FAST FIND : NN10251

L. 18/03/1926, n. 562

Conversione in legge, con approvazione complessiva, di decreti luogotenenziali e regi aventi per oggetto argomenti diversi.
Scarica il pdf completo
62492 362051
[Premessa]


Articolo unico.


Salvi gli effetti dei provvedimenti di modifica o di revoca adottati in virtù di delegazioni di poteri legislativi, sono convertiti in legge i decreti luogotenenziali ed i decreti-legge indicati nella tabella A annessa alla presente legge.

Inoltre sono apportate le seguenti modifiche ai due decreti-legge sottoindicati:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
62492 362052
Annesso ATabella A.


Presidenza del consiglio dei ministri

3 ottobre 1919, n. 1792, concernente modificazioni alla dotazione della corona e riordinamento del patrimonio artistico nazionale.

11 maggio 1920, n. 614, contenente le norme per il trasferimento dal Ministero dell'istruzione pubblica al comune di Milano dell'assegnazione in uso del palazzo reale di quella città.

18 giugno 1922, n. 905, col quale l'assegnazione in uso del palazzo reale di Genova viene trasferita dal Ministero della pubblica istruzione (sottosegretariato per le antichità e belle arti) al comune di Genova.

1 maggio 1924, n. 873, riguardante il mantenimento in funzione degli organi e degli uffici dei soppressi ministeri delle poste e dei telegrafi e commissariato per la marina mercantile fino all'ordinamento definitivo del nuovo Ministero delle comunicazioni.

19 giugno 1924, n. 1125, sul credito agrario fondiario agli invalidi di guerra rurali.

4 agosto 1924, n. 1292, che approva il nuovo ordinamento della milizia volontaria per la sicurezza nazionale.

4 maggio 1925, n. 803, concernente provvedimenti economici a favore del personale addetto in servizio permanente presso i comandi superiori della milizia volontaria sicurezza nazionale.

14 giugno 1925, n. 1303, relativo al funzionamento della milizia portuaria per la sicurezza nazionale.

25 giugno 1925, n. 1083, relativo alla assegnazione in proprietà all'ordine mauriziano della real palazzina di stupinigi con gli annessi giardini e dipendenze.

7 agosto 1925, n. 1616, norme per l'ordinamento e per i collaudi dei materiali elettrici da servire per le amministrazioni dello stato.

23 ottobre 1925, n. 2068, relativo al conferimento delle funzioni del grado superiore agli ufficiali della milizia volontaria sicurezza nazionale in servizio permanente.

19 novembre 1925, n. 2015. ordine delle precedenze fra i diversi ministeri.


Ministero degli affari esteri

11 marzo 1923, n. 782, concernente l'approvazione della convenzione di emigrazione e lavoro fra l'Italia e il brasile, firmata l'8 ottobre 1921.

29 marzo 1923, n. 1429. esecuzione della convenzione adottata dalla conferenza della organizzazione internazionale del lavoro della società delle nazioni di Washington circa la limitazione del numero delle ore di lavoro negli stabilimenti industriali.

31 ottobre 1923, n. 2495, col quale si dà piena ed intera esecuzione alla convenzione fra l'Italia ed altri stati, firmata a Sevres il 6 ottobre 1921, che modifica la convenzione ed il regolamento stipulati a Parigi il 20 maggio 1875 per l'unificazione internazionale ed il perfezionamento del sistema metrico.

31 ottobre 1923, n. 2564, con il quale è data piena ed intera esecuzione all'accordo stipulato a Parigi il 25 maggio 1923 fra i governi d'Italia, di gran Bretagna, di Francia e del Belgio, da una parte, ed il governo degli stati uniti d'America, dall'altra, per il rimborso delle spese di occupazione degli stati uniti in Renania.

13 dicembre 1923, n. 3154, col quale si dà esecuzione ai seguenti accordi conclusi a Roma il 6 aprile 1922:

a) accordo fra l'Austria e l'Italia relativo ai debiti e crediti e protocollo addizionale concernente la compagnia di assicurazione l' “ancre”;

b) accordo fra l'Italia ed il regno dei Serbi-Croati-Sloveni relativo ai debiti e crediti;

c) accordo fra l'Italia e la Polonia, relativo a debiti e crediti;

13 dicembre 1923, n. 3155, col quale si dà esecuzione ai seguenti accordi conclusi a Roma il 6 aprile 1922:

a) accordo speciale fra il regio governo d'Italia e la banca centrale delle casse di risparmio tedesche di Vienna;

b) accordo speciale fra il regio governo d'Italia ed il credito fondiario d'Austria.

13 dicembre 1923, n. 3156, col quale si dà esecuzione all'accordo concluso a Roma il 6 aprile 1922 fra l'Italia, l'Austria e l'Ungheria relativo ai debiti amministrativi.

13 marzo 1924, n. 529, col quale è data esecuzione agli accordi Italo-Francesi relativi al regime doganale delle sete e delle seterie.

20 marzo 1924, n. 585. Approvazione della convenzione relativa all'età per l'ammissione dei fanciulli al lavoro agricolo.

20 marzo 1924, n. 586. Approvazione della convenzione relativa all'età minima per l'ammissione dei fanciulli al lavoro di bordo come carbonai e fuochisti.

20 marzo 1924, n. 587. Approvazione della convenzione relativa alla visita medica obbligatoria dei fanciulli e degli adolescenti occupati a bordo delle navi.

20 marzo 1924, n. 588. Approvazione della convenzione relativa al collocamento dei marinai.

20 marzo 1924, n. 589. Approvazione della convenzione relativa all'età minima per l'ammissione dei fanciulli al lavoro industriale.

20 marzo 1924, n. 590. Approvazione della convenzione relativa all'indennità di disoccupazione in caso di perdita della nave per naufragio.

20 marzo 1924, n. 591. Approvazione della convenzione relativa all'età minima per l'ammissione dei fanciulli al lavoro marittimo.

20 marzo 1924, n. 592. Approvazione della convenzione relativa all'impiego della biacca nella pittura.

24 aprile 1924, n. 815, col quale si dà esecuzione al protocollo firmato a Roma il 6 aprile 1922 dall'Italia e dall'Austria relativo ad una convenzione riguardante l'istituto ipotecario provinciale di Insbruck.

28 agosto 1924, n. 1354, col quale si dà esecuzione alla convenzione fra l'Italia ed altri stati per la ripartizione del fondo “riparazioni turche” firmata a Parigi il 23 novembre 1923, nonché alla convenzione firmata tra l'Italia ed altri stati a Losanna il 24 luglio 1923.

28 agosto 1924, n. 1546, che dà esecuzione alla convenzione stipulata fra l'Italia e gli stati uniti d'America in relazione alle misure antialcooliche adottate dagli stati uniti stessi; convenzione firmata in Washington il 3 luglio 1924 e ratificata in quella città il 22 ottobre successivo.

10 ottobre 1924, n. 1562, per l'aumento di posti di ambasciatore e di ministro plenipotenziario in corrispondenza alle trasformazioni ed istituzioni di regie rappresentanze diplomatiche all'estero.

17 ottobre 1924, n. 1626, che dà esecuzione ai seguenti accordi firmati a Budapest il 27 marzo 1924 e ratificati nella stessa città il 5 dicembre successivo:

1/a accordo sui servizi postali;

2/a accordo sui servizi telegrafici e telefonici;

3/a accordo sulle tariffe adriatiche, con un protocollo di firma.

6 novembre 1924, n. 2368. Messa in esecuzione dell'accordo per la regolazione amichevole di istanze di risarcimenti pendenti presso il tribunale arbitrario misto italo-germanico con annesso protocollo, firmato in Roma, il 20 agosto 1924.

30 dicembre 1924, n. 2182. Provvedimenti legislativi circa facilitazioni doganali e merci importate nel regno e provenienti dalle isole italiane dell'egeo.

10 gennaio 1925, n. 6. Scambio di note tra l'Italia e la Germania intese a regolare in via provvisoria i rapporti doganali fra i due paesi a partire dal giorno 11 gennaio 1925, Roma 10 gennaio 1925.

15 febbraio 1925, n. 285. Messa in esecuzione dell'accordo relativo alle tariffe dirette per i trasporti di merci per ferrovia firmato fra l'Italia e l'Austria il 21 gennaio 1925 in Roma con un protocollo.

22 febbraio 1925, n. 370. Messa in esecuzione dell'accordo italo-germanico per la istituzione del conto relativo all'articolo 297, del trattato di Versaglia con un protocollo.

1 aprile 1925, n. 389. Scambio di note in data 31 marzo 1925 inteso a prorogare con modificazioni il modus vivendi stipulato in data 10 gennaio per regolare in via provvisoria i rapporti doganali fra l'Italia e la Germania.

16 aprile 1925, n. 602. Messa in esecuzione dell'accordo per alcune deroghe temporanee delle disposizioni degli articoli 10 e 12 della convenzione principale del Gottardo del 13 ottobre 1909, Berna 20 maggio 1924.

26 aprile 1925, n. 1027. Messa in esecuzione dell'accordo concernente il traffico per ferrovia fra l'Italia e la Cecoslovacchia, Roma 15 novembre 1924.

3 maggio 1925, n. 840. Messa in esecuzione dell'accordo italo-austriaco per l'attuazione degli arbitrati previsti dal paragrafo 4 penultimo comma dell'allegato alla sezione 4/a della parte decima del trattato di san germano 10 settembre 1919, Roma 11 febbraio 1925.

3 maggio 1925, n. 841. Messa in esecuzione dell'accordo italo-germanico per l'attuazione degli arbitrati previsti al paragrafo 4/a penultimo comma dell'allegato alla sezione4/a della parte decima del trattato di Versaglia del 28 giugno 1919, Roma 14 febbraio 1925.

7 maggio 1925, n. 718. Norme interpretative ed integrative del r. decreto 23 settembre 1923, n. 2655 e del r. decreto-legge 4 settembre 1924, n. 1695, circa l'assistenza degli emigrati nei locali di raccolta.

13 maggio 1925, n. 1053. Autorizzazione della permuta dell'edificio demaniale già sede della regia legazione a Sofia con altro immobile nella stessa città.

23 maggio 1925, n. 921. Rettifiche al r. decreto-legge 30 dicembre 1924, n. 2182, che concede franchigia doganale a merci dodecannesine.

24 maggio 1925, n. 1032. Fissazione del numero dei regi addetti militari, navali ed aeronautici presso le sedi delle rappresentanze diplomatiche.

28 maggio 1925, n. 1155. Messa in esecuzione dell'accordo fra l'Italia e l'Austria firmato a Roma il 13 dicembre 1924 per i crediti di minore importanza.

19 luglio 1925, n. 1482. Accordi di carattere economico finanziario stipulati fra l'Italia e l'Ungheria il 27 marzo 1924 in Budapest.

26 settembre 1925, n. 2074. Esecuzione della convenzione e del regolamento internazionale per la navigazione sul lago maggiore e quello di Lugano, conchiusi entrambi fra l'Italia e la svizzera e sottoscritti in Lugano il 22 ottobre 1923.

23 ottobre 1925, n. 1975. Aggiunta all'art. 88 del r. decreto 11 novembre 1923, n. 2395, relativamente all'applicazione del decreto stesso al personale del Ministero degli affari esteri.

23 ottobre 1925, n. 2006. Disposizioni sul matrimonio dei funzionari diplomatici e consolari.

5 novembre 1925, n. 1985. Creazione dell'istituto nazionale per la propaganda e la cultura a mezzo della cinematografia denominato “l'unione cinematografica educativa l. u. c. e.”.

15 novembre 1925, n. 2046. Provvedimenti per il personale del commissariato generale dell'emigrazione.

15 novembre 1925, n. 2047. Provvedimenti per la dispensa dal servizio del personale del commissariato generale dell'emigrazione.

15 novembre 1925, n. 2048. Concessione per rimborso delle spese di viaggio agli interpreti in servizio nelle sedi di estremo oriente.


Ministero dell'interno

22 giugno 1924, n. 1126, che porta modificazioni al testo unico delle leggi emanate in conseguenza del terremoto del 28 dicembre 1908, approvato con decreto-legge 19 agosto 1917, n. 1399, e successive modificazioni.

8 agosto 1924, n. 1287, che proroga il termine per la revisione degli organici degli enti locali.

8 agosto 1924, n. 1485, concernente la corresponsione per l'anno 1924 ai comuni del mezzogiorno continentale, della Sicilia e della Sardegna del concorso governativo previsto dall'art. 5 della legge 24 marzo 1907, n. 116, limitatamente alla quarta parte del suo ammontare.

19 ottobre 1924, n. 1619, riguardante lo scioglimento del consiglio comunale di Napoli (art. 2).

9 novembre 1924, n. 1958, riguardante provvedimenti a favore dell'amministrazione provinciale di zara e dei comuni della provincia stessa.

28 dicembre 1924, n. 2269, concernente la proroga del termine fissato dal secondo comma dell'art. 90 del r. decreto 30 dicembre 1923, n. 2889, riguardante la riforma degli ordinamenti sanitari.

16 aprile 1925, n. 667, concernente provvedimenti per i segretari comunali dell'alto Adige.

19 aprile 1925, n. 722, circa il passaggio a carico delle provincie delle spese pel mobilio delle prefetture e sottoprefetture nonché degli alloggi dei prefetti e sottoprefetti.

7 maggio 1925, n. 723, circa l'autorizzazione ad indire un concorso per l'ammissione di 150 alunni agli impieghi del gruppo A nell'amministrazione civile dell'interno.

10 maggio 1925, n. 918, col quale vennero estese al personale sanitario alla dipendenza dei comuni o consorzi le disposizioni dell'art. 8 del r. decreto 7 ottobre 1923, n. 2349 circa il computo delle campagne di guerra nelle pensioni.

11 giugno 1925, n. 1082, circa l'autorizzazione all'assunzione in servizio, mediante concorso, di 100 volontari nella carriera dei funzionari di pubblica sicurezza.

25 giugno 1925, n. 1269, che autorizza la cassa di risparmio del banco di Napoli, la cassa nazionale delle assicurazioni sociali e l'istituto di credito per le casse di risparmio italiane a concedere mutui all'ente Volturno colle norme e le condizioni della legge 24 marzo 1921, n. 375, e del relativo regolamento.

2 luglio 1925, n. 1205, circa l'istituzione presso il Ministero dell'interno di un ufficio stenografico e di una direzione dei servizi elettrici.

16 luglio 1925, n. 1328, contenente norme pel ricupero delle somme da rimborsarsi da comuni e da provincie ad altri enti, per spese poste dalla legge a carico di gruppi di essi.

16 luglio 1925, n. 1404, circa un'aggiunta all'art. 3 del r. decreto 5 aprile 1925, n. 441, sui nuovi organici dell'amministrazione della pubblica sicurezza.

16 luglio 1925, n. 1421, concernente il passaggio al Ministero dell'interno dell'ufficio delle sostanze radioattive.

23 luglio 1925, n. 1065, circa la costituzione di un istituto nazionale a favore degli impiegati degli enti locali e dei loro superstiti non aventi diritto a pensione.

29 luglio 1925, n. 1497, con cui sono apportate modificazioni ai regi decreti-legge 14 giugno 1923, n. 1369, e 30 dicembre 1923, n. 3226, concernenti i monti di pietà.

15 agosto 1925, n. 1555, circa il completamento dei quadri degli ufficiali del nuovo corpo degli agenti di pubblica sicurezza.

15 agosto 1925, n. 1575, circa l'assunzione del personale tecnico nel corpo degli agenti di pubblica sicurezza.

15 agosto 1925, n. 1636, relativo alla costituzione e al funzionamento dell'alto commissariato per la città e la provincia di Napoli.

15 agosto 1925, n. 1786, relativo alla nomina dell'alto commissario per la città e la provincia di Napoli.

15 agosto 1925, n. 1832, concernente la istituzione di scuole-convitto professionali per infermiere e di scuole specializzate e di medicina, pubblica igiene, ed assistenza sociale per assistenti sanitarie visitatrici.

11 settembre 1925, n. 1651, relativo alla modificazione della circoscrizione di alcuni comuni della provincia di Forlì.

11 settembre 1925, n. 1715, relativo alla separazione delle frazioni Clana, Iscra e Scalnizza dal comune di Mattuglie e alla loro costituzione in comune autonomo.

11 settembre 1925, n. 1756, concernente modificazioni al r.decreto 30 dicembre 1923, n. 2839, per la riforma della legge comunale e provinciale.

11 settembre 1925, n. 1758, relativo alla proroga del termine di cui all'art. 1 del r. decreto 16 aprile 1925, n. 533, relativo alla revisione degli organici del personale dipendente dagli enti locali.

26 settembre 1925, n. 1674, recante norme circa lo scioglimento delle commissioni amministratrici delle aziende municipalizzate.

18 ottobre 1925, n. 1846, circa l'istituzione di un corpo speciale di polizia per la capitale.

19 ottobre 1925, n. 1783, circa il riconoscimento giuridico dell'ente nazionale di propaganda con sede in Roma ed approvazione dello statuto relativo.

23 ottobre 1925, n. 1853, circa modificazione del r. decreto-legge 6 novembre 1924, n. 2086, relativo al decentramento dell'assistenza ospedaliera esercitata dall'istituto ospedaliero di Milano.

23 ottobre 1925, n. 2043, recante l'inclusione del comune di Turrivalignani nell'elenco dei comuni danneggiati dal terremoto del 13 gennaio 1915, approvato con r. decreto 7 febbraio 1915, n. 72.

15 novembre 1925, n. 2011, relativo all'aggregazione alla provincia di Livorno, di nove comuni della provincia di Pisa e dell'isola di Capraia (Genova) nonché alla istituzione del circondario di piombino.



Ministero delle colonie.

5 aprile 1925, n. 805. Quantitativo massimo dei semi oleosi e dei dischi di palma dum da ammettere annualmente alla importazione nel regno col trattamento di favore stabilito dal r. decreto 23 novembre 1921, n. 1797.

19 aprile 1925, n. 922. Elevazione del mutuo con la cassa depositi e prestiti per la costruzione di ferrovie in Somalia.

11 giugno 1925, n. 1114. Ordinamento organico dell'Oltregiuba.

10 luglio 1925, n. 1389. Aumento della paga e del soprassoldo giornaliero coloniale alle camicie nere delle legioni libiche permanenti durante il primo biennio di ferma.

10 luglio 1925, n. 1550. Trattamento di quiescenza al personale femminile del Ministero delle colonie che cessò dal servizio anteriormente al 1 gennaio 1924.

10 luglio 1925, n. 1551. Assegnazione straordinaria alla Somalia per la organizzazione dei possedimenti settentrionali e autorizzazione alla formazione di reparti di truppa regolare in soprannumero.

30 agosto 1925, n. 1642. Facoltà al Ministero delle colonie di indire un concorso per l'ammissione di volontari nel ruolo amministrativo coloniale.


Ministero della giustizia e degli affari di culto

10 aprile 1924, n. 726. Proroga fino al 30 giugno 1925 dei provvedimenti concernenti il miglioramento economico del clero e la sistemazione finanziaria del fondo per il culto.

23 giugno 1924, n. 1007. Proroga a tutto l'esercizio 1924-25 delle attribuzioni spettanti alle prefetture in materia di contabilità carceraria.

23 giugno 1924, n. 1008. Proroga del termine stabilito dall'art. 1 del r. decreto-legge 20 dicembre 1923, n. 2897, per l'accertamento della conoscenza della lingua italiana da parte dei magistrati e funzionari delle cancellerie e segreterie e uscieri provenienti dalla cessata amministrazione austriaca mantenuti provvisoriamente in servizio.

10 luglio 1924, n. 1162. Disposizioni concernenti i giudici provenienti dagli ascoltanti, praticanti di diritto e candidati di avvocatura nelle nuove provincie.

15 agosto 1924, n. 1284. Deroga alle norme contenute nei regi decreti 30 settembre 1922, n. 1290; 11 novembre 1923, n. 2395, e 8 maggio 1924, n. 843, limitatamente alla assunzione in servizio a titolo di prova dei vincitori nel concorso per 400 posti di volontario nelle cancellerie e segreterie giudiziarie, bandito con decreto ministeriale 9 novembre 1923.

15 agosto 1924, n. 1285. Istituzione nella città di spezia di un circolo ordinario di corte d'assise.

15 agosto 1924, n. 1286. Esecutorietà nelle altre provincie del regno delle sentenze emanate a fiume e viceversa.

15 agosto 1924, n. 1295. Disposizione concernente gli ascoltanti giudiziari delle nuove provincie approvati all'esame speciale per giudice aggiunto.

15 agosto 1924, n. 1296. Proroga di termini riguardanti la sistemazione giuridica dei magistrati delle nuove provincie.

16 ottobre 1924, n. 1666. Trasferimento ai posti vacanti del loro grado nei tribunali e nelle preture dei giudici addetti nelle preture a posti di vicepretore da coprirsi con uditori.

20 ottobre 1924, n. 1621. Disposizioni eccezionali sulla sospensione degli sfratti dalle abitazioni.

23 ottobre 1924, n. 1737. Norme complementari per l'attuazione del nuovo ordinamento degli archivi notarili.

23 ottobre 1924, n. 1761. Proroga del termine per la emanazione del testo organico dell'ordinamento del personale degli ufficiali giudiziari; di quello degli uscieri giudiziari e di quello addetto agli uffici di conciliazione.

6 novembre 1924, n. 1762. Unificazione dei ruoli e sistemazione del personale delle cancellerie e segreterie giudiziarie delle nuove provincie, delle forze ausiliarie e degli uscieri.

28 dicembre 1924, n. 2124. Modificazioni alla circoscrizione notarile.

2 gennaio 1925, n. 5. Estensione al comune di Napoli delle disposizioni circa la sospensione generale degli sfratti dalle abitazioni.

22 febbraio 1925, n. 197. Estensione al comune di Firenze di disposizioni circa la sospensione generale degli sfratti dalle abitazioni.

15 ottobre 1925, n. 1796, circa l'obbligo dell'uso della lingua italiana in tutti gli uffici giudiziari del regno, salve le eccezioni stabilite nei trattati internazionali per la città di fiume.

15 ottobre 1925, n. 1842 che proroga il termine per il richiamo di magistrati ai posti del proprio grado negli uffici giudiziari delle nuove provincie.

15 novembre 1925, n. 2069, circa la facoltà di disdetta dei contratti collettivi di lavoro.

15 novembre 1925, n. 2070, circa la sospensione degli scrutini anticipati dai giudici e sostituti procuratori del re di cui all'art. 116 del testo unico sull'ordinamento giudiziario.

15 novembre 1925, n. 2071, contenente disposizioni eccezionali per la ricostituzione degli atti e documenti distrutti in occasione di terremoti, inondazioni, altre pubbliche calamità o tumulti popolari.


Ministero delle finanze.

30 novembre 1919, n. 2370. Estensione della competenza del comitato pel commercio dei sudditi nemici istituito presso il Ministero dell'industria, commercio e lavoro, anche alle materie d'indole economica, regolate nei trattati di pace.

10 aprile 1921, n. 470. Norme per la devoluzione al demanio dello stato dei beni appartenenti, all'entrata in vigore dei trattati di pace, a sudditi della Germania e dell'antico impero d'Austria.

22 dicembre 1921, n. 1962. Disposizioni per la liquidazione dei beni, diritti e interessi già appartenenti al momento dell'entrata in vigore dei trattati di pace, a sudditi della Germania e dell'antico impero d'Austria devoluti al demanio dello stato in virtù de r. decreto 10 aprile 1921, n. 470.

15 marzo 1923, n. 689. Alienazione dei beni e dei diritti dei sudditi ex-nemici anche in deroga alle vigenti disposizioni.

10 maggio 1923, n. 1118. Soppressione del comitato per la sistemazione dei rapporti economici dipendenti dai trattati di pace ed istituzione di una commissione a cui sarà deferita la decisione inappellabile in via giurisdizionale, di tutte le controversie relative alla liquidazione dei beni già appartenenti a sudditi ex-nemici, che abbiano dato luogo a contestazioni.

23 marzo 1924, n. 382. Istituzione in Trieste di una sezione autonoma dell'ufficio italiano di verifica e compensazione.

29 giugno 1924, n. 1018, concernente maggiori assegnazioni e diminuzioni di stanziamento, per spese varie, allo stato di previsione della spesa del Ministero delle finanze, per l'esercizio finanziario 1923-24.

29 giugno 1924, n. 1019, concernente storno di fondi fra taluni capitoli dello stato di previsione della spesa del Ministero delle poste e dei telegrafi, per l'esercizio finanziario 1923-24.

29 aprile 1926, n. 1020, concernente storno di fondi, in conto residui, per taluni capitoli dello stato di previsione della spesa del Ministero delle poste e dei telegrafi, per l'esercizio finanziario 1923-24.

29 giugno 1924, n. 1022, concernente maggiori assegnazioni, per premi di operosità e di rendimento, allo stato di previsione della spesa del Ministero della marina per l'esercizio finanziario 1923-24.

29 giugno 1924, n. 1023, concernente maggiori assegnazioni e diminuzioni di stanziamento, per spese varie, allo stato di previsione della spesa del Ministero delle colonie, e conseguenti variazioni al bilancio della Somalia italiana, per l'esercizio finanziario 1923-24.

29 giugno 1924, n. 1024, concernente maggiore assegnazione, per saldo di spese residue, nello stato di previsione della spesa del Ministero dell'interno, per l'esercizio finanziario 1923-24.

29 giugno 1924, n. 1026, concernente maggiore assegnazione e diminuzione di stanziamento, per spese varie allo stato di previsione della spesa del Ministero dell'istruzione pubblica, per l'esercizio finanziario 1923-24.

29 giugno 1924, n. 1036, recante norme per la vigilanza delle ragionerie centrali sulla gestione del patrimonio e del bilancio dello stato.

29 giugno 1924, n. 1051, concernente maggiore assegnazione, per spese varie, allo stato di previsione della spesa del Ministero della giustizia, per l'esercizio finanziario 1923-24.

19 luglio 1924, n. 1214, concernente storno di fondi, in conto residui, su taluni capitoli dello stato di previsione della spesa del Ministero della guerra, per l'esercizio finanziario 1924-25.

19 luglio 1924, n. 1223, concernente maggiori assegnazioni allo stato di previsione della spesa del Ministero dell'interno, per l'esercizio finanziario 1924-25, per contributo dello stato al comitato olimpico nazionale italiano.

19 luglio 1924, n. 1224, concernente maggiore assegnazione allo stato di previsione della spesa del Ministero dell'interno, per l'esercizio finanziario 1924-25, per sussidi di pubblica beneficenza.

8 agosto 1924, n. 1323, recante modificazioni ai regi decreti 30 dicembre 1923, n. 2994, e 22 maggio 1924, n. 844, sullo stato giuridico ed il trattamento economico dei salariati statali.

24 agosto 1924, n. 1371, concernente provvedimenti a favore dei vecchi pensionati delle nuove provincie.

28 agosto 1924, n. 1294, concernente aggiunte alla tabella n. 1 (gruppo a) dell'allegato II al r. decreto 11 novembre 1923, n. 2395, sull'ordinamento delle amministrazioni dello stato.

28 agosto 1924, n. 1382, concernente storno di fondi, per spese varie, su taluni capitoli dello stato di previsione della spesa del Ministero delle finanze per l'esercizio finanziario 1924-25.

28 agosto 1924, n. 1389, concernente trasporto di fondi dal bilancio del Ministero delle finanze a quello dell'interno, per l'esercizio finanziario 1924-25, per spese della sotto-commissione del comitato di igiene della società delle nazioni per la lotta contro la malaria.

28 agosto 1924, n. 1390, concernente storno di fondi, in conto residui, su taluni capitoli dello stato di previsione della spesa del Ministero della marina per l'esercizio finanziario 1924-25.

28 agosto 1924, n. 1391, concernente maggiori assegnazioni allo stato di previsione della spesa del Ministero dell'istruzione pubblica per l'esercizio finanziario 1924-25 per spese di costruzione del nuovo edificio della biblioteca centrale nazionale di Firenze.

28 agosto 1924, n. 1392, concernente maggiori assegnazioni allo stato di previsione della spesa del Ministero dell'interno, per l'esercizio finanziario 1924-25, per spese del servizio copia.

28 agosto 1924, n. 1414, concernente maggiore assegnazione allo stato di previsione della spesa del Ministero della giustizia, per l'esercizio finanziario 1924-25, per spese di estradizione di malfattori in territorio estero.

25 settembre 1924, n. 1542, concernente maggiori assegnazioni e diminuzioni di stanziamento, per spese varie, allo stato di previsione della spesa del Ministero della giustizia, per l'esercizio finanziario 1924-25.

25 settembre 1924, n. 1544, concernente maggiori assegnazioni e diminuzioni di stanziamento, per spese varie, allo stato di previsione della spesa del Ministero dell'economia nazionale per l'esercizio finanziario 1924-25.

25 settembre 1924, n. 1551, concernente la estensione a favore del personale degli aiutanti tecnici del bonificamento agrario del normale trattamento di riposo.

25 settembre 1924, n. 1552, concernente storno di fondi su taluni capitoli dello stato di previsione della spesa del Ministero dei lavori pubblici per l'esercizio finanziario 1924-25.

25 settembre 1924, n. 1554, concernente storno di fondi su taluni capitoli dello stato di previsione della spesa del Ministero delle comunicazioni, per l'esercizio finanziario 1924-25.

25 settembre 1924, n. 1555, concernente maggiori assegnazioni e diminuzioni di stanziamento, per spese varie, allo stato di previsione della spesa del Ministero delle finanze e diminuzione di stanziamento in quello dell'interno, per l'esercizio finanziario 1924-25.

25 settembre 1924, n. 1557, concernente maggiori assegnazioni e diminuzioni di stanziamento, per spese varie, allo stato di previsione della spesa del Ministero dell'interno per l'esercizio finanziario 1924-25.

25 settembre 1924, n. 1581, concernente storno di fondi su taluni capitoli dello stato di previsione della spesa del Ministero della istruzione pubblica per l'esercizio finanziario 1924-25.

25 settembre 1924, n. 1582, concernente maggiori assegnazioni e diminuzioni di stanziamento, per spese varie, allo stato di previsione della spesa del Ministero dell'istruzione pubblica per l'esercizio finanziario 1924-25.

12 ottobre 1924, n. 1579, concernente l'assegnazione di l.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
62492 362053
Annesso BTabella B



esercizio finanziario 1924-25

prelevamenti dal fondo di riserva per le spese impreviste.

28 dicembre 1924, n. 2265.

28 dicembre 1924, n. 2266.

4 gennaio 1925, n. 30.

4 gennaio 1925, n. 49.

11 gennaio 1925, n. 66.

15 gennaio 1925, n. 144.

25 gennaio 1925, n. 145.

19 febbraio 1925, n. 281.

19 febbraio 1925, n. 303.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Provvidenze
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Agricoltura e Foreste
  • Finanza pubblica
  • Difesa suolo

Toscana: contributi per interventi di prevenzione del dissesto idrogeologico

Dalla Regione Toscana 5 milioni di euro destinati al sostegno di investimenti in azioni di prevenzione volte a ridurre le conseguenze di probabili calamità naturali, avversità atmosferiche ed eventi catastrofici. Il contributo concedibile è pari all'80% della spesa prevista a progetto per le aziende agricole e del 100% per gli enti pubblici o progetti collettivi. L’importo massimo di contributo erogabile è pari a 400 mila euro.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze

Emilia Romagna: contributi per interventi sulle strutture di ricovero per animali

La Regione Emilia Romagna ha approvato un bando da 900 mila euro per la concessione di contributi ai Comuni per la costruzione di nuovi canili e gattili e la sistemazione di quelli già esistenti. Agli interventi ammessi al finanziamento verrà riconosciuto il contributo del 50% del costo complessivo dell’intervento, salvo diversa richiesta del Comune proponente.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Marchi, brevetti e proprietà industriale

Agevolazioni alle imprese per la valorizzazione economica dei brevetti

Il contributo è finalizzato all'acquisto di servizi specialistici da parte delle micro, piccole e medie imprese per sostenere la loro capacità innovativa e competitiva, attraverso la valorizzazione e lo sfruttamento economico dei brevetti sul mercato nazionale e internazionale. Dotazione finanziaria complessiva di 21,8 milioni di euro.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico
  • Imprese

Lazio: fondo rotativo piccolo credito e contributi per l'efficienza energetica delle imprese

Dalla Regione Lazio un'opportunità per le PMI che vogliono investire per ridurre i consumi energetici e le emissioni di gas climalteranti, compresa l’installazione di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile per la sola finalità dell'autoconsumo. Si tratta della sezione III del Fondo rotativo per il piccolo credito che ha lo scopo dii fornire risposte rapide alle Micro, Piccole e Medie imprese (MPMI) con esigenze finanziarie di minore importo, minimizzando costi e tempi e semplificando le procedure d'istruttoria e di erogazione. L’importo a disposizione della misura ammonta a 9,6 milioni di euro.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Agriturismo
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Provvidenze

Emilia Romagna: 7 mln per agriturismi e fattorie didattiche

Contributi in conto capitale per la creazione e lo sviluppo di agriturismi e fattorie didattiche. Le risorse a disposizione dell’Avviso ammontano a 7.144.216,00 euro e possono beneficiarne gli imprenditori agricoli, singoli o associati, che rientrino nella definizione di micro e piccola impresa. La misura sostiene: la ristrutturazione e l’ampliamento di fabbricati rurali, la qualificazione di spazi aperti di aziende agricole esistenti e l’acquisto di attrezzature da destinare all'attività agrituristica e/o di fattoria didattica. La percentuale di contributo varia in relazione alle diverse zone di aree rurali.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali
  • Norme tecniche

Ecodesign apparecchi di refrigerazione con funzione di vendita diretta

  • Norme tecniche
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali

Ecodesign display elettronici

  • Macchine e prodotti industriali
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Norme tecniche
  • Energia e risparmio energetico

Ecodesign sorgenti luminose e unità di alimentazione separate

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali
  • Norme tecniche

Ecodesign apparecchi di refrigerazione

  • Norme tecniche
  • Macchine e prodotti industriali
  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico

Obblighi di etichettatura energetica degli apparecchi di refrigerazione con funzione di vendita diretta