto e registri immobiliari

ACTACOMP - Sistema di computo, controllo, contabilità e gestione dei cantieri

ACTACOMP offre un nuovo approccio alla redazione dei computi metrici e al controllo e alla gestione dei cantieri con moltissime nuove funzioni e procedure, potenti e complete ma nello stesso tempo semplici da utilizzare.
  • Norme tecniche
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Agevolazioni
  • Edilizia e immobili
  • Materiali e prodotti da costruzione

Il cappotto termico deve essere antincendio? Attenzione alla normativa in vigore!

Il cappotto termico deve essere antincendio? Per qualcuno è tuttora una lecita domanda, anche se, alla luce degli spiacevoli accadimenti degli ultimi anni causati o favoriti da isolanti termici combustibili dovrebbe essere ormai una decisa affermazione.
  • Informatica

Sismicad si evolve con Revit anche nell’acciaio

La progettazione strutturale in generale, e degli edifici in particolare, non può considerarsi avulsa da altre discipline e l’esigenza di condivisione di informazioni tra diversi settori tecnologici è imprescindibile, indipendentemente dal fatto che per una commessa siano richiesti contrattualmente requisiti BIM.
  • Informatica

Convention ACCA 2021, in arrivo la nuova edizione del grande evento dedicato ai professionisti dell’AEC

Dal 16 al 19 novembre approfondimenti e soluzioni su una serie di questioni importanti e impegnative che architetti, ingegneri, geometri e tecnici dell’edilizia devono affrontare oggi.